going medieval anteprima

Going Medieval

PC

Going Medieval – Anteprima

1346, Nord Europa. Nel Medioevo alternativo di Going Medieval, il colony survival sim di Foxy Voxel, la peste nera ha causato la morte del 95% delle persone. Quale migliore occasione per costruirsi una nuova casa in mezzo alla natura?

Sviluppatore / Publisher: Foxy Voxel / The Irregular Corporation Prezzo: ND Localizzazione: Assente Multiplayer: Assente PEGI: ND Disponibile su: PC (Steam)

Se non fosse per i pericoli sempre in agguato come la fame, le intemperie, la fauna e i violenti, nessun momento sarebbe altrettanto propizio per ricominciare, ma il bello di Going Medieval è proprio l’infinita lotta per la sopravvivenza che è la vita.





Questo simulatore di colonia del XIV secolo è il primo progetto dello studio serbo Foxy Voxel e anche uno di quegli indie che, di primo acchito, ti sembra un diamante grezzo. Basta però un click su New Game e capisci subito che devi prestare attenzione a cosa fai fin dalle prime battute perché (selezionando lo scenario A New Life, non A Lone Wolf) pronti via il gioco ti mette di fronte tre pixellati individui detti coloni generati casualmente sia nell’aspetto, sia nelle caratteristiche.

A NEW LIFE

Fortunatamente nulla vieta di tentare la sorte all’infinito e scoprire quali altre meraviglie antropologiche ci proporrà la casualità, l’importante è trovare il mix di skill e perk che riteniamo migliore (non so i perk, ma le abilità totali sono tredici). Dopo aver scelto scenario, coloni, difficoltà/stile della partita (fra standard, pacifico o sopravvivenza) e luogo di partenza (che influenza le risorse disponibili nelle immediate vicinanze), si può cominciare.

going medieval anteprima

Verticalità, verticalità ovunque!

L’ASPETTO LOW POLY DEI PROTAGONISTI E DELL’AMBIENTE SEMBRA QUASI ANACRONISTICO, MA È INNEGABILMENTE FUNZIONALE

La prima caratteristica che balza all’occhio è lo stile low poly dei personaggi e dell’ambiente, forse eccessivamente spigoloso e a tratti anacronistico nel mostrare orgoglioso texture e dislivelli del terreno in stile Minecraft ma, nel complesso, come vedremo più avanti, capace di offrire una rappresentazione 3D funzionale al colony building nell’Eden alternativo delle Isole Britanniche. Superato l’impatto visivo senza grossi traumi, dacché è proprio questo il genere in cui un buon gameplay può facilmente aiutare a sorvolare su qualche pecca grafica, dopo aver recuperato le risorse utili ci si può dedicare alle prime costruzioni. Ecco, è proprio questo il preciso istante in cui Going Medieval ti spiazza con nonchalance: ogni colono possiede delle caratteristiche differenti che gli fanno compiere determinate azioni meglio o peggio degli altri, e sta solo al giocatore influenzare-forzare i comportamenti dei suoi squadrati sudditi, soddisfarne desideri e bisogni affinché siano più felici o modificare repentinamente la lista delle priorità cui devono dedicarsi per aumentare l’efficienza della colonia.

going medieval anteprima

Lo scontro coi fanatici è andato benone, non fatevi ingannare da quelle macchie di sangue.

Per farlo è possibile impostare per ogni personaggio le attività da svolgere in ognuna delle 24 ore che compongono una giornata (in questo caso le possibilità sono lavora, dormi, rilassati e fai come ti pare). In questo modo i coloni si affaccenderanno nelle varie mansioni guidati da una IA che, a sua volta, sottostà ad un sistema di priorità stabilite dal giocatore, sicché la mini tribù avrà sempre qualcosa da fare per procurarsi il necessario per il sostentamento, contribuire all’evoluzione della colonia e passare così dalla baracca di legno alla roccaforte munita di segrete e torrioni difensivi.

LIFE GOES ON, AND SO MUST WE

A proposito di costruzioni, in Going Medieval non c’è un edificio adibito a uno scopo preciso: è sufficiente costruire uno spazio chiuso e inserirci gli oggetti per renderlo ora una casa, ora un luogo di raccoglimento spirituale, ora un magazzino. Un altro aspetto che emerge presto è la verticalità degli edifici; la mappa è composta da diversi livelli/piani e ciò permette di sbizzarrirsi in altezza e in profondità, ed ecco spiegato (in parte) l’essenziale veste grafica del gioco e il motivo per cui il primo miglioramento edile che si sblocca con la ricerca è il sostegno strutturale per il piano superiore.

Continua nella prossima pagina…

Articolo precedente
tom & jerry recensione

Tom & Jerry - Recensione

Articolo successivo
STALKER 2 denti diario xbox

S.T.A.L.K.E.R. 2, condiviso un nuovo diario di sviluppo

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata