(dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo? - Pagina 17
Pagina 17 di 104 PrimaPrima ... 71516171819 27 67 ... UltimaUltima
Risultati da 321 a 340 di 2064

Discussione: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

  1. #321
    Since 2002 L'avatar di alberace
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.617

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?



  2. #322
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.254

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Quindi secondo voi chi vincera'?

    Tutti i media danno i "remain" come vincenti.

    Gli inglesi del forum che dicono?
    In nome dell'Equilibrium...

  3. #323
    Senior Member L'avatar di Daniel_san
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Londra
    Messaggi
    271

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Quindi secondo voi chi vincera'?

    Tutti i media danno i "remain" come vincenti.

    Gli inglesi del forum che dicono?
    Non ne ho idea, sinceramente. Le persone con cui parlo io abitualmente sono quasi tutte pro-Remain, ma sto a Londra, che non e' necessariamente un posto rappresentativo del resto del paese.

  4. #324
    Senior Member L'avatar di Det. Bullock
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Lipari, Isole Eolie, dimora di Eolo il Signore dei venti.
    Messaggi
    1.698

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Evitando quegli scemi dei complottisti che credono ai rettiliani, io intendevo quelli che ci credono a livello ideologico a quelle idee lì. Da molti attivisti no borders, che sono a favore dell'eliminazione delle barriere nazionali, ai "cittadini del mondo" che sono ostili al concetto di nazionalità, passando per quelli che sono a favore di una maggiore governance globale (diversi politici, economisti, ecc) di cui la UE è il primo grande esperimento. Infatti nella loro testa la UE dovrebbe allargarsi sempre di più, sia a est che nel medio-oriente includendo Turchia, Israele, ecc, venendo poi affiancata in futuro dall'Unione Mediterranea. Da altre parti del mondo altri parlano di Unione Africana, altri trattati, bla, bla, bla.
    Il principio è un conto, la realtà è un'altra (con quello che fa Erdogan la Turchia mi sa che si dovrà aspettare parecchio ) però vorrei che ci si andasse il più vicino possibile.
    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Ma lo sai quanto è salito il prezzo del bario per fare le scie chimiche!
    Tzé, che complotto mondiale di merda, suvvia, cavolo, dove li spendono i soldi?
    Non ci credo che i completi neri degli agenti costino così tanto.
    Ultima modifica di Det. Bullock; 21-06-16 alle 19:49
    "I pity the poor shades confined to the euclidean prison that is sanity." - Grant Morrison
    "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor
    La configurazione del mio PC.

  5. #325
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.254

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Det. Bullock Visualizza Messaggio
    Il principio è un conto, la realtà è un'altra (con quello che fa Erdogan la Turchia mi sa che si dovrà aspettare parecchio ) però vorrei che ci si andasse il più vicino possibile.
    Io invece sono per l'esatto contrario. Per svariati motivi:

    - pericolo elitario al cubo

    - le attuali classi dirigenti fautrici della globalizzazione hanno dimostrato di essere un branco di psicopatici, criminali o incompetenti

    - la ricchezza delle diversità è meglio di un mischione culturale non sense (che fra l'altro sociologicamente non funziona)
    In nome dell'Equilibrium...

  6. #326
    Senior Member L'avatar di Det. Bullock
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Lipari, Isole Eolie, dimora di Eolo il Signore dei venti.
    Messaggi
    1.698

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Io invece sono per l'esatto contrario. Per svariati motivi:

    - pericolo elitario al cubo

    - le attuali classi dirigenti fautrici della globalizzazione hanno dimostrato di essere un branco di psicopatici, criminali o incompetenti

    - la ricchezza delle diversità è meglio di un mischione culturale non sense (che fra l'altro sociologicamente non funziona)
    Bah, le classi ricche psicopatiche sono una costante nella storia, nulla di nuovo.

    Che i mischioni funzionino o meno c'è da arguire parecchio, tecnicamente parlando con tutti i suoi difetti sia gli USA che la Svizzera sono un "mischione" (c'è tanta gente lì che sa solo la lingua del proprio cantone, anche tra i giovani, ma sfaceli non ce ne sono) e tutti i nostri stati nazionali sono iniziati come tali (e alcuni si può arguire lo siano tuttora).
    "I pity the poor shades confined to the euclidean prison that is sanity." - Grant Morrison
    "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor
    La configurazione del mio PC.

  7. #327
    Senior Member L'avatar di Marlborough's
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Brescia
    Messaggi
    2.019

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da battlerossi Visualizza Messaggio
    A me l'omicidio ad orologeria invece ha inquietato assai
    Alzi la mano chi ci vede dietro un briciolino di manina pro-UE...





    ...( ).



    P.S.: No vabbè, illazioni fantasiose a parte(), vorrei vedere, un giorno, in almeno un'occasione che sia una, un referendum/elezione/sagra di paese pronunciarsi nettamente contro le solite posizioni filo-UE.
    -possibilmente non nelle solite ridotte nazistoidi dell'Est Europa -
    Tanto per capire se ci sono ancora tracce di pensiero indipendente.

  8. #328
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.254

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Det. Bullock Visualizza Messaggio
    Bah, le classi ricche psicopatiche sono una costante nella storia, nulla di nuovo.
    Certo. Ma preferisco avere una classe dirigente che conosca un minimo il territorio, che abbia un legame con la propria comunità, anche solo a livello culturale, piuttosto che oscuri burocrati distanti anni luce da dove vivo.
    Come può per esempio un burocrate finlandese capire certe realtà del meridione? Che legame ha con esse? Se va bene, si legge due rapporti di quart'ordine e bon.
    Più la catena di comando si allunga e più le decisioni sono distante e uniformate, danneggiando la diversità culturale dei singoli luoghi.

    Prendiamo anche solo un ipotetico presidente UE eletto dai cittadini. Già solo per la babele culturale e linguistica ci sarà da ridere. Almeno negli Usa hanno un'unica lingua e un'identità culturale di fondo che li tiene uniti (anche se questa cosa sta venendo minata ora).

    Fra l'altro, cosa che si dimenticano tutti, la potenza e la ricchezza culturale dell'Europa (nei suoi momenti migliori) è derivata proprio grazie alle diversità presenti in esse e alla variabilità delle sue culture. Non dalla presenza di un super impero uniformato.

    Che i mischioni funzionino o meno c'è da arguire parecchio, tecnicamente parlando con tutti i suoi difetti sia gli USA che la Svizzera sono un "mischione" (c'è tanta gente lì che sa solo la lingua del proprio cantone, anche tra i giovani, ma sfaceli non ce ne sono) e tutti i nostri stati nazionali sono iniziati come tali (e alcuni si può arguire lo siano tuttora).
    Si, ma è la magnitudo e le tempistiche a fare la differenza. Un conto sono gli scambi e i flussi culturali che avvengono in secoli, un'altra cosa in pochi anni o decenni. E un conto è la quantità: se i flussi sono regolati e pochi sono gestibili. Se diventano di massa e rapidi, scoppiano tensioni sociali a non finire.

    Io sono assolutamente a favore degli scambi culturali perchè sono una ricchezza e aiutano a tenere aperta e dinamica la società. Ma allo stesso tempo il fenomeno va gestito e assimilato in modo lento e ragionato.
    Non con l'ingresso caotico di milioni di persone e decisioni elitarie prese per favorire tizio e caio.
    In nome dell'Equilibrium...

  9. #329
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.254

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Marlborough's Visualizza Messaggio
    P.S.: No vabbè, illazioni fantasiose a parte(), vorrei vedere, un giorno, in almeno un'occasione che sia una, un referendum/elezione/sagra di paese pronunciarsi nettamente contro le solite posizioni filo-UE.
    -possibilmente non nelle solite ridotte nazistoidi dell'Est Europa -
    Tanto per capire se ci sono ancora tracce di pensiero indipendente.
    C'è stato:

    Francia: http://www.corriere.it/Primo_Piano/E...io/29/no.shtml

    Olanda: http://www.repubblica.it/2005/f/sezi.../risurefe.html

    Poi i burocrati si son dati da fare, cambiando qualcosina per arrivare ad un trattato simile.

    Ed infatti Sarkozy anni dopo ha fatto il furbo, dato che di danni non aveva fatti abbastanza, approvando il Trattato di Lisbona nel 2008
    In nome dell'Equilibrium...

