Il profumato topic del calcio internazionale - Pagina 28
Pagina 28 di 233 PrimaPrima ... 182627282930 38 78 128 ... UltimaUltima
Risultati da 541 a 560 di 4659

Discussione: Il profumato topic del calcio internazionale

  1. #541
    Winter Is Coming L'avatar di Sawyer
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Bassano del Grappa (Vicenza)
    Messaggi
    701

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Borghi è un grande.

  2. #542
    Marotta Vattene L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    3.365

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Borghi è il migliore di gran lunga

  3. #543
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.268

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Il pippone di UltimoUomo sul Leicester (in sintesi: vince, pur avendo solo due giocatori sopra la media, perché in Inghilterra in quanto a tattica sono totalmente sprovveduti) http://www.ultimouomo.com/testa-e-cuore/. Altro articolo, esemplificativo, di qualche tempo fa nel quale Taarabt non le manda a dire all'allora allenatore del QPR Redknapp, confermando la superiorità italiana per certi aspetti: "Trainings here in QPR and Milan are not the same, the standard is lower here and I expected more from a coach like Harry Redknapp. Trainings are not intensive and players are not motivated enough. We don't have any plan on the pitch, we are just running around and using individual skills. My time in Italy was full of team work and team plays so I think Harry Redknapp should think about his coaching skills first". http://www.footballtube.com/news/pre...ead-a-training. Se è questa la cultura anglosassone, resta da capire perché i numerosi allenatori stranieri passati da quelle parti negli ultimi lustri non abbiano contribuito a modificare sostanzialmente la situazione.

  4. #544
    Senior Member L'avatar di EddieTheHead
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.056

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    mah io a ste robe (così come alla storia che in italia la preparazione è inferiore) che nel campionato x son più bravi a far y mentre in quello w sono più preparati tatticamente ecc.. ci credo molto poco. Poteva essere vero forse fino a 15 anni fa...

  5. #545
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.268

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Sì, magari in qualche caso singolo può essere vero, ci può essere ancora qualcuno "vecchia scuola" in circolazione che miracolosamente riesce a resistere, ma con tutti i soldi che girano ci credo poco che siano contenti di strapagare gente per dire, poco professionalmente, "andate in campo e fate quello che volete".

  6. #546
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.268

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    La mascotte triste dell'Honvéd Budapest.


  7. #547
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.388

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Cmq negl'anni 80 era la serie A la premiere di oggi e il verona uno scudo lo vinse

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    La mascotte triste dell'Honvéd Budapest.

    A proposition tu sai spiegare il nulla cosmico del calcio ungherese dagl'anni 60 in poi?

  8. #548
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.268

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Cek Visualizza Messaggio
    Cmq negl'anni 80 era la serie A la premiere di oggi e il verona uno scudo lo vinse
    Però poter avere solo due stranieri in squadra anziché millemila faceva molto in termini di equilibrio perché non potevi fare la collezione di figurine dei megafuoriclasse, tipo Real, Barcellona e Bayern, ma anche in parte City, United e Chelsea. (Ovviamente non sto dicendo che vorrei tornare a quella situazione, l'equilibrio andrebbe perseguito in altri modi... è probabile che stia succedendo in Inghilterra perché la ripartizione più equa dei diritti televisivi dà maggiori chance alle piccole di poter metter su, con intelligenza, organici validi).


    A proposition tu sai spiegare il nulla cosmico del calcio ungherese dagl'anni 60 in poi?
    Qua dice che fino agli anni Ottanta tutto sommato ha retto botta, sia pure a livelli inferiori, il tracollo c'è stato quando sono mancati i finanziamenti "propagandistici" dell'era socialista http://www.eastjournal.net/archives/10248

  9. #549

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    "il campionato francese è combattuto ed equilibrato" è stato già detto?
    Mi rendo disponibile ad essere insultato ai sensi dell'art. 1 del 29/3/2016 legge Salgari

  10. #550
    Marotta Vattene L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    3.365

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da ryohazuki84 Visualizza Messaggio
    "il campionato francese è combattuto ed equilibrato" è stato già detto?
    E puoi seguirlo in esclusiva su Mediaset Premium. Non dimenticarlo

  11. #551
    Grinda RAL L'avatar di Pasta X
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.324

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    proprio come piace a conte aggiungerei

    Inviato dal mio GT-P1000 con Tapatalk 2

  12. #552
    Cacacazzi L'avatar di Talismano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.473

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Cek Visualizza Messaggio
    Cmq negl'anni 80 era la serie A la premiere di oggi e il verona uno scudo lo vinse
    Col piccolo dettaglio che quello fu l'unico anno con i sorteggi arbitrali completamente liberi. Sottile differenza

  13. #553
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.911

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    Sì, magari in qualche caso singolo può essere vero, ci può essere ancora qualcuno "vecchia scuola" in circolazione che miracolosamente riesce a resistere, ma con tutti i soldi che girano ci credo poco che siano contenti di strapagare gente per dire, poco professionalmente, "andate in campo e fate quello che volete".
    Perchè tu la vedi come una carenza.
    Io invece sono convintissimo che il calcio, in Inghilterra, lo vogliano proprio così: poca tattica, un sacco di corsa e velocità a mille.

    Ne vengono fuori delle partite che possono far storcere il naso a un appassionato di lunga data ma che fanno tantissima presa su chi di calcio ne mastica poco ed è più facile che si appassioni alle galoppate dribblomani di Hazard, Sanchez e compagnia piuttosto che a una diagonale difensiva che sventa un'azione pericolosa.
    Tipo gli spettatori dei mercati asiatici, tanto per fare un esempio.
    O anche tutte quelle persone (famiglie, allegre pulzelle, bimbi irresistibilmente carini) che vanno allo stadio o si siedono davanti alla TV per un paio d'ore la domenica e poi del calcio non gliene può fregare di meno per il resto della settimana.

    Alla fin fine (per loro stessa ammissione, non è un'idea mia) è lo stesso modello che hanno adottato da tempo in tedeschia: velocità, poca tattica, tanti gol e tanti numeri.
    Infatti penso che anche loro vogliano espandersi, sia ai non-calciofili che ai mercati emergenti.

  14. #554
    Senior Member L'avatar di ABS
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.268

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Po esse', ma non penso che prima dell'inizio del campionato si riuniscano i presidenti della Premier League e della Bundesliga, tipo Bilderberg, mettendosi d'accordo per giocare in questo modo perché così si fa l'interesse comune (poi la moda del momento e la cultura del Paese di appartenenza influenzano, certo). Banalmente, credo che ognuno guardi egoisticamente in casa sua e pensi a fare quello che gli è più conveniente per vincere o comunque per ottenere il miglior risultato possibile con i mezzi a disposizione. Se basta un po' di accortezza tattica in più per fare un Leicester, o almeno ad arrivare in Europa League (uguale: soldi, visibilità, crescita), beh, sarebbe masochistico non seguire questa strada, lasciando l'ingrato compito di sollazzare i mercati internazionali e le famigliuole agli altri . Senza contare che con questo approccio si è meno competitivi contro le altre squadre europee "meno sprovvedute" (bei soldi anche lì).
    Ultima modifica di ABS; 08-02-16 alle 22:33

  15. #555
    Senior Member L'avatar di Odradek
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    679

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Tomlovin ha centrato il punto, in particolare sui mercati esteri

  16. #556
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.388

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Secondo me il successo in Asia della premiere non ha nulla a che vedere con l'intepretazione del gioco dato dalle squadre.Non credo che gli asiatici riescano a cogliere la differenza tra il gioco del barce e dell'atletico tanti per dire.
    Semplicemente 10 anni fa hanno aggredito quel mercato capendo prima di tutti che inevitabilmente I soldi stavano andando li.

    Noi abbiamo i lotito che rompono il cazzo perche la supercoppa si fa in cina.


    E cosi ci troviamo I criscitiello a fare gli speciali calciomercato per annunciare il grande colpo di tarzanelli che va al busto garolfo

    Ah grazie abs per l'articolo sul calcio ungherese
    Ultima modifica di Cek; 08-02-16 alle 22:26

  17. #557
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.911

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da ABS Visualizza Messaggio
    Po esse', ma non penso che prima dell'inizio del campionato si riuniscano i presidenti della Premier League e della Bundesliga, tipo Bilderberg, mettendosi d'accordo per giocare in questo modo perché così si fa l'interesse comune (poi la moda del momento e la cultura del Paese di appartenenza influenzano, certo). Banalmente, credo che ognuno guardi egoisticamente in casa sua e pensi a fare quello che gli è più conveniente per vincere o comunque per ottenere il miglior risultato possibile con i mezzi a disposizione. Se basta un po' di accortezza tattica in più per fare un Leicester, o almeno ad arrivare in Europa League (uguale: soldi, visibilità, crescita), beh, sarebbe masochistico non seguire questa strada, lasciando l'ingrato compito di sollazzare i mercati internazionali e le famigliuole agli altri .
    No, ma non è che si riuniscono prima del campionato, eh... è che fanno così da decenni, ormai, non hanno bisogno di nessuna riunione .
    Poi ok, può essere che le squadre che non fanno parte delle grandi (il Leicester è al secondo anno di premier, prima stava in B) si arrangino come meglio credono, ma l'andazzo tra le grandi è quello.
    Non parlo di un diktat, ci sono anche esempi di grandi che per alcuni periodi hanno fatto un calcio diverso (tipo il Chelsea di Mourinho o il Liverpool di Benitez): parlo di un certo modo di concepire il football, scelto apposta per essere più spettacolari possibile.
    Peraltro non è neanche detto che facendo più tattica riesci a prevalere, altrimenti i club inglesi non avrebbero vinto tutte le CL che hanno vinto.

    Diciamo che si tratta di un trend, che dura da un sacco di tempo.
    E non è che lo scopro io, basta guardare le partite delle inglesi e dimmi tu se non corrono come pazzi e si espongono agli attacchi avversari...
    Un esempio fresco fresco? Hai presente City-Leicester, di qualche giorno fa?
    Ogni volta che attaccava il City si trovava davanti due linee avversarie distanti tra loro non più di 3 metri, ogni volta che attaccava il Leicester gli bastava portare 4 uomini avanti e andavano in parità numerica perchè l'altra linea del City era sempre indietro...
    Ma quello, per me, è lo scotto da pagare se vuoi proporre un calcio spettacolare, che ti faccia fare proseliti tra i neofiti.

    Per inciso, io quel modo di giocare "all'inglese" lo trovo noioso .
    Mi piace che un tot di volte durante una partita ci sia un'azione velocissima, i dribbling in corsa, le ali che arrivano sul fondo e crossano dopo aver fatto vergognare Bolt... ma se TUTTA la partita va così, poi mi viene da chiedere che cacchio di gioco è.
    Mi sembra un calcio primordiale.

    Citazione Originariamente Scritto da Cek Visualizza Messaggio
    Secondo me il successo in Asia della premiere non ha nulla a che vedere con l'intepretazione del gioco dato dalle square.Non credo che gli asiatici riescano a cogliere la differenza tra il gioco del barce e dell'atletico tanti per dire.
    Semplicemente 10 anni fa hanno aggredito quel mercato capendo prima di tutti che inevitabilmente I soldi stavano andando li.

    Noi abbiamo i lotito che rompono il cazzo perche la supercoppa si fa in cina.
    Per distinguere una squadra che va all'arrembaggio con 3-4-5 tizi che corrono come matti da una che muove il pallone in modo più ragionato e ci mette 1-2 minuti in più a completare una transizione dalla difesa all'attacco non ci vuole un allenatore, eh...
    Penso che l'atletico dal barcellona li potrebbe distinguere chiunque.

  18. #558
    Senior Member L'avatar di EddieTheHead
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.056

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Talismano Visualizza Messaggio
    Col piccolo dettaglio che quello fu l'unico anno con i sorteggi arbitrali completamente liberi.
    cioè?

  19. #559
    Cacacazzi L'avatar di Talismano
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.473

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    Citazione Originariamente Scritto da EddieTheHead Visualizza Messaggio
    cioè?
    arbitri estratti a sorte senza griglie.

  20. #560
    THE TRUSTED ONE L'avatar di <-DooM->
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    427

    Re: Il profumato topic del calcio internazionale

    è vero anche il discorso dei diritti televisivi ripartiti in maniera più equa e soprattutto maggiori come cifre, un leicester per dire voelva far spesa in italia a gennaio, offrendo 15-16 mln per niang etc.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su