Tomb Raider - Recensione

Lara Croft (Alicia Vikander) è una giovane ereditiera inglese, ancora provata dalla scomparsa del padre Lord Richard Croft. Un indizio lasciatole prima di sparire conduce Lara sulla sperduta isola di Yamatai, dove un’antica leggenda la indica come luogo in cui si trova la tomba della temibile principessa Himiko, detentrice in vita di un potere ultraterreno. Sull’isola troverà anche la Trinità, una società segreta militare mondiale alla ricerca di quello stesso potere per poter controllare le sorti del Globo. Quella che sembra una semplice ricerca si trasforma in una sfida per la sopravvivenza che deciderà, quindi, anche le sorti del mondo per come lo conosciamo.

Il reboot cinematografico di Tomb Raider avviene di pari passo a quello videoludico. Square Enix entra nel progetto indicando la via: seguire il percorso già iniziato dai ragazzi di Crystal Dynamics, con la finalità di creare un prodotto che si inserisca in un concetto di crossmedialità, grazie un film partorito direttamente dalla fonte videoludica. Sembra però che gli sceneggiatori abbiano preso troppo alla lettera questa tacita richiesta: chi ha giocato il Tomb Raider del 2013 e Rise of the Tomb Raider (qui la recensione) ha già intuito come questo film presenti una trama che attinge senza vergogna proprio da quella fonte.

Tomb Raider recensione cinema

Il reboot cinematografico di Tomb Raider avviene di pari passo a quello videoludico

Questo postulato porta in seno almeno due difetti: il primo è quello di rendere prevedibilissimo tutto il film negli eventi proposti, senza alcuna voglia di innovare o rendere il racconto più brioso o avvincente (in alcuni casi ci sono delle vere e proprie versioni in live action delle scene videoludiche, riproposte peraltro nelle medesime dinamiche); da un’altra parte, uno spettatore ignaro di tutto si troverà comunque di fronte a un film eccessivamente frammentato, pregno di concetti sparsi durante tutta la visione che non costruiscono una base sufficiente per sorreggere tutto il film.

Dopo aver passato quasi un’ora a cercare di riproporre parole e situazioni già viste altrove, Tomb Raider cambia drasticamente la direzione narrativa e comincia a far muovere Lara, compagni e antagonisti su una scacchiera meglio composta, virando verso una finalità cinematografica ben definita (quella del film d’avventura, senza pretese di rivoluzione), risultando molto più avvincente grazie a twist narrativi interessanti, ben contestualizzati e – cosa importante – originali.

Tomb Raider recensione cinema

Tomb Raider rende onore proprio sul finale al nome che porta

Il terzo atto, quindi, cambia in meglio tutto il film, puntando al fattore nostalgico solo nel momento in cui Lara ha a che fare con scontri, trappole mortali e indovinelli da risolvere per arrivare alla tomba della principessa Himiko. Con palesi rimandi al magnifico Indiana Jones e l’ultima crociata, Tomb Raider rende onore proprio sul finale al nome che porta, sinonimo di grande avventura. Mattatrice del film rimane comunque Alicia Vikander, quasi inaspettatamente in parte nei panni della giovane Lara Croft: l’attrice si è persino cimentata in quasi tutte le azioni sul set, ricorrendo pochissimo a stunt professionisti; un elemento questo che si nota facilmente e che aumenta considerevolmente il fattore survival copiosamente presente tanto nel primo atto del film, quanto nel videogioco.

L’intenzione è di far nascere un vero e proprio franchise, magari riuscendo dove quello precedente con Angelina Jolie ha fallito: in quest’ottica, l’inserimento della Trinità equivale a una possibilità infinita di soluzioni per i sequel. Come primo film a fare da trampolino di lancio, Tomb Raider si palesa quindi ai nostri occhi come un buonissimo film d’avventura, semplice e onesto, anche se fin rispettoso all’eccesso del materiale originale. Promosso.

VOTO: 7.5

Tomb Raider posterGenere: avventura, azione
Publisher: Warner Bros. Italia
Regia: Roar Uthaug
Colonna sonora: Tom Holkenborg
Interpreti: Alicia Vikander, Walton Goggins, Dominic West, Daniel Wu, Kristin Scott Thomas
Durata: 118 minuti

Articolo precedente
Twitch prime

Twitch svela il programma Free Games with Prime

Articolo successivo
Shadow of the Tomb Raider è stato annunciato ufficialmente

Shadow of the Tomb Raider è stato annunciato ufficialmente

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata