Catastrofe in arrivo?
Risultati da 1 a 19 di 19

Discussione: Catastrofe in arrivo?

  1. #1
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    686
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Catastrofe in arrivo?

    Campi Flegrei, geologi: "Non escluse nuove eruzioni"

    CRONACA



    La zona dei Campi Flegrei in una foto della Nasa


    Pubblicato il: 30/04/2016 19:19
    La caldera dei Campi Flegrei, tra Napoli e Pozzuoli, è un grande cratere costantemente sotto controllo. L'attenzione dei geologi è massima perché in questa area, formata da ben 40 crateri, con il Vesuvio a pochi chilometri, vivono oltre 1 milione di persone e le case sono state costruite, nei decenni passati, a ridosso di questa suggestiva ma assai pericolosa zona.
    L'occazione di accendere i riflettori sui Campi Flegrei è giunta in occasione del Congresso Nazionale dei Geologi di Napoli. "I Campi Flegrei sono un'area che 'respira' come testimonia il fenomeno del bradisismo che, puntualmente, si è manifestato a più riprese, determinando il sollevamento del suolo fino a due metri di altezza", ha spiegato Francesco Peduto, presidente del Consiglio nazionale dei Geologi.
    "I Campi Flegrei, in passato hanno avuto fenomeni esplosivi eclatanti, importantissimi -ha continuato Peduto- tanto che durante un'esplosione di 39 mila anni fa, la più grande che si ricordi, le ceneri sono arrivate fino in Siberia". L'ultima eruzione risale al 1538, ma "non possiamo escludere che se ne verifichino altre di quella entità", ha detto Peduto paragonando un eventuale fenomeno eruttivo ai possibili effetti che potrebbe provocare all'intera Europa, un po' come avvenne nel 2010 con il vulcano islandese Eyjafjallajokull.
    L'area dei Campi Flegrei è monitorata da un pool di eccellenza come l'Osservatorio Vesuviano, sezione di Napoli di Ingv, predisposto piani di emergenza per la popolazione distinguendo le zone rosse più pericolose e le zone gialle meno pericolose (l'ultimo aggiornamento di un anno fa ha allargato sia la zona rossa che quella gialla).
    Questi piani, in caso di emergenza e di evacuazione, dovrebbero essere eseguiti in maniera pedissequa ma più di un geologo nutre dubbi che la popolazione sia adeguatamente preparata e sollecita le istituzioni a lavorare in tal senso, per sensibilizzare la cittadinanza a comportamenti virtuosi, un lavoro che va fatto dai comuni che dovrebbero informare e che dovrebbero coinvolgere i geologi soprattutto con una operazione di educazione nelle scuole.
    "Dobbiamo fare sempre di più per migliorare la capacità di previsione e di monitoraggio e quindi capire la distribuzione delle masse magmatiche nel sottosuolo -ha spiegato Mauro Di Vito, vulcanologo, direttore dell'Osservatorio Vesuviano- ma per fare ancora meglio dovremmo essere di più. Attualmente siamo 120 persone in tutto ma abbiamo bisogno di forze nuove, di giovani. Negli ultimi anni abbiamo avuto molti fondi per i laboratori e le strumentazioni ma servono risorse per stabilizzare i precari e quindi ampliare l'organico attraverso anche un ricambio generazionale".
    I geologi nella due giorni di Congresso sono arrivati ad un primo concreto risultato una serie di proposte che hanno intitolato la 'Carta per l'Italia, geo-rischi e geo-risorse, un piano per il territorio del Paese', in cui sono stati messi insieme argomenti e temi che vanno dal georischio vulcanico, sismico, idrogeologico, alle problematiche legate alle risorse naturali e a quelle legate alle terre e rocce da scavo, ed inoltre alla risorsa acqua che, secondo gli stessi geologi, sarà la vera emergenza del domani.
    La 'Carta per l'Italia', una sorta di documento-manifesto dei geologi, è stata presentata al congresso ai politici e alle istituzioni che vi hanno partecipato ma sarà presentata prossimamente in maniera ancora più capillare alle istituzioni affinchè "i geologi vengano coinvolti prima che succedano certe cose e non a disgrazie avvenute", ha concluso il presidente Francesco Peduto.
    http://www.adnkronos.com/fatti/crona...7TsS7lv3K.html

  2. #2
    Pizza Attitude L'avatar di Vivisector
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Scafati (SA)
    Messaggi
    626
    Gamer IDs

    Steam ID: VivisectorITA

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Finchè sarà un vulcano attivo, è ovvio che non si escludono eruzioni.

  3. #3
    Senior Member L'avatar di medioman.
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    127

    Re: Catastrofe in arrivo?

    E' tutto a posto, io ci abito.
    Non date credito agli allarmisti, qui è tutto tranquillo.
    Non vi preoccupate, se succede qualcosa vi avverto sub

  4. #4
    Analfabeto Funzionalo L'avatar di koba44
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.863

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Citazione Originariamente Scritto da medioman. Visualizza Messaggio
    E' tutto a posto, io ci abito.
    Non date credito agli allarmisti, qui è tutto tranquillo.
    Non vi preoccupate, se succede qualcosa vi avverto sub
    grazie, ci tenevo tantissimo ad essere infor
    Ma davvero hai abilitato la vista firme? Cazzo guardi!

  5. #5
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    686
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Eruzione Vesuvio, piano di evacuazione per 700mila abitanti

    12 ottobre 2016

    Sono 25 i Comuni che si trovano nella zona rossa. De Luca: "In caso di emergenza in 72 ore saremo in grado di allontanare i cittadini dalle aree a rischio". Previsto l'impiego di 500 bus e 220 treni al giorno










    Serve un piano di emerenza Vesuvio perché la questione non è se il vulcano erutterà, bensì quando. Per questo, la Regione Campania gioca d'anticipo e aggiorna il piano di evaciazione dei 25 Comuni della cosiddetta zona rossa. Entro fine ottobre, però, tutti i Comuni sono però invitati a oresentare il proprio piano di emergenza.


    De Luca: evacuare 700mila persone in 72 ore - "in cado di emergenza saremo in grado nel giro di 72 ore di evacuare le 700 mila persone della zona rossa" annuncia il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la conferenza stampa di presentazione del "Piano Evacuazione Vesuvio".

    La domanda non è se, ma quando erutterà- "E' inutile creare allarmismi. Oggi non abbiamo problemi particolari ma dopo il dramma dell'ultimo sisma abbiamo l'obbligo di preparaci." Vincenzo De Luca non usa mezzi termini per invitare tutti i cittadini a collaborare. "Ad oggi - ha aggiunto - mancano i piani di evacuazione di 4/5 comuni ma consegneranno tutto entro due settimane. Abbiamo Comuni commissariati come quello di Pompei, in questo caso individueremo almeno un 'piano di raccolta degli abitanti. Sarà nostra responsabilità".


    Il piano- La Regione Campania ha stanziato 14 milioni di euro per prepararsi all'emergenza: sono 25 i Comuni interessati, tra cui quello di Napoli, con una popolazione complessiva di oltre 672mila persone. In caso di allarme, gli abitanti della zona saranno redistribuiti nelle altre regioni: dal Piemonte, cui sono stati assegnati gli abitanti di Portici, alla Val d'Aosta dove andranno quelli di Nola, all'Emilia Romagna, destinazione per chi abita ad Ercolano, fino alla Sardegna dove dovrebbero giungere gli evacuati di Pompei. Per le operazioni di fuga è previsto l'uso di oltre 375mila veicoli, 500 pullman e 220 treni nell'arco di 72 ore; mobilità concordata con Ferrovie dello Stato e l'agenzia regionale che si occupa del settore. Quattro i diversi livelli di allerta previsti: base (condizione attuale), attenzione, preallarme e allarme.

    Chiaro l'avvertimento - Entro la fine del mese di ottobre tutti i 25 Comuni compresi nella "zona rossa" del Vesuvio dovranno definire e comunicare alla Regione Campania il piano comunale di protezione civile. Ne è convinto Francesco Peduto, presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi: "Una delle difficoltà da considerare nell'area del Vesuvio è l'alta intensità abitativa, servirebbe un percorso di delocalizzazione di diradamento della densità abitativa e serve una trasformazione urbanistica delle aree: un progetto che qualche anno fa era stato presentato ma non è stato poi attuato, mentre sarebbe importante anche per dare vie di fuga cercare di diradare le abitazioni".
    http://tg24.sky.it/tg24/cronaca/2016...acuazione.html

  6. #6
    Analfabeto Funzionalo L'avatar di koba44
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.863

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Funzionerà come la raccolta rifiuti.
    Ma davvero hai abilitato la vista firme? Cazzo guardi!

  7. #7
    Euro Trucker L'avatar di Picard
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    926

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Sarò cattivo eh, ma per me chi ha costruito/comprato casa / andato a vivere sotto un vulcano attivo merita l'estinzione, è selezione naturale.
    You can fight like a Krogan,
    run like a leopard...
    But you'll never be better
    than Commander Shepard.

    Il mio profilo su World of Trucks: https://www.worldoftrucks.com/en/onl....php?id=624107

  8. #8
    Analfabeto Funzionalo L'avatar di koba44
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.863

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Picard Visualizza Messaggio
    Sarò cattivo eh, ma per me chi ha costruito/comprato casa / andato a vivere
    sotto un vulcano attivo merita l'estinzione, è selezione naturale.
    Succede perché la gente dopo qualche generazione si dimentica delle catastrofi, è normale. Pensa a Los Angeles, Tokyo o Messina.

    Tutta l'Italia è in zona sismica e ci sono tantissime costruzioni che si sbriciolerebbero perché prive del benché minimo tondino di rinforzo, come ad Amatrice.
    Ma davvero hai abilitato la vista firme? Cazzo guardi!

  9. #9
    Euro Trucker L'avatar di Picard
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    926

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Non importa aver vissuto una catastrofe per capire che è una cattiva idea. Quella rimane stupidità secondo me.
    You can fight like a Krogan,
    run like a leopard...
    But you'll never be better
    than Commander Shepard.

    Il mio profilo su World of Trucks: https://www.worldoftrucks.com/en/onl....php?id=624107

  10. #10
    Senior Member L'avatar di Blinker
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    736

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Così oltre a dover ospitare gli immigrati africani bisognerà pure ospitare gli immigrati napoletani ?

  11. #11
    Analfabeto Funzionalo L'avatar di koba44
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.863

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Picard Visualizza Messaggio
    Non importa aver vissuto una catastrofe per capire che è una cattiva idea. Quella rimane stupidità secondo me.
    Ma sono ben 700mila, non credo tutti propri in bocca al vulcano.
    Ma davvero hai abilitato la vista firme? Cazzo guardi!

  12. #12
    Euro Trucker L'avatar di Picard
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    926

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Anche i dodo si sono estinti in massa

    Ah, a scanso di equivoci, non sto parlando di una particolare "etnia" (ora va di moda sta parola) ma in generale di ogni essere umano in ogni parte del mondo che, di fronte a un pericolo reale, ci si butta a tuffo sperando che non succeda a lui.
    You can fight like a Krogan,
    run like a leopard...
    But you'll never be better
    than Commander Shepard.

    Il mio profilo su World of Trucks: https://www.worldoftrucks.com/en/onl....php?id=624107

  13. #13
    Chromebook > Macbook L'avatar di Mdk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.898

    Re: Catastrofe in arrivo?

    > esplode ******
    > catastrofe
    Non vedo il nesso

  14. #14
    Senior Member L'avatar di medioman.
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    127

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Picard Visualizza Messaggio
    Sarò cattivo eh, ma per me chi ha costruito/comprato casa / andato a vivere sotto un vulcano attivo merita l'estinzione, è selezione naturale.
    Addirittura
    La maggior parte delle eruzioni del Vesuvio sono effusive: fanno poche/pochissime vittime e parecchi danni.
    L'ultima eruzione pliniana è di quasi 400 anni fa e ci furono morti perché all'epoca non erano certo organizzati come adesso.
    Non si abbandona una zona abitabile perché ogni tanto succedono certe cose.

  15. #15
    Moderatore L'avatar di Ghost
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    528

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Poi quando succedono tutti a lamentarsi che non si è intervenuti prima

    Inviato da mTalk

  16. #16
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Napoli
    Messaggi
    1.281
    Gamer IDs

    Steam ID: NickSpaccimma

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Picard Visualizza Messaggio
    Sarò cattivo eh, ma per me chi ha costruito/comprato casa / andato a vivere sotto un vulcano attivo merita l'estinzione, è selezione naturale.
    Citazione Originariamente Scritto da Ghost Visualizza Messaggio
    Poi quando succedono tutti a lamentarsi che non si è intervenuti prima

    Inviato da mTalk
    Questo è per quel che riguarda l'area vesuviana e tutto l'abusivismo edilizio annesso, ma pure le costruzioni legali fatte senza coscienza.
    Però in op si parla dei campi flegrei e lì si è cominciato ad edificare quando il pericolo era molto sottovalutato e non c'erano le informazioni disponibili oggi.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Picard Visualizza Messaggio
    Sarò cattivo eh, ma per me chi ha costruito/comprato casa / andato a vivere sotto un vulcano attivo merita l'estinzione, è selezione naturale.
    Tecnicamente, vivono sopra il vulcano, non sotto (o forse è il caso di parlare al plurale, i vulcani). Si parla dei campi flegrei in op.
    Dice che c'è rimasto sulo 'o mare | ¡Madre de Dios! ¡Es el Pollo Diablo!

  17. #17
    Senior Member L'avatar di medioman.
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    127

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Il vulcanismo dei campi flegrei è peculiare e diverso da quello classico.
    Qui parliamo di un'eruzione "piccola" ogni tot migliaia di anni (l'ultima si è verificata 500 anni fa circa), quindi diciamo che è difficile riconoscere subito il fenomeno.
    Per esempio io vivo in ciò che rimane di un vulcano.
    Il problema è che si tratta di un fenomeno molto estemporaneo che ha un picco ogni 40k anni circa, quando si verifica un botto veramente grosso: l'ultimo si presume che abbia incenerito mezza Europa ed estinto i neanderthal. E da allora sono passati più o meno 40 millenni

  18. #18

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Citazione Originariamente Scritto da Mdk Visualizza Messaggio
    > esplode ******
    > catastrofe
    Non vedo il nesso
    non sorprende

  19. #19
    Analfabeto Funzionalo L'avatar di koba44
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.863

    Re: Catastrofe in arrivo?

    Citazione Originariamente Scritto da medioman. Visualizza Messaggio
    ogni 40k anni circa, quando si verifica un botto veramente grosso: l'ultimo si presume che abbia incenerito mezza Europa ed estinto i neanderthal. E da allora sono passati più o meno 40 millenni
    Magari si estinguono solo i Terroninthal, dopo di che la specie Homo andrà avanti...
    Ma davvero hai abilitato la vista firme? Cazzo guardi!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su