I telefoni diventano impermeabili. E noi?

smartphone telefono impermeabili samsung

Settimana scorsa, nel corso della presentazione del Samsung S7 (e relativo fratello maggiore Edge), tra le tante cose che sono state dette, tra una partita a Real Racing 3 e una prova delle capacità ludiche dei nuovi telefoni, un particolare mi era sfuggito.

L’idea di poter usare il telefono ovunque esercita un suo fascino

O meglio, l’avevo recepito, ma ho avuto modo di rimuginarci su solo nei giorni successivi. Parlo della impermeabilità e resistenza a fango e polvere secondo i rigorosi standard IP68 che, secondo varie fonti, significa protezione totale contro polvere, sabbia e corpi di piccole dimensioni, e protezione da immersione (pioggia, spruzzi e immersione accidentale). Secondo quanto specifica la stessa Samsung, l’S7 può “resistere all’acqua per un massimo di 30 minuti, o immerso fino a un metro e mezzo di profondità”. Che insomma, vuol dire che non ve lo potete portare appresso in un’immersione, ma è comunque un buon risultato, anche in considerazione del fatto che il valore si applica “as is”, senza tappi esterni da inserire nelle porte del telefono.

smartphone telefono impermeabili samsung

Non è una novità in senso assoluto, ovviamente, ma è un passo avanti importante, l’ulteriore miglioramento di una tecnologia già esistente da qualche tempo. Lì per lì, da buon appassionato di tecnologia quale sono, la notizia mi ha ovviamente entusiasmato. L’idea di poter usare il telefono sempre, sotto la pioggia, accanto al lavandino mentre cucini o ti lavi, o addirittura sotto la doccia, in spiaggia, senza doversi preoccupare di schizzi d’acqua o dei granelli di sabbia (per non parlare del rischio di farlo cadere nel water, e alzi la mano chi non conosce almeno una persona a cui è successo), ha esercitato su di me un immediato fascino.

Gli unici spazi di libertà rimasti sembrano essere quelli imposti dai limiti tecnici

Ma è davvero una notizia per cui val la pena entusiasmarsi? Più ci penso, più mi convinco che la risposta sia negativa. Perché vedo continuamente ridursi, giorno dopo giorno, gli spazi di libertà che ci possiamo prendere dagli smartphone e dalla tecnologia, spazi di libertà imposti da limiti tecnici, ormai gli unici che funzionano ancora. Prima che mi fraintendiate, non prendetemi per retrogrado: uso felicemente il mio telefono in continuazione, così come tablet ecc. ecc. Però mi rendo anche conto, in maniera molto serena, che in molte occasioni è la tecnologia a guidarmi, a rubare la mia attenzione e il mio tempo, e non il contrario, come invece dovrebbe essere. È vero che basta un po’ di forza di volontà per decidere come e quanto la tecnologia deve far parte della nostra vita. Ma non sempre è possibile, e soprattutto non sempre è facile.

smartphone telefono impermeabili samsung

Mi spaventa un po’ l’idea di veder cadere, progressivamente, le barriere ambientali che, volente o nolente, garantivano un po’ di libertà e di sana solitudine dal mondo “always on” in cui viviamo. Ma davvero non puoi goderti la spiaggia una mattina, senza portarti dietro il telefono? Davvero non puoi aspettare di tornare a casa dalla tua sessione di corsa nel fango per controllare i progressi sullo smartphone? Davvero non puoi aspettare di aver finito la doccia per rispondere a un messaggio su Whatsapp? Davvero non puoi rinunciare a quella telefonata importantissima, o anche solo rinviarla di qualche minuto cercando un riparo dalla pioggia, o usare la mano per – che so – impugnare un ombrello, senza rischiare di buscarti un malanno?

Ma del resto, solo qualche anno fa ci dicevamo che potevamo rinunciare a telefonare in metropolitana, mentre eravamo sottoterra. Fin quando non è stato possibile farlo. È ancora possibile rinunciarvi, ovviamente. Ma non lo facciamo.

Condividi con gli amici










Inviare

Rispondi

  1. Voi ci scherzate, ma a me l'idea di uno smartphone da indossare quando piove mi garba parecchio. :trollface:
    Sempavor
    Voi ci scherzate, ma a me l'idea di uno smartphone da indossare quando piove mi garba parecchio. :trollface:
    dai, che con l'S8 ci andremo vicini :bua:

Password dimenticata