Shadow Warrior 2 trailer lancio

Shadow Warrior 2

PC PS4 Xbox One

Shadow Warrior 2 – Provato

Tornare nei panni del super ninja moderno Lo Wang è più che un piacere: Shadow Warrior 2, il seguito del titolo del 2013 realizzato da Flying Wild Hog e pubblicato da Devolver, è un concentrato di “ignoranza”, adrenalina e ultraviolenza più uniche che rare. Un vero e proprio festino di sangue, un percorso attraverso membra e interiora di demone da attraversare col sorriso sulle labbra e la katana stretta in mano, alla ricerca di loot sempre più pregiati.


Nonostante questa non sia la prima volta che abbiamo modo di provare il titolo, è sempre delizioso avere la possibilità di partecipare a questa giostra. Questa volta, insieme al sottoscritto, è intervenuto un sanguinario Talarico, che mi ha affiancato in un grandguignolesco co-op.

UNA KATANA È PER SEMPRE

Io e Stefano abbiamo avuto modo di provare la modalità in multiplayer locale e testare un pochino il funzionamento del titolo che, rispetto alle nostre prove precedenti, ci è sembrato ulteriormente limato. Una volta esplorato l’hub centrale del gioco, dove il negozio ci permette di rifornirci come si deve, siamo partiti alla ricerca di un po’ di sangue demoniaco. La nostra missione consisteva proprio nell’estrarre -senza troppa delicatezza- delle risorse dai corpi dei nemici. Prima dell’imminente mattanza abbiamo avuto modo di controllare l’arsenale a disposizione: da questo punto di vista Shadow Warrior 2 eccelle per le possibilità di personalizzazione dell’inventario e per la vasta gamma di strumenti di morte a disposizione, che sono di ben diciassette tipi. Il sistema di equipaggiamento a “gemme”, inoltre, permette di cambiare radicalmente le caratteristiche degli oggetti, trasformandole con decine se non centinaia di combinazioni possibili.

Shadow Warrior 2 immagine PC PS4 Xbox One 05

Shadow Warrior 2 è un concentrato di “ignoranza”, adrenalina e ultraviolenza

Nella nostra prova abbiamo giocato con un fucile in grado di incendiare i nemici, un paio di uzi intrisi del potere del ghiaccio e una katana in grado di sparare lame soniche tanto belle quanto letali. Ma le possibilità dietro al sistema ci hanno comunque permesso di giocare con i drop trovati, mutando una quasi innocua semiautomatica in una coppia di spietate pistole magiche. Da questo punto di vista, le possibilità offerte al giocatore e la cura riposta nella rappresentazione dei dettagli estetici sull’arma sono sicuramente due dei punti di forza del lavoro di Flying Wild Hog.

OGNI VOLTA UNA NUOVA AVVENTURA

Il sistema di creazione dei livelli si basa su un algoritmo casuale che mescola, di volta in volta, le possibili combinazioni creando stage sempre nuovi e divertenti. Nel momento in cui il giocatore viene catapultato nella missione, non è solo l’ambiente a essere pescato e generato da una rosa di possibili costruzioni, ma anche tutto ciò che riguarda la dislocazione degli obiettivi, dei nemici, e dei loot. In pratica, potenzialmente, non esistono livelli uguali.

Shadow Warrior 2 immagine PC PS4 Xbox One 02

Il sistema di creazione dei livelli si basa su un algoritmo casuale

Come nel capitolo precedente, un’attenzione particolare è destinata al combattimento all’arma bianca e, proprio per questo, la katana si conferma una delle armi più versatili del lotto, grazie a un sistema che prevede parate, schivate e perfino diversi attacchi speciali basati sui diversi angoli di spostamento. Proprio questo amore incondizionato per le lame ha portato gli sviluppatori a mescolare la spada ad altre armi, “contaminandola” e creando ibridi eccezionali come nel caso dell’incestuosa unione tra una katana e una motosega, che ho avuto modo di utilizzare. Davvero goduriosa e resa ancora più divertente dalla possibilità di smembrare i demoni che caricavano a testa bassa, immergendomi nel loro lurido sangue.

Interessante, infine, il sistema che ruota attorno al multiplayer e che adatta la difficoltà della partita al numero di giocatori che stanno affrontando l’avventura, modificando il quantitativo dei nemici e il loro livello. L’esplorazione, inoltre, ha beneficiato di una maggiore ariosità degli ambienti, sviluppandosi maggiormente in verticale e lasciando al giocatore una certa libertà che esula dalla linearità del primo capitolo.

Shadow Warrior 2 immagine PC PS4 Xbox One 03

Shadow Warrior 2 eccelle per le possibilità di personalizzazione dell’inventario e per la vasta gamma di strumenti di morte

La pura frenesia che pompa adrenalina nel cuore del giocatore rende Shadow Warrior 2 un titolo imperdibile per ogni amante degli sparatutto arcade. Siamo di fronte al paradiso per tutti quei giocatori che preferiscono non porsi problemi relativi al come approcciare il nemico, perché qui c’è solo un modo giusto: massacrare tutto ciò che ci si trova davanti. Allo stesso tempo, la profondità del sistema di equipaggiamento rappresenta perfettamente l’amore per il dettaglio di una produzione che non lascia niente al caso. Con la voglia di affettare il mondo e di sperimentare tutte le combinazioni possibili di un inventario sconfinato, l’appuntamento con il letale Lo Wang è previsto per ottobre su tutte le piattaforme.

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata