Frizione smollla - Pagina 3

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 41 a 52 di 52

Discussione: Frizione smollla

  1. #41
    61,861 L'avatar di fulviuz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Trasferito a Borgo Panigale
    Messaggi
    4.913

    Re: Frizione smollla


  2. #42
    Chromebook > Macbook L'avatar di Mdk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.285

    Re: Frizione smollla

    Citazione Originariamente Scritto da Rot Teufel Visualizza Messaggio
    l'auto è tua, non di calcucoso, eh
    Nel basement nessuno può vederti guidare

  3. #43
    Senior Member L'avatar di Lurge
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    curvylandia
    Messaggi
    3.357

    Re: Frizione smollla

    hai risolto fulviuz?
    se no è arrivato il momento ti montare una frizione multidisco in bagno d'olio,più comando frizione a pulsante.

  4. #44
    61,861 L'avatar di fulviuz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Trasferito a Borgo Panigale
    Messaggi
    4.913

    Re: Frizione smollla

    Yep, era la pompa che squirtava

    Orco, come funzionano le multidisco?

    Adoro le giffe che mi mostrano i movimenti meccanici dentro ai meccanismi ecc....

    PRESTO POSTANE QUI ORA



  5. #45
    METAFISICO SISTEMICO L'avatar di macs
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.470

    Re: Frizione smollla

    Dopo posto carrellata

  6. #46
    Senior Member L'avatar di Lurge
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    curvylandia
    Messaggi
    3.357

    Re: Frizione smollla

    FRIZIONE MULTIDISCO

    Frizione con principi di funzionamento simili alla comune frizione di marcia monodisco, ma con peculiarità diverse.
    Si tratta di un particolare congegno,che (nelle macchine agricole) trova vari impieghi; anzitutto viene utilizzato a volontà nei cambi power shift (vedi apposita voce), nelle frizioni di sterzo dei cingolati (vedi apposita voce), ma anche come frizione per presa di potenza (vedi apposita voce) e frizione per innesto/disinnesto DT e bloccaggio differenziale.
    La particolarità delle multidisco è, appunto, la presenza di un numero di dischi (6-8 etc etc) conduttori ed altrettanti condotti, tali da avere una grande superficie di contatto totale ma con un diametro del congegno molto limitato.
    Per fare un esempio, una comune frizione monodisco da 11-12 pollici, potrebbe essere sintetizzata in una compatta multidisco da 10cm di diametro. Questa particolarità le rende molto idonee ad essere ospitate all'interno della cassa del cambio e all'interno di assali di trasmissione.


    Una multidisco è composta da:
    Una campana, con dentatura interna, generalmente callettata verso valle della catena cinematica (ma non è una regola);
    Un albero millerighe (con dentatura al pari di quella della campana), callettato all'albero di "ingresso alla multidisco stessa;
    un gruppo di dischi in materiale d'attrito, con dentatura esterna atta ad essere accoppiata alla dentatura della campana;
    un gruppo di dischi in acciaio, con dentatura interna atta ad essere accoppiata alla dentatura dell'albero millerighe;
    un gruppo di molle;
    un sistema di apertura/chiusura del "pacco" di dischi (pacco composto dai dischi condotti e conduttori sopra descritti).
    Le frizioni multidisco possono essere:
    a secco
    a bagno d'olio
    A secco quando i dischi conduttori e quelli condotti lavorano, appunto, fuori da carter contenenti olio. In passato i dischi di queste frizioni erano costruiti in amianto.
    A bagno d'olio quando i dischi lavorano immersi nel lubrificante o comunque con getti indirizzati verso il pacco frizione. I dischi in questo caso sono in materiale diverso da quello delle frizioni a secco, la peculiarità maggiore di quelle a bagno d'olio è la capacità di smaltire il calore prodotto e la generale maggior durata del pacco frizione.

    Inoltre, le frizioni multidisco possono essere azionate:

    meccanicamente
    idraulicamente
    Meccanicamente tramite un sistema a leva, che agisce sul piattello (caricato dalle molle) che preme il pacco di dischi. In lavoro, il piattello, coadiuvato dalle molle, tiene compattati i dischi, che di conseguenza rendono praticamente solidale tutti i componenti. Agendo sulla relativa leva, viene creata una pressione sul piattello, che vince la spinta delle molle e di conseguenza non rende piu solidali i vari dischi condotti/conduttori tra loro. Di fatto questo interrompe il moto rotatorio. La leva di comando generalmente è a "punto morto", nel senso che puo' indifferentemente rimanere sia aperta che chiusa, senza che l'operatore tenga tirata la leva di comando. In altri casi (ad es. le frizioni multidisco di sterzo) una volta rilasciata dall'operatore la leva, essa torna in posizione di lavoro, mettendo a pacco i dischi frizione.

    Idraulicamente con gli stessi principi di cui sopra, con la differenza che il "piattello" di comando è azionato da una camera riempita d'olio. Il sistema idraulico in dotazione comanda il riempimento/svuotamento della camera, di fatto creando la posizione "lavoro" e "riposo" della frizione.
    Le frizioni a comando idraulico possono a loro volta essere sia con camera che comanda la chiusura del pacco di dischi ( e quindi le molle serviranno per mettere in riposo la frizione una volta vuotata la camera) sia con camera che comanda l'apertura del pacco di dischi (e quindi le molle serviranno per mettere a pacco la frizione una volta vuotata la camera dall'olio).
    Il primo sistema viene impiegato comunemente nei cambi power shift (quindi, in caso di avaria al sistema di comando idraulico, la frizione rimane disinnestata e quindi si evitano pericolosissimi danni dovuti all'innesto di piu frizioni contemporaneamente), mentre il secondo sistema puo' venire utilizzato, per esempio, nel comando della Doppia Trazione. Quindi in caso di avaria all'impianto idraulico di comando (o, piu semplicemente, perdita di pressione a seguito spegnimento trattore), la multidisco rimane chiusa fornendo dovuta sicurezza.

    Concettualmente, una frizione multidisco puo' essere impiegata anche come impianto frenante, la campana in questo caso diventerà statica (flangiata solidalmente ad esempio alla fusione semiasse).




    Nomi commerciali utilizzati dai Costruttori:

    -----------------------




    ABBREVIAZIONI E SOSTANTIVI:

    multidisco
    frizione a bagno d'olio (improprio)
    frizione a dischetti

  7. #47
    61,861 L'avatar di fulviuz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Trasferito a Borgo Panigale
    Messaggi
    4.913

    Re: Frizione smollla


  8. #48
    Senior Member L'avatar di Calculon
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pertugio
    Messaggi
    4.488

    Re: Frizione smollla

    Insultabile ai sensi dell'art. 1 del 29/3/2016 legge Salgari

  9. #49
    61,861 L'avatar di fulviuz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Trasferito a Borgo Panigale
    Messaggi
    4.913

    Re: Frizione smollla

    Sto guardando il film The social network, son a 25 minuti:

    1) zio canaglia quanto parla mark
    2) che noiazza stoppo

  10. #50
    Puccello Setoloso L'avatar di NoNickName
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    London
    Messaggi
    1.565

    Re: Frizione smollla

    continuo a leggere "Friendzone smolla"

  11. #51
    Puccello Setoloso L'avatar di NoNickName
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    London
    Messaggi
    1.565

    Re: Frizione smollla

    continuo a leggere "Friendzone smolla"

  12. #52
    61,861 L'avatar di fulviuz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Trasferito a Borgo Panigale
    Messaggi
    4.913

    Re: Frizione smollla

    "Friendzone: non la smolla"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su