Uncharted l'eredità perduta gold

Uncharted: L'Eredità Perduta

PS4

Uncharted - The Lost Legacy - Anteprima

La cosa più bella della presentazione di Uncharted – The Lost Legacy, ovvero l’apertura della Playstation Experience, è stata quella sensazione a metà strada tra il sentirsi a casa e quel leggero brivido dato dalla meraviglia di un contesto tutto nuovo: un personaggio femminile avvolto in una cappa, un ambiente ostile ed esotico e un senso di oppressione abbastanza nuovo per la saga. Certo, la sequenza è molto scriptata, ma è la solita, impeccabile, celebrazione del gaming di stampo cinematografico, e il colpo di teatro, tra un assalto in stealth e un paio di colpi ben assestati, arriva insieme alla caduta del velo: una voce familiare, profonda, estremamente sensuale, l’inconfondibile timbro di Claudia Black a sottolineare il ritorno di Chloe Frazer.

L’affascinante e intraprendente avventuriera australiana di origine indiana è uno dei personaggi più amati della saga di Nathan Drake e, nonostante la sua assenza nel quarto capitolo della serie, sapevamo comunque che fosse “back in business” e in contatto con Nate, vista la nota lasciata al protagonista e la sua presenza nel multiplayer di La Fine di un Ladro. In ogni caso, l’ultimo ricordo vero di Chloe riguarda la Syria, durante il terzo episodio, e fa sempre piacere rivederla, soprattutto se in compagnia di un’altra, più recente, conoscenza di Drake, ovvero la mercenaria sudafricana poco incline al dialogo Nadine Ross, con cui Nate ha diversi scambi di convenevoli tra la costiera amalfitana e Libertalia.


The Lost Legacy, dunque, sarà un capitolo della saga tutto al femminile e, soprattutto, non si limiterà a essere un “semplice” DLC, quanto più un’espansione standalone. Per usare le parole utilizzate da Kurt Margenau, game director del titolo, l’avventura sarà più lunga di Left Behind, splendido DLC di The Last of Us, ma chiaramente più breve di una run di Uncharted 4.

ALLA SCOPERTA DELL’INDIA

The Lost Legacy è ambientato interamente in India. L’intera storia ruota intorno alla mitologia legata all’induismo e rappresenta, di fatto, anche un viaggio alla scoperta delle origini di Chloe. La vicenda centrale racconta della ricerca del tesoro della Zanna di Ganesha, un manufatto che, secondo la tradizione della religione asiatica, rappresenta il concetto stesso del superamento di ogni dualismo. L’introspezione e la ricerca del senso ultimo delle cose rappresentano una chiave metafisica apparentemente più profonda del solito plot dei vari Uncharted; Margenau, in effetti, ha sottolineato quanto raccontare la storia di un personaggio come Chloe, sicuramente più oscuro di Nate, abbia dato la possibilità di esplorare tematiche e soluzioni narrative inusuali per la saga, benché la cornice narrativa sarà comunque estremamente riconducibile agli stilemi della serie.

The Lost Legacy sarà un capitolo della saga tutto al femminile

Il cambiamento del personaggio ha permesso anche di sperimentare qualcosa in termini di gameplay, e dal punto di vista del combattimento Chloe sembra abbastanza diversa rispetto a Nate, molto più dedita allo stealth e meno al combattimento in stile rissa, almeno a detta degli sviluppatori. È chiaro che il filmato non faccia troppo testo in questo senso, un po’ perché si tratta delle fasi iniziali della storia, un po’ perché tutto sommato il feeling tipico di Uncharted sembra in ogni caso rispettato, per cui se e cosa sia cambiato davvero oltre le animazioni sarà semplicemente da valutare pad alla mano, cosa che prima di un generico 2017 inoltrato non faremo. Quello su cui possiamo speculare sin da ora è di certo l’impatto visivo del gioco che, se possibile, sembra ancora più spaventosamente bello di Uncharted 4, vuoi anche per l’interessante mood bellico e dark che la città sembra suggerire, tra le macerie di una periferia distrutta, la presenza di milizie tra i vicoli e il fascino decadente tra luci al neon e ricognizioni aeree.

GIRL POWER

L’impronta femminile del DLC è talmente forte che, per certi versi, prima di mettere davvero a fuoco che ci trovassimo di fronte a un episodio di Uncharted, The Lost Legacy ha tratto tutti in inganno per la sua somiglianza con Tomb Raider, giocando, se vogliamo, anche sui tanti punti di contatto tra le due saghe. Battute e malizia a parte, è chiaro che Naughty Dog punti tantissimo sulla caratterizzazione tutta al femminile dell’episodio, tanto che durante il panel post conferenza le due doppiatrici (la già citata Claudia Black e Laura Bailey) hanno sottolineato proprio come l’intera storia fosse focalizzata sui personaggi e il rapporto tra due figure femminili così forti.

uncharted-the-lost-legacy-ps4-immagine

Chloe sembra abbastanza diversa rispetto a Nate, molto più dedita allo stealth e meno al combattimento in stile rissa

Interessante, nel modo di condurre il panel, è stata a mio modo di vedere l’espressione di una vision globale su un brand come Uncharted. La sensazione è che Naughty Dog possa trarre da questo esperimento una serie di dati interessanti per capire se e come continuare a utilizzare l’universo narrativo in maniera alternativa, pur senza snaturare l’IP. Per esempio, in The Lost Legacy, leggendo tra le righe i commenti di Margenau riguardo la struttura dei livelli e l’abilità al volante di Chloe, è chiaro quanto sia lecito aspettarsi diverse sequenze di guida e uno sfruttamento massivo dell’impostazione “wide linear” già apprezzata in Uncharted 4 – La Fine di un Ladro. Adesso resta soltanto da attendere pazientemente il passare dei mesi e comprendere quando arriva sugli store The Lost Legacy, perché d’altronde, una volta riassaporata l’aria familiare delle atmosfere da blockbuster sopra le righe, è difficilissimo staccarsi di dosso la voglia di lanciarsi di nuovo all’avventura.

Articolo precedente
Marvel vs Capcom Infinite si mostra in un primo trailer di gameplay

Marvel vs Capcom Infinite si mostra in un primo trailer di gameplay

Articolo successivo
Luke Cage trailer seconda stagione

Luke Cage è stato rinnovato per una seconda stagione

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata