Milan Games Week 2016 ospita quest'anno l'IGDS

Milan Games Week 2016 ospiterà quest’anno la nuova edizione dell’Italian Game Developers Summit (IGDS), l’evento annuale dedicato a sviluppatori di videogiochi professionisti, studenti e accademici, organizzato da AESVI. L’appuntamento è previsto per mercoledì 12 e giovedì 13 ottobre presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano e si presenta con un programma ricco di contenuti e due ospiti internazionali di eccezione: John e Brenda Romero.

Il tema scelto per quest’anno è il viaggio, dalle origini del settore in Italia, alle nuove leve del game development italiano e alle nuove frontiere del mercato, come la realtà virtuale e aumentata, che hanno tenuto banco per tutto l’anno nel dibattito sul presente e sul futuro dell’industria dei videogiochi. Tanti gli appuntamenti e gli speaker che si succederanno sul palco nei due giorni di evento.

 Mercoledì 12 ottobre 2016 sarà la giornata dedicata alle conferenze. Quattro le sessioni in programma:

·         IGDS History: alla scoperta delle origini dell’industria dei videogiochi in Italia con alcuni protagonisti illustri della storia del settore, come Antonio Farina (prima General Manager di S.C. e CEO di Graffiti e Milestone, ora CEO di Reludo), Claudio Giacopazzi (prima Owner di Wayward, Co-Founder e Business Development di WaywardsXS, Business Development di Geniaware, ora General Manager di Geniaware e Senior Advisor di Fish Eagle), Ivan Venturi (prima Co-Founder e CTO di Simulmondo, CEO e CTO di Colors e CEO di Koala Games/TiconBlu, ora CEO di IV Productions) e Riccardo Cangini (Founder, Owner e AD di Artematica Entertainment e Be2Bit, Co-Founder, Co-Owner e AD di EnterAcademy).

·         IGDS Selection: una selezione di 9 game developer italiani che hanno fatto parlare di sé nell’ultimo anno per i loro titoli, di recente o di prossima uscita, o per i loro risultati. Saliranno sul palco: per la sessione “Fast & Furious” Michele Caletti (Milestone), Matteo Palumbo (Interactive Project), Valerio Di Donato (34BigThings); per la sessione “Die Another Day” Cristina Nava (Ubisoft Milan), Tiziano Bucci (Invader Studio), Elisa Farinetti (Broken Arms Games); per la sessione “Inside Out” Luca Dalcò (LKA), Carlo Ivo Alimo Bianchi (Storm in a Teacup) e Daniele Azara assieme a David Gallo (101%-Megalomània).

·         IGDS ITAround: uno sguardo sugli italiani all’estero. Ospite di quest’anno sarà Sebastiano Mandalà, connazionale trasferitosi in Gran Bretagna dove ha co-fondato la Freejam. Uno spazio sarà dedicato anche a Indie Prize, prestigioso riconoscimento internazionale che premia i migliori videogiochi indie sul panorama mondiale, e ai due sviluppatori italiani selezionati alle precedenti edizioni del premio in occasione di altri eventi, come Andrea Tabacco (AntabStudio), Stefano Barilli e Adriano Bizzoco (C.I.N.I.C. Games e Adventure Productions).

·         IGDS Pink: la prima giornata si concluderà con un talk di Brenda Romero sul tema donne e videogiochi al quale seguirà una tavola rotonda tutta al femminile con la partecipazione di alcune professioniste del settore in Italia, tra cui Tiziana Grasso (Sony Interactive Entertainment Italy), Laura Lombardi (Activision Italy), Elisa Di Lorenzo (Foofa Studios), Claudia Molinari (We Are Müesli),Laura Ripamonti (Università degli Studi di Milano),  Fabrizia Malgieri (Gamereactor.it) e SniperLyla (Gamer & Youtuber).

Giovedì 13 ottobre 2016 sarà invece la giornata dedicata ai workshop, alle mentorship e agli incontri.

·         IGDS Workshop: due sono i workshop in programma quest’anno a IGDS con Ben Andec, Business & Product Developer di Sony Interactive Entertainment Europe e con Ciro Continisio, Technical Evangelist di Unity Technologies.

·         IGDS Mentorship: anche in questo caso saranno due le sessioni di mentorship previste a IGDS, una dedicata all’avviamento del proprio studio di sviluppo con la partecipazione di Giovanni Bazzoni(Digital Tales), Andrea Postiglione (Mangatar), Giovanni Maria Riccio (E-Lex Law), Dario Grilli (Studio Conti Grilli) e l’altra alle PR, con la partecipazione di Stefano Petrullo (Renaissance PR). Nel pomeriggio i mentor saranno disponibili ad incontri 1:1 con gli sviluppatori.

·         IGDS Focus: quest’anno il tema oggetto di approfondimento a IGDS non può che essere la realtà virtuale e aumentata. La discussione coinvolgerà alcuni tra gli studi di sviluppo italiani che si stanno cimentando con queste tecnologie, come Mauro Fanelli (MixedBag), Francesco Ferrazzino (Proxy42.Inc), Flavio Parenti (Untold Games),  Giacomo Lucchini (Stormborn Studio) e Fabio Mosca (Digital Mantis).

·         IGDS Graduate: spazio dedicato alla cerimonia di premiazione del Premio Archivio Videoludico per le migliori tesi di laurea sul videogioco, promosso dalla Cineteca di Bologna, in collaborazione con la Cattedra di Semiotica dei Nuovi Media, con il patrocinio del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna e di AESVI.

La seconda giornata si concluderà con un talk di John Romero dal titolo: “Una vita nei videogiochi: passato, presente e futuro dell’industria”.

IGDS darà inoltre la possibilità di:

·         effettuare incontri con Sony Interactive Entertainment Europe e con 505 Games.

·         sottoporre la propria candidatura per le posizioni aperte presso alcuni studi di sviluppo (Freejam, Interactive Project, Milestone, Ovosonico, Ubisoft Milan e UNAmedia).

·         effettuare incontri con i mentor della sessione IGDS Mentorship.

Partner speciale di IGDS 2016 sarà il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Nato nel 1953, è oggi uno dei più grandi musei tecnico scientifici d’Europa. Immerso nei chiostri di un monastero olivetano del cinquecento, si estende per circa 50.000 mq. È il Museo dove scoprire le esposizioni e i laboratori interattivi dedicati all’energia, ai materiali, alla comunicazione, ai trasporti, all’alimentazione e allo spazio. Gli appuntamenti dell’Italian Game Developers Summit si svolgeranno nella Sala delle Colonne, antica biblioteca del monastero affacciata sui due suggestivi chiostri rinascimentali. In occasione della presenza di John Romero, verrà allestita una mostra temporanea di alcune delle più iconiche piattaforme videoludiche, come l’Apple II, il Commodore 64, il Sinclair ZX Spectrum e l’Amiga 500.

Milan Games Week 2016 ospita quest'anno l'IGDS

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata