Gordon Van Dyke italiano

Kingdom

PC Xbox One

Gordon Van Dyke invita gli sviluppatori a non tradurre i giochi in italiano

Gordon Van Dyke ha recentemente fatto una dichiarazione che farà molto discutere: l’ex producer di DICE e Paradox Interactive, ora in Raw Fury Games (il team che ha dato i natali a Kingdom), ha invitato gli sviluppatori di videogiochi a non investire risorse nelle traduzioni in italiano. Secondo Van Dyke, spendere tempo e denaro per tradurre i prodotti nella lingua di Dante non è conveniente, bisognerebbe spostare tali risorse per localizzare i giochi in russo o portoghese/brasiliano.
In seguito alle varie richieste di chiarimento, e anche dopo alcuni commenti poco felici di qualche nostro compatriota, Van Dyke ha provato a gettare acqua sul fuoco spiegando che gli italiani sono un popolo che comprende con facilità l’inglese ed è quindi inutile tradurre i videogiochi nella nostra lingua.
Forse bisognerebbe invitare Van Dyke a trascorrere un po’ di tempo in Italia per testare le abilità linguistiche degli abitanti del Bel Paese, non credete?

Gordon Van Dyke italiano

Articolo precedente
Halo 5 e Forza Motorsport 5 potrebbe arrivare su Steam

Steam, tanti cambiamenti dopo le modifiche al sistema delle recensioni

Articolo successivo
Asterix and Friends è disponibile da oggi su dispositivi iOS e Android

Asterix and Friends è disponibile da oggi su dispositivi iOS e Android

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata