Dice Legacy Anteprima

Dice Legacy

PC

Dice Legacy – Anteprima

Sviluppato nel Bel Paese, Dice Legacy ci metterà al comando di un gruppo di sopravvissuti impegnati a scoprire un misterioso e pericoloso continente. Sperando che i dadi li favoriscano.

Sviluppatore / Publisher: DESTINYbit / Ravenscourt Prezzo: ND Multiplayer: Assente PEGI: ND Disponibile Su: PC (Steam, Epic Games Store) Data di lancio: 9 settembre 2021

Quante volte noi videogiocatori ci siamo trovati di fronte una popolazione che si trova a cominciare (o ricominciare, in questo caso) da zero, e che affida ai nostri mouse e al nostro ingegno il compito di portarli verso la grandezza?





Qualcuno potrebbe chiamarlo con disprezzo un cliché, ma in realtà se qualcosa diventa un cliché è per il semplice motivo che funziona bene anche a distanza di anni dalla sua prima apparizione.

UN DESTINO A SEI FACCE

Nel caso specifico di Dice Legacy – o meglio: dell’unico scenario su sei che abbiamo potuto provare in questa build d’anteprima – ci troviamo al comando di un gruppo di naufraghi, sbarcati su un misterioso continente dalla forma ad anello e impegnati a costruirsi un futuro prospero. Ciò che distingue la creazione del team italiano DESTINYbit dal resto della concorrenza è il fatto che al posto di comuni cittadini da assegnare a questo o quell’incarico avremo a disposizione dei dadi. Ciascuna delle sei facce del dado rappresenta uno dei compiti a cui può essere assegnato: nel caso dei villici, i dadi arancioni di partenza, le facce rappresenteranno attrezzi da lavoro (presenti su due facce), ingranaggio da operaio specializzato, martello da costruttore, spada da soldato e bussola da esploratore. Ogni ruolo avrà poi il suo specifico punto d’interesse o edificio a cui può essere assegnato.

Dice Legacy Anteprima

La casa è fondamentale per creare nuovi dadi. Se volete sapere come funziona, andate a chiederlo ai vostri genitori.

Il primo obiettivo è assicurarsi quanto più possibile una scorta di cibo e legna che ci permetta di continuare ad operare anche in inverno. Dopo qualche minuto passato a prendere confidenza con i comandi – ma il gioco completo avrà un tutorial più strutturato – dalla produttiva estate si passerà infatti a una ben più frigida stagione.

UNO DEI PRIMI OBIETTIVI SARÀ PREPARARCI ALL’INVERNO IN ARRIVO

Fondamentale, in questo caso, aver preparato dei generatori dall’aspetto familiare che possano evitare il congelamento dei dadi usati nelle loro vicinanze; meglio assicurarci di includere almeno un paio di foreste all’interno della loro area, perché le scorte di legna fanno in fretta a finire. Anche il cibo, ovviamente, è qualcosa che non si può ignorare. Dopo aver svolto la sua mansione, ogni dado diventerà esausto, e potrà essere riutilizzato solo dopo un nuovo lancio. Lanciare i dadi ridurrà la loro resistenza, e se lanciamo un dado con la resistenza a zero potremo dirgli addio. Per rimpinguare questa statistica, dovremo piazzarlo in cucina e fornirgli una gustosa razione di cibo. Attenzione, però: in inverno i campi di grano non funzionano, quindi se volete assicurarvi di poter continuare ad operare anche al freddo e al gelo farete meglio ad avere buone scorte da parte, o in alternativa aver passato la legge che permette ai campi di grano di operare in inverno se vengono rispettate condizioni speciali.

Continua nella prossima pagina…

Articolo precedente
tgm 383

TGM 383 – Luglio-Agosto 2021

Articolo successivo
titanfall

Respawn Entertainment, EA e l’affaire Titanfall – Editoriale

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata