playstation vr pc wii u

Sony

PS Vita PS3 PS4

PlayStation VR – I titoli di lancio – Speciale

Oltre a garantire l’arrivo nei negozi digitali e non dei videogiochi più blasonati, Sony si è premurata di proporre agli early adopter della sua prima esperienza in realtà virtuale PlayStation VR un portfolio videoludico piuttosto variegato, in cui praticamente ogni tipologia di ambientazione – con la sola eccezione del fantasy – è stata distillata in qualche forma giocabile. In Europa abbiamo potuto contare sull’offerta gratuita della demo di Resident Evil VII: Biohazard denominata “Kitchen” (ai nostri cugini giapponesi non è andata altrettanto bene) e sulla proposta di due primi cortometraggi adatti alla VR intitolati Allumette e Invasion!, ma se foste alla ricerca di qualche motivo in più per calarvi nel mondo in 4D, sappiate che il PS Store presenta già alcune offerte interessanti.

HERE THEY LIE

Tangentlmen – 19,99€ – PS store

Tra le offerte di esperienze VR della prima ora per il nuovo casco di Sony, non si può non citare Here They Lie, walking simulator dalle atmosfere surreali che si insinua con prepotenza nel filone dell’horror, o almeno questo era l’intento dello staff. In realtà, l’opera prima dei Tangentlemen, al di là delle pretese narrative, funge da ottimo benchmark per quelle che potrebbero essere le applicazioni della realtà virtuale nell’ambito della messinscena, con qualche momento davvero memorabile.

PlayStation VR – I titoli di lancio immagine PS VR 01La storia narra le peripezie di un uomo alla ricerca di quello che sembrerebbe il fantasma di una ex fiamma, ma non ci vorrà molto prima che il suo ritorno in città si riveli un vero e proprio giro sulle montagne russe (sotto acidi) nell’universo della perdizione e della natura umana, in perenne bilico fra eros e thanatos. Tematiche adulte accennate con piglio quasi nichilista e situazioni forti al limite del grottesco si alternano in un’avventura che presenta un’interazione quasi nulla con l’ambiente e placide fasi stealth.

l’avanzamento spaziale avviene tramite levetta analogica e inclinazione del capo

Bisogna notare come in questo titolo gli sviluppatori abbiano tentato – con risultati altalenanti – di sfruttare i limiti tecnici e la bassa risoluzione offerta da PlayStation VR creando un mondo in bianco e nero che si confonde e si trasfigura continuamente, dove ogni singolo elemento a schermo può ingannare la percezione del giocatore per rivelarsi, da un momento all’altro, un nuovo lasciapassare per l’inferno. Peccato che il piglio autoriale non restituisca altro che un intreccio a tratti talmente criptico da rendere la trama di Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty una sorta di favoletta lineare per i bambini dell’asilo nido.

Come in tante altre avventure che prevedono l’avanzamento spaziale tramite levetta analogica e movimenti del capo, anche Here They Lie contempla meccanismi di comfort che facilitano l’esperienza ai meno inclini alla realtà virtuale, permettendo di scegliere di teletrasportarsi da un punto all’altro dell’ambientazione per annullare il senso di vertigine e di nausea che si potrebbe manifestare in certi individui. Personalmente non ho avuto problemi, ma chi l’ha provato con me ha dovuto interrompere il gioco più volte per riprendersi dall’esperienza.

THE PLAYROOM VR

Sony Entertainment Japan Studio – Gratuito – PS Store

Esattamente come la controparte classica, anche The Playroom VR si rivela null’altro che una raccolta adatta a dimostrare le potenzialità in ambito VR di diverse tipologie di videogiochi, con un accento grave su quella che è la componente multiplayer locale.

PlayStation VR – I titoli di lancio immagine PS VR 02Ovviamente non si tratta di utilizzare più visori per la realtà virtuale, bensì di supportare una formula di gioco 1 vs 4 che ricorda molto da vicino quanto attuato da Nintendo con il suo Wii U e la “creazione” di un giocatore che esuli dai quattro provvisti di Wiimote e metodi di controllo tradizionali.

tutti i minigiochi sono diretti ad un pubblico da due a più giocatori

La natura gratuita di The Playroom VR, ovviamente, non ha permesso agli sviluppatori di lanciarsi nella creazione di esperienze complesse o dalla lunga durata, ma grazie ad una direzione artistica colorata e ben fatta, una risoluzione superiore a quella degli altri titoli proposti al lancio (con l’eccezione di REZ Infinite) e alla proposta di una più che sufficiente varietà di situazioni, The Playroom VR è senza ombra di dubbio uno tra i software che mi sento di consigliare fra quelli presenti al lancio.

Se volessimo guardare con piglio particolarmente critico alla produzione, si potrebbe sottolineare che praticamente tutti i minigiochi confezionati per l’occasione sono diretti ad un pubblico da due a più giocatori, rendendo di fatto The Playroom VR il titolo da sfoderare in compagnia di amici e fruitori della VR della prima ora. E poi è gratuito, il che non fa mai male.

TUMBLE VR

Sony Interactive Entertainment Europe – 9,99€ (demo disponibile) – PS Store

Da non confondere con Tumblr, il noto social network a prova di quarantenne, Tumble VR è un puzzle game in cui siamo chiamati a costruire la torre di oggetti più alta possibile. Né più, né meno. Se all’inizio vengono proposti cubi e solidi in un numero crescente (di materiale sempre diverso per cercare di fare impratichire il giocatore a suon di crolli strutturali improvvisi), basta poco per accorgersi che dietro a questo simulatore di costruzione di torri si nasconde molto di più.

PlayStation VR – I titoli di lancio immagine PS VR 03

dietro a questo simulatore di costruzione di torri si nasconde molto di più

Capace di stupire per la sua resa grafica, tra le migliori disponibili al lancio grazie alla sua semplicità poligonale, e soprattutto per il feedback tattile assicurato dal DualShock 4 e dalle sue vibrazioni, Tumble VR è una delle esperienze che più mi ha stupito in fase di test. Grazie alla presenza di una demo il mio consiglio è di farlo vostro, almeno per un giro di prova, anche solo per vedere la punta di quell’iceberg composto da oltre 70 livelli di gioco e da una modalità multiplayer locale da fruire in compagnia di uno più amici, alla ricerca del metodo migliore per ottenere il punteggio più alto in ogni sfida proposta. Sorprendente nella sua (apparente!) semplicità.

SUPER STARDUST ULTRA VR

Sony Interactive Entertainment Europe – 19,99€ – PS Store

Avete presente Super Stardust Ultra? Ecco, ora immaginate di giocarlo come se foste un enorme dio e vi stagliaste di fronte ai vari pianeti su sui si inscenano sparatorie selvagge a base di laser, bombe e mitragliatori spaccaroccia. Nel caso di Super Stardust Ultra VR gli sviluppatori hanno proposto tutti i contenuti dell’edizione classica del titolo per PlayStation 4, già più che convincente, in un teatro immenso, grande quanto l’universo.

PlayStation VR – I titoli di lancio immagine PS VR 04

la modalità creata ad hoc per la VR sembra poco più di una sperimentazione dotata di leaderboard

Il senso di immersione è totale, ma a conti fatti l’offerta ludica è praticamente la stessa del titolo classico. Fortunatamente gli sviluppatori hanno creato una modalità studiata appositamente per la VR che permette di affrontare a bordo di un futuristico cingolato ondate di nemici sempre più aggressivi, nella vana speranza di non finire d’innanzi ad una placida schermata di game over dopo qualche round a base di proiettili vaganti sul campo di battaglia. Super Stardust Ultra VR è acquistabile anche in assenza di PlayStation VR, con la modalità creata ad hoc che sembra essere poco più di una sperimentazione dotata di leaderboard, una sorta di “aggiunta a parte” che convince, ma che non risulta essere abbastanza complessa per riuscire ad interessare per più di qualche ora. Fortunatamente le ottime caratteristiche da bullet hell delle modalità di gioco classiche sono le medesime conosciute, ergo l’acquisto si dovrebbe basare soprattutto sulla voglia di sentirsi in balia di asteroidi fluttuanti e colpi laser che sbucano dalle fo**u*e pareti. Sforzo minimo, qualità classica.

