Captain Fantastic – Recensione

Potremmo riassumere Captain Fantastic con “non tutti sono Wes Anderson”. Viggo Mortensen, l’eterno Aragorn de Il Signore degli Anelli, è presente in sala e si augura che i presenti si innamorino del film e dei giovani attori. A fine proiezione scroscio di applausi, tranne i miei.

Ben Cash (Viggo Mortensen) è un padre atipico, anticonvenzionale: scappato dalla civiltà, ha costruito serre, piantagioni e capanne nella foresta, dove vive assieme ai suoi sei figli, in attesa del ritorno della moglie malata che si trova in ospedale. Purtroppo la morte della consorte sconvolge la famiglia; il suocero, che attribuisce la colpa della morte a Ben, gli vieta di venire al funerale. Il gruppo ignora l’avvertimento e parte dunque alla volta del New Mexico per assistere alla cremazione della donna.

Captain Fantastic immagine Cinema 05Il concept del film è abbastanza chiaro e il suo messaggio trasparente: Captain Fantastic è un classico film à la Wes Anderson, con personaggi che vivono nel loro piccolo mondo, credendolo universale; il loro rapporto con il mondo civilizzato sarà teatro di gag e ragionamenti sul “potere dei potenti” e sugli oppressori.

Captain Fantastic crolla negli ultimi minuti, dove l’affiorare del conformismo rende vano quanto narrato

Ben guida il gruppo di giovani ragazzi, più vicini ai Bimbi Sperduti di Peter Pan che all’unicità della famiglia Addams, in un simpatico road movie dove ogni situazione è un momento, brillante e riuscito, per tratteggiare i contorni di una famiglia veramente speciale. La pellicola, a dirla tutta, è decisamente più vicina ai canoni dei film indipendenti e/o hipster, che al cinema commerciale.

Captain Fantastic immagine Cinema 01Purtroppo, il film viaggia su buoni binari per quasi tutta la durata, per poi crollare inesorabilmente negli ultimi minuti, dove una morale tira l’altra e tutto l’anticonformismo che aveva distinto il film si annulla, rendendo vano quanto narrato. In pratica la carota che ha fatto muovere l’asino viene infine mangiata, restituendoci la più banale delle morali e tradendo le aspettative iniziali.

Il finale de Captain Fantastic non porta a una bocciatura totale, ma va sottolineato come certe scelte facili, più di produzione (necessità di vendere il prodotto al maggior numero di persone possibile) che di narrazione, hanno rovinato un film di base interessante e brillante nella struttura. Captain Fantastic uscirà nelle sale italiane il 15 dicembre 2016.

VOTO 6.5

Captain Fantastic immagine Cinema locandinaGenere: Drammatico, commedia
Publisher: Good Films
Regia: Matt Ross
Colonna Sonora: Alex Somers
Intepreti: Viggo Mortensen, Steve Zahn, Frank Langella, Kathryn Hahn, George MacKay
Durata: 118 minuti

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata