TGM 375

The Games Machine

TGM 375 – Luglio-Agosto 2020

Ora che The Games Machine 375 arriva in edicola, in abbonamento e in digitale, con ogni evidenza uno dei numeri più succosi del 2020, mi sento abbastanza tranquillo da dire la verità: considerati la cancellazione dell’E3, una serie di conferenze digitali interessanti ma non proprio esplosive e, bontà sua, il nuovo rinvio di Cyberpunk 2077, quello che avete tra le mani rischiava di essere un TGM “di passaggio” poco esaltante.TGM 375E invece no: probabilmente abbiamo in assoluto la copertina più esaltante dell’anno (e di belle ne abbiamo avute parecchie), grazie alla generosa prova con mano proprio del gioco di CD Projekt RED, a un cover art fuori di testa (habemus Keanu Reeves/Johnny Silverhand!), all’altrettanto pazzesco contest della RTX 2080 Ti ufficiale di C2077 e una serie di contenuti eccellenti per quel che ci siamo trovati tra le mani lungo la realizzazione di TGM 375 e, perché no, anche per pura inventiva redazionale.

La migliore sci-fi postmoderna scorre potente anche nel meraviglioso pezzo di Stefano Calzati su Death Stranding, nella perla che Dan Hero tira magistralmente fuori dal cilindro nel TGM Classic, Circuit’s Edge, e ovviamente per l’excursus su Deus Ex vergato con la solita maestria da DocManhattan. Diversi titoli, poi, hanno pienamente convinto i nostri prodi redattori in zona review, ad esempio Desperados 3 nelle mani di Daniele Dolce, Disintegration in quelle di Nicolò Paschetto – che conferma anche la bontà della collezione remastered di C&C – oppure Erica Mura che con il solito coraggio ha tirato le fila della notevole serie episodica Song of Horror, e Claudio Magistrelli che torna sul cyberpunk, ma in vecchio stile col bellissimo Virtuaverse.

Tante altre recensioni incontreranno senz’altro il vostro interesse, ma è d’uopo citare la nuova e incredibile invenzione del Pastore(eeee) nel Bovabyte, l’analisi di Paolone sull’hardware delle nuove console (non fate quella faccia, in qualche modo ci coinvolgeranno), l’analisi del port per C64 del “gioco di Ralph Spaccatutto”, la descrizione della suddetta GPU griffata Cyberpunk che qualche lettore particolarmente creativo vincerà e il doppio riferimento al gioco che, seppur fuori dall’ambito PC, ha segnato col fuoco gli ultimi mesi, The Last of Us Parte 2, in un Highlight Console più corposo del solito e un interessante punto di vista “laterale” di Sabaku. La rivista si conclude con l’intervista a un vecchio amico, Joe Kucan, nientepopodimeno che Kane in Command & Conquer. E scusate se è poco 😉

  sfogliabile TGM

Clicca qui per il sommario  completo e ordinare il nuovo TGM!

Articolo precedente

World of Warcraft: Shadowlands – Anteprima

Articolo successivo
bethesda fallout anthology speedrun

Videogiochi e serial TV, la possibile forma perfetta

Condividi con gli amici










Inviare

Password dimenticata