TGM 357 settembre 2018

The Games Machine

TGM 357 – Settembre 2018

Il fantasmagorico nuovo numero di The Games Machine arriva nelle edicola insieme al suo carico di recensioni, anteprime, notizie commentate e highlight dal mondo dei videogiochi. Il prossimo mese segnerà il trentennale di TGM, foriero (anche) di tanti cambiamenti all’interno della rivista, ma intanto abbiamo coccolato come si merita TGM 357 cercando di ovviare al ritardo con contenuti ricchi e tanta smodata passione, fino a confezionare “un’offerta che non potete rifiutare” (cit.).

TGM 357 settembre 2018La copertina, insieme a uno speciale con recensione, è dedicata all’ultimo importantissimo aggiornamento di No Man’s Sky, capace sin dal titolo – Next – di evocare significati per noi quasi catartici. Da una parte abbiamo un gioco che è stato aggiornato al punto da diventare qualcosa di profondamente diverso, la cui immagine troneggia sulla cover quasi a ricordare i colori e le ricche fantasie di alcuni storici numeri della rivista; l’analisi comprende un approfondimento dal particolarissimo sapore, con il confronto dei contenuti di gioco ai corrispettivi scientifici che vanno a toccare; un’idea fuori di testa, forse, ma che assume un valore tutto suo accanto al gioco di Hello Games. Dall’altro lato, però, il termine Next sembra quasi indicare la nostra idea di rinnovamento e, allo stesso tempo, di rimarcare lo storico ruolo di TGM, facendo volare la nostra mente verso ciò che prenderà corpo e anima nei prossimi mesi.

Le danze proseguono con il maestoso dossier su Warhammer 40k, punta di diamante di una disamina che interessa la celeberrima saga di Games Workshop anche in zona review e nel TGM Classic, rispettivamente con Gladius: Relics of War e la sacrosanta celebrazione di Dawn of War II. Abbiamo poi un corposo speciale sulla conferenza di Unity, uno dei due engine grafici più usati al mondo, affiancato da un paio di interessanti interviste realizzate durante la manifestazione. Ancora più densa di creatività, videoludica ma non solo, la chiacchierata a seguire con Liam Wong, Art Director (di Ubisoft Montreal, mica pizza e fichi) capace di carpire fotograficamente il “videogioco che c’è nella realtà: vedere (e leggere) per credere. Chiude la zona degli approfondimenti un lungo reportage su FIFA 19, con tutto quel che c’è da sapere prima di metter mano all’immancabile evoluzione annuale del gioco calcistico di EA Sports.

Dopo una nuova intro che letteralmente “ci mette la faccia, ecco anche la lunga fila delle recensioni, destinata ad ampliarsi ulteriormente nei prossimi appuntamenti mensili con TGM: in questo numero si torna su Marte a distruggere tutto con Red Faction Guerrilla Re-Mars-tered, a saltare nelle sfide di Crash Bandicoot, a “sparaflasharsi” le cornee con il sempre assuefacente Tempest 4000 o, come anticipato, a ragionare di fino con W4K:G Relics of War; ancora, poi, ripercorrerete fili di lana in Unravel 2, vi tufferete nella pioggia di proiettili di Mothergunship, darete gas in The Crew 2 e vi immergerete nell’enigmatica trama di The Spectrum Retreat, senz’altro la rilevazione del mese.

Le rubriche si arricchiscono delle due pagine della Virtual Reality Machine, che passeranno a quattro sulla rivista del prossimo 28 settembre, mentre per altre TGM 357 segnerà l’ultima presenza: è quindi giusto salutare con un inchino l’eccellente fattura che ha accompagnato senza eccezioni l’Indie Zone (mitologica, per certi aspetti, abbiamo davvero la lacrimuccia), l’area sui giochi da tavolo, quella sui film, lo spazio per le serie TV e anche l’approfondimento del “guru del mese” (Sid Meier è il protagonista), almeno nella forma attuale. Presenti e pimpanti anche in vista dei prossimi numeri sono invece la rubrica eSport, le immarcescibili pagine dell’hardware, l’eccellente TecnoTGM, la riflessione mensile di Sabaku no Maiku, l’umorismo di Bovabyte accanto, ovviamente, agli eccellenti “saggi storici” della Time Machine, incentrata questo mese sul leggendario Moonstone: A Hard Days Knight.

Insomma, la carne al fuoco di TGM 357 è tantissima e non aspetta altro che farsi sbranare da voi, in edicola o in versione digitale:

  sfogliabile TGM

Clicca qui per il sommario completo e ordinare il nuovo TGM!

Articolo precedente
Onimusha Warlords: annunciato il cast dei doppiatori giapponesi

Onimusha Warlords sta per tornare su PC, PS4, Xbox One e Switch

Articolo successivo
ASMR

ASMR videoludica

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata