Destiny 2 : Oltre la Luce – Recensione

PC PS4 Xbox One

“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.” – Dante Alighieri (Inferno, Canto I)

Sviluppatore / Publisher: Bungie / Bungie Prezzo: € 39,99 Localizzazione: Completa Multiplayer: Online PEGI: 16+ Disponibile su: PC (Steam), PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X/S, Stadia

Partiamo dalle conclusioni: quale scusa si può addurre per giustificare il mezzo disastro di Oltre la Luce? Se l’anno scorso, in occasione del lancio di Ombre dal Profondo, si poteva dire che Bungie veniva dalla separazione da Activision, e che dunque per forza di cose lo studio di Bellevue dovette provare a salvare in corsa Destiny 2 offrendo un’espansione con pochi contenuti spalmati nel corso di varie stagioni, questa volta la situazione è di gran lunga diversa.

Sarà colpa del Covid? La pandemia ha costretto gli sviluppatori a lavorare da casa sin dall’inizio di questa terribile emergenza globale. È possibile: questo potrebbe in qualche modo motivare la scarsità di contenuti dell’ultima aggiunta all’universo persistente di Destiny 2, con una campagna ancora più corta di quella introdotta un anno fa e pochissime attività inedite; eppure il peccato originale di Oltre la Luce giace altrove, nella rimozione di circa il 70% dei contenuti e nell’obsolescenza programmata di quelli ancora presenti (ancora per poco).

TENTACOLI OSCURI

Facciamo un passo indietro. L’abbiamo attesa per anni ma alla fine l’Oscurità, nemica giurata della Luce e del Viaggiatore, è arrivata nel sistema solare inghiottendo quattro delle location che hanno fatto parte dell’esperienza di Destiny 2 sin dall’Anno 1 (Io, Marte, Mercurio, Titano), ben cinque Incursioni, numerosi Assalti, alcune modalità di gioco alternative e mappe delle principali attività PvP, senza dimenticare tutte le armi e armature correlate ai contenuti rimossi. Di fatto la godibilità dell’esperienza si riduce considerevolmente, laddove le novità introdotte non vanno a coprire nemmeno un decimo delle cose rimosse.

Destiny 2 Oltre la Luce Recensione 02

Giove è una presenza costante e imponente sullo sfondo di Europa.

L’ago della bilancia, dunque, pende dalla parte del piatto dei contenuti scomparsi da un giorno all’altro. Contenuti, è bene precisarlo, che molti utenti hanno acquistato con moneta sonante e che ora risultano inaccessibili. Chi invece non li ha mai acquistati, poiché facente parte della platea avvicinatasi al gioco con la versione free-to-play, non ha più alcuna ragione di continuare a giocare. Una ragione che si dissolve come neve al sole anche per chi non vorrà comprare l’ultima espansione, giacché buona parte dei nuovi contenuti è bloccata dietro un paywall.

Le novità introdotte non vanno a coprire nemmeno un decimo delle cose rimosse

La decisione di mandare in pensione alcuni contenuti appare dunque ancora più irritante dal momento che non solo limita consistentemente il numero di cose da fare, ma tutto questo non viene controbilanciato da un numero congruo di novità. Abbiamo una location inedita, il satellite ghiacciato Europa, e una che ritorna in pianta stabile dal primo Destiny, il Cosmodromo; è stato aggiunto un nuovo Assalto, mentre a breve arriverà un Raid che difficilmente riuscirà a risollevare una situazione a dir poco drammatica. Inoltre, la campagna si porta a termine in quattro o cinque ore, che salgono a una dozzina per completare tutte le quest legate all’endgame attualmente presenti.

Continua nella prossima pagina…

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • La trama finalmente va avanti. / Colonna sonora eccellente. / Europa è affascinante.

Contro

  • Solito riciclo di asset e attività. / I nuovi contenuti non controbilanciano i vecchi scomparsi. / Un vero e proprio affronto all’utenza storica.
5

Insufficiente

Le leggende narrano che a Potenza ci sia un antro dentro al quale vive una misteriosa creatura chiamata Alteridan. In realtà è solo il nostro Daniele, che alterna stati diurni di brillantezza ad altri notturni dove i suoi amici non hanno ancora capito che non conviene fargli assumere troppo alcol.

Password dimenticata