Hard West 2 provato anteprima apertura

Hard West 2

PC

Hard West 2 – Provato

Cosa c’è di più western di un assalto a un treno carico di lingotti d’oro? Un assalto a un treno carico di lingotti d’oro guidato dal diavolo in persona, naturalmente. Forse non è qualcosa che siamo abituati a vedere in un film con John Wayne, ma è proprio quello che accade nel prologo di Hard West 2.

Sviluppatore / Publisher: Ice Cold Games / Good Shepherd Entertainment Prezzo: N.D. Localizzazione: Assente Multiplayer: Assente PEGI: N.D. Disponibile Su: PC (Steam) Data di Lancio: 2022

Il primo Hard West fu un titolo particolare, sicuramente un po’ acerbo, ma con una personalità e un carisma tali da farlo risaltare nell’oceano degli emuli di XCOM che tanto andavano di moda qualche anno fa. Quel suo mix di tattica a turni, esplorazione ed esoterismo è un qualcosa che a distanza di ben sette anni dalla sua pubblicazione non troviamo da nessun’altra parte. O meglio, finora non abbiamo trovato da nessun’altra parte.




Per fortuna i ragazzi di Ice Code Games hanno raccolto il testimone lasciatogli da CreativeForge Games, gli sviluppatori del titolo originale e dell’ottimo Phantom Doctrine. Sotto l’egida di Good Shepherd Entertainment, gli autori dell’intrigante Re-Legion stanno ora lavorando ad Hard West 2, di cui abbiamo avuto modo di provare in anteprima una versione in divenire che ci ha permesso di toccare con mano le prime fasi di questa nuova avventura nel selvaggio e insolitamente freddo west.

L’ANIMA PERDUTA

Il gioco ci mette immediatamente nei panni di Gin Carter, un fuorilegge famigerato a caccia del colpo della vita: la rapina al treno portavalori del governo federale. È per questo che mette in piedi una posse formata da un gruppetto di criminali molto variegato, tra cui troviamo un brutale nativo americano esperto nel corpo, uno sbruffone abilissimo con i revolver, e una giovane ragazza capace di attingere a forze misteriose per sprigionare i suoi poteri arcani.

Hard West 2 provato anteprima 06

Non sarebbe un videogioco ad ambientazione western senza l’assalto a un treno.

La prima missione del gioco svolge come da tradizione il compito di tutorial e vede il gruppo di quattro banditi assaltare proprio il treno che trasporta lingotti d’oro da un capo all’altro degli Stati Uniti. Qui apprendiamo le basi del gioco, che sono poi quelle tipiche di un tattico a turni. L’azione si svolge su una scacchiera con caselle quadrate dove ogni personaggio può utilizzare le sue tre azioni per muoversi, sparare o utilizzare abilità speciali. La particolarità di Hard West 2 risiede nella capacità di recuperare tutti i punti azione spesi da un fuorilegge in un turno dopo aver portato a segno un colpo mortale ai danni di un nemico. Grazie a questa meccanica, che gli sviluppatori hanno denominato “bravado” (traducibile in italiano come “spavalderia”), si possono concatenare più uccisioni nello stesso turno e dar vita a spettacolari coreografie di morte.

Si possono concatenare più uccisioni nello stesso turno e dar vita a spettacolari coreografie di morte

Un’altra peculiarità è rappresentata dalla possibilità di realizzare dei cosiddetti “trick shot”, ossia dei colpi d’abilità che permettono di prendere di mira delle superfici metalliche presenti nello scenario per far rimbalzare i proiettili e aggirare le coperture. Volete colpire un nemico riparato dietro una cassa di legno? Nessun problema, basta bersagliare il barile di metallo ben in vista posizionato dietro di lui e poi selezionare il povero malcapitato per far rimbalzare il colpo colpendolo alle spalle.

ESPLORANDO HARD WEST 2

Oltre agli scontri tattici, però, Hard West 2 presenta anche una componente esplorativa degna di nota, proprio come il suo diretto predecessore. Tra un combattimento e l’altro, infatti, ci troviamo a cavalcare nel mondo di gioco per raggiungere cittadine o altri luoghi di interesse. Qui possiamo imbatterci in personaggi che vogliono affidarci delle missioni secondarie, mercanti sempre pronti a fare affari per garantirci l’accesso ad armi aggiuntive e altri oggetti di equipaggiamento, oppure eventi da risolvere tramite quest testuali il cui esito potrebbe modificare i rapporti di fiducia tra i membri della posse, oltre a permetterci di mettere le mani su delle ricompense speciali.

Hard West 2 presenta anche una componente esplorativa degna di nota

Nella versione di prova, per esempio, ci siamo ritrovati a dare la caccia a un mercante sulla cui testa pendeva una taglia piuttosto sostanziosa. Il modo in cui abbiamo risolto la quest (pacificamente) ha migliorato i rapporti tra Gin Carter e un altro componente del gruppo, ma le cose sarebbero potute andare diversamente utilizzando un altro approccio, magari risolvendo la questione facendo parlare i revolver. Tra l’altro il livello di fiducia dei personaggi dà accesso ad abilità attive e passive sempre più potenti, pertanto immaginiamo che farsi amici i propri compagni diventerà sempre più importante man mano che si andrà avanti nell’avventura. Interessante anche il sistema di carte da gioco ripreso dalla precedente iterazione della serie. Durante l’avventura raccoglieremo varie carte francesi che se assegnate ai membri del party forniscono loro dei bonus agli attributi, bonus che aumentano progressivamente sulla base delle combinazioni del poker.

Hard West 2 provato anteprima 02

La traiettoria dei trick shot può essere decisa dal giocatore.

Purtroppo i contenuti di questa prima versione di Hard West 2 non ci hanno permesso di sperimentare molto con i sistemi di gioco, anche perché sono presenti appena tre scontri (compreso il tutorial) e un’area esplorabile molto piccola. In totale abbiamo passato un paio di ore in compagnia del tattico a turni di Ice Code Games, ma le prime impressioni sono senz’altro positive. Chiaramente ci siamo imbattuti in qualche bug, e il codice di gioco ha bisogno ancora di una buona dose di ottimizzazione, ma c’era da aspettarselo trattandosi ancora di un work in progress. Ciò non toglie che questo primo assaggio ci abbia lasciato con l’acquolina in bocca per la versione completa di Hard West 2, che dovrebbe vedere la luce su Steam entro la fine dell’anno in corso. Esattamente quando? Per il momento non si sa.

Articolo precedente
Apex Legends Newcastle

Apex Legends: Eroi, uno sguardo a Newcastle – Anteprima

Articolo successivo

Ave Backlog, mio salvatore

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata