Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)
               
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 21

Discussione: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Hellvis
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.523

    Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Appena terminato Il cartello.



    Adán Barrera, capo del cartello della droga piú potente del mondo, è rinchiuso in un carcere di San Diego in isolamento. Art Keller, l'agente della Dea che lo ha arrestato dopo avergli ucciso il fratello e lo zio, vive nascosto in un monastero del New Mexico, dove fa l'apicoltore e cerca di dimenticare una vita di menzogne e false identità. Quando Barrera riesce a farsi trasferire in un carcere messicano e a riprendere le redini del cartello, la guerra della droga riparte con una brutalità senza precedenti. Anche Keller è costretto a tornare in azione immergendosi in un mondo nel quale onesti e corrotti, vittime e assassini, si trovano dall'una e dall'altra parte della frontiera.
    I primi aggettivi che mi vengono in mente sono "colossale" e "monumentale", sia per dimensioni (più di 850 pagine) che per qualità. Il cartello è infatti il capolavoro assoluto di Winslow, i cui altri lavori al confronto spariscono. Sì, compreso il Potere del cane. In questo libro succedono così tante cose e in così breve tempo che fa impressione rendersi conto che magari si è solo a un sesto di romanzo. Ritmo altissimo, cazzodurismo a manetta, ma anche approfondimento psicologico e una visione dal "basso" che negli altri libri mancava. Qui emerge in tutto il suo orrore il disastro totale che si abbatte sui "civili" e sugli innocenti non direttamente coinvolti nel traffico e nella guerra alla droga. Parallela alla missione di Keller e le vicende di Barrera e degli altri boss della droga, c'è infatti la storia del giornalista Pablo e dei suoi colleghi, impotenti di fronte alla devastazione della loro città Juarez, ogni giorno sempre più simile a un cimitero.

    Ma sono tantissimi i personaggi, e quasi tutti memorabili: Crazy Eddie, ex promessa del football, amante del lusso e delle belle donne, ora trafficante; Ochoa, il capo degli Zetas, il braccio armato di uno dei cartelli, sadico e psicopatico; Orduna, il leader delle FES, un'unità speciale che ricorda il Bope di Tropa de Elite; Chuy, un ragazzino che entra nel mondo dello spaccio appena tredicenne e ci lascia giovinezza e anima.

    Quello che più emerge da questo romanzo, e che mancava negli altri, è questa costante dolentissima di un mondo senza speranza alcuna. La droga è sempre più abbondante ed economica, i boss si possono ammazzare ma subito vengono sostituiti, i cartelli hanno così tanti soldi che possono comprarsi polizia, esercito e governo. Ed è veramente un mondo assolutamente folle e delirante, tra pornodivisioni di amazzoni armate di Uzi dipinti di rosa, torture sempre più folli e massacri alla ken shiro (a un certo punto assaltano un autobus, rapiscono le donne più belle per violentarl e trasformarle in puttane, ammazzano le vecchie, e poi costringono gli uomini a combattere tra di loro armati di mazze da baseball).

    Insomma, un romanzo esaltante (il lato warfag viene solleticato, oh se viene solleticato ) ma anche tristissimo e senza speranza. Il migliore di Winslow e uno dei miei preferiti in assoluto.

  2. #2
    Quello delle giffine L'avatar di Davidian
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    The frayed ends of sanity
    Messaggi
    601

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Bene, ho giusto oggi finito "il potere del cane"
    We'll slide down the surface of things

    And as things fell apart, nobody paid much attention

  3. #3
    Zero/2
    Guest

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Quoto tutto quello che Hellvis ha scritto.

  4. #4
    ghost_master L'avatar di Drake Ramoray
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Verona
    Messaggi
    2.277

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    anche io ho finito recentemente Il potere del cane
    se mi dite che questo è pure meglio...
    Ultima modifica di Drake Ramoray; 29-03-16 alle 18:41

  5. #5
    Senior Member L'avatar di Serian
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    283

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Coincidenza, pure io ieri ho finito ''Il Potere Del Cane'', sicuramente leggerò anche questo. Non subito comunque

  6. #6
    Senior Member L'avatar di Pinhead81
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.364

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Letto e adorato Il potere del Cane un annetto fa, solo a leggere quanto sopra sono arrapato. Alcune scene di quel libro erano di una potenza devastante. Mi fido sulla parola e compro subito.

  7. #7
    Zero/2
    Guest

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    compra, compra

  8. #8
    Senior Member L'avatar di david
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    851

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Quoto Hellvis. L'ho comprato al day one e finito dopo una settimana. Sicuramente il capolavoro di Winslow, meglio de Il potere del cane in tutto e per tutto, Il cartello è il lavoro di uno scrittore che ha raggiunto la piena maturità

  9. #9
    Senior Member L'avatar di freddye78
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    bergamo
    Messaggi
    3.110

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Citazione Originariamente Scritto da Hellvis Visualizza Messaggio
    Appena terminato Il cartello.





    I primi aggettivi che mi vengono in mente sono "colossale" e "monumentale", sia per dimensioni (più di 850 pagine) che per qualità. Il cartello è infatti il capolavoro assoluto di Winslow, i cui altri lavori al confronto spariscono. Sì, compreso il Potere del cane. In questo libro succedono così tante cose e in così breve tempo che fa impressione rendersi conto che magari si è solo a un sesto di romanzo. Ritmo altissimo, cazzodurismo a manetta, ma anche approfondimento psicologico e una visione dal "basso" che negli altri libri mancava. Qui emerge in tutto il suo orrore il disastro totale che si abbatte sui "civili" e sugli innocenti non direttamente coinvolti nel traffico e nella guerra alla droga. Parallela alla missione di Keller e le vicende di Barrera e degli altri boss della droga, c'è infatti la storia del giornalista Pablo e dei suoi colleghi, impotenti di fronte alla devastazione della loro città Juarez, ogni giorno sempre più simile a un cimitero.

    Ma sono tantissimi i personaggi, e quasi tutti memorabili: Crazy Eddie, ex promessa del football, amante del lusso e delle belle donne, ora trafficante; Ochoa, il capo degli Zetas, il braccio armato di uno dei cartelli, sadico e psicopatico; Orduna, il leader delle FES, un'unità speciale che ricorda il Bope di Tropa de Elite; Chuy, un ragazzino che entra nel mondo dello spaccio appena tredicenne e ci lascia giovinezza e anima.

    Quello che più emerge da questo romanzo, e che mancava negli altri, è questa costante dolentissima di un mondo senza speranza alcuna. La droga è sempre più abbondante ed economica, i boss si possono ammazzare ma subito vengono sostituiti, i cartelli hanno così tanti soldi che possono comprarsi polizia, esercito e governo. Ed è veramente un mondo assolutamente folle e delirante, tra pornodivisioni di amazzoni armate di Uzi dipinti di rosa, torture sempre più folli e massacri alla ken shiro (a un certo punto assaltano un autobus, rapiscono le donne più belle per violentarl e trasformarle in puttane, ammazzano le vecchie, e poi costringono gli uomini a combattere tra di loro armati di mazze da baseball).

    Insomma, un romanzo esaltante (il lato warfag viene solleticato, oh se viene solleticato ) ma anche tristissimo e senza speranza. Il migliore di Winslow e uno dei miei preferiti in assoluto.
    Quoto ogni singola parola, capolavoro

  10. #10
    High King L'avatar di Kallor
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Moon's Spawn
    Messaggi
    2.920
    Gamer IDs

    Steam ID: Kallor91

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Di suo ho letto Il potere del cane (bellissimo) e L'inverno di Frankie Machine (molto bello). Dopo questi mi sembrava di leggere sempre la stessa cosa e l'ho mollato, però Il Cartello pare veramente interessante
    The High King’s face was ravaged with grief, and all that raged in the ancient man’s eyes - well, none of it belonged. Not to the legend that was Kallor. Not to the nightmares roiling round and round his very name. Not to the lifeless sea of ashes in his wake. No, what Spinnock saw in Kallor’s eyes were things that, he suspected, no one would ever see again.

    It was, of sorts, a gift.

  11. #11
    Tano
    Guest

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    fin'ora solo Satori mi ha lasciato indifferente, ma in quel caso c'è da dire che neanche Shibumi di Trevanian mi era piaciuto

  12. #12
    Senior Member L'avatar di Hellvis
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.523

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Ne hanno appena ristampato uno del 92 di winslow, chiamato china girl. Onestamente mi attira poco

  13. #13
    Senior Member L'avatar di Havgard
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    174

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    http://www.ibs.it/code/9788806204723...tiluomini.html



    dovrebbe essere collegato a La Pattuglia dell'Alba, non so se sia un sequel o un prequel ma il protagonista è lo stesso.

  14. #14
    Senior Member L'avatar di freddye78
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    bergamo
    Messaggi
    3.110

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Citazione Originariamente Scritto da Havgard Visualizza Messaggio
    http://www.ibs.it/code/9788806204723...tiluomini.html



    dovrebbe essere collegato a La Pattuglia dell'Alba, non so se sia un sequel o un prequel ma il protagonista è lo stesso.

  15. #15

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Dite che si può iniziare anche senza aver letto il Potere del cane?

  16. #16
    Senior Member L'avatar di Hellvis
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.523

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Il cartello? Secondo me sì, alla fine i punti di contatto sono riassunti.

  17. #17
    Senior Member L'avatar di freddye78
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    bergamo
    Messaggi
    3.110

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Citazione Originariamente Scritto da franksinasce Visualizza Messaggio
    Dite che si può iniziare anche senza aver letto il Potere del cane?
    Si può ma è stupido non leggere prima quello visto che è da lì che inizia la vicenda tra i due protagonisti, che si concluderà ne il cartello

  18. #18

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Eh non conoscendo i libri mi chiedevo appunto quanto potessero essere collegati tra loro

  19. #19
    Senior Member L'avatar di Hellvis
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.523

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    WInslow ha twittato che il nuovo libro esce a giugno. Non so onestamente se è il terzo capitolo del cartello o una storia slegata.

  20. #20
    Barba e camicino bianco L'avatar di Shogun
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.775

    Re: Don Winslow - Il cartello (e bibliografia generale)

    Comprerei volentieri qualcosa di questo autore, non avessi tutta la Trilogia Siberiana da leggere.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su