FIFA 23 Anteprima – Terreno di gioco, spalti e altre novità

Più tifo, più replay e… più erba! Scopriamo insieme come cambieranno terreno di gioco e spalti in FIFA 23.

Sviluppatore / Publisher: EA Vancouver, EA Romania / Electronic Arts Prezzo: 69,99 euro Localizzazione: Completa Multiplayer: Locale/Online PEGI: 3 Disponibile Su: PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Stadia, Xbox Series X|S, Xbox One Data di Lancio: 30 settembre 2022

Anche l’occhio vuole la sua parte. Questa potrebbe essere in estrema sintesi una descrizione dell’anteprima odierna di FIFA 23. Un breve intervallo nel lungo percorso che ci porterà a scoprire tutte le modalità di gioco, in cui avremo modo di esaminare quali sono le novità che caratterizzeranno le componenti audio/video, per la precisione tutti gli elementi che non hanno un impatto diretto sul gameplay.




L’ERBA DEL VICINO È SEMPRE PIÙ VERDE

Proseguiamo con i modi di dire per dire che sì, l’erba del vicino è sempre più verde. Anzi, per essere più precisi, l’erba di uno specifico vicino, quello che si trasferirà sul nostro computer (o sulla nostra console) a partire da fine settembre e che risponde al nome di FIFA 23. Una delle principali novità a livello estetico del nuovo FIFA sarà infatti un completo restyling del terreno di gioco, con un lavoro che sarà evidente sia soffermandosi sui primi piani dei replay che optando per un’inquadratura più ampia.
Se uno sguardo ravvicinato mostra infatti una superficie decisamente più definita, in cui si potrebbe quasi arrivare a contare i singoli ciuffetti d’erba, utilizzando le normali visuali di gioco si può notare come il campo cambi nel corso dell’incontro, con un degrado costante che colpisce maggiormente le aree più calpestate e con eventuali segni derivanti da scivolate/interventi che rimarranno “scolpiti” sul terreno fino al fischio finale dell’arbitro. Spostandoci sugli spalti, non senza aver prima velocemente citato i miglioramenti apportati alla fisica delle reti, assisteremo a una maggiore varietà di comportamenti da parte dei tifosi.

Una delle principali novità a livello estetico del nuovo Fifa sarà infatti un completo restyling del terreno di gioco

Gli spettatori in curva si muoveranno e salteranno all’unisono creando vere e proprie coreografie, con una migliore coordinazione tra animazioni ed effetti sonori. A questo proposito, saranno introdotti oltre cinquecento nuovi cori provenienti da differenti tifoserie, che si sommeranno a quelli già disponibili nelle passate edizioni. Saranno invece, ovviamente, esclusive per PS5, le funzioni studiate per il DualSense, con effetti sonori (il rumore del pallone che colpisce un palo o il fischio dell’arbitro, per esempio) che saranno riprodotti direttamente dagli speaker presenti sul pad. FIFA è partita, è gioco, è stadio, ma è anche un impianto scenico che punta a replicare gli aspetti più “televisivi” del calcio. Per questo motivo, ormai da qualche anno, EA Sports ha lavorato su tutti gli elementi che precedono (o che intervallano) l’incontro vero e proprio.

FIFA 23

Tutti le modifiche apportate agli elementi di contorno dovrebbero contribuire a creare un’atmosfera da stadio ancora più realistica e convincente.

In FIFA 23 assisteremo a ulteriori passi in avanti in questo settore, con nuove sequenze introduttive che si avvarranno, tra l’altro, dell’utilizzo di droni che, sorvolando gli impianti, mostreranno dall’alto gli istanti che precedono il calcio di inizio. Novità anche per quanto riguarda i replay, che potranno contare su un’inquadratura “rotante” che seguirà lo scorrere dell’azione e si fermerà per mostrare dati statistici extra, quali la distanza di un tiro e la velocità della conclusione a rete. Il tutto affiancato dagli effetti a bordo campo, dall’immancabile telecronaca o… dalle canzoni di EA Trax. Per la prima volta infatti, chi preferisce un accompagnamento musicale potrà giocare avendo come sottofondo i brani della colonna sonora, in precedenza ascoltabili solamente nei menù.

Articolo precedente
Soul Hackers 2 anteprima

Soul Hackers 2 – Anteprima

Articolo successivo
Ubisoft splinter cell editoriale

Che fine ha fatto la vecchia Ubisoft?

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata