Destiny Rise of Iron immagine PS4 Xbox One 01

Destiny

PS4 Xbox One

Destiny: I Signori del Ferro – Provato

Destiny: I Signori del Ferro, la nuova espansione del gioco di Bungie e Activision, ha fatto il suo esordio alla gamescom di Colonia, con una mappa del Crogiolo nella nuova modalità Supremazia e un Assalto PvE ambientato nella Vecchia Russia. Per la verità, pur essendomi divertito, su questa parte della presentazione non c’è moltissimo da dire, se non che le regole della nuova opzione multiplayer corrispondono esattamente a una versione sci-fi di Uccisione Confermata, con sfere colorate al posto delle piastrine, e che per la prima volta è stata inserita una serie di opzioni per le partite private, con la possibilità di scegliere mappa, modalità, tempo limite, punteggio e, talvolta, altri dettagli più specifici come l’ora del giorno o lo spawn dei piccoli veicoli degli Astore. Sull’evocativa missione co-op, invece, così come su tanti altri dettagli dell’espansione, sono arrivate maggiori informazioni nella nostra chiacchierata con uno degli sviluppatori di Bungie, oltre che nel live-stream dedicato a Destiny in quel di Colonia.

Destiny Rise of Iron immagine PS4 Xbox One 03

Per la prima volta, è stata inserita una serie di opzioni per le partite private

In termini di background, come indica lo stesso titolo, le missioni della storia approfondiscono la lore intono allo Stendardo di Ferro, con particolare riferimento a Lord Saladin e al suo tentativo di redimere gli illustri antenati. Nelle nuove cinque missioni della storia verremo inizialmente a sapere di SIVA, un antico potere tecnologico che i Caduti della Casata dei DIavoli rinvengono e iniziano a utilizzare per fortificarsi, diventando – nel merito del gioco – i nuovi e principali nemici de I Signori del Ferro. In particolare, come abbiamo iniziato a vedere nella missione giocabile di Colonia, i nostri Guardiani dovranno difendere le basi e le fortezze terrestri dall’assalto degli implacabili e parzialmente inediti avversari.

DESTINY FOREVER

Oltre alle missioni PvE e all’Assalto che abbiamo potuto provare con mano – fra container industriali, fatali abissi e l’epico scontro finale con un Capitano Caduto e un Orco incatenato – I Signori del Ferro arriverà corredato da tre nuove mappe per il Crogiolo, ovvero Last Exit, Floating Gardens e Skyline, disponibili su tutte le piattaforme, e di una mappa esclusiva per PS4, chiamata Icarus.

Destiny Rise of Iron immagine PS4 Xbox One 02

Destiny su PC? Bungie si è dimostrata possibilista

Nella prova con mano abbiamo testato Floating Gardens, mappa venusiana dalla forma simmetrica, articolata su tre percorsi principali, in cui peraltro sono stato massacrato un numero vergognoso di volte; è andata molto meglio su Icarus, mappa sospesa su un abisso che corrisponde a uno dei level design più classici per la componente competitiva di Destiny, con diversi spazi-arena connessi da una serie di stretti corridoi, e uno stile di combattimento ravvicinato a farla da padrone.

Infine, essendo arrivato su Destiny relativamente tardi, e come giocatore sostanzialmente solitario, ho chiesto allo sviluppatore di Bungie se fosse previsto qualche cambiamento per il sistema di matchmaking delle incursioni(il titolo di quella nuova è Wrath of the Machine), come saprete bisognoso di amici in lista con cui condividere il divertimento: la risposta è stata un secco “no” per le solite ragioni, ovvero per il grande affiatamento di cui la squadra ha bisogno, e da quel che mi è stato detto le cose non sono destinate a cambiare in futuro.

Ho poi domandato se l’arrivo di Destiny su PC sia stato in qualche modo programmato, cosa su cui Bungie si è dimostrata molto più possibilista, e se lo studio avesse intenzione di espandere il gioco per sempre: temevo una risposta ironica, o anche scocciata, e invece mi è stato risposto seriamente di sì.

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata