Total War Warhammer eroe gratuito video

Total War: Warhammer

PC

Total War: Warhammer - Provato

Sull’onda di un benevolo destino sono volato fino a Horsham, quartier generale di Creative Assembly, per testare l’ultima build giocabile di Total War: Warhammer. I più attenti al lavoro dello sviluppatore ricorderanno il concetto principale dell’ultima presentazione, espresso dalle parole di “perfect match”: un matrimonio perfetto, insomma, tra due dei brand strategici più famosi di sempre. Dopo aver provato il gioco, non posso che essere d’accordo.
warhammer total war ante 04

L’URLO CHE FA TREMARE IL SUOLO

In effetti, il nuovo Total War ha tutte le caratteristiche di un mix ben amalgamato, che fonde nuove introduzioni e feaure classiche sin da subito, nel combattimento tra Nani e Pelleverde a cui ho potuto prontamente partecipare. Il primo protagonista dell’azione è stato lo scenario, nelle profondità di Karaz-a-Krak, dove il nuovo corso di Total War è immediatamente diventato più dark e inconfondibilmente fantasy, all’interno dei sotterranei dei monti ai Confini del Mondo: da una parte, quindi, abbiamo una messa in scena caratteristica e ben curata, dall’altra implicazioni di gameplay che coinvolgono profondamente le strategie da adottare, tenendo conto del campo di battaglia più stretto e, di conseguenza, dei tunnel di sbocco che circondano l’area. Questi ultimi sono, contemporaneamente, il punto di spawn principale per i nemici e il nodo di collegamento con la Mappa del Mondo, alla quale possono essere connessi come vere e proprie scorciatoie.

Un’altra introduzione di peso riguarda la rappresentazione visiva della battaglia, condita da eventi che ne mettono in evidenza il piglio narrativo e si riflettono in speciali conflitti, le Quest Battle, già incontrati nella presentazione (solo vedere e non toccare, in quel caso) dello scorso maggio. In particolare, durante la chiaccherata con gli sviluppatori è emerso che tali battaglie resteranno separate dalla classica campagna di Total War, proprio per conservare la libertà d’azione sulla mappa globale e non sacrificare, allo stesso tempo, la sostanza narrativa e il diverso valore tattico delle nuove sfide. La scelta di quando e come infilarsi nelle Quest Battle è tutta nelle mani del giocatore, che può decidere di sbloccare nuove unità, armi e item unici affrontando scenari ancora più caratteristici del lore di Warhammer, così da influenzare al momento giusto la propria partita.
warhammer total war ante 02

UN MARTELLO DA GUERRA SULLA PUNTA DEL MOUSE

In termini di controlli (territorio esclusivo di mouse e tastiera, e tra i pochi rimasti), i meccanismi di Total War: Warhammer non si distaccano più di tanto dalla fruizione classica, e anzi ne richiamano gran parte delle caratteristiche. Le poche varianti, però, sono a dir poco fondamentali, in particolare nella presenza degli eroi e nel pazzesco numero di unità contemporaneamente sul campo. Muovere personaggi come Thorgrim Portarancore e Valar comporta una maggiore attività in battaglia, al punto da renderla notevolmente più concitata; questo perché gli Eroi, a differenza delle semplici “pedine”, presentano skill dotate di cool-down alla stregua degli action RPG, che rendono ancora più centrale il tempismo dell’azione. Sul versante, invece, della varietà di fanti più o meno specializzati, peraltro riprodotti con dettaglio sublime, la necessità di conoscere a menadito ogni comparto dell’esercito fa parte dei parametri che possono propiziare una vittoria o portarci alla sconfitta, a seconda di come vengono sfruttate le peculiari predisposizioni.

Un esempio di questo approccio sono i Nani, gli stessi che ho guidato durante la prova, capaci di sfrondare le fila nemiche con balestrieri e archibugi, a confronto con avversari (i Pelleverde, ovvero Orchi e Goblin) sempre fedeli alla potenza e alle sortite “colpisci e scappa”. Il risultato si è visto nella maggiore dinamicità dei combattimenti, più intriganti anche sul piano dello spettacolo, grazie anche a una fisica che riproduce alla perfezione la particolare connotazione degli scontri, dominata dai fantasiosi attacchi e da tutta la caricaturale violenza di Warhammer. Ed è un piacere dirvi che ogni cosa si muove senza intaccare la qualità strategica, ineccepibile dal primo all’ultimo incrociarsi di lame.

Articolo precedente
Deus-Ex-Mankind-Divided-trailer-live-action

Deus Ex: Mankind Divided – Anteprima

Articolo successivo
Dark Souls III 02

Dark Souls III - Provato

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata