Call of Duty Infinite Warfare trailer gameplay

Call of Duty: Infinite Warfare

PC PS4 Xbox One

Call of Duty: Infinite Warfare – Anteprima

Ancora una volta Call of Duty: Infinite Warfare si è mostrato in forma di hands off, ed è comunque riuscito a strappare un piccolo moto di sorpresa. Niente di incredibile, alla fine il gameplay è quello sostanzialmente classico che abbiamo avuto modo di descrivere qui, ma la prima missione che ci è stata mostrata conteneva spunti fantascientifici ancora più marcati di quelli mostrati a Los Angeles. Il nostro manipolo di soldati era infatti diretto su un asteroide non troppo distante dal sole (decine di milioni di chilometri, comunque pochi rispetto alla dimensione del sistema solare), dopo che un disastro non meglio precisato ha provocato l’avvicinamento alla stella e la continua rotazione del corpo celeste, insieme alla velocissima distruzione della base terrestre ivi collocata.

ATTACCO SOLARE… ENERGIA!!!

In questo senso, è meglio non ricercare eccessivi appigli di verosimiglianza: come insegna la cosmologia spicciola, o anche film di fantascienza come Sunshine, una simile vicinanza non permetterebbe a nessuna tecnologia verosimilmente futuribile anche solo di avvicinarsi all’obiettivo, ma ciò non ha impedito alla missione di risultare spettacolare e particolarmente evocativa, con piccoli riferimenti ad alcuni capisaldi della fantascienza cinematografica.

Call of Duty Infinite Warfare immagine PC PS4 Xbox One 03

il gameplay è quello sostanzialmente classico

In questo caso, direi opportunamente, di extraterrestri non se ne vede neanche l’ombra: al contrario, dopo diversi e rocamboleschi passaggi tra la superficie e le strutture dell’asteroide, i nostri eroi finiscono nella sala dove sono alloggiati gli androidi da combattimento, e (senza grande sorpresa, per la verità) sono costretti a confrontarsi con la pericolosa riattivazione dei robot. Esattamente in questo punto si è concluso il fluire continuo dell’azione, seguito da un montaggio che ha mostrato altri piccoli stralci di sparatorie e fughe disperate fino, ovviamente, alla scritta di highlight sull’uscita del gioco, il prossimo 4 novembre.

L’attenzione si è poi spostata su un nuovo video dimostrativo della remastered di Modern Warfare, in particolare sulla missione in medio-oriente che si conclude con l’esplosione di un’atomica e la conseguente onda d’urto che investe l’elicottero dei militari americani. Il discorso è esattamente lo stesso di un paio di mesi fa: la rivitalizzazione tecnica del gioco del 2007 risulta sostanzialmente riuscita, pur nel contesto di un motore grafico che non si è poi evoluto in modo così straordinario, ma allo stesso tempo ci chiediamo il perché della scelta di dare alle due sezioni di gameplay, oltretutto non giocabili, esattamente lo stesso peso. Farlo una volta poteva avere un minimo di significato, per onorare uno degli FPS di maggior successo nella storia dei videogiochi, ma ripetere la stessa strategia a Colonia ci è sembrato quasi un atto di scarsa fiducia nei confronti di Infinite Warfare, oltre che una scelta comunicativa maledettamente ridondante.

ZOMBIE BALLERINI, TRECCE DORATE E SIMILI AMENITÀ

L’evento dedicato a Call of Duty: Infinite Warfare si è concluso con il reveal trailer della nuova modalità zombie, anche questa visionabile qui. L’approccio è apertamente demenziale, con quattro personaggi coloratissimi e fuori dalle righe, un vasto Luna Park a tema spaziale e, addirittura, non morti che si esibiscono in balli di breakdance, sfoggiando abiti altrettanto sgargianti.

Call of Duty Infinite Warfare immagine PC PS4 Xbox One 04

la missione mostrata conteniene spunti fantascientifici marcati

A qualcuno la modalità piacerà senz’altro, specie ai giocatori alla ricerca di una mattanza zombesca leggera e disimpegnata, ma è anche vero che l’introduzione del nuovo Call of Duty non inventa assolutamente nulla, e anzi butta decisamente in caciara uno schema di gioco che, lo ricordiamo, non è stato inventato da Infinity Ward ma da Treyarch, prima in Call of Duty: World At War e poi in Black Ops. Troppe perplessità, insomma, proprio quando la concorrenza di EA sembra avere le carte in regole per rientrare in gara. Staremo a vedere.

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata