DIRT 5 – Recensione

PC PS4 PS5 Xbox One Xbox Series X

DIRT 5 ha il difficile compito di traghettare gli appassionati di giochi di corse dall’attuale alla prossima generazione di console. Codemasters è maestra del genere e anche stavolta sembra aver fatto le cose per bene.

Sviluppatore / Publisher: Codemasters / Codemasters Prezzo: 69.99€ Localizzazione: Completa Multiplayer: Competitivo PEGI: 12 Disponibile Su: PC (Steam, Microsoft Store), PlayStation , Xbox One; al lancio su PlayStation 5 e Xbox Series X

DIRT 5 può essere indicato come potenziale ultimo grande racing game di questa generazione, con l’obiettivo ambizioso di indicare anche la via verso il futuro dei giochi di corse arcade. Quando si parla di quattro ruote, a prescindere dal terreno battuto, Codemasters è regina. Negli ultimi 20 anni ci ha regalato regalato serie simbolo come TOCA e Colin McRae Rally, trasformatosi con il tempo nell’attuale DIRT.





Con questo quinto capitolo quello che un tempo era un “semplice” gioco di rally diventa in tutto e per tutto il festival delle gare fuoristrada, quelle combattute nel fango e nella polvere, in cui ogni derapata o sportellata può fare la differenza. Questo grande e chiassoso circo vi accoglierà come il terribile rookie che sfida i veterani del circuito fregandosene delle gerarchie. Siete pronti a farvi valere e a diventare i numeri uno?

SCALATA ALLA VETTA

Con uno stile che ricorda un po’ l’ultimo Burnout, musica da discoteca e logorroici speaker vi daranno il benvenuto e senza perdersi troppo in preamboli vi getteranno nella mischia. Inizierete come matricola, con una vettura provvisoria utile più che altro a prendere confidenza con il comportamento delle vetture che più arcade non si può. Non c’è molto da imparare, se sapete come usare uno sterzo e dosare con sapienza il freno a mano siete già ben oltre la metà della scuola guida.

ENTRATI NEL VIVO DELLA MODALITà CARRIERA, NON ASPETTATEVI UN TRATTAMENTO DI FAVORE

Inizialmente i vostri rivali saranno piuttosto teneri con voi ma non aspettatevi lo stesso trattamento quando la Carriera entrerà nel vivo. Le vostre prime vittorie attireranno l’attenzione di Alex Janiček, la superstar di DIRT doppiata dall’onnipresente Troy Baker. AJ seguirà le vostre gare dandovi consigli e mettendovi in guardia su possibili rivali che non hanno gradito la sfrontatezza del nuovo arrivato. Tutto contribuisce a mettervi nel mood giusto per un gioco che fa di velocità, colore e musica le sue colonne portanti.

dirt 5 recensione

Pur non raggiungendo i livelli di riproduzione maniacale di altre produzione, i modelli delle auto sono pregevoli. Questa è una mitica Fiat 131 Abarth “nuda”.

Il cuore del single player di DIRT 5 è diviso in cinque capitoli, che scandiscono i momenti chiave della Carriera offrendovi differenti strade da intraprendere per arrivare al top. Dopo un inizio piuttosto guidato potrete scegliere liberamente a quali gare partecipare (ce ne sono circa 130) e se ripetere quelle già portate a termine per accumulare Esperienza, Fama e Denaro da spendere poi in modifiche estetiche per i vostri bolidi. Volendo potrete anche affrontarle tutte e siamo certi che i completisti non si faranno pregare nel farlo, ma riuscire a trionfare in ognuna di loro portando anche a termine gli obiettivi secondari non è un’impresa da poco.

Continua nella prossima pagina…

Condividi con gli amici










Inviare

Pro

  • Carriera articolata e giocabile anche in multiplayer / Guida arcade semplice, divertente e giustamente impegnativa / Il PlayGrounds è una novità non rivoluzionaria ma divertente.

Contro

  • Se cercate una simulazione estrema, con danni realistici e milioni di modifiche meccaniche non è questo il gioco per voi
9.1

Ottimo

Password dimenticata