PDA

Visualizza Versione Completa : Lei e lui



unkn0wn
27-05-17, 18:59
Ciao a tutti,
sono nuovo ma sono vecchio, sono lo sconosciuto per antonomasia. La verità è che forse è stato piallato tutto e ho ricreato l'account :fag:

Scrivo per avere delle idee più chiare e dei pareri da persone esterne che possano giudicare secondo quello che scrivo e perché non mi va di raccontare certe cose ad amici stretti (per N motivi).

Long story short:
Sono fidanzato da quasi 3 anni e convivo da più da di 1 con la mia ragazza, che chiameremo Violante. Lei è una persona determinata ed indipendente, due caratteristiche, tra le altre, che me l'hanno fatta piacere. E' anche estremamente socievole, testarda, stakanovista sul lavoro, un po' femminista ed odia il matrimonio ed i figli. In due parole: anti-conformista. Per me elementi importanti su cui fondare il rapporto ce ne sono sempre stati, tant'è che addirittura, dopo pochi mesi che ci conoscevamo, avevo già fortissima intenzione di convivere con lei. Poi, per una serie di vicissitudini, questo evento è stato posticipato.

Ultimamente, sicuramente dal mio punto di vista, le cose non sembrano andare bene.
Abbiamo recentemente cambiato lavoro: buone posizioni per entrambi, io ci investo in maniera più o meno normale - ho già dato tanto qualche anno fa -, lei è in un'azienda importante e ci sta investendo tantissime energie perché rappresenta un investimento per il suo futuro.

Il problema è che noto, da parte sua, nei miei confronti meno attenzione ed attrazione. Questo scatena in me frustrazione per cui, in maniera ciclica, sbrocco e le dico cosa non va per me e cosa mi piacerebbe migliorare.

Capitolo attenzioni: rispetto agli inizi - ma è anche comprensibile - comunichiamo di meno. Non che intenda comunicare 24h su 24 ma, a parte la mattina, abbiamo modo di parlarci solo la sera - e non sempre. Peccato però che durante la giornata, un po' per il suo lavoro, un po' per il suo modo di essere, so che parla con altre persone - e non necessariamente di lavoro. Per cui vengo a sapere di cose importanti che la riguardano anche dopo molto tempo e dopo che altre persone l'hanno già saputo. Lo so perché a volte si confonde e afferma di avermele già dette quando è ovvio che quelle informazioni le sto conoscendo in quel momento e le ha dette ad altre persone.
Inoltre per lavoro viaggia abbastanza e conosce la destinazione solo qualche ora prima. A me piacerebbe anche sapere quali sono i suoi spostamenti (posti, alberghi) nel momento in cui sta accadendo, non perché non mi fidi, ma per una forma naturale di attenzione e di preoccupazione. Non sono ansioso e non sono pressante, anzi. (mesi fa non si faceva problemi ad aggiornarmi.)

Capitolo attrazione: non facciamo sesso da praticamente due mesi.
Agli inizi, come è ovvio che fosse, ci davamo dentro. Da quando abbiamo cominciato a convivere la cosa è andata in calando - e ci sta pure questo - ma siamo arrivati al punto che, prima di questa fase, i miei 'approcci' - non tutti - per fare sesso venissero respinti perché non avesse voglia.
Ora: da questo punto di vista sono sempre stato passionale ed istintivo ed in passato non ho mai avuto problemi del genere, anzi. Inoltre non stiamo insieme da così tanto da poter dire che sia un percorso naturale per persone che non hanno nemmeno 40 anni!
Lei sembra non farsene un cruccio; ha anche detto, dopo i miei sbrocchi, che forse può dipendere da alterazioni fisiche/psicologiche e che sarebbe stata disposta ad andare da un medico per capirne di più. Finora, parandosi dietro il 'troppo lavoro', non ci è mai andata. Nè tantomeno credo che potrebbe servirle a qualcosa dal momento che sembra completamente asessuata. Dal mio punto di vista, chi non è interessato/a a fare sesso con il/la proprio/a partner semplicemente non prova più attrazione - e questo gliel'ho anche detto.

La cosa che più mi tormenta è che non seguono da parte sua delle azioni per cercare di risolvere ed ovviamente lei si sente logorata dai miei sfoghi ciclici. In generale non ama le discussioni e afferma che queste possono far parte di quelle inutili. Tra le varie cose - parole sue - è concentrata 'sul lavoro al 70%, sul resto (che non riguarda 'scocciature' e cose inutili) al 30%'.
Mi può anche stare bene, ma nel 30%, tra famiglia, amici, conoscenti, dovrebbe esserci anche il nostro rapporto, a cui mi pare stia dando poco peso, almeno personalmente.

Insomma, ci sto male e apparentemente sembri che tocchi solo me e comincio a farmi pensieri di allontanarmi da lei.

pap77
28-05-17, 11:10
"Odia matrimonio e figli". Se vi innamorate di partner con questa filosofia, non dovete lamentarvi. Spesso si tende ad accontentarsi della convivenza (che per me è voler fare mezzo passo avanti e mezzo indietro) ma poi non ci si deve lamentare se rimane quella leggerezza nel rapporto di coppia, il voler da uno dei 2 non necessariamente sistemare le situazioni. Gli eterni fidanzamenti alla lunga possono portare proprio a situazioni di allontanamento proprio perché non si concretizza (e non si vuole) il rapporto.

Talismano
28-05-17, 11:19
Non diciamo cazzate, non è certamente una firma su di un documento che evita l'allontanamento

Huxley
28-05-17, 12:32
Hai descritto la mia ex storica e i lunghi mesi che han portato alla nostra rottura dopo quasi nove anni assieme.
Buona fortuna :bua:

pap77
28-05-17, 14:21
Non diciamo cazzate, non è certamente una firma su di un documento che evita l'allontanamento

Sai quante coppie ho visto "scoppiare" perché sono rimaste eterne fidanzate senza mai concretizzare