[Presidenziali USA] The Political Machine 2016 - Pagina 67
Pagina 67 di 192 PrimaPrima ... 17 576566676869 77 117 167 ... UltimaUltima
Risultati da 1.321 a 1.340 di 3825

Discussione: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

  1. #1321

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    L'eventualità drammatica™

  2. #1322
    Senior Member L'avatar di Marlborough's
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Brescia
    Messaggi
    2.001

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da Ray Visualizza Messaggio
    Del resto mi sembra fosse il capo della cnn che ha detto che più si parla di Trump (indipendentemente da cosa si dica) più guadagna consensi. Più lui spara stronzate più gli ascolti crescono (e conseguentemente i guadagni dell'emettinte) aggiungendo poi che Trump potrebbe essere un'eventualitá drammatica per gli states ma sicuramente è una cosa ottima per cnn


    O qualcosa di simile
    L'impressione è che (ancor)più delle smargiassate del magnate, siano proprio le stronzate pidocchiose(talvolta infantili, nella loro cristallina idiozia) dei media pro-Clinton a "spingere" il candidato GOP.
    In realtà non è nulla di nuovo, solo, a questo giro, mi pare si sia arrivati ad un livello di schizofrenia demolitrice mai toccato prima

  3. #1323

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da ThorosSudatos Visualizza Messaggio
    Mah, se è esistito un leader politico capace e senza caratteristiche che qualcuno potrebbe considerare difetti, non penso di conoscerlo. Siamo tutti esseri umani, eh. Ci sono chiaramente dei limiti, se uno ha un ritardo mentale direi che è un difetto abbastanza debilitante ma dire che uno non è in grado di governare perchè insulta una svampita di Fox News mi sembra assurdo

    Comunque solo con quella frase sull'astrologia hai praticamente detto ad un terzo del genere femminile che non può avere una carica statale

    Ora Trump non sembra più così cattivo
    This... poi Reagan era classe 1911, sarei anche curioso di sapere se i nonni o bisnonni (non so quanti anni abbia) di Det erano superstiziosi e/o credevano in Adamo ed Eva e se, in caso affermativo, Det li considerasse dei coglioni al quadrato...
    DK

  4. #1324
    Mad Scientist for fun L'avatar di mattiacre
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.357

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Trump è un gran furbacchione, altro che scemo. Ha capito che c'era uno spazio politico, vuoi per intuito, vuoi per ragionamento e lo sta sfruttando.

    Fa conto che lui non viene dalla classica destra repubblicana, ma dalla New York Liberal. Infatti fino a qualche anno fa bazzicava gli ambienti dei democratici ed era amico dei Clinton. Li ha pure invitati al matrimonio

    Tu giustamente ti lamenti della sua cafonaggine e della sua maleducazione. Ma semplicemente lui segue quello che è un trend culturale della nostra società. Basta guardare cosa va in TV, cosa viene proposto a qualsiasi livello, per capire che Trump semplicemente sta rispecchiando questo tipo di cultura.
    Vogliamo parlare del successo di Miley Cyrus o di video come questo?




    E poi ci si chiede perchè la gente non si scandalizza più per le cialtronate di Trump. Lui conosce molto bene i mass media e li sta sfruttando alla perfezione.
    Per il resto ti dovresti chiedere come mai metà dell'elettorato sembra parteggiare per lui. Tutti impazziti di colpo? No, semplicemente apprezzano il fatto che lui dice alcune cose, in maniera brutale, che altri non dicono:

    1) Gli immigrati hanno rotto il cazzo. La gente non li vuole e la solidarietà se la devono smazzare quasi sempre quelli delle classi basse, che si sono giustamente rotti le palle. Questo tema, importantissimo, a sinistra non lo vogliono capire, nonostante anche molti del loro elettorato, sotto sotto, non ne possono più. Solo che pubblicamente devono essere assolutamente politically correct. Trump invece è arrivato e ha detto "fanculo"
    A molti americani vedere che in certe parti degli Usa si parla molto di più il messicano (somos latinos) o che addirittura a certe manifestazioni si sventoli la bandiera del Messico fa pensare "vivo negli Stati Uniti d'America o in quelli del Messico?"

    2) Gli accordi commerciali dovevano portare il bengodi, ma invece sono stati una rogna. All'operaio non gliene frega una mazza di quella ristretta elite di silicon valley o degli stronzi che stanno a fare affari a Manhattan. Lui semplicemente ha visto sparire il suo benessere e quando negli anni passati lo faceva presente a quelli di "sinistra", questi gli rispondevano "abbi fiducia nella globalizzazione". Non gliene fotte un cazzo che la ram proveniente da Taiwan costi un terzo rispetto a prima. Lui pensa al suo benessere perduto.
    Per questo molti si sono spostati su Trump o su Sanders.

    3) Law & Order. Piaccia o non piaccia a molti americani questa cosa fa presa. Puoi citare tutte le statistiche che vuoi sul fatto che il crimine è in calo (ed è vero), ma se la percezione è il contrario tu devi fare i conti con essa.

    4) La gestione del medio-oriente è stato un disastro e l'americano medio non capisce perchè si deve sobbarcare la difesa del mondo. Quando Trump dice che gli alleati della Nato devono cacciare i soldi, dal punto di vista americano ha ragione. E fra l'altro l'ha detto anche Obama
    Quando dice che la guerra in Iraq e la lotta contro l'Isis sono stati una schifezza, molti sono d'accordo con lui.
    Quando dice che la Cina sono degli stronzi, molti pensando alle delocalizzazioni e alla rivalità cinese, si schierano con lui.

    5) Il politically correct ha rotto le palle. E noi europei non abbiamo idea di quanto sia asfissiante sta cosa negli States. Già solo il fatto che un presidente non abbia il coraggio di dire "terrorismo islamico", fa inalberare metà americana. Ma soprattutto poi perchè? Per seguire quattro intellettuali radical chic radicati nei mass media? Per non scontentare quattro stronzi isterici?
    Ergo il cittadino americano medio si è rotto le palle. Non vuole continuare a sentirsi dire che lui bianco è una merda e deve pagare per gli errori passati fino al 3200 d.c.. Non ne può più di sentire dire che i poveri neri sono sempre angeli (black lives matter), mentre non fanno un cazzo all'interno delle loro comunità per fermare le gang che si sparano tutte fra di loro. Perchè la maggior parte di neri morti per arma da fuoco, sono uccisi da altri... neri.
    Non ne può più di ricevere lezioni morali da feccia ipocrita che se ne sta nei quartieri ricchi e altolocati, mentre la povertà se la sorbiscono loro.

    6) Che l'economia in verità non è mai ripartita. Che tutti sono bravi a presentare i dati in un certo modo (disoccupazione al 5%), ma poi bisogna vedere che tipo di occupazione si è creata. Se io lavoro un giorno alla settimana vengo contato come occupato, ma non è che a fine mese ho lo stipendio da manager eh. E questo fa incazzare la gente.
    Che per andare all'università uno si deve indebitare fino al collo e poi magari rimane pure a piedi.
    Che le delocalizzazioni fottono posti di lavoro dalla mattina alla sera e non tutti sono bravi a riciclarsi come maestri delle app a silicon valley.
    Che poi uno guarda a Wall Street e vede che si sono arricchiti in modo osceno. E che il campione che doveva sistemare le cose (Obama) ha fatto poco, troppo poco.

    7) Che la politica non funziona e che quelli a Washington stanno sempre lì circondati da lobby e gente altolocata.


    Trump fa leva su tutto questo, andando oltre il classico elettorato repubblicano. Tanto che ormai molti del partito repubblicano lo detestano, non per la cafonaggine, ma perchè ha osato da alieno scalare e mettere in discussione certe cose.

    Trump risolverà le cose e farà quello che ha promesso? No, anche perchè è impossibile. Ma nel frattempo a livello verbale lui risponde alle insofferenze della gente. Cosa che la Clinton non fa.
    ^^^ Esci dalla mia testa
    Perfettamente riassunto quello che penso. Sopratutto il punto 5 e' la chiave. Il politically correct pare gia' troppo in Europa ma in USA e' a livelli demenziali.

  5. #1325
    Senior Member L'avatar di abaper
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pavia, provincia di
    Messaggi
    1.620

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Trump è un gran furbacchione, altro che scemo. Ha capito che c'era uno spazio politico, vuoi per intuito, vuoi per ragionamento e lo sta sfruttando.

    Fa conto che lui non viene dalla classica destra repubblicana, ma dalla New York Liberal. Infatti fino a qualche anno fa bazzicava gli ambienti dei democratici ed era amico dei Clinton. Li ha pure invitati al matrimonio

    Tu giustamente ti lamenti della sua cafonaggine e della sua maleducazione. Ma semplicemente lui segue quello che è un trend culturale della nostra società. Basta guardare cosa va in TV, cosa viene proposto a qualsiasi livello, per capire che Trump semplicemente sta rispecchiando questo tipo di cultura.
    Vogliamo parlare del successo di Miley Cyrus o di video come questo?




    E poi ci si chiede perchè la gente non si scandalizza più per le cialtronate di Trump. Lui conosce molto bene i mass media e li sta sfruttando alla perfezione.
    Per il resto ti dovresti chiedere come mai metà dell'elettorato sembra parteggiare per lui. Tutti impazziti di colpo? No, semplicemente apprezzano il fatto che lui dice alcune cose, in maniera brutale, che altri non dicono:

    1) Gli immigrati hanno rotto il cazzo. La gente non li vuole e la solidarietà se la devono smazzare quasi sempre quelli delle classi basse, che si sono giustamente rotti le palle. Questo tema, importantissimo, a sinistra non lo vogliono capire, nonostante anche molti del loro elettorato, sotto sotto, non ne possono più. Solo che pubblicamente devono essere assolutamente politically correct. Trump invece è arrivato e ha detto "fanculo"
    A molti americani vedere che in certe parti degli Usa si parla molto di più il messicano (somos latinos) o che addirittura a certe manifestazioni si sventoli la bandiera del Messico fa pensare "vivo negli Stati Uniti d'America o in quelli del Messico?"

    2) Gli accordi commerciali dovevano portare il bengodi, ma invece sono stati una rogna. All'operaio non gliene frega una mazza di quella ristretta elite di silicon valley o degli stronzi che stanno a fare affari a Manhattan. Lui semplicemente ha visto sparire il suo benessere e quando negli anni passati lo faceva presente a quelli di "sinistra", questi gli rispondevano "abbi fiducia nella globalizzazione". Non gliene fotte un cazzo che la ram proveniente da Taiwan costi un terzo rispetto a prima. Lui pensa al suo benessere perduto.
    Per questo molti si sono spostati su Trump o su Sanders.

    3) Law & Order. Piaccia o non piaccia a molti americani questa cosa fa presa. Puoi citare tutte le statistiche che vuoi sul fatto che il crimine è in calo (ed è vero), ma se la percezione è il contrario tu devi fare i conti con essa.

    4) La gestione del medio-oriente è stato un disastro e l'americano medio non capisce perchè si deve sobbarcare la difesa del mondo. Quando Trump dice che gli alleati della Nato devono cacciare i soldi, dal punto di vista americano ha ragione. E fra l'altro l'ha detto anche Obama
    Quando dice che la guerra in Iraq e la lotta contro l'Isis sono stati una schifezza, molti sono d'accordo con lui.
    Quando dice che la Cina sono degli stronzi, molti pensando alle delocalizzazioni e alla rivalità cinese, si schierano con lui.

    5) Il politically correct ha rotto le palle. E noi europei non abbiamo idea di quanto sia asfissiante sta cosa negli States. Già solo il fatto che un presidente non abbia il coraggio di dire "terrorismo islamico", fa inalberare metà americana. Ma soprattutto poi perchè? Per seguire quattro intellettuali radical chic radicati nei mass media? Per non scontentare quattro stronzi isterici?
    Ergo il cittadino americano medio si è rotto le palle. Non vuole continuare a sentirsi dire che lui bianco è una merda e deve pagare per gli errori passati fino al 3200 d.c.. Non ne può più di sentire dire che i poveri neri sono sempre angeli (black lives matter), mentre non fanno un cazzo all'interno delle loro comunità per fermare le gang che si sparano tutte fra di loro. Perchè la maggior parte di neri morti per arma da fuoco, sono uccisi da altri... neri.
    Non ne può più di ricevere lezioni morali da feccia ipocrita che se ne sta nei quartieri ricchi e altolocati, mentre la povertà se la sorbiscono loro.

    6) Che l'economia in verità non è mai ripartita. Che tutti sono bravi a presentare i dati in un certo modo (disoccupazione al 5%), ma poi bisogna vedere che tipo di occupazione si è creata. Se io lavoro un giorno alla settimana vengo contato come occupato, ma non è che a fine mese ho lo stipendio da manager eh. E questo fa incazzare la gente.
    Che per andare all'università uno si deve indebitare fino al collo e poi magari rimane pure a piedi.
    Che le delocalizzazioni fottono posti di lavoro dalla mattina alla sera e non tutti sono bravi a riciclarsi come maestri delle app a silicon valley.
    Che poi uno guarda a Wall Street e vede che si sono arricchiti in modo osceno. E che il campione che doveva sistemare le cose (Obama) ha fatto poco, troppo poco.

    7) Che la politica non funziona e che quelli a Washington stanno sempre lì circondati da lobby e gente altolocata.


    Trump fa leva su tutto questo, andando oltre il classico elettorato repubblicano. Tanto che ormai molti del partito repubblicano lo detestano, non per la cafonaggine, ma perchè ha osato da alieno scalare e mettere in discussione certe cose.

    Trump risolverà le cose e farà quello che ha promesso? No, anche perchè è impossibile. Ma nel frattempo a livello verbale lui risponde alle insofferenze della gente. Cosa che la Clinton non fa.
    Messa così voterei Trump anch'io

    Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk

  6. #1326
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    197

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da Edward Green Visualizza Messaggio
    Trump è un gran furbacchione, altro che scemo. Ha capito che c'era uno spazio politico, vuoi per intuito, vuoi per ragionamento e lo sta sfruttando.

    Fa conto che lui non viene dalla classica destra repubblicana, ma dalla New York Liberal. Infatti fino a qualche anno fa bazzicava gli ambienti dei democratici ed era amico dei Clinton. Li ha pure invitati al matrimonio

    Tu giustamente ti lamenti della sua cafonaggine e della sua maleducazione. Ma semplicemente lui segue quello che è un trend culturale della nostra società. Basta guardare cosa va in TV, cosa viene proposto a qualsiasi livello, per capire che Trump semplicemente sta rispecchiando questo tipo di cultura.
    Vogliamo parlare del successo di Miley Cyrus o di video come questo?




    E poi ci si chiede perchè la gente non si scandalizza più per le cialtronate di Trump. Lui conosce molto bene i mass media e li sta sfruttando alla perfezione.
    Per il resto ti dovresti chiedere come mai metà dell'elettorato sembra parteggiare per lui. Tutti impazziti di colpo? No, semplicemente apprezzano il fatto che lui dice alcune cose, in maniera brutale, che altri non dicono:

    1) Gli immigrati hanno rotto il cazzo. La gente non li vuole e la solidarietà se la devono smazzare quasi sempre quelli delle classi basse, che si sono giustamente rotti le palle. Questo tema, importantissimo, a sinistra non lo vogliono capire, nonostante anche molti del loro elettorato, sotto sotto, non ne possono più. Solo che pubblicamente devono essere assolutamente politically correct. Trump invece è arrivato e ha detto "fanculo"
    A molti americani vedere che in certe parti degli Usa si parla molto di più il messicano (somos latinos) o che addirittura a certe manifestazioni si sventoli la bandiera del Messico fa pensare "vivo negli Stati Uniti d'America o in quelli del Messico?"

    2) Gli accordi commerciali dovevano portare il bengodi, ma invece sono stati una rogna. All'operaio non gliene frega una mazza di quella ristretta elite di silicon valley o degli stronzi che stanno a fare affari a Manhattan. Lui semplicemente ha visto sparire il suo benessere e quando negli anni passati lo faceva presente a quelli di "sinistra", questi gli rispondevano "abbi fiducia nella globalizzazione". Non gliene fotte un cazzo che la ram proveniente da Taiwan costi un terzo rispetto a prima. Lui pensa al suo benessere perduto.
    Per questo molti si sono spostati su Trump o su Sanders.

    3) Law & Order. Piaccia o non piaccia a molti americani questa cosa fa presa. Puoi citare tutte le statistiche che vuoi sul fatto che il crimine è in calo (ed è vero), ma se la percezione è il contrario tu devi fare i conti con essa.

    4) La gestione del medio-oriente è stato un disastro e l'americano medio non capisce perchè si deve sobbarcare la difesa del mondo. Quando Trump dice che gli alleati della Nato devono cacciare i soldi, dal punto di vista americano ha ragione. E fra l'altro l'ha detto anche Obama
    Quando dice che la guerra in Iraq e la lotta contro l'Isis sono stati una schifezza, molti sono d'accordo con lui.
    Quando dice che la Cina sono degli stronzi, molti pensando alle delocalizzazioni e alla rivalità cinese, si schierano con lui.

    5) Il politically correct ha rotto le palle. E noi europei non abbiamo idea di quanto sia asfissiante sta cosa negli States. Già solo il fatto che un presidente non abbia il coraggio di dire "terrorismo islamico", fa inalberare metà americana. Ma soprattutto poi perchè? Per seguire quattro intellettuali radical chic radicati nei mass media? Per non scontentare quattro stronzi isterici?
    Ergo il cittadino americano medio si è rotto le palle. Non vuole continuare a sentirsi dire che lui bianco è una merda e deve pagare per gli errori passati fino al 3200 d.c.. Non ne può più di sentire dire che i poveri neri sono sempre angeli (black lives matter), mentre non fanno un cazzo all'interno delle loro comunità per fermare le gang che si sparano tutte fra di loro. Perchè la maggior parte di neri morti per arma da fuoco, sono uccisi da altri... neri.
    Non ne può più di ricevere lezioni morali da feccia ipocrita che se ne sta nei quartieri ricchi e altolocati, mentre la povertà se la sorbiscono loro.

    6) Che l'economia in verità non è mai ripartita. Che tutti sono bravi a presentare i dati in un certo modo (disoccupazione al 5%), ma poi bisogna vedere che tipo di occupazione si è creata. Se io lavoro un giorno alla settimana vengo contato come occupato, ma non è che a fine mese ho lo stipendio da manager eh. E questo fa incazzare la gente.
    Che per andare all'università uno si deve indebitare fino al collo e poi magari rimane pure a piedi.
    Che le delocalizzazioni fottono posti di lavoro dalla mattina alla sera e non tutti sono bravi a riciclarsi come maestri delle app a silicon valley.
    Che poi uno guarda a Wall Street e vede che si sono arricchiti in modo osceno. E che il campione che doveva sistemare le cose (Obama) ha fatto poco, troppo poco.

    7) Che la politica non funziona e che quelli a Washington stanno sempre lì circondati da lobby e gente altolocata.


    Trump fa leva su tutto questo, andando oltre il classico elettorato repubblicano. Tanto che ormai molti del partito repubblicano lo detestano, non per la cafonaggine, ma perchè ha osato da alieno scalare e mettere in discussione certe cose.

    Trump risolverà le cose e farà quello che ha promesso? No, anche perchè è impossibile. Ma nel frattempo a livello verbale lui risponde alle insofferenze della gente. Cosa che la Clinton non fa.
    Hai centrato ogni singolo punto.

    L'unica cosa che puo' far vincere la Clinton, oggi, non sono i fatti. Sono i quasi 400 milioni di dollari che ha raccolto per la sua massiccia campagna di marketing - perlomeno quelli diretti e dichiarati, nei fatti sono molti di piu', e basta vedere quanto supporto ha dalle elite, mass media, vip, gruppi extra politici per rendersene conto - che la tengono non solo a galla, ma sulla carta addirittura favorita. Per fare un paragone, Trump non ha il supporto di nessun grosso gruppo di potere (neanche nell'establishment del suo stesso partito), e la sua campagna elettorale ha raccolto meno di 100 milioni.

  7. #1327
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    197

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da caesarx Visualizza Messaggio
    Albe, zio cantante, smettila di far finta di non capire.

    Ok, guerra sbagliata ecc. Ecc., tutto vero. Fine, punto stop. Atteso che ancora la macchina del tempo per rimediare agli errori fatti modificando il passato non esiste, l'unico modo per non creare un puttanaio ancora più grande è rimanere finché la situazione non si è normalizzata.

    Il dinamico duo non solo non ha fatto questo, ma ha anche destabilizzato tutto il magreb.
    Non ci vuole un'arca di scienza per capire.
    Non e' solo una questione di scelte sbagliate, o di ritiro dall'Iraq. L'errore piu' grosso, e ripetuto, e' stata la svolta in politica estera - allineandosi con l'Iran sin da inizio mandato, e mettendo da parte gli alleati storici.
    L'Iraq lasciato da Bush era sostanzialmente pacificato. La strategia di Petraeus si stava rivelando vincente - non solo il surge, ma soprattutto la creazione dei comitati del risveglio per reincludere i sunniti nel "nuovo" Iraq. https://en.wikipedia.org/wiki/Sons_of_Iraq
    Poi nel 2011, Al Maliki decide di terminare il sostegno del governo a quei gruppi appena gli USA si sono ritirati (2011), incrementando cosi' il conflitto settario sunniti-sciiti, e virando totalmente per una politica pro-iraniana. Ovviamente l'interesse iraniano era di espandersi in Iraq, e appoggiando Al Maliki politicamente e militarmente (facendo entrare le brigate Al Badr e Kata'ib Hezbollah nel sistema politico/militare irakeno.

    Ovviamente i primi, ritrovandosi esclusi, si sono uniti a ISIS.

    Altre informazioni sulle milizie Iraniane in Iraq potete trovarle in questo documentario

    Un articolo piu' dettagliato e interessante su come ISIS sia funzionale alla strategia imperialistica iraniana e' qui

  8. #1328
    Senior Member L'avatar di Det. Bullock
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Lipari, Isole Eolie, dimora di Eolo il Signore dei venti.
    Messaggi
    1.677

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da Marlborough's Visualizza Messaggio
    L'impressione è che (ancor)più delle smargiassate del magnate, siano proprio le stronzate pidocchiose(talvolta infantili, nella loro cristallina idiozia) dei media pro-Clinton a "spingere" il candidato GOP.
    In realtà non è nulla di nuovo, solo, a questo giro, mi pare si sia arrivati ad un livello di schizofrenia demolitrice mai toccato prima
    In patria sui social media stanno cercando di parlare meno di trump e più di clinton, almeno certi youtuber che seguo su twitter ma quanto avranno d'influenza rispetto ai media tradizionali è da vedere.

    E riguardo al politicamente corretto (non ho la forza al momento di rispondere punto per punto): quello che Trump predica è solo un politicamente corretto alternativo, quello della gente che è indifferente ai razzisti dei social network che danno del "nigga fag" a tutti ma poi vogliono una maglietta che raffigura una bambina che dice "un giorno sarò presidente" ritirata dal mercato perché offende i valori della famiglia (cosa realmente successa negli anni '90, molti stanno ritirando fuori la notizia dopo la candidatura di Clinton).
    "I pity the poor shades confined to the euclidean prison that is sanity." - Grant Morrison
    "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor
    La configurazione del mio PC.

  9. #1329
    Uve Uve Uve!! L'avatar di Sandro Storti
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Bulgarograsso
    Messaggi
    2.242

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Dici che Trump propina questo e quest'altro, ma che alla fine riuscirà o non vorrà fare molte delle cose che dice. Quindi che cosa farà Trump? La marionetta di qualche lobby come Bush?

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

  10. #1330
    Senior Member L'avatar di abaper
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pavia, provincia di
    Messaggi
    1.620

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Storti Visualizza Messaggio
    Dici che Trump propina questo e quest'altro, ma che alla fine riuscirà o non vorrà fare molte delle cose che dice. Quindi che cosa farà Trump? La marionetta di qualche lobby come Bush?

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
    Farà quello che potrà. Poi molto dipenderà dalla fedeltà dei senatori.

    Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk

  11. #1331
    Senior Member L'avatar di Det. Bullock
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Lipari, Isole Eolie, dimora di Eolo il Signore dei venti.
    Messaggi
    1.677

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Storti Visualizza Messaggio
    Dici che Trump propina questo e quest'altro, ma che alla fine riuscirà o non vorrà fare molte delle cose che dice. Quindi che cosa farà Trump? La marionetta di qualche lobby come Bush?

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
    Io penso più che altro che oltre alla schiavitù alle lobby ci sono diverse cose aberranti che sostiene che sono largamente condivise da molti dei membri repubblicani del congresso e alle lobby finanziarie non gliene frega nulla se poi fa danni in posti che non gli interessano.

    Poi considera pure che indipendentemente da quello che farà tutti quelli che lo votano per le stronzate che dice si sentiranno legittimati a far casino come è successo nel regno unito dopo la brexit, e gli americani sono molto peggio degli inglesi per queste cose.
    "I pity the poor shades confined to the euclidean prison that is sanity." - Grant Morrison
    "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor
    La configurazione del mio PC.

  12. #1332
    Senior Member L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    1.206

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    http://www.repubblica.it/esteri/2016...43/?ref=HREA-1

    Clinton attacca Mosca: "Intelligence russa dietro furto mail al comitato Dem


    Abbiamo le proveh

    Gli hacker hanno usato complesse tecniche di attacco la cui analisi ha rivelato l'uso di malware e pattern di comportamento riconducibili ad altre operazioni associate allo spionaggio russo, condotte in giorni compatibili con gli orari lavorativi di personale governativo russo.


    Gli attacchi sono stati basati sull'impiego di spear phishing: una tecnica che per ottenere dati sensibili dalle vittime usa messaggi email che sembrano provenire da qualcuno che si conosce e ci invita a cliccare su di un sito o un allegato che contiene un virus (un Remote Access Tool) in grado di prendere il controllo del computer della vittima


    Il phishing è una tipica mossa russa. E poi, e che cazzo, gli attacchi sono stati compiuti nell'orario d'ufficio Russo.


    Un paese con 11 fusi orari diversi.





    compratevi un bunker e tanti, tanti fagioli in scatola.

  13. #1333

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Clinton ha la faccia come la merda. Le rode la vagina perchè i russi la stanno giustamente sputtanando. Se una potenza straniera dimostra che Renzi(politico a caso, eh) è corrotto o ha commesso illeciti, io da cittadino sono contento.

  14. #1334
    Senior Member L'avatar di Marlborough's
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Brescia
    Messaggi
    2.001

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da balmung Visualizza Messaggio
    http://www.repubblica.it/esteri/2016...43/?ref=HREA-1

    Clinton attacca Mosca: "Intelligence russa dietro furto mail al comitato Dem
    Farsi venire il sangue amaro per due o tre mail personali che nulla hanno a che vedere con la sicurezza nazionale
    Male che vada ci becchiamo due o tre pics di Hillary in déshabillé su #TheFappening







    Strabella questa:





  15. #1335
    Mad Scientist for fun L'avatar di mattiacre
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.357

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Non riesco a valutare chi verra' danneggiato di piu' da quest storia. Cmq Clinton sempre piu' protetta dai "poteri forti". Cioe' poi si preoccupano di un possibile influsso della Russia su Putin.
    Dopo che la salveranno per la seconda volta per la stronzata delle email governative su server privati non protetti, la Clinton sara completamente una marionetta nelle mani di chi la sta' proteggedo ora. Roba da io schiocco le dita e tu salti

  16. #1336

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Putin non guida l'Unione Sovietica, la Russia è più vicina per certe cose ai Repubblicani che ai Democratici.

    Non penso che i patrioti USA si scandalizzeranno molto

  17. #1337
    Senior Member L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    1.206

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da mattiacre Visualizza Messaggio
    Non riesco a valutare chi verra' danneggiato di piu' da quest storia. Cmq Clinton sempre piu' protetta dai "poteri forti". Cioe' poi si preoccupano di un possibile influsso della Russia su Putin.
    Dopo che la salveranno per la seconda volta per la stronzata delle email governative su server privati non protetti, la Clinton sara completamente una marionetta nelle mani di chi la sta' proteggedo ora. Roba da io schiocco le dita e tu salti
    sarebbe interessante approfondire il perchè, qualora fosse vero, la Russia appoggi Trump.

  18. #1338

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da balmung Visualizza Messaggio
    sarebbe interessante approfondire il perchè, qualora fosse vero, la Russia appoggi Trump.
    Se è vero, è sicuramente perchè Trump ha detto di volersi avvicinare a Putin. Invece la Clinton vuole intensificare la protezione verso gli alleati dell'Europa Orientale. Poi Trump ha sempre criticato l'opposizione americana al regime di Assad, alleato di Putin.

  19. #1339
    Utente dal 09-05-2002 L'avatar di Firestorm
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.772

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da ThorosSudatos Visualizza Messaggio
    Putin non guida l'Unione Sovietica, la Russia è più vicina per certe cose ai Repubblicani che ai Democratici.

    Non penso che i patrioti USA si scandalizzeranno molto
    Più che altro sa che probabilmente i repubblicani potrebbero disinteressarsi dell'Ucraina e a mio parere farebbe solo bene all'Europa.

    Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di Firestorm; 31-07-16 alle 19:45
    Non puoi insegnare la fotografia, devono imparare da soli come farla meglio che si può, guardando ottime fotografie e facendone di pessime. (Cit. Cecil Beaton)
    BattleTag F1r3st0rm#2428

    25/08/2012 - Un ultimo piccolo passo per un grande uomo, un grande ricordo per tutta l'umanità.
    Le mie foto su 500px - PER ASPERA AD IMAGINEM
    www.andreamanna.it

  20. #1340
    Utente dal 09-05-2002 L'avatar di Firestorm
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.772

    Re: [Presidenziali USA] The Political Machine 2016

    Citazione Originariamente Scritto da balmung Visualizza Messaggio
    http://www.repubblica.it/esteri/2016...43/?ref=HREA-1

    Clinton attacca Mosca: "Intelligence russa dietro furto mail al comitato Dem


    Abbiamo le proveh

    Gli hacker hanno usato complesse tecniche di attacco la cui analisi ha rivelato l'uso di malware e pattern di comportamento riconducibili ad altre operazioni associate allo spionaggio russo, condotte in giorni compatibili con gli orari lavorativi di personale governativo russo.


    Gli attacchi sono stati basati sull'impiego di spear phishing: una tecnica che per ottenere dati sensibili dalle vittime usa messaggi email che sembrano provenire da qualcuno che si conosce e ci invita a cliccare su di un sito o un allegato che contiene un virus (un Remote Access Tool) in grado di prendere il controllo del computer della vittima


    Il phishing è una tipica mossa russa. E poi, e che cazzo, gli attacchi sono stati compiuti nell'orario d'ufficio Russo.


    Un paese con 11 fusi orari diversi.





    compratevi un bunker e tanti, tanti fagioli in scatola.
    Gli hacker in Russia sono impiegati statali....
    Ma che razza di prova sono...

    Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk
    Non puoi insegnare la fotografia, devono imparare da soli come farla meglio che si può, guardando ottime fotografie e facendone di pessime. (Cit. Cecil Beaton)
    BattleTag F1r3st0rm#2428

    25/08/2012 - Un ultimo piccolo passo per un grande uomo, un grande ricordo per tutta l'umanità.
    Le mie foto su 500px - PER ASPERA AD IMAGINEM
    www.andreamanna.it

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su