MSI Gaming X Radeon RX470 Twin Frozr VI - Recensione

La scheda perfetta per giocare in Full HD sfida apertamente le GeForce GTX 970 e le batte sul prezzo.

Dopo l’entusiasmante debutto delle Radeon RX 480, era lecito attendersi grandi cose dalle schede più economiche basate sulla medesima GPU Polaris 10 e, forse è meglio dirlo subito per sgomberare il campo da eventuali dubbi, le nuove Radeon RX 470 non hanno di certo deluso le aspettative, anzi! Con un po’ di coraggio potremmo addirittura dire che sono probabilmente più appetibili delle sorelle maggiori, visto che costano nettamente di meno (solo 225 euro, contro i 290 delle RX 480), e difficilmente vi accorgerete della differenza, soprattutto se le collegherete a un monitor da 1.920×1.080 pixel. Ma andiamo con ordine…

L’UNBOXING

L’oggetto di questa recensione non sarà una “reference board” di AMD, ma una delle “declinazioni” realizzate dai partner. In particolare, parliamo di una scheda video prodotta da MSI caratterizzata dalla presenza di un grosso dissipatore a camera di vapore con tanto di heatpipe e doppie ventole.

MSI Gaming X Radeon RX470 Twin Frozr VI immagine 00

le nuove Radeon RX 470 non hanno di certo deluso le aspettative

Aprendo la scatola abbiamo trovato solo la scheda – nuda e cruda – e un CD con il software a corredo. Non abbiamo trovato cavi o adattatori, né per i segnali video, né per l’alimentazione, ma considerando la sua natura di “esemplare per la stampa” è possibile che questi ammennicoli siano stati omessi volontariamente. In ogni caso, c’è poco da adattare: la scheda dispone di due uscite HDMI, due uscite DisplayPort e, gradita novità rispetto alle schede di riferimento di AMD, una simpatica DVI. Non c’è una D-SUB SVGA ma, in tutta franchezza, riteniamo che la cosa sia ormai del tutto normale. Osservando la scheda notiamo un connettore a 8 pin per l’alimentazione ausiliaria, anch’esso molto comune e presumibilmente supportato da qualsiasi alimentatore moderno. La scheda ha un valore di TDP pari a soli 120 Watt e, pertanto, è alla portata di qualsiasi PC da gioco degli ultimi 5 anni. Come da recente tradizione Radeon, sul lato sinistro mancano i connettori per collegare fra loro più schede in Crossfire, ma questo solo perché i dati passano attraverso il bus PCI Express: a differenza di Nvidia, che sulle recenti GTX 1060 ha disabilitato la possibilità di usare un paio di schede in SLI, AMD continua a offrire questa funzionalità e, ovviamente, il modello proposto da MSI la segue a ruota.

SILENZIO, PARLA IL GIOCO

La prima cosa che salta all’occhio, ma forse sarebbe meglio dire all’orecchio, una volta installata la scheda sul PC, è che non è praticamente possibile udirla.

MSI Gaming X Radeon RX470 Twin Frozr VI immagine 05

la Radeon RX 470 è silenziosa principalmente per merito della bontà dell’architettura Polaris

Tante volte, a noi recensori, capita di scrivere che una scheda è “silenziosa”, ma in genere con questo aggettivo non intendiamo proprio l’assenza di rumore (significato corretto che, per la lingua italiana, è perentorio e inequivocabile), bensì una sorta di arrotondamento verso un livello di ronzio sufficientemente basso da essere confuso con il rumore di fondo, provocato in genere da altre ventole montate nel case, sul processore, nell’alimentatore e così via: se installando la scheda grafica il casino resta bene o male lo stesso, e lo si riesce facilmente a sopportare, allora la scheda è “silenziosa”. Bene, in questo caso possiamo tornare alle gioie della semantica e al significato più puro di quel bistrattato aggettivo, perché la Gaming X Radeon RX 470 Twin Frozr VI non si sente proprio. Sta davvero zitta, principalmente per merito della bontà dell’architettura Polaris e soprattutto per la capacità del dissipatore di mantenere la temperatura della GPU sotto i livelli di guardia quando è in idle, o quando è poco sfruttata, senza attivare le ventole. Queste ultime “partono” solo quando è necessario – in genere quando si avviano giochi o altri programmi che, per loro natura, “coprono” i rumori di fondo con l’audio – ma anche in quel caso la Gaming X Eccetera Eccetera continua a essere una presenza discreta e pressoché silenziosa, visto che l’aumento del rumore è contenutissimo (circa 2 dBA).

PERFETTA A 1080p

Come premesso all’inizio, lo scopo principale di questa scheda è offrire tutta la potenza necessaria a giocare “come si deve” in Full HD, riuscendo a raggiungere – e spesso a superare – le concorrenti GeForce GTX 970 nello stesso ambito.

MSI Gaming X Radeon RX470 Twin Frozr VI immagine 06

chi vuole giocare a 1.920×1.080 pixel ha davvero ben pochi motivi per spendere di più

La nuova incarnazione di DOOM, per esempio, “volava” a più di 60 fps a settaggi standard, restando comunque in un intervallo compreso fra i 45 e i 65 fps anche alzando le impostazioni di dettaglio predefinite. In tutte le nostre prove, comunque, non abbiamo trovato giochi capaci di impensierirla a questa risoluzione. Volendo, in alcuni casi, si può anche salire a 1440p e, con i titoli più attempati, godersi lo spettacolo offerto dalla modalità VSR (Virtual Super Resolution) che permette di renderizzare l’output dei giochi a una risoluzione maggiore – per esempio, 2.560×1.440 o 3.840×2.160 – e poi visualizzarli a risoluzione più bassa. Questa tecnica costringe il motore del gioco a renderizzare un maggior numero di dettagli, per poi ridurne le dimensioni tramite subsampling: alla fine il risultato è un’immagine generalmente più nitida e più ricca di quanto potrebbe produrre un algoritmo di antialiasing. Se stavate meditando di acquistare uno schermo dalla risoluzione maggiore, inoltre, attivare la modalità VSR può essere illuminante per comprendere come girerebbero i giochi a parità di scheda video. La differenza sostanziale con la sorella maggiore RX 480 consiste in quel “quid” di potenza in più che quest’ultima mette a disposizione di chi vuole “salire” oltre il Full HD, ma parliamo di uno scarto che in genere si concretizza in pochi frame al secondo. Morale della favola, con le due schede si ottengono bene o male gli stessi risultati, e chi vuole giocare a 1.920×1.080 pixel ha davvero ben pochi motivi per spendere di più.

Voto 9

 

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata