Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale - Pagina 9
Pagina 9 di 60 PrimaPrima ... 7891011 19 59 ... UltimaUltima
Risultati da 161 a 180 di 1189

Discussione: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

  1. #161

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    È notte e sono arrivato da qualche ora in una Park City completamente innevata (stiamo a -10). Se volete vi racconto qualche novità interessante dal Festival, anche se io riparto il 27 e mi perdo gli ultimi giorni

  2. #162
    Il filosofo dei giochini L'avatar di Nevade
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    947

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Assolutamente si

    Il nostro :Vodcast - Le mie rece su ShelterNetwork -La mia musica come Ngf

  3. #163
    Since 2002 L'avatar di alberace
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    che domande

  4. #164
    ghost_master L'avatar di Drake Ramoray
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Verona
    Messaggi
    2.105

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    ho già sottoscritto? risottoscrivo allora

    racconta racconta

  5. #165

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    E' mattina, ho dormito poco e male per via del fuso orario e sono già raffreddatissimo. Oggi giornata d'inaugurazione piuttosto tranquilla, i film iniziano le pomeriggio. Ne approfitto per parlare un po' di aspettative e titoli attesi in questa edizione 2016 che come sempre è affascinante. Anche se come sappiamo il meglio è sempre nei film di sconosciuti filmmaker che si avvicinano alla regia per la prima volta (l'anno scorso Gomez-Rejon e il suo Me, Earl and the Dying Girl, 2 anni fa Ryan Coogler con Fruitvale Station) ci sono comunque titoli di autori importanti che tengono alta l'hype intorno al film.

    Sicuramente il film dove c'è più curiosità da parte del pubblico è il debutto al lungometraggio del duo Daniel Kwak e Daniel Scheinert dal titolo "Swiss Army Man"; il duo, conosciuto con il nome di Daniels, è dietro ad una serie infinita di videoclip musicali, il cui più famoso è sicuramente questo:



    La particolarità del loro esordio al lungometraggio è la presenza di Daniel Radcliffe, che tenta di distaccarsi dall'etichetta di Harry Potter, che per tutto il film interpreta un.... cadavere. Guardate il video e fate due più due per pensare a che follia possa mai uscire fuori.

    Sicuramente il film più atteso in generale è il nuovo film di Todd Solondz, dal titolo Wiener-Dog, film dai produttori di Carol e American Hustle. La storia di un gruppo di persone legate tra di loro da un "bassotto", il wiener-dog appunto. C'è Danny De Vito, Julie Delpy, Greta Gerwig tra gli altri.

    Torna alla regia anche Kenneth Lonergan, che ricevette una nomination alla sceneggiatura nel 2001 agli Oscar con "Conta su di me", il film con Mark Ruffalo e Laura Linney (che ricevette anche lei una nomination come miglior attrice) e che ha curato la sceneggiatura tra gli altri di Gangs Of New York. Il nuovo lavoro, dal titolo "Manchester By The Sea", vede Casey Affleck e Michelle Williams nel cast.

    E ancora c'è Christine, che vede Rebecca Hall protagonista nei panni di Christine Chubbock, la famosa giornalista tv che nel 1974 si suicidò in diretta; il film, che vede tra gli altri anche Michael C. Hall, racconta la depressioni e gli ultimi giorni di vita della anchorman. Contraltare a questo film è il documentario di Robert Greene dal titolo "Kate plays Christine", che segue il percorso di un attrice che deve interpretare proprio la parte della giornalista; Greene è uno dei migliori documentaristi americani in circolazione, e il suo ultimo Actress è un filmone esagerato.

    Passando al cinema di genere, da me mai troppo amato, c'è Yoga Hosers, nuovo horror di Kevin Smith, facente parte della trilogia di cui il disturbante Tusk era il primo capitolo; qui le protagoniste (che nel primo comparivano solo in un cameo) sono la figlia dello stesso regista e la figlia di Johnny Depp; quest'ultimo parteciperà, come in Tusk, anche nel secondo film, nella stessa irriconoscibile parte. E poi c'è 31, il nuovo Rob Zombie, che dopo Le Streghe di Salem torna alle origini con un sano massacro nella notte di Halloween. Mi aspetto meno di zero.

    Tra i non americani, c'è il nuovo di Felix von Groinigen, il regista di "Alabama Monroe", che ebbe enorme successo un paio d'anni fa arrivando agli oscar; Belgica, questo il titolo, lo fanno già oggi alle 17.30, e dovrebbe essere il primo film che vedrò; poi Anne Fontaine, con il suo nuovo film "Agnus Dei", tra gli special screenings.

    E poi ancora Kelly Reichardt, Werner Herzog (che ho già visto), Kevin MacDonald su 22.11.63 tratto dal libro di Stephen King, Whit Stillman, Alex Gibney e il documentario sul The New Yorker, il documentario di Kaufman sul making of di Anomalisa, il doc della Garbus su Gloria Vanderbilt....

    Insomma di carne a fuoco ce n'è tanta, vediamo che ne esce

  6. #166
    Il filosofo dei giochini L'avatar di Nevade
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    947

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Grandissimo Info su Smith e l'ultimo Zombie se ce la fai che son curioso di vedere come se ne esce dal post Salem

    Il nostro :Vodcast - Le mie rece su ShelterNetwork -La mia musica come Ngf

  7. #167
    Senior Member L'avatar di Hellvis
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.087

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Com'è tusk? A occhio sembra mezzo commedia.

  8. #168
    Il filosofo dei giochini L'avatar di Nevade
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    947

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Citazione Originariamente Scritto da Hellvis Visualizza Messaggio
    Com'è tusk? A occhio sembra mezzo commedia.
    Si lascia guardare.

    Il nostro :Vodcast - Le mie rece su ShelterNetwork -La mia musica come Ngf

  9. #169
    Cthulhu fhtagn L'avatar di Kronos The Mad
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    R'lyeh
    Messaggi
    2.887
    Gamer IDs

    Steam ID: kronosthemad

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Citazione Originariamente Scritto da Hellvis Visualizza Messaggio
    Com'è tusk? A occhio sembra mezzo commedia.
    Caruccio, non mi era dispiaciuto, nella sua original-follia è "simpatica" come pellicola asd

    Tapatalkizzato dal mio Z3C

  10. #170
    Since 2002 L'avatar di alberace
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    leggo che l'ultimo tornatore è una copia patetica di to the wonder
    Citazione Originariamente Scritto da Cymon Visualizza Messaggio
    Sicuramente il film più atteso in generale è il nuovo film di Todd Solondz, dal titolo Wiener-Dog, film dai produttori di Carol e American Hustle. La storia di un gruppo di persone legate tra di loro da un "bassotto", il wiener-dog appunto. C'è Danny De Vito, Julie Delpy, Greta Gerwig tra gli altri.
    :monsterfap:

  11. #171

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    La corrispondenza?

  12. #172
    Senior Member L'avatar di Guardian80
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    545

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Secondo voi si potrebbe aprire un topic sui festival (in generale) per i vari resoconti ecc?
    Qui secondo me post interessanti come quello di Cymon hanno poca visibilità.

  13. #173
    Il filosofo dei giochini L'avatar di Nevade
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    947

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Sull'altro forum si faceva senza problemi non vedo perché no!

    Il nostro :Vodcast - Le mie rece su ShelterNetwork -La mia musica come Ngf

  14. #174

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Il problema è che son pochi gli utenti che vanno ai festival
    Quindi probabilmente sta al loro buon cuore aprire e tenere vivo un topic su un festival.
    Anche perché poi i film da festival arrivano in Italia uno o due anni dopo

  15. #175
    Since 2002 L'avatar di alberace
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    6.335

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    La corrispondenza?

  16. #176
    Senior Member L'avatar di Guardian80
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    545

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Il problema è che son pochi gli utenti che vanno ai festival
    Quindi probabilmente sta al loro buon cuore aprire e tenere vivo un topic su un festival.
    Anche perché poi i film da festival arrivano in Italia uno o due anni dopo
    Si, infatti pensavo ad un topic sui festival in generale e man mano si parlerà, per esempio, di Cannes, Berlino, Venezia ecc

  17. #177

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Mi rimetto alle decisioni dei mod, fatemi sapere e io faccio

    Tenete conto che già dal 2013 giro più meno per tutti i festival principali per lavoro, poichè a Salerno dove vivo sono il direttore del Salerno DOC Festival, che è un festival internazionale dedicato al cinema documentario (prossima edizione 6-12 Giugno), quindi magari non mi faccio tutti i giorni come in questo caso ma più o meno ci sono. In più da quest'anno assieme a dei colleghi di Berlino che hanno un'agenzia di vendite e con cui ho sviluppato molte relazioni in questi ultimi anni mi occuperò delle vendite di alcuni film, quindi a maggior ragione ci son motivi proprio istituzionali (infatti son qui principalmente perchè c'è il debutto mondiale dei primi due film di cui mi occupo). Vedete voi

    Nel frattempo, il pacco che danno agli accreditati Sundance:

    https://www.dropbox.com/s/uk4hkd45vv...0Pack.jpg?dl=0

    PS. C'è un modo più veloce di mettere foto che metterle su dropbox?