  10. #330
    Senior Member L'avatar di Marlborough's
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Brescia
    Messaggi
    2.019

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    C'è stato:

    Francia: http://www.corriere.it/Primo_Piano/E...io/29/no.shtml

    Olanda: http://www.repubblica.it/2005/f/sezi.../risurefe.html

    Poi i burocrati si son dati da fare, cambiando qualcosina per arrivare ad un trattato simile.

    Ed infatti Sarkozy anni dopo ha fatto il furbo, dato che di danni non aveva fatti abbastanza, approvando il Trattato di Lisbona nel 2008
    Si, ad essere onesto ricordavo ci fosse stato qualcosa del genere in tempi non recentissimi(in Francia c'era ancora Chirac )
    E ricordavo anche di "aggiustamenti" successivi...

  11. #331
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    267

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Quindi secondo voi chi vincera'?

    Tutti i media danno i "remain" come vincenti.

    Gli inglesi del forum che dicono?
    Io sto a Londra e da quanto leggo a giro, i remain e gli exit si aggirano intorno al 42-45%. C'è un 10-13% di indecisi però che secondo me (mia opinione personale) saranno il vero ago della bilancia. Storicamente, gli indecisi votano per mantenere lo status quo, ma in questo caso sto vedendo parecchia schizzofrenia a giro . Se dovessi puntare dei soldi, io darei il remain vincente con un 55% di voti alla fine. Se canno, potete deridermi quanto volete

  12. #332
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.085
    Gamer IDs

    Steam ID: end222

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    ma chi se ne frega di Londra, pensiamo a far uscire l'italia dall'Europa

  13. #333
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    267

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    L'Italia non porterà mai avanti una campagna di exit per prima. Troppo comodo usare l'EU come capro espiatorio, perché uscire e poi assumersi delle responsabilità? Nessuno dei politici italiani spingerà mai per un itexit.

  14. #334
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.085
    Gamer IDs

    Steam ID: end222

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Miles teg Visualizza Messaggio
    L'Italia non porterà mai avanti una campagna di exit per prima. Troppo comodo usare l'EU come capro espiatorio, perché uscire e poi assumersi delle responsabilità? Nessuno dei politici italiani spingerà mai per un itexit.
    si è vero hai ragione, ma non tanto per un discorso di responsabilità, altrimenti certe leggi scandalo non le approverebbero, non credi?

    Io penso che il vero motivo è che i nostri bei politici, vanno in politica perché hanno ben altri interessi rispetto a quelli che dovrebbero avere, in primis, rappresentare il popolo.

  15. #335
    Senior Member L'avatar di stuckmojo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    295

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Sta settimana sono in UK (La prossima in Italia a bere Nebbiolo fino al collasso).

    secondo me BRemain al 60%.

    Gli indecisi andranno sul sicuro all'ultimo momento.

    Ma occhio che come political forecaster non sono granche'.

  16. #336
    Senior Member L'avatar di Det. Bullock
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Lipari, Isole Eolie, dimora di Eolo il Signore dei venti.
    Messaggi
    1.698

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Certo. Ma preferisco avere una classe dirigente che conosca un minimo il territorio, che abbia un legame con la propria comunità, anche solo a livello culturale, piuttosto che oscuri burocrati distanti anni luce da dove vivo.
    Come può per esempio un burocrate finlandese capire certe realtà del meridione? Che legame ha con esse? Se va bene, si legge due rapporti di quart'ordine e bon.
    Più la catena di comando si allunga e più le decisioni sono distante e uniformate, danneggiando la diversità culturale dei singoli luoghi.

    Prendiamo anche solo un ipotetico presidente UE eletto dai cittadini. Già solo per la babele culturale e linguistica ci sarà da ridere. Almeno negli Usa hanno un'unica lingua e un'identità culturale di fondo che li tiene uniti (anche se questa cosa sta venendo minata ora).

    Fra l'altro, cosa che si dimenticano tutti, la potenza e la ricchezza culturale dell'Europa (nei suoi momenti migliori) è derivata proprio grazie alle diversità presenti in esse e alla variabilità delle sue culture. Non dalla presenza di un super impero uniformato.



    Si, ma è la magnitudo e le tempistiche a fare la differenza. Un conto sono gli scambi e i flussi culturali che avvengono in secoli, un'altra cosa in pochi anni o decenni. E un conto è la quantità: se i flussi sono regolati e pochi sono gestibili. Se diventano di massa e rapidi, scoppiano tensioni sociali a non finire.

    Io sono assolutamente a favore degli scambi culturali perchè sono una ricchezza e aiutano a tenere aperta e dinamica la società. Ma allo stesso tempo il fenomeno va gestito e assimilato in modo lento e ragionato.
    Non con l'ingresso caotico di milioni di persone e decisioni elitarie prese per favorire tizio e caio.
    Siamo nel mondo delle telecomunicazioni, tante cose che una volta erano difficoltose per il semplice fatto che ci volevano giorni se non mesi perché il Re venisse a sapere che il conte di vattelapesca era solito mettere sottaceti i neonati per mangiarseli oggi non lo sono più.

    Se poi ragioniamo come fai te nemmeno l'Italia o la Germania hanno ragione d'esistere visto che l'italiano e l'alto tedesco erano entrambe lingue appannaggio di una minoranza istruita spesso distante dalla gente comune in entrambi gli stati.

    Io l'Ue comunque la preferirei parlamentare piuttosto che presidenziale, col parlamento che nomina il governo piuttosto che un'elezione diretta, funziona meglio che il sistema presidenziale per stati federali per me.
    "I pity the poor shades confined to the euclidean prison that is sanity." - Grant Morrison
    "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor
    La configurazione del mio PC.

  17. #337
    Master Control Program
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    3.044
    Gamer IDs

    Gamertag: Recidivo PSN ID: Recidivo Steam ID: Recidivo

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da End222 Visualizza Messaggio
    ma chi se ne frega di Londra, pensiamo a far uscire l'italia dall'Europa
    E la mettiamo a destra dell'Ucraina?

    O a sinistra del Portogallo?


  18. #338
    Senior Member L'avatar di Daniel_san
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Londra
    Messaggi
    271

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Recidivo Visualizza Messaggio
    E la mettiamo a destra dell'Ucraina?

    O a sinistra del Portogallo?

    Io sarei piu' radicale: appena sotto la Kamchatka

  19. #339
    Senior Member L'avatar di Edward Green
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.254

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    A fare campagna per restare nell’Ue è anche Ryanair, che ha promesso gli “sconti più alti di sempre” sui prezzi dei biglietti aerei nel caso in cui domani dovesse vincere il fronte del Remain. "Se la Gran Bretagna deciderà di rimanere nell'Unione europea ci saranno sconti mai visti per chi vorrà farsi una vacanza in Europa", ha dichiarato l’amministratore delegato Michael O'Leary all'Independent. "Ci rivolgiamo soprattutto ai signori Johnson, Farage e Gove che non conoscono molto bene l'Europa e hanno bisogno di passare più tempo all'estero", ha aggiunto con ironia. Europeista convinto l'amministratore delegato della compagnia irlandese sostiene che "senza l'Europa e il mercato unico non saremmo cresciuti così tanto. Quello che Johnson e Gove vogliono è tornare indietro ai tempi in cui la British Airways ti faceva pagare 800 sterline per un biglietto e soltanto le persone benestanti potevano permettersi di viaggiare". Un mese fa la polizia britannica ha aperto un'indagine su Ryanair per aver lanciato un’offerta speciale Brexit che proponeva ai sudditi di Sua Maestà residenti all'estero di tornare in patria per votare al referendum al costo di soli 19,99 euro a biglietto. A condizione che votassero 'Remain'.
    Eh, certo! Infatti per andare in Israele si pagano milioni di € a biglietto

    Ma che manica di cani rognosi
    In nome dell'Equilibrium...

  20. #340

    Re: (dis)Unione Europea, vicino il fallimento definitivo?

    Oggi a Londra ho visto gente davanti alla fermata della metro con dei volantini che invitano a votare per rimanere in Europa. Stanno facendo veramente una campagna serrata

    Sent from my LG-H815 using Tapatalk

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su