Oculus-Rift-htc-vive

Steam

PC

Niente più giochi per Oculus Rift su HTC Vive

I possessori di HTC Vive non possono più giocare ai titoli esclusivi per Oculus Rift: questa è la conseguenza dell’introduzione di un nuovo DRM antipirateria nei prodotti distribuiti tramite l’Oculus Store.
Grazie a un hack era infatti possibile utilizzare i giochi esclusivi anche sul visore realizzato da HTC in collaborazione con Valve, purché fossero stati legittimamente acquistati sullo store digitale del visore concorrente. Ora il DRM ha messo un freno a questa pratica e ristabilito il concetto stesso di esclusiva: per giocare a Lucky’s Tale, per esempio, bisogna possedere obbigatoriamente Oculus Rift.
Da notare che Palmer Luckey, il co-fondatore di Oculus VR, ha da sempre predicato la totale apertura della compagnia verso la possibilità di utilizzare i giochi acquistati sull’Oculus Store su altre piattaforme: “Se un consumatore acquista un gioco da noi non mi interessa se lo moddano per farlo girare su altri visori,” si legge sulle colonne di Gamesindustry. “Come ho detto un milione di volte, il nostro obiettivo non è ottenere un profitto obbligando la gente ad acquistare solo il nostro hardware.
Parole che, almeno per ora, sembrano essere molto distanti dalla realtà dei fatti.

Oculus-Rift-htc-vive

Condividi con gli amici










Inviare

Rispondi

  1. Ecco, questo è il tipo di comportamento che proprio mi è difficile tollerare!

    E non mi riferisco solo al fatto, già molto grave di per se, che alla fine fanno l'esatto opposto di quello che dicono, ma anche alla stupidità della politica stessa che hanno deciso di adottare.

    A mio parere farsi "la guerra" delle esclusive e frammentare così i titoli per visori, fosse anche solo in due "macro gruppi", renderà ancora più lenta la diffusione dei visori stessi che a ben vedere già attualmente sono un mercato che si può tranquillamente considerare quasi di nicchia, vuoi per l'investimento iniziale da sostenere, vuoi per tutta un'altra serie di parametri da dover valutare prima dell'acquisto (ad es. l'avere l'adeguato spazio in casa o riuscire a capire semplicemente come "organizzare" lo spazio che uno ha per non rendere il visore ed il suo cavo una "trappola mortale" :P )

    Unico risultato che in questo modo riescono ad ottenere è di aumentare il malumore degli utenti finali e diminuire la voglia di acquistarne uno!

    Spero vivamente che Oculus decida di tornare rapidamente sui propri passi prima che magari HTC in risposta decida di adottare la stessa politica.
    Tranquilli, per i giochi che usano l'Unreal Engine 4 è già stata fatta una patch "non ufficiale" :fag:

    https://www.reddit.com/r/Vive/comments/4kd88y/revive_052_released_bypasses_drm_in_oculus/
    ZioYuri78R
    Tranquilli, per i giochi che usano l'Unreal Engine 4 è già stata fatta una patch "non ufficiale" :fag:

    https://www.reddit.com/r/Vive/comments/4kd88y/revive_052_released_bypasses_drm_in_oculus/


    eheh, buono a sapersi per coloro che già possegono un caschetto HTC.

    Comunque il punto non è se e quando gli "smanettoni" riusciranno ad aggirare il problema per alcuni o la maggior parte dei titoli, il punto è il comportamento scorretto ed a mio parere stupido del team di Oculus!
    Non è solo una questione di esclusiva del software verso l'hardware ma l'applicazione di prezzi totalmente fuori mercato. Nell'oculus store si vedono titoli che sono quasi delle demo che arrivano a costare 50 euro...... Oculus vorrebbe avere il monopolio della VR ma con questa politica gli rimarrà solo un bel sito di giochi costosissimi e presto la gente troverà altri visori su cui ripiegare,in primis HTC VIVE.........

Password dimenticata