HATSUNE MIKU: VR FUTURE LIVE

SEGA Europe – Gratuito (ma con microtransazioni) – PS store

Se anche voi avete desiderato, almeno una volta nella vita, di presenziare ad un concerto dell’idol digitale Hatsune Miku, sappiate che il momento è finalmente giunto… e non dovete nemmeno dirigervi in quel di Tokyo!

PlayStation VR – I titoli di lancio immagine PS VR 05La proposta di SEGA è decisamente più allettante, specie dal punto di vista prettamente economico, e scaricando una prima versione gratuita di Hatsune Miku: VR Future Live, da arricchire successivamente a suon di microtransazioni, è possibile godersi alcuni dei pezzi più classici del repertorio della famosissima Vocaloid nei panni di uno dei milioni di fan che agitano freneticamente i glowing stick ai suoi concerti, o improvvisandosi regista dell’ultima ora modificando il punto di vista dal quale è possibile seguire la sua performance.

gli appassionati occidentali del genere potranno godere di un’esperienza fino ad oggi preclusa

Osannando la Dea della musica prerenderizzata giapponese e seguendo il tempo delle sue canzoni, inoltre, è possibile modificare la prestazione del pubblico e, quindi, sbloccare nuove animazioni, in un tripudio di gusto Otaku che sembrava l’unica cosa a mancare davvero in questa prima ondata di software per PlayStation VR (mentre scrivo, Bandai Namco non ha ancora confermato l’arrivo in Occidente di Summer Lesson, sicché…).

La grafica non è decisamente al top, anche considerando la relativa pulizia, ma se non altro gli appassionati occidentali del genere potranno godere di un’esperienza fino ad oggi preclusa. Occhio però al prezzo: 6 canzoni, qualche costume e un’animazione speciale vengono ben 14,99€, e questo è solo il primo dei pacchetti DLC previsti per i concerti di Hatsune Miku. Decisamente mirato ai fan più sfegatati.

RISE OF THE TOMB RAIDER: 20 YEAR CELEBRATION – LEGAMI DI SANGUE

(incluso nel gioco)

Una delle esclusive più interessanti di Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration per PS4 è senza ombra di dubbio “Legami di Sangue” nella sua edizione in realtà virtuale. Nei panni dell’archeologa Croft siamo chiamati a girovagare per la magione di famiglia a caccia di indizi per recuperare il testamento del padre prima che sia troppo tardi.

PlayStation VR – I titoli di lancio immagine PS VR 06Questa avventura secondaria presenta un piglio decisamente differente rispetto all’avventura principale, e mettendo completamente da parte le sparatorie e le scene d’azione ci si può finalmente cullare in una sidestory intima, dove Lara si lascia andare ai ricordi e si scoprono diversi retroscena legati al rapporto fra i due genitori scomparsi e il motivo dell’ossessione del padre per l’immortalità.

Nei panni dell’archeologa Lara Croft ci si può finalmente cullare in una sidestory intima, mettendo da parte sparatorie e scene d’azione

L’esplorazione dell’enorme villa è estremamente ben fatta e l’atmosfera decadente è resa in modo perfetto da un ottimo uso dell’illuminazione ambientale dinamica e da una direzione del suono magistrale. Aggirandomi di stanza in stanza ho potuto bearmi della grande cura riposta nella modellazione degli interni, pur denotando un più che ovvio downgrade rispetto alla controparte classica, mentre le fasi cinematiche in terza persona – con il modello di Lara in bella vista – sono semplicemente cumuli di pixel accompagnati da un voice over che, fortunatamente, durano poco meno di qualche minuto.

Alcuni utenti si sono lamentati dell’esperienza Legami di Sangue col visore di Sony: personalmente non ho avuto alcun problema, anche sbloccando in un secondo momento il metodo di navigazione “libero” che non contempla tutte quelle misure precauzionali create per i soggetti più sensibili. In alternativa è possibile “teletrasportarsi”, ma il mio consiglio è quello di inanellare ore su ore nella realtà virtuale per poi poter “camminare” agilmente fra un punto e l’altro della villa, perché, ve lo assicuro, l’atmosfera che trasuda da questo contenuto opzionale vale tranquillamente la candela. Detto questo, spero che Crystal Dynamics e Square Enix possano lanciarsi nella creazione di uno spin-off dedicato solamente a questa tipologia di gameplay.

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata