FIFA 22 – Pro Clubs

La cpu. Croce e delizia degli appassionati di FIFA. Prendi un gol assurdo? È colpa della cpu! Sbagli un passaggio elementare? È colpa della cpu! Ma a chi dobbiamo dare la colpa se la nostra squadra è composta solo da esseri umani? Semplice, ai compagni!

Sviluppatore / Publisher: EA Sports / Electronic Arts Prezzo: Dai 59,99€ in su Localizzazione: Completa Multiplayer: Online e Locale, Competitivo e Cooperativo PEGI: 3 Disponibile Su: PC, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch Data di lancio: 1 ottobre 2021

Secondo appuntamento dedicato a FIFA 22, in quella che diventerà una vera e propria “miniserie” di articoli che andranno a esaminare in che modo cambieranno tutte le principali modalità di gioco.





Iniziamo questo percorso a tappe con una velocissima carrellata delle novità che andranno a colpire Pro Clubs, modalità che riscuote un discreto successo e che, dopo qualche anno di “semiletargo”, si presenterà ai nastri di partenza con alcune interessanti modifiche.

GIOCO DI SQUADRA

“Social 11 vs 11 experience”. In questo modo è stata descritta Pro Clubs nel corso di un evento di presentazione di FIFA 22. Un’esperienza che, nelle menti del team di sviluppo, continuerà quindi a concentrarsi in maniera decisa sulla componente social e che, per risultare ancora più accattivante e immediata, potrà contare su tutta una serie di novità di natura estetica e funzionale. Tanti elementi di contorno subiranno un lavoro di restyling, a partire dalla possibilità di cambiare l’aspetto della propria squadra (e del proprio stadio) per dare vita a un look unico e facilmente riconoscibile. Unico e riconoscibile potrà essere anche il proprio alter ego, che come da tradizione sarà modificabile a proprio piacimento tramite un apposito editor. Con una novità di rilievo, ovvero la scelta tra uomo e donna. Le donne approderanno per la prima volta nei Pro Clubs, e saranno utilizzabili liberamente in qualunque tipo di incontro.

FIFA 22 Pro Clubs

Calcio maschile e femminile si uniscono in Pro Clubs, con giocatori di entrambi i sessi che potranno sfidarsi sul terreno di gioco.

Pro Clubs proporrà un sistema di progressione che permetterà di avere un maggiore controllo sulla crescita del proprio giocatore

Per quanto riguarda il gameplay, sul campo saranno ovviamente applicati tutti gli aggiornamenti strutturali di cui abbiamo già avuto modo di parlare (nuove animazioni, nuovi dribbling, nuova fisica della palla, nuovo sprint), a cui si affiancherà un sistema di progressione che permetterà di avere un maggiore controllo sulla crescita del proprio giocatore. L’evoluzione sarà gestita tramite punti esperienza acquisiti al termine di ogni incontro in base alle proprie performance sul campo, che andranno a sbloccare nuovi livelli di abilità. Saranno presenti diversi “rami” dedicati a specifici attributi e perk che andranno a potenziare le diverse abilità a disposizione.

L’evoluzione del proprio giocatore sarà legata in maniera diretta alle performance in campo, con un sistema di punti esperienza e abilità sbloccabili.

L’impressione iniziale, ricavata scrutando con attenzione le varie schermate mostrate nel corso dell’evento, è che il grado di personalizzazione sia più che discreto e che si potranno veramente diversificare le caratteristiche dei vari calciatori, lavorando sui differenti parametri e adattando la crescita sia al proprio stile che al ruolo ricoperto in campo.

CONTRO CHI GIOCO?

Tutte le novità sopraelencate saranno inserite all’interno di un contesto fruibile in maniera rapida e istantanea, con nuove funzioni per cercare/trovare partite e amici studiate per ridurre in maniera drastica i tempi morti. Tutto sommato, si respira aria di “cambio di marcia” per la modalità Pro Clubs, con una formula che riproporrà gli elementi base delle passate edizioni arricchendoli però con delle graditissime novità. Forse si potrebbe fare qualcosa di più per offrire delle competizioni più strutturate, ma il mix tra novità estetiche e funzionali (tra cui spicca l’inedito sistema di evoluzione del personaggio) ha tutte le carte in regola per rappresentare un passo in avanti di dimensioni considerevoli.

Articolo precedente
Nintendo Switch OLED

Nintendo Switch modello OLED – Hands-on

Articolo successivo

Silent Hill 4 e l'occhio della perversione

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata