Lorenzo Sabatino

Fear & Hunger, o del piacere della sofferenza

Sta per arrivare Fear & Hunger 2: Termina. “Chiiiii?” Lo so, lo avete pensato in molti. Non ve ne faccio una colpa: del resto, parliamo del seguito di un videogioco che oggi 22 novembre 2022 conta poco più di 700 recensioni su Steam. “Dio ce ne scampi!” Pochi di voi,  invece, al solo leggerne il nome starete rivivendo nella memoria i traumi provati quando avete dato, incuriositi, una chance al...[Continua]

Oltre Monkey Island: ripensare le avventure grafiche

Nei giorni immediatamente seguenti all’uscita dell’ottimo Return to Monkey Island, vale la pena riflettere su alcuni titoli che hanno cercato di interpretare diversamente il genere delle avventure grafiche, sia stilisticamente che meccanicamente. Facciamo che ho scritto un sufficientemente lungo preambolo in cui parlo delle avventure grafiche come di un genere pionieristico. Facciamo pure che ho p...[Continua]

Darkwood: lo smarrimento e il terrore – Parte 2

Continua la nostra analisi di Darkwood, l’inquietante horror di Acid Wizard Studio. Dopo aver passato la prima parte a parlare delle meccaniche e di come si legano all’atmosfera del gioco, ora è il caso di affrontare gli aspetti più strettamente narrativi rievocati dal “bosco orribile”. In ossequio all’endiadi fondante — precarietà e insipienza — se la selva degli autori polacchi è un luogo che pr...[Continua]

Darkwood: lo smarrimento e il terrore – Parte 1

Il bosco ha rappresentato per secoli un luogo di fascinazione e mitopoiesi. Non solo concentrazione di arbusti dove trova riparo una fauna selvatica copiosa (e talvolta ostile all’uomo), ma anche “antro” recondito e celato allo sguardo esterno, e pertanto produttivo di fantasie e allucinazioni collettive. La letteratura è stata fra le prime forme espressive a recepire gli stimoli che la foresta su...[Continua]

Password dimenticata