Marco Tassani

Si ostina pervicacemente a usare un portatile che non vorrebbero più nemmeno al Museo della Scienza e della Tecnica, oltre a vestirsi come Padre Maronno. Abita con un pappagallo che ha chiamato Chocobo, ma non crediamo abbia mai provato a cavalcarlo per davvero (o almeno c’è da sperarlo).

5

Insufficiente

Shroud of the Avatar: Forsaken Virtues - Recensione

Arriva un momento, nella vita di un uomo, in cui è necessario ammettere la sconfitta. A testa alta, senza vergogna. Quel momento è arrivato, almeno per me. E onde fugare ogni dubbio, sappiate che non sto parlando di Richard Garriott, o – per meglio dire – di Lord British, genio visionario che portò, nel lontano 1980, la saga di Ultima sui nostri schermi. Lui, nel suo ultimo progetto, ci ha sempre ...[Continua]

Casa di Riposo TGM, dove ogni giorno è un sorriso

Quando uno comincia ad avere una certa età, anche stare seduto su una poltrona con un pad in mano può diventare un’attività decisamente faticosa, come già ci ha spiegato il buon Kikko qualche settimana addietro. Non che il sottoscritto sia un vecchietto, anzi, ma quell’aura geriatrica che si diffonde prorompente dal corpo “senza gambe” del Tassani non aiuta a classificarsi un giovincel...[Continua]

6

Sufficiente

Fable Fortune - Recensione

Sarò sincero: in un universo videoludico zeppo di giochi di carte collezionabili non si sentiva la mancanza di un ulteriore titolo che poggia le sue basi sull’evocazione di creature e relativi scontri, soprattutto se – come avviene per l’opera prima di Flaming Fowl Studios, piccola software house fondata nel 2016 da veterani di Lionhead – non riesce a offrire al giocatore qualcosa di n...[Continua]

Chi lascia la strada vecchia per la nuova... non loda il sole!

Ieri, complice uno sconto inaspettato sul Play Store e qualche soldino sul mio conto telefonico, ho deciso che era un’ottima idea comprare Final Fantasy IX per Android, sia per rivivere quell’avventura che mi fece così tanto sognare all’inizio del nuovo millennio, sia per evitare di “bruciare” al vento i miei fondi digitali che – puntualmente – spariscono in pochi attimi appena f...[Continua]

Train Valley 2 - Provato

Ho sempre trovato, nella sacra arte della gestione ferroviaria, qualcosa di magico e difficilmente esprimibile a parole. È dai tempi di A-Train (per gli amici nipponici A-Train III), distribuito in occidente da Maxis nel lontano 1992, che ho imparato ad ammirare la bellezza di due treni che, in una specie di danza, portano merci da una parte all’altra di un paese, senza scontrarsi brutalment...[Continua]

GameStore: all you can play - Speciale

Pochi mesi fa abbiamo parlato qui di Utomik, un portale digitale attraverso cui è possibile, sottoscrivendo un abbonamento mensile, avere accesso immediatamente a centinaia di videogiochi, un po’ come accade con Netflix per film, serie TV e documentari. Era solo questione di tempo prima che un servizio del genere giungesse anche su cellulari e tablet, che stanno diventando mese dopo mese val...[Continua]

Tutto il dramma della dipendenza da smartphone

È venerdì notte. Di nuovo. Il letto ti attende con le sue morbide coperte e l’orario che compare sull’orologio accanto al PC ti suggerisce di andartene a letto. La giornata lavorativa è stata decisamente troppo lunga, di quelle che fortunatamente capitano solo una volta ogni tanto ma che, nonostante la fatica accumulata, ti permettono di rientrare a casa con il sorriso sulle labbra (e ...[Continua]

9

Ottimo

Into the Breach - Recensione

Ho sempre provato un amore incommensurabile verso quei giochi che riescono a catapultarmi nello spazio profondo, che si tratti di strategici o di titoli prettamente simulativi. Ebbene, nel “lontano” 2012 Subset Games, una piccola casa di produzione nata a Shanghai da Justin Ma e Matthew Davis (entrambi già impiegati in 2K China) fece un vero e proprio miracolo, portando sui nostri schermi Faster T...[Continua]

L'improbabilità di un nickname

Ogni volta che devo creare un personaggio, che sia per un gioco di ruolo digitale o da tavolo, entro in crisi profonda. Non tanto per l’aspetto, le abilità o le caratteristiche, che solitamente ho ben chiare a seconda dell’approccio che intendo usare, quanto più per il nome. Quel dannato nome non è solo un modo come un altro per andare a ripescare il proprio alter-ego da una lunga serie di s...[Continua]

Padre, perdono perché ho fraggato

Ore due e venti del mattino. È sabato. Cioè, secondo me è ancora venerdì, perché effettivamente non sono andato ancora a dormire, ma il calendario del PC mi dice che siamo già a sabato, mandando in corto circuito quei pochi neuroni che stanno ancora funzionando a quest’ora, dopo una lunghissima giornata lavorativa. Per una serie di impegni sono rientrato a casa verso mezzanotte, ma non avevo...[Continua]

La musica che fa bene al cuore

Questi giorni per il sottoscritto non sono particolarmente rosei. Una serie di motivi mi sta portando, piano piano, sull’orlo della crisi di nervi, ma è proprio quando la giornata sembra più nera che mai che basta aprire Spotify per ritrovare quel briciolo di pace interiore che mi permette di sopravvivere fino al giorno successivo. Il segreto non è tanto la musica in sé, elemento fondamental...[Continua]

8.8

Più che buono

Sid Meier's Civilization VI - Rise and Fall - Recensione

Parlare di Civilization è sempre una gioia e un dramma. Una gioia perché, volente o nolente, la saga di Sid Meier è una componente fondamentale della mia vita da videogiocatore e mi accompagna dagli inizi degli anni ’90 con le sue vette e i suoi punti più bassi (inoltre, avere un’ottima scusa per passare qualche decina di ore “senza troppi sensi di colpa” sull’ultimo capitolo del...[Continua]

Password dimenticata