Cyanide & Happiness: Freakpocalypse – Recensione

PC Switch

In origine c’erano le strisce sul web. Poi venne la serie tv. Oggi, finalmente, tutto il dissacrante cinismo di Explosm.net è disponibile anche nel comodo formato dell’avventura grafica, in Cyanide & Happiness: Freakpocalypse.

Sviluppatore / Publisher: Skeleton Crew Studio / Serenity Forge Prezzo: 15,99€ Localizzazione: Testi Multiplayer: Assente PEGI: 16 Disponibile Su: PC (Steam, Epic Games Store), Nintendo Switch

Quando qualche giorno fa ho sentito nominare Cyanide & Happiness di colpo la mia mente è tornata indietro nel tempo a un’altra epoca. Come accade con i profumi d’infanzia, mi sono ritrovato catapultato nel passato, in un’era in cui internet si manifestava in camera mia attraverso il sonoro gracchiare di un modem vittima di molestie, a cui in breve tempo avrebbe fatto seguito l’urlo di qualche componente familiare esasperato dalla linea telefonica perennemente occupata dal mio vagabondare in rete.





Contrariamente alla convinzione dei miei genitori, tuttavia, tutto quel tempo non mi serviva per esplorare i misteri dell’anatomia dell’altro sesso al ritmo lento di un jpeg caricato da una connessione a 56k. No, buona parte di quelle bollette telefoniche capaci di scatenare improvvise e accese riunioni familiari erano dovute alle strisce di Cyanide & Happiness, scoperte per caso e tutte da recuperare, prima che quell’umorismo nero e cinico diventasse una moda, rovinando come sempre le poche cose belle della vita. Poi col tempo io e Cyanide & Happiness ci siamo persi di vista, come Max Pezzali e l’amico finito in comunità (decidete pure voi chi è chi), fino a settimana scorsa, quando Mario ha lanciato sulla mia scrivania un codice review di Cyanide & Happiness: Freakpocalypse (in realtà tutto si è svolto via WhatsApp, ma così fa più scena).

LA LENTA FELICITÀ DEL CIANURO

Così, mentre Steam si occupava del download (durato circa 45 secondi, ormai dovreste aver capito che ci ho preso gusto a romanzare le cose), mi sono lanciato in una ricerca online per capire cosa fosse successo negli ultimi 10 anni alla mia striscia di fumetti cinici preferita. Ho scoperto a questo punto che il fumetto di Explosm.net è ancora in giro, come nulla fosse, da più di 15 anni, ma non solo. Nel tempo le strisce si sono trasformate in una serie di corti animati, raccolti in quattro stagioni e trasmessi sia su Youtube che via cavo (almeno negli USA). La svolta verso l’animazione, resa possibile grazie a una campagna Kickstarter di successo, deve aver fatto scattare una molla in quei mattacchioni di Explosm.net.

Cyanide & Happiness Freakapocalypse recensione

Coop sta sulle palle a tutti a scuola: bulli, fighetti, ma soprattutto alle ragazze.

Dalla serie tv a un videogioco attraverso una campagna di crowdfunding il passo è breve: così nel 2017 la ciurma di Cyanide & Happiness è sbarcata su Kickstarter, ha raccolto oltre 500.000 $ e dopo aver resistito alla tentazione di sparire col bottino come tanti altri ha annunciato l’uscita del primo capitolo di Freakpocalypse per la fine del 2018. Poi si sa come vanno queste cose, un ritardo tira l’altro, è il gioco è arrivato sugli scaffali digitali solo oggi.

COME VISTO IN TV!

Si è fatto attendere, dunque, Cyanide & Happiness: Freakpocalypse, ma è un gran bel vedere. Il primo riferimento a saltare in mente sono i due capitoli del GDR di South Park sviluppati da Ubisoft, con la sola differenza questa volta siamo dalle parti dell’avventura grafica più classica.

Continua nella prossima pagina…

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • Indistinguibile dalla serie tv / Conserva lo spirito originale / Dialoghi spassosi.

Contro

  • Enigmi basilari / Piacerà solo a chi ama C&H.
7.6

Buono

Password dimenticata