  18. #178
    Quello delle giffine L'avatar di Davidian
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    The frayed ends of sanity
    Messaggi
    544

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Ultima modifica di Davidian; 22-01-16 alle 21:43
    We'll slide down the surface of things

    And as things fell apart, nobody paid much attention

  19. #179

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Belgica di Felix Von Groeningen



    Come detto ieri, il primo film che era possibile vedere per gli accreditati industry era il nuovo lavoro del regista Felix Van Groeningen, che tanto aveva sorpreso pubblico e critica con il suo Alabama Monroe (come lo hanno chiamato in Italia, in realtà The Broken Circle Breakdown) ed esponente di punta della così detta Belgian New Wave; il quinto e ultimo lavoro del regista, Belgica, prende ispirazione dai racconti del padre dell'autore, che gestiva un bar a Ghent. Ed è proprio un bar, dal nome appunto di Belgica, ad essere al centro della vicenda; l'attività, per ingrandirsi, necessita di investimenti, e per questo Jo contatta Frank, suo fratello con cui non ha rapporti da molto tempo, per chiedergli di entrare in società; quest'ultimo, contento di poter ricucire i rapporti, si butta a capofitto in quest'avventura, trascurando la moglie e la famiglia. Ed è proprio il rapporto tra il locale notturno di successo, che diventa un posto trendy della città tra concerti, droga e alcool, e il fallimento dei rapporti relazionali dei due protagonisti ad essere al centro del film di Von Groeningen. La sceneggiatura, scritta dal regista a quattro mani con Arne Sierens, è sicuramente il punto più debole del film, per via della sua banalità e del suo scorrere senza sorprese di particolare tipo. Sicuramente quello che è davvero interessante in Belgica è il comparto tecnico: il direttore della fotografia Ruben Impens ha compiuto un lavoro eccezionale nel ricreare le luci e le atmosfere da bar, e il comparto fotografico convince particolarmente. La scenografia e molto curata, e colpisce in positivo per la presenza di numerosi particolari in grado di dare volume e dimensione alla credibilità del lavoro, ma soprattutto il vero punto forte del film è la colonna sonora, firmata dal duo belga elettronico Soulwax, tra i massimi esponenti mondiali dell'electro. Una colonna sonora che mescola chitarre a basi elettroniche e sintetizzate con la tastiera molto convincenti, capaci di dispiegarsi ottimamente all'interno del film. Già dal trailer, qui sotto, potete capire l'impatto forte che le composizioni dei Soulwax hanno nell'equilibrio del film. Nel complesso, un film sufficiente; magari da von Groeningen ci si aspettava qualcosa di più.


  20. #180

    Re: Il cine-salottino [tema libero, opinioni e spam] - In lingua originale

    Sky Ladder di Kevin Macdonald



    Secondo e ultimo film di ieri, visto in serata, e che ha aperto la sezione World Documentary Competition, è Sky Ladder: The Art of Cai Guo-Quian, che si focalizza appunto sull'opera dell'artista concettuale cinese, che tra le varie cose che ha fatto si segnala la cerimonia di apertura e chiusura delle olimpiadi di Beijing nel 2008. Specializzato in polveri da sparo ed esplosivi, il film segue la realizzazione dell'opera che da il titolo al lavoro di Macdonald, ovvero una scala fatta di fuochi d'artificio sparati nel cielo. Per capire meglio, ecco un filmato amatoriale realizzato in occasione della realizzazione dell'opera (non è una clip del film)



    che poi è anche il simbolo di un'opera d'arte evanescente in un'epoca dove invece è tutto registrato e tangibiile. L'occasione è quella giusta per una carrellata nella vita e nelle opere dell'artista, sicuramente una persona dal grande fascino, il cui taglio dato dal film è sul sacrificio, il sudore e il sangue ma anche la grazia che ha accompagnato il lavoro di Cao Guo-Quian. L'operatore è Robert Yeoman, uno dei più stretti collaboratori di Wes Anderson, che ha ripreso molto bene il regista e il suo lavoro sia nei momenti più spettacolari e frenetici sia in quelli in cui Cao Guo-Quian è immerso nella quiete del suo lavoro, dove traspare una certa grazia. Il regista Kevin Macdonald, che aveva vinto l'Oscar per il miglior documentario nel 2000 con Un giorno a Settembre, film che raccontava del massacro degli atleti israeliani a Monaco '72, porta in questo film sia tutta la sua capacità d'ispezione della realtà e di analisi data dalla sua esperienza da documentarista, sia la spettacolarità e l'azione data dalla sua esperienza di regista di film d'azione di grande budget, di cui il più famoso è sicuramente L'ultimo Re di Scozia, film sulel vicessitudini dell'Uganda dove Forest Whitaker vinse un Oscar nel 2006 (alla faccia delle polemiche sterili sui neri che non li nominano agli Academy); curiosamente, il percorso e il lavoro di Cao Guo-Quian rendono al meglio necessitando di entrambe queste visioni, in grado di cogliere le diverse sfaccettature delle opere dell'artista concettuale cinese. Molto bello.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su