Quali regole del gioco del calcio cambiereste? - Pagina 3

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 41 a 60 di 75

Discussione: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

  1. #41
    Acidic Swamp Ooze L'avatar di Numero_6
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    dove i mona sbattono le porte
    Messaggi
    2.164

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Oh certo, i replay sono "la prova che si può mettere una partita in più", e non una partita di ritorno che viene saltata se non c'è stato pareggio.

    Ah, e per la cronaca semifinali e finali sono a partita secca, e da quest'anno pure i quarti.


    Ed ho capito la teoria delle partite "più spettacolari" (eh, chissà quante sono state spettacolari le citate Cosenza-Salernitana e Brescia-Empoli, la prima finita 1-0 ai supplementari, la seconda ai rigori dopo uno 0-0. Ma sicuramente saranno state combattutissime, è risaputo come la Serie B anni '80-'90 fosse ricca di goleade e Difese Spagnole™, specialmente a giugno inoltrato), ma oltre ad essere, appunto, puramente teorico, significa aggiungere partite in più in una stagione con già una cinquantina di partite per squadra.
    Ci sono già 38 partite in un campionato per vincerlo/salvarsi, se una squadra lo prende in culo per gli scontri diretti cazzi suoi, poteva vincere gli incontri di campionato in questione, altro che avere una terza chance che verrà risolto magari in uno SPETTACOLARE 0-0 dopo 120 minuti.

  2. #42
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.808

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Suvvia. La bellezza del calcio non è (solo) nel numero dei goal e nell'alternanza del punteggio, sennò tutti guarderemmo la C norvegese o finlandese con le partite che finiscono 7-6 anziché la Champions League, ma sta (molto anche) nel pathos che si crea. Il dramma sportivo incombente. A parte Pizzul, che vabbè, renderebbe esaltante anche la partita di calcetto tra utenti di Bar Sport, in quel Cosenza-Salernitana e in quel Brescia-Empoli la cosa stupenda era la tensione: giorni di preparativi per una sfida secca nella quale ci si giocava un'intera stagione. La percezione che ogni palla giocata avrebbe potuto spezzare l'equilibrio e rivelarsi decisiva. La differenza reti è anche "meno giusta" sportivamente parlando nella maggior parte dei casi: se batti in un confronto del genere un'avversaria che più o meno ha fatto un campionato simile al tuo, beh, c'è poco da dire: hai meritato di salvarti/essere promossa/vincere lo scudetto/qualificarti a. Con altri criteri magari prevale chi ha la fortuna di trovarsi all'ultimo turno la squadra compiacente e demotivata che si fa fare la goleada.

    Sul numero di partite stagionali, arisuvvia. Le squadre dispongono di rose di ben venticinque elementi (di più, in realtà, considerando la storia degli Under 21). Anche se un club facesse il triplete, o lo sfiorasse (che è un caso estremo, la maggior parte delle società disputano un numero di partite molto inferiore), arriverebbe a disputare un totale di 57 partite stagionali (38 di campionato + 13 di Champions + 5 di Coppa Italia + una di Supercoppa). Vale a dire al massimo 5/6 partite al mese. Basta fare un minimo di turn over, con un po' di buon senso, considerando che il calcio è sì uno sport impegnativo e che causa infortuni se praticato a certi livelli, ma non così massacrante come il rugby o il football americano (in NBA sono 82 partite solo di regular season, per dire). Non credo proprio che UNA eventuale partita in più cambierebbe qualcosa. Poi, non so voi, ma io mi rompo il cazzo quando il campionato è fermo e non si gioca, e magari si fanno amichevoli o pseudotornei della fava... Tutto 'sto "Zomg, si gioca troppo-oh fate qualcosa-ah!1!1" francamente avrebbe anche scassato le balle.
    Ultima modifica di ABS; 30-08-16 alle 11:52

  3. #43
    Senior Member L'avatar di felaggiano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.089

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    La differenza reti è anche "meno giusta" sportivamente parlando nella maggior parte dei casi: se batti in un confronto del genere un'avversaria che più o meno ha fatto un campionato simile al tuo, beh, c'è poco da dire: hai meritato di salvarti/essere promossa/vincere lo scudetto/qualificarti a. Con altri criteri magari prevale chi ha la fortuna di trovarsi all'ultimo turno la squadra compiacente e demotivata che si fa fare la goleada.
    In caso di parità viene considerata la differenza reti generale o solo quella della classifica avulsa?

  4. #44
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.808

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da felaggiano Visualizza Messaggio
    In caso di parità viene considerata la differenza reti generale o solo quella della classifica avulsa?
    Da noi credo che come criterio venga prima la classifica avulsa e poi la differenza reti generale, ma forse non è ovunque così (mi sa che l'Ajax, se non si fosse suicidata all'ultima giornata, avrebbe vinto il campionato a pari punti perché aveva una differenza reti generale migliore, infatti il PSV aveva la necessità di fare una megagoleada al penultimo turno contro il derelitto Cambuur, cosa riuscita solo in parte).

    Comunque la classifica avulsa negli scontri diretti tra due squadre di simile valore non è difficile che non sia dirimente (bastano, chessò, due uniauni), quindi il criterio successivo dovrebbe entrare in gioco abbastanza di frequente. Tra l'altro, uno scontro diretto disputato in mezzo al campionato (che magari viene percepito come una partita tra le tante, o poco più, e forse neanche immagini che a fine campionato con quella squadra ci arriverai a pari punti) è tutta un'altra roba rispetto a uno spareggio vero e proprio al termine del torneo, nel quale sai perfettamente cosa ti stai giocando. Questo per dire che il discorso "inutile fare uno spareggio tra due squadre a pari punti visto che si sono già confrontate nel corso della stagione" mi pare forzato.

  5. #45
    Senior Member L'avatar di felaggiano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.089

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Che la differenza reti generale sia una cagata di criterio sono d'accordo, ma gli scontri diretti dovrebbero contare, anche se quando sono stati disputati non si pensava fossero tali (non mi sembra una gran obiezione, sinceramente ).

  6. #46
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.808

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Pensa se in NBA al momento dei play-off qualcuno se ne uscisse con "no, con questi abbiamo sempre perso durante la regular season, sono chiaramente più forti, passate avanti voi, non c'è problema" . Suvvia, nello scorso campionato la Roma avrebbe potuto tranquillamente infliggere un cappottone tipo alla seconda giornata a una spaesata Juve che doveva ancora riorganizzarsi... poniamo che la Juve ci avesse messo un po' di più a recuperare e magari fosse andata fino in fondo in Champions, pagando lo sforzo e arrivando a pari punti coi giallorossi: gli scontri diretti del campionato sarebbero stati chiaramente a favore di questi ultimi. La Roma sarebbe stata quindi più forte della Juve? A me pare chiaro che la partita secca finale di spareggio con un trofeo bello luccicante in palio a bordo campo pronto per essere assegnato sia tutta un'altra storia da molti punti di vista (psicologico, spettacolare, emotivo, sportivo) rispetto ad andare a vedere a giochi conclusi come erano finiti gli scontri diretti. "Siamo andati più o meno pari, andiamo a vedere chi ha il cazzo più lungo". Mi pare evidente sia mejo.

  7. #47
    Pensatore libero L'avatar di Angels
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    ROMA
    Messaggi
    4.641

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Io preferisco la divisione attuale tra campionati e coppe, il campionato deve premiare la squadra più regolare non quella che arriva meglio al momento finale della stagione.
    Le coppe sono una competizione differente e li c'è quello che dici tu, però il campionato non deve diventare una simil coppa.
    JUVE 6 LEGGENDA

  8. #48
    Senior Member L'avatar di felaggiano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.089

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    Suvvia, nello scorso campionato la Roma avrebbe potuto tranquillamente infliggere un cappottone tipo alla seconda giornata a una spaesata Juve che doveva ancora riorganizzarsi... poniamo che la Juve ci avesse messo un po' di più a recuperare e magari fosse andata fino in fondo in Champions, pagando lo sforzo e arrivando a pari punti coi giallorossi: gli scontri diretti del campionato sarebbero stati chiaramente a favore di questi ultimi. La Roma sarebbe stata quindi più forte della Juve?
    Sì, sarebbe stata più forte, o almeno equivalente. Se due squadre arrivano alla pari dopo 38 partite mi sembra abbastanza chiaro che siano sullo stesso piano.

    L'NBA c'entra 'na sega, scusa il francesismo. Tipo di torneo completamente diverso, ci sono i playoff.

    Poi è vero che il trofeo deciso in partita secca sia molto più emozionante, chi lo nega? Solo che non lo vince necessariamente il più forte, cosa che invece accade praticamente per forza in un torneo a girone.
    Ultima modifica di felaggiano; 30-08-16 alle 17:32

  9. #49
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2.872

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    Suvvia, nello scorso campionato la Roma avrebbe potuto tranquillamente infliggere un cappottone tipo alla seconda giornata a una spaesata Juve che doveva ancora riorganizzarsi... poniamo che la Juve ci avesse messo un po' di più a recuperare e magari fosse andata fino in fondo in Champions, pagando lo sforzo e arrivando a pari punti coi giallorossi: gli scontri diretti del campionato sarebbero stati chiaramente a favore di questi ultimi. La Roma sarebbe stata quindi più forte della Juve? A me pare chiaro che la partita secca finale di spareggio con un trofeo bello luccicante in palio a bordo campo pronto per essere assegnato sia tutta un'altra storia da molti punti di vista (psicologico, spettacolare, emotivo, sportivo) rispetto ad andare a vedere a giochi conclusi come erano finiti gli scontri diretti. "Siamo andati più o meno pari, andiamo a vedere chi ha il cazzo più lungo". Mi pare evidente sia mejo.
    Beh. Condivido con Felaggiano.

    Un campionato lungo, con due scontri diretti distanziati di mesi (e sorteggiati) mi sembra rappresentare meglio la reale forza di una squadra in una stagione intera.

    La "finale" di campionato, invece, dipenderebbe eccessivamente dallo stato di forma delle finaliste nella fase finale della stagione.
    Modifico un po' il tuo esempio.

    Metti caso che la Juve vinca in maniera netta lo scontro con la Roma sia alll'andata di settembre per 5-0 sia il ritorno a Marzo per 7-1. Poi, come dici tu, si fa raggiungere nella fase finale perché impegnata in Europa. Bene.
    Secondo te la finale, magari vinta per 1-0 dts da una Roma fresca perché fuori dall'Europa da gennaio contro la Juve impegnata ancora in europa, sarebbe meglio rappresentativa dei due scontri diretti giocati in periodi sorteggiati e distanti tra di loro e dominati dalla Juve?

    Poi, per carità, non sopporto le classifiche di reti, avulse, gf/gs, e cazzi vari. sarei favorevole ad una finale ma solo DOPO alla valutazione degli scontri diretti.
    Ultima modifica di Zuma; 30-08-16 alle 17:54

  10. #50
    Pensatore libero L'avatar di Angels
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    ROMA
    Messaggi
    4.641

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Io sarei per ripristinare lo spareggio, ma solo a parità di punti.
    JUVE 6 LEGGENDA

  11. #51
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2.872

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?


  12. #52
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.808

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Di quello si stava parlando .

  13. #53

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    Di quello si stava parlando .
    appunto, mica ho detto di introdurre i playoff tra l'altro nella storia del campionato italiano è successo una volta sola, nel 64, se ogni 100 anni 2 squadre arrivano a pari punti fateglielo fare lo spareggio
    Mi rendo disponibile ad essere insultato ai sensi dell'art. 1 del 29/3/2016 legge Salgari

  14. #54
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.808

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da Zuma Visualizza Messaggio


    Sul tempo effettivo. A me piace quando si perde tempo. E' uno stile e fa parte del gioco.

  15. #55
    Moderatore L'avatar di Ghost
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    786

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Aggiungo una proposta forte. Come nell'NBA, tot secondi (un minuto intuitivamente) per superare il centrocampo, introduzione della propria linea della 3/4 e impossibilità di tornare indietro con il pallone.
    Così addio melina, biscottoni palesi e partite noiose

    Inviato da mTalk

  16. #56
    Master Control Program
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    3.657
    Gamer IDs

    Gamertag: Recidivo PSN ID: Recidivo Steam ID: Recidivo

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da Vitor Visualizza Messaggio
    Tempo effettivo.
    E vorrei qualcosa per le proteste tipo il fallo tecnico nel basket, ma forse per quello basterebbe ammonire effettivamente chi protesta e non a simpatia.
    No dai, il tempo effettivo nel calcio no.

  17. #57
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2.872

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    NBA qua, NBA là...
    Perché cavolo sperate di trasformare il Calcio in merdoso basket?

  18. #58
    Alpaca L'avatar di MrWashington
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    5.655
    Gamer IDs

    PSN ID: hante1989 Steam ID: MrWashington

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da Zuma Visualizza Messaggio
    NBA qua, NBA là...
    Perché cavolo sperate di trasformare il Calcio in merdoso basket?

    ....

    Battletag: MrWashington#21181

  19. #59
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.808

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Chi è contro il tempo effettivo nel calcio probabilmente lo è perché teme che la sua introduzione possa spezzettare il gioco, snaturandolo (poi magari siete contrari "perché il calcio non va toccato, deve rimanere così e basta", ma lo trovo poco razionale , visto che nel corso della sua storia già sono state introdotte innovazioni, quali il fuorigioco, il divieto di retropassaggio al portiere, la terza sostituzione, ecc. che immagino chiunque ormai valuti positivamente).

    Platini ha ragione quando afferma che il calcio è fluidità. Basterebbe stabilire che il gioco deve restare fluido nonostante la presenza del tempo effettivo. Insomma, se la palla va fuori devi comunque sbrigarti a battere la rimessa, sennò scatta la relativa sanzione prevista dal regolamento, non è che perché il cronometro si blocca allora te la puoi prendere comoda.

  20. #60
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    2.872

    Re: Quali regole del gioco del calcio cambiereste?

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    Platini ha ragione quando afferma che il calcio è fluidità. Basterebbe stabilire che il gioco deve restare fluido nonostante la presenza del tempo effettivo. Insomma, se la palla va fuori devi comunque sbrigarti a battere la rimessa, sennò scatta la relativa sanzione prevista dal regolamento, non è che perché il cronometro si blocca allora te la puoi prendere comoda.
    Perdere tempo, buttarsi a terra simulando infortuni mortali, arrivare a battere un angolo camminando per tutta l'area non servono solo a sprecare minuti di gioco ma anche ad avere altri benefici...innervosire l'avversario, abbassare il ritmo, rifiatare, etc.
    Sono comportamenti che verranno attuati anche in presenza di tempo effettivo.
    E come oggi hai difficoltà a sanzionare il "furbetto" che perde tempo..così avrai difficoltà in futuro.
    Se oggi non sei in grado di sanzionare il tizio che chiede l'intervento medico al primo contatto, così non ci riuscirai dopo.

    Il "tempo effettivo" permetterà sicuramente di allungare di qualche minuto la parte giocata. Ma non aspettiamoci rivoluzioni perché i rallentamenti dipendono più dall'atteggiamento che dalle regole.
    Le squadre spagnole o italiane, ad esempio, sono più soggette a questi atteggiamenti rispetto alle inglesi.
    Eppure le regole sono le stesse.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su