[Angolino] - Voci di corridoio - Pagina 6
Pagina 6 di 8 PrimaPrima ... 45678 UltimaUltima
Risultati da 101 a 120 di 151

Discussione: [Angolino] - Voci di corridoio

  1. #101
    в России-матушке L'avatar di Scott
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Poccnr
    Messaggi
    710
    Gamer IDs

    Steam ID: scottdna

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Grugliasco e Mirafiori, altro si vedrà

    I dubbi su Maserati. «Resta a Modena? Maserati ha già delineato le sue attività produttive al di fuori di Modena: produce a Grugliasco, produce a Mirafiori adesso col suv Levante... Ovviamente lo stabilimento di Modena non è mai nato per fare grandi volumi. La verniciatura viene da Ferrari, ad esempio. Quell’attività là- continua Marchionne con riferimento al sito locale del Tridente - si può fare solo per vetture di un certo calibro. Non si potrebbe mai costruire il Levante qui a Modena, non c'è la struttura per farlo». Insiste Marchionne sullo stabilimento modenese di Maserati: «Qua continuiamo a fare la 4C e vetture di quel calibro, non è uno stabilimento attrezzato con la verniciatura. È uno stabilimento molto particolare per vetture particolari».

    I'm considered quite an expert on the subject of going off the road (A. De Portago)
    -->Lista scambi Steam/Origin<--

  2. #102

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Comincia a girare la Stelvio con carrozzeria definitiva:






  3. #103
    Bannato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Toscana
    Messaggi
    5.823
    Gamer IDs

    Gamertag: m4lfuri0n PSN ID: m4lfuri0n_86 Steam ID: m4lfuri0n

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Non mi dice niente...

    Inviato da un sarcazzo volante.

  4. #104
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.422

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Beh così camuffata credo sia difficile dire qualcosa....

    Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk

  5. #105
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    686
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    “Push to pass”: il piano della PSA fino al 2021



    La PSA Peugeot Citroën cambia nome in PSA Groupe e annuncia il piano industriale 2016-2021.





    AMBIZIONI GLOBALI - Un nuovo modello all’anno per i prossimi cinque anni, per ognuna delle tre marche del gruppo, per ognuna delle grandi aree del mondo dove la PSA è presente (Europa, Asia, Africa, America Latina). È questa l’estrema ma significativa sintesi del nuovo piano programmatico della PSA, che comprende i marchi Peugeot, Citroën e DS, oltre a numerose attività industriali e di servizio. E a proposito del gruppo va detto anche che da oggi cambia nome: non è più PSA Peugeot Citroën, ma semplicemente PSA Groupe. Un cambiamento che vuole significare appunto la molteplicità di attività in cui è impegnato la società.

    NOVITÀ IN TUTTO IL MONDO - L’impegnativo programma industriale è stato annunciato dall’amministratore delegato, Carlos Tavares (nella foto sopra e qui sotto il video). Il piano di un modello per regione, per marca, per anno scaturisce da una serie di progetti in cui ci sono 26 autovetture, 8 veicoli commerciali (tra cui un pick up da una tonnellata), 7 veicoli ibridi ricaricabili e 4 veicoli elettrici. Di che soddisfare le diverse aspettative dei vari mercati mondiali. Il piano varato oggi a Parigi vuole essere esplicitamente una manifestazione di volontà di crescita. È stato intitolato “Push to pass”, espressione inglese che nel mondo delle corse significa “spingi per sorpassare”. Il riferimento al sorpasso, all’andare oltre è un quasi esplicito riferimento all’andare oltre a quanto realizzato negli ultimi due anni, quando il gruppo è passato dal baratro del fallimento a una buona condizione di salute industriale ed economica.

    ALTO DI GAMMA PER GUADAGNARE- Perché gli appuntamenti con le novità hanno anche (se non soprattutto) anche risvolti economici: secondo quanto illustrato da Tavares, per il 2018 il gruppo PSA dovrà realizzare un aumento del 10% del fatturato registrato nel 2015. Ciò con un margine operativo medio del 4%. E dal 2018 al 2021 gli obiettivi di Tavares prevedono un ulteriore incremento di fatturato pari al 15%. In sintonia con le tendenze in atto nelle strategie di un po’ tutti i grandi gruppi, anche la PSA mira a incrementare la produzione e le vendite dei modelli alto di gamma, che sono offrono la maggior redditività. Tavares ha indicato in “almeno il 20%” la quota di profitto che dovrà scaturire appunto dai modelli più prestigiosi e cari. Per la cronaca, a proposito di profitto Tavares ha anche anticipato che nel piano quinquennale è anche prevista la distribuzione di un dividendo pari almeno al 25% dell’utile.


    Il nuovo logo del gruppo PSA.

    OPERATORE DI SERVIZI - La motivazione addotta per la scelta del cambio del nome del gruppo (puntare su varie attività oltre alla sola produzione di veicoli) trova testimonianza nel programma “Push to pass”, così da giustificare l’affermazione che il gruppo PSA è impegnato nel business della mobilità e non soltanto in quello della proposta di auto e furgoni. Così i prossimi anni vedranno PSA Groupe impegnato nelle attività di assistenza multimarca, nella vendita dell’usato, anche in questo caso non soltanto delle marche del gruppo, e infine anche nelle attività di car sharing. Dunque una presenza a 360 gradi in tutto ciò che è appunto mobilità.

    PIANO PRODOTTI - Per quel che riguarda i piani industriali, l’impegno maggior previsto dal programma “Push to pass” è quello che riguarda la Citroën, per la quale si parla di un obiettivo di crescita del 30%. Ciò contando su un forte rinnovamento della gamma: 12 i nuovi modelli programmati per il Doppio Chevron entro il 2021, di cui 7 entro il 2018. Importante è anche quanto programmato per la DS, in cui evidentemente il gruppo crede con convinzione. Entro il 2021 saranno 5 i nuovi modelli del marchio di prestigio del gruppo, oltre a lancio massiccio del servizio di conciergerie “DS always by my side”, per godere dell’automobile senza alcuna preoccupazione.

    LUNGA MARCIA VERSO GLI USA - Interessante è poi quanto previsto per la strategia decisa per avvicinarsi al mercato americano, dove le marche del gruppo sono lontane da tempo. Non ci sarà una proposta dei modelli Peugeot, Citroën o DS, ma il gruppo PSA avvierà un’attività di operatore nei servizi di mobilità, forse in collaborazione con il partner Bolloré. Se questa prima fase darà risultati positivi, il gruppo abbinerà ai servizi di mobilità anche la fornitura di veicoli del gruppo. Dopo di che, se le due fasi citate avranno dato esiti positivi, potrebbe esserci la “discesa” sul mercato americano delle tre marche del gruppo. Nel complesso si tratta di un piano che riguarderà il prossimo decennio.

    GRANDI RISPARMI - I piani economici non si basano soltanto sul miglioramento degli obiettivi di vendita. Tra i traguardi fissati da “Push to pass” c’è anche un corposo miglioramento degli aspetti industriali, con l’obiettivo di migliorare i costi di produzione con un risparmio medio di 700 euro a veicolo. Infine, nei traguardi del gruppo PSA per i prossimi cinque anni non manca la guida autonoma, con appuntamento per il 2021 per il lancio sul mercato della nuova tipologia di auto.



    http://www.alvolante.it/news/push-to...al-2021-346116

    - - - Aggiornato - - -

    Jeep Compass 2017: proseguono i test




    La nuova suv della Jeep verrà presentata entro fine anno per sostituire la Compass e deriva, in parte, dalla Renegade.





    È GIÀ DEFINITIVA - Le vendite della Jeep crescono già oggi con tassi superiori a quasi tutti i marchi del gruppo Fiat Chrysler. Questa tendenza potrebbe consolidarsi ulteriormente dopo l’arrivo sul mercato della nuova suv “compatta”, erede unica di due modelli (le attuali Compass e Patriot), che verrà presentata entro la fine dell’anno e che dovrebbe arrivare nei concessionari a partire da inizio 2017. La vettura (di cui non è noto ancora il nome) è stata fotografata di recente dal lettore Lucaps190, mascherata grazie ad una vistosa pellicola protettiva: in questo modo la casa vuole mantenere segreti i principali elementi del corpo vettura.

    RICORDA LA GRAND CHEROKEE - La Jeep Compass 2017 (Mike Manley, responsabile del marchio, ha rivelato qualche tempo fa che il nome sarà Compass o Patriot) avrà una lunghezza nell’ordine dei 440-450 cm e sfiderà un'auto di successo come la Nissan Qashqai. Nel listino dell’azienda occuperà la posizione intermedia fra le Renegade e Cherokee. Verrà prodotta nello stabilimento brasiliano di Pernambuco e sarà una vettura dalla chiara impostazione stradale, come evidente osservando le linee esterne. Pur con le camuffature è evidente che l'ispirazione dei designer è stata la “sorellona” Grand Cherokee con le suo forme proporzionate e pulite. La calandra sarà del tipo a sette feritoie e la linea della vetratura laterale ricorda molto quella già vista sulla Cherokee, anche per via del montante posteriore decisamente massiccio.

    PARENTE DELLE RENEGADE - La parentela con la Renegade sarà molto più marcata a livello tecnico, grazie alla presenza dei motori a quattro cilindri, del cambio automatico a 9 rapporti e soprattutto della stessa piattaforma, debitamente adattata. Di certo non marcherà il sistema di trazione integrale. Queste due vetture non sono più in vendita in Italia, ma negli Stati Uniti e ottengono ancora buoni risultati in termini di esemplari venduti: basti sapere che la Compass è stata venduta l’anno scorso in 66.698 unità e la Patriot addirittura in 118.464 esemplari.

    http://www.alvolante.it/news/jeep-co...017-spy-346115

  6. #106

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Citazione Originariamente Scritto da Enriko!! Visualizza Messaggio
    Beh così camuffata credo sia difficile dire qualcosa....

    Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
    Comunque rimane poco da sviluppare, direi... La carrozzeria è definitiva, la presentazione sarà ad uno dei prossimi saloni europei.


  7. #107
    в России-матушке L'avatar di Scott
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Poccnr
    Messaggi
    710
    Gamer IDs

    Steam ID: scottdna

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Sui giornali locali è apparsa oggi la notizia che entro fine anno cesserà la produzione di Granturismo/Grancabrio. Gli operai attualmente addetti verranno smistati in altri stabilimenti o prepensionati.
    FCA starebbe però valutando se affidare al vecchio stabilimento Maserati la produzione di un prossimo modello "di nicchia" del Tridente

    I'm considered quite an expert on the subject of going off the road (A. De Portago)
    -->Lista scambi Steam/Origin<--

  8. #108
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.422

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Citazione Originariamente Scritto da Tyreal Visualizza Messaggio
    Comunque rimane poco da sviluppare, direi... La carrozzeria è definitiva, la presentazione sarà ad uno dei prossimi saloni europei.

    Beh sarebbe anche ora, è da 15anni che si parla del SUV Alfa :ASD:
    Citazione Originariamente Scritto da Scott Visualizza Messaggio
    Sui giornali locali è apparsa oggi la notizia che entro fine anno cesserà la produzione di Granturismo/Grancabrio. Gli operai attualmente addetti verranno smistati in altri stabilimenti o prepensionati.
    FCA starebbe però valutando se affidare al vecchio stabilimento Maserati la produzione di un prossimo modello "di nicchia" del Tridente
    Ma niente eredi per questi modelli? Sarebbe un grosso peccato :(

    Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk

  9. #109

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Maserati vuole aumentare la produzione, quindi credo che una nuova Granturismo prima o poi sarà d'obbligo, è facile però che non sia prodotta a Modena. Piuttosto temo che sia sparita la Alfieri.

  10. #110
    в России-матушке L'avatar di Scott
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Poccnr
    Messaggi
    710
    Gamer IDs

    Steam ID: scottdna

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Credo che a Modena non si faranno più vetture con scocche tradizionali, perlomeno di normale produzione. Marchionne, come ho riportato in un messaggio precedente, citava l'assenza del reparto di verniciatura come uno dei motivi.

    Ricordiamo che le attuali Granturismo hanno un telaio costruito a Cuneo, poi lastrato a Torino, verniciato a Maranello e infine assemblato a Modena. Non credo sia un esempio di efficienza... A Grugliasco mi pare facciano almeno 3 di queste 4 fasi.

    Quindi penso che l'ormai ex-Maserati potrebbe essere destinata a vetture simil-4C (assemblaggio vetture in carbonio, ma comunque con telaio prodotto altrove), oppure a scocche tradizionali ma con basse tirature ed elevati margini di guadagno. Il presunto modello "di nicchia" potrebbe essere l'eventuale LaFerrari in versione Tridente?

    Su Alfieri ed erede Granturismo non so molto; eventuali ritardi potrebbero essere dovuti a un possibile cambio di pianale (il derivato Chrysler impiegato per le attuali Ghibli e QP non dovrebbe più essere impiegato per altri modelli)

    I'm considered quite an expert on the subject of going off the road (A. De Portago)
    -->Lista scambi Steam/Origin<--

  11. #111

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Sì, Modena ha un impianto sottodimensionato e anche complicato da gestire in termini di logistica, lasceranno lì le tirature limitate e bon... Interessante l'ipotesi che la specialty possa essere la "LaMaserati", dopotutto le ipotesi di stile sono già state mandate ai potenziali acquirenti, quindi una possibilità di produzione c'è.
    La velocità nello sviluppo di nuove GT e Cabrio penso passi da come va e da quanta cassa si pensa di poter fare con la Levante.

  12. #112
    в России-матушке L'avatar di Scott
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Poccnr
    Messaggi
    710
    Gamer IDs

    Steam ID: scottdna

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Fonti di alto livello (un operaio Maserati intervistato sul giornale ...) hanno parlato di una possibile Alfa 6C

    I'm considered quite an expert on the subject of going off the road (A. De Portago)
    -->Lista scambi Steam/Origin<--

  13. #113

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    L'idea della coupé su base Giorgio è nata praticamente nello stesso momento in cui hanno iniziato a sviluppare la Giulia e in effetti non sarebbe un progetto così peregrino, ora che la base c'è.

  14. #114
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    686
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Jaguar come Alfa Romeo: niente più station wagon

    Di Omar Abu Eideh @Omar_Abu_Eideh‎ martedì 19 aprile 2016
    In Europa piacciono solo ai tedeschi. Il resto del mondo, USA e Cina in primis, vuole le Sport Utility.


    Sono molte le similitudini fra Alfa Romeo e Jaguar: in entrambi i casi si tratta di marchi con un passato glorioso - fatto di motorsport quanto di modelli iconici - attualmente alle prese con un fondamentale rilancio di prodotto. Tutte e due le marche vogliono costituire un’alternativa alla concorrenza tedesca di BMW e Mercedes, distinguendosi per i loro valori di sportività e design.
    Inoltre sia Alfa che “Jag” stanno sviluppando un’intera gamma a partire da una piattaforma costruttiva a trazione posteriore completamente nuova: quella degli inglesi ha debuttato su XE ed è stata usata anche per XF ed F-Pace; mentre Alfa userà la sua per Giulia, per la nuova SUV media (in rampa di lancio nel 2016) e presto sulla sedan di rappresentanza che farà concorrenza a BMW Serie 5 e Mercedes Classe E.


    Sembra che i due brand saranno presto accomunati anche da un’altra scelta, quella di mandare in pensione per sempre le Station Wagon in favore dei Suv. In una freschissima intervista Ian Callum, numero uno dello stile Jaguar, ha infatti affermato che il mercato delle station è ormai morente: l’unica piazza dove ancora si vendono le giardinette è quello tedesco. Già, ma “cosa comprano i tedeschi? Comprano auto tedesche”.
    Per questo Jaguar non proporrà le versioni familiari di XE ed XF, rimpiazzandole con le Sport Utility di medesimo segmento (la prima è proprio la F-Pace, che presidia il segmento D, lo stesso della XE). Una scelta apparentemente condivisa con Alfa Romeo convinta, come gli inglesi, che la richiesta mondiale di SUV e la loro alta redditività siano argomentazioni più che valide per fare a meno delle “Sportwagon”.









    http://www.autoblog.it/post/793783/j...-station-wagon

  15. #115
    Utente Antico L'avatar di Enriko!!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.422

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Sarò strano ma io preferirei una station ad un SUV...

    Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk

  16. #116
    Senior Member L'avatar di -jolly-
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    3.065

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Citazione Originariamente Scritto da Enriko!! Visualizza Messaggio
    Sarò strano ma io preferirei una station ad un SUV...

    Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
    siamo in 2 allora
    NON ADATTO AI NON AMANTI DELLA PASSERA






    "O passa la palla o la gamba: entrambe no"
    Paolo Montero

  17. #117
    Senior Member L'avatar di Tene
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Mantova
    Messaggi
    1.605
    Gamer IDs

    Steam ID: Il_Tene

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Citazione Originariamente Scritto da -jolly- Visualizza Messaggio
    siamo in 2 allora
    In 3.

    Ma purtroppo mi sa che non hanno tutti i torti, ormai il suvvettino se lo prendono tutti.

  18. #118
    в России-матушке L'avatar di Scott
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Poccnr
    Messaggi
    710
    Gamer IDs

    Steam ID: scottdna

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Citazione Originariamente Scritto da Tyreal Visualizza Messaggio
    Sì, Modena ha un impianto sottodimensionato e anche complicato da gestire in termini di logistica, lasceranno lì le tirature limitate e bon...
    Leggevo in un vecchio documento (credo del 2014) che per l'ex-Itca di Grugliasco era prevista la chiusura entro fine 2015, ma non riesco a trovare alcuna notizia sullo stabilimento

    I'm considered quite an expert on the subject of going off the road (A. De Portago)
    -->Lista scambi Steam/Origin<--

  19. #119
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    686
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    La Nissan verso il controllo della Mitsubishi

    Le due case giapponesi hanno raggiunto un accordo per cui la Nissan acquisirà il 34% delle azioni della Mitsubishi per 1,2 miliardi di euro.





    ACCORDO SOCIETARIO - Con un comunicato congiunto la Nissan e la Mitsubishi Motors hanno oggi reso noto di avere raggiunto un accordo societario per cui la Nissan acquisirà il 34% dell’intero pacchetto azionario della Mitsubishi. L’operazione si svolgerà attraverso un aumento di capitale della Mitsubishi Motor Corporation e richiederà un investimento da parte della Nissan di 237 miliardi di yen, pari a 1,9 miliardi di euro. Alla conclusione dell’operazione la Nissan sarà il maggiore azionista della Mitsubishi.
    PROSPETTIVE STRATEGICHE - L’intesa arriva dopo una collaborazione tecnico-industriale tra le due case che dura già da diversi anni. Gli obiettivi del nuovo accordo sono praticamente a 360 gradi: gestione comune di nuove piattaforme, condivisione di tecnologie, allargamento dei mercati… Va detto che, anche se l’intesa firmata oggi in Giappone è presentato come una un accordo di collaborazione, in sostanza rappresenta una assunzione del controllo della Mitsubishi da parte della Nissan. In sostanza la Mitsubishi entra a far parte della “Alliance” che vede la Nissan protagonista assieme alla Renault.
    L’ALLEANZA SI ALLARGA - Comunque, Carlos Ghosn, presidente della Nissan (e della Renault) ha dichiarato “Noi saremo il maggiore azionista della Mitsubishi, rispettandone la personalità, la storia e spingendo per una sua crescita. Noi daremo il nostro supporto allo sviluppo della Mitsubishi e le diamo il benvenuto come nuovo membro dell’Alliance”.
    http://www.alvolante.it/news/nissan-...subishi-346705

  20. #120
    Senior Member L'avatar di michele131cl
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Barletta
    Messaggi
    686
    Gamer IDs

    Steam ID: michelelap

    Re: [Angolino] - Voci di corridoio

    Lista Chiusa Riar, ecco tutte le Alfa Romeo da salvare





    Lista Chiusa sì, Lista Chiusa no: passano gli anni ma la querelle sull’opportunità di stabilire ufficialmente o no quali siano le auto ultraventennali da “salvare” applicando loro dei benefici fiscali non ha portato finora a una decisione unanime da parte degli Enti preposti a questo compito. Come noto, non tutte le Regioni applicano la direttiva definita lo scorso anno dalla Legge di Stabilità che impone a tutte le auto con età inferiore ai 30 anni il pagamento del bollo. Alcune Regioni offrono l’esenzione a tutte le ultraventennali, altre un’esenzione ridotta, altre nessuna esenzione, altre ancora un pagamento forfettario e altre ancora solo se le vetture sono iscritte nei Registri Storici riconosciuti (Alfa Romeo, Fiat e Lancia). La confusione è totale. Con il risultato che molti possessori di queste vetture hanno deciso di disfarsene o vendendole, spesso a collezionisti stranieri, oppure nei casi limite portandole direttamente dal demolitore.
    Una decisione fuori dal coro viene ora dal Riar, il Registro Italiano Alfa Romeo, uno dei Registri autorizzati dal Governo a rilasciare i riconoscimenti storici previsti dalla legge, che ha deciso di definire (aggiornandola) una propria Lista Chiusa limitata alle vetture Alfa Romeo. Questo non cambia le norme di legge in vigore (Ruoteclassiche ne ha parlato sul numero di aprile 2016), ma è un passo ufficiale che tende a fare chiarezza perlomeno all’interno del mondo degli appassionati di Alfa Romeo.
    Si tratta di modelli individuati dalla Commissione Tecnica Riar che ha utilizzato come criterio di selezione caratteristiche e motivi legati al design, alla tecnologia e all’attività agonistica vissuta: “Modelli meritevoli di attenzione e salvaguardia anche se non ancora di interesse storico” dicono al Riar: “la Lista Chiusa racchiude infatti solo auto con meno di venti anni di età. I quali, essendo ancora molto recenti e comunque non di interesse storico, non avrebbero potuto beneficiare delle facilitazioni fiscali e assicurative previste dalle nostre normative. Modelli la cui più o meno onerosa gestione avrebbe oggi suggerito la loro demolizione o la vendita ad appassionati stranieri, sempre molto attenti al prestigioso marchio milanese”. Come dire: attenzione, questi modelli sono già oggi di interesse storico, anche se non beneficiano ancora di nessun riconoscimento legale e di nessun vantaggio fiscale. Il loro futuro storico però è assicurato. Lo garantisce il Registro Storico Alfa Romeo. Più di così…
    Il Riar comunica che “i veicoli elencati sono tutti i veicoli Alfa Romeo conservati o restaurati, prodotti fino al 31 dicembre 1995, sono iscrivibili ed omologabili (in questo secondo caso solo se perfettamente rispondenti alle loro specifiche di origine) e riconosciuti quindi di interesse storico e/o collezionistico. Sono inoltre iscrivibili ed omologabili (ed ancora anche in questo caso solo se perfettamente rispondenti alle loro specifiche di origine) i veicoli Alfa Romeo conservati o restaurati, prodotti dal 1° gennaio 1996, se rientranti nella Lista Chiusa.
    “Sono inoltre iscrivibili ed omologabili tutte le vetture di serie preparate per le competizioni, le monoposto e le biposto sport con motorizzazione Alfa Romeo, da valutarsi di volta in volta con il supporto di valida documentazione che ne confermi la specifica attività agonistica, nonché vetture più recenti ma prodotte in numero di esemplari limitato o con caratteristiche tecniche, costruttive o estetiche di particolare rilievo”.
    LA LISTA CHIUSA
    33 (tutte le versioni)
    164 2.0 Twin Spark
    164 3.0i V6
    164 2.0i V6 Turbo
    164 3.0i V6 24V Q4
    155 2.0i turbo 16V Q4
    155 2.0 i Turbo 16V GTA
    155 2.5i V6
    GTV (tutte le versioni tipo 916)
    Spider (tutte le versioni tipo 916)
    145 1.7 16V
    145 2.0 16V Twin Spark Quadrifoglio
    146 1.7 16V
    146 2.0i Twin Spark 16V ti
    145 Junior
    146 Junior
    156 2.5i V6 24V
    156 2.5i V6 24V Sportwagon
    156 GTA 3.2 V6 24V
    156 GTA 3.2 V6 24V Sportwagon
    156 1.9 JTD (solo esemplari prodotti fino al 31-12-199
    156 2.4 JTD (solo esemplari prodotti fino al 31-12-199
    Crosswagon 1.9 JTD 16V Q4
    166 2.5 V6 24V
    166 3.0 V6 24V
    166 2.0i V6 TB Super
    166 3.2i V6 24V
    147 GTA
    GT 3.2 V6 24 V
    8C Competizione
    Mito R.I.A.R. (solo 17 esemplari numerati)
    8C Spider
    Brera 3.2
    Spider 3.2
    http://ruoteclassiche.quattroruote.i...eo-da-salvare/

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Sito ufficiale
www.thegamesmachine.it
Seguici su