Control si mostra con un nuovo gameplay al New York Comic Con

Control

PC PS4 Xbox One

Control – Provato

Remedy Entyertainment è capace di sorprendermi sempre. Saranno i personaggi carismatici e un po’ allucinati, saranno le ambientazioni malinconiche, ma quando sento parare di un loro titolo drizzo sempre le orecchie; il progetto questa volta è in collaborazione con la casa italiana 505 games, risultando cosi per me ancora più interessante. La protagonista è Jesse Faden, dotata fin dalla tenera età di poteri psichici in seguito a un incidente non meglio precisato. Col passare degli anni si mette sulla strada del Federal Bureau of Control, che la accoglie permettendole di sfruttare il suo dono per combattere e contenere fenomeni sovrannaturali.

Remedy è capace di sorprendermi sempre, e anche stavolta non sembra da meno

Nell’agenzia che visitiamo durante la demo, però, si è verificato qualcosa di strano: la realtà continua a mescolarsi con una sorta di versione alternativa della stessa, infestata da “umani posseduti” per la cui definizione mi devo persino scusare, dal momento che non c’erano davvero informazioni aggiuntive per una descrizione migliore. Jesse non si fa trovare impreparata al misterioso accadimento ed estrae la sua arma di ordinanza, la Trasforming Gun, uno strumento capace di cambiare forma e, quindi, abilità a seconda delle necessità di ingaggio, passando da danni molto ingenti ma con una gittata limitata a un uso a lungo raggio, che per ovvi motivi tende a essere meno letale.

I poteri straordinari di Jesse sono anche un potente deterrente contro chi le si para d’innanzi. La protagonista può, ad esempio, scagliare oggetti contro i propri nemici o bloccare proiettili a mezz’aria, riuscendo così a mettere assieme un mix veloce e letale una volta impugnata anche la particolare pistola.control provato

Jesse Faden è dotata fin dalla tenera età di poteri psichici, acquisiti dopo un incidente

Il gameplay che ne deriva sembra un’evoluzione del precedente Quantum Break, combinando schivate spettacolari, proiettili e telecinesi con un risultato altamente spettacolare, oltre che molto fluido e divertente da maneggiare. Jesse, inoltre, durante il gioco acquisirà nuove capacità che le permetteranno di levitare per brevi tratti, permettendole di attraversare una zona prima invalicabile aprendo nuove strade e restituendo, così, un sapore da “metroidvania” tridimensionale alla creatura di Remedy. Inutile aggiungere che si tratta di una meccanica molto interessante per un gioco di questo tipo, che avrebbe potuto tranquillamente puntare solo sulla spettacolarità delle scene d’azione.

Al di là della solita ed elevata bontà dell’impianto visivo, ora resta solo da vedere come si evolverà ambientazione da qui alla data di uscita del gioco , dato che la demo forniva davvero pochi elementi in questo senso, lasciando comunque intravedere la grande qualità del progetto.

Articolo precedente
Resident Evil 2 deluxe edition

Resident Evil 2 e Devil May Cry V a Gamescom 2018 – Speciale Capcom

Articolo successivo

Hotel Transylvania 3 - Una vacanza mostruosa - Recensione

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata