I pericoli della pirateria domestica - Pagina 12
Pagina 12 di 42 PrimaPrima ... 21011121314 22 ... UltimaUltima
Risultati da 221 a 240 di 837

Discussione: I pericoli della pirateria domestica

  1. #221
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Toscana
    Messaggi
    5.823
    Gamer IDs

    Gamertag: m4lfuri0n PSN ID: m4lfuri0n_86 Steam ID: m4lfuri0n

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    e poi ci si lamenta che mezze aziende falliscono in italia...bene, cazzo!

  2. #222
    Chromebook > Macbook L'avatar di Mdk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.888

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Con 30000 euro te lo facevo meglio il gestionale, e web

  3. #223
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.990

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da vittorio.75 Visualizza Messaggio
    Solo che….. cacchio sto gestionale funziona in RDP!!!!
    Remote.. Deep... Purple?

  4. #224
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    776

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da Mdk Visualizza Messaggio
    Con 30000 euro te lo facevo meglio il gestionale, e web
    Non ti conosco ma propendo al crederci.
    Ho conosciuto uno dell'IT che affermava che, per quello che fa la sua azienda, c'è solo un gestionale disponibile ed è lamm**** ma agli sviluppatori non frega niente perché tanto non hanno concorrenza.

    Nuova avventura (anzi, continua) con l'amico nella terza età alle prese coi virus.
    E niente, alcuni programmi continuano a smettere di funzionare e a ogni scansione antivirus viene fuori del malware. (Se sapete come fa a respawnare ditemelo pure, mi sarà d'aiuto per le prossime volte...) Decido per il formattone e per fortuna c'è ancora la partizione di ripristino. Dopodiché, dato che me l'hanno chiesto, lo aggiornerò a Windows 10, vediamo che succederà.

  5. #225
    Senior Member L'avatar di GeeGeeOH
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.342

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da manuè Visualizza Messaggio
    Remote.. Deep... Purple?
    Random Depressing People o Remote Desktop Protocol.

  6. #226
    Chromebook > Macbook L'avatar di Mdk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.888

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da TizN Visualizza Messaggio
    Non ti conosco ma propendo al crederci.
    Ho conosciuto uno dell'IT che affermava che, per quello che fa la sua azienda, c'è solo un gestionale disponibile ed è lamm**** ma agli sviluppatori non frega niente perché tanto non hanno concorrenza.

    Nuova avventura (anzi, continua) con l'amico nella terza età alle prese coi virus.
    E niente, alcuni programmi continuano a smettere di funzionare e a ogni scansione antivirus viene fuori del malware. (Se sapete come fa a respawnare ditemelo pure, mi sarà d'aiuto per le prossime volte...) Decido per il formattone e per fortuna c'è ancora la partizione di ripristino. Dopodiché, dato che me l'hanno chiesto, lo aggiornerò a Windows 10, vediamo che succederà.
    Ma che poi, salvo casi assurdi tipo contabilità nel pubblico o cose del genere, basta un Vtiger magari modificato ad hoc per fare quello di cui ha bisogno il 99% della gente: elenco prodotti, elenco clienti, rubrica, fornitori, fatture e poco altro
    Io ne sto sviluppando uno molto base (almeno per ora) in AngularJS per impararlo un po, rifacimento di quello che già feci in PHP un annetto fa, se non per la difficoltà del nuovo linguaggio in un paio di giorni è bello che fatto: clienti, prodotti, relazione N:N tra clienti e prodotti, account con vari permessi di visualizzazione/modifica
    Ultima modifica di Mdk; 14-03-16 alle 13:31

  7. #227
    Senior Member L'avatar di GeeGeeOH
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.342

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Il mio problema in quei casi è sempre di responsabilità... anche per una stupidaggine si fa un errore ma che porta a tipo fanno versamenti sbagliati e sossoldi.

  8. #228
    Chromebook > Macbook L'avatar di Mdk
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.888

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da GeeGeeOH Visualizza Messaggio
    Il mio problema in quei casi è sempre di responsabilità... anche per una stupidaggine si fa un errore ma che porta a tipo fanno versamenti sbagliati e sossoldi.
    Ma infatti parlavo di gestionali dove la contabilità non è un problema, anche perchè per quel tipo di programmi serve tutta una parte di personale formata in ambito di diritto e di economia che spieghi ai programmatori tutti i parametri di calcolo di imposte, sconti, priorità, ecc, e che si tenga aggiornato su tutte le nuove normative da implementare (vedi Spesometro, fattura elettronica, split payment, ecc)

  9. #229
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.990

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da GeeGeeOH Visualizza Messaggio
    Random Depressing People o Remote Desktop Protocol.
    mi sta bene il primo che hai detto

  10. #230
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    776

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Stavo lavorando sul portatile dell'amico e... dopo il POST si ferma. Orribile sospetto.
    In breve: ho tolto l'HDD, messo in un box e collegato via USB al mio pc. Risultato:
    • La partizione che contiene l'OS viene vista come RAW
    • La partizione Recovery di HP viene vista ma non mi mostra i file
    • Sento una sequenza ciclica di movimenti della testina

    Qual era il da farsi? TestDisk più software per clonare l'HDD (es. AOMEI) o basta TestDisk?
    Ultima modifica di TizN; 14-03-16 alle 20:23 Motivo: precisazione

  11. #231
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    776

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Ehm seriamente, è la prima volta che mi si guasta un hdd.
    Clonezilla mi ha clonato con successo quasi tutto il disco tranne la partizione C: perché il Super Blocco e alcuni altri settori sono illeggibili.
    Se copio i dati su C: tramite TestDisk, con Clonezilla ripristino tutto quello che è riuscito a copiare su un nuovo hdd e infine ricopio i dati recuperati nella partizione che manca sono sulla strada giusta? La partizione di ripristino e tutto il resto funzioneranno come prima?
    Ultima modifica di TizN; 15-03-16 alle 17:05

  12. #232
    Senior Member L'avatar di GeeGeeOH
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.342

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Questo topic credo sia per raccontar storielle...

  13. #233
    Senior Member L'avatar di Azathoth
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.114

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Oggi una mia collega non capiva perché non poteva usare la password di un programma gestionale, per poter accedere a Windows.
    La mia spiegazione "Ascolta, pensa ad un mazzo di chiavi: tu hai solo quelle dell'appartamento, ma ti mancano quelle del portone del palazzo, quindi non puoi entrare nell'appartamento": cosí ha capito subito.

  14. #234
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Burinia
    Messaggi
    590
    Gamer IDs

    Gamertag: Kjoene PSN ID: Kjoene Steam ID: Kjoene

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Mia madre ha partecipato ad una lezione di non so chi/cosa/perchè sul UEBBE.
    Da quanto mi ha raccontato, lo pseudo insegnante ha provato a spiegare come si crea un'indirizzo mail.
    Durante la registrazione ha usato come email di recupero l'indirizzo di uno dei partecipanti (ovviamente poi accendendovi sul maxischermo perchè affanculo la privacy ) in quanto "il processo deve essere certificato da un'altra persona" (una roba tipo "tranquilli lo conosco, garantisco io per lui." )
    Per concludere il tutto in bellezza non è riuscito ad accedere all'indirizzo appena creato ed ha dato la colpa ad internet che non funziona mai

  15. #235
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Toscana
    Messaggi
    5.823
    Gamer IDs

    Gamertag: m4lfuri0n PSN ID: m4lfuri0n_86 Steam ID: m4lfuri0n

    Re: I pericoli della pirateria domestica



    Inviato da un sarcazzo volante.

  16. #236
    Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Greco Milanese. E se si chiama Milanese è perché non sta vicino a Treviso.
    Messaggi
    57
    Gamer IDs

    Steam ID: vittorio75

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    c'è un cliente che ha avuto la brillante idea di creare un marchio per una linea d'abbigliamento. ora non scriverò qui il marchio ma per farvi capire il marchio è tipo <PAROLA>.COM
    ovviamente vuole anche un sito dedicato a tale marchio, fa da solo senza dirmi nulla, prende solo il dominio senza spazio web e/o altri servizi annessi e prende esattamente
    <PAROLA>.COM
    poi mi chiama e mi chiede di fare il sito e le relative caselle email partendo dalla fondamentale casella info.
    gli faccio comprare lo spazio web e i vari servizi associati, fa tutto al risparmio quindi una merda, creo la casella info@<PAROLA>.COM e lo chiamo per configurare il client di posta.
    questa casella andrà sul pc del direttore vendite, configuro il tutto e questo mi dice
    C - "ma il marchio è <PAROLA>.COM, non si puà avere la casella info@<PAROLA>.COM.com ?"
    io - "hem.... no."
    C - ma il marchio sull'etichetta è <PAROLA>.COM ci serve un altro .com dietro.
    io - avreste dovuto comprare il dominio com.com, cosa che non credo si possa fare, se vuoi possiamo prendere il dominio <PAROLA>puntoCOM per esteso.
    C - e si, e all'estero cosa capiscono se ci scriviamo punto in italiano?
    io - allora facciamo <PAROLA>dotCOM
    C - no no fammi <PAROLA>.COM.com
    io - ma non si può fare com.com
    C - ma che mi frega di com.com a me serve <PAROLA>.COM.com

    e niente..... non lo capisce.
    cosa cacchio dovrei fare a sto punto?

  17. #237
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Toscana
    Messaggi
    5.823
    Gamer IDs

    Gamertag: m4lfuri0n PSN ID: m4lfuri0n_86 Steam ID: m4lfuri0n

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Mandarlo a fare in culo


    O ucciderlo, i entrambi i casi la situazione sarebbe win-win

    Inviato da un sarcazzo volante.

  18. #238
    Sede Vacante L'avatar di Capitan Harlock
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    504
    Gamer IDs

    Steam ID: 37927970

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Cmq sui programmi gestionali delle ditte ora che sto cercando lavoro noto che chiedono spessissimo competenza nell'utilizzo del "software zucchetti".

    Comunque ci sono programmi poco noti di gestione aziendale che funzionano molto bene e hanno costi limitati, per esempio lo svizzero Banana é ottimo per la gestione contabile, delle fatture e dei fornitori e lo aggiornano costantemente alle normative Italiane.

  19. #239
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Toscana
    Messaggi
    5.823
    Gamer IDs

    Gamertag: m4lfuri0n PSN ID: m4lfuri0n_86 Steam ID: m4lfuri0n

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    zucchetti o teamsystem è spesso richiesto, così come as400 o esatto

    banana

    dai, ma chi è il pirla che ha proposto di nominare un software di gestione in quella maniera

  20. #240
    Senior Member L'avatar di manuè
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.990

    Re: I pericoli della pirateria domestica

    Citazione Originariamente Scritto da NOXx Visualizza Messaggio
    e dillo... dai dillo

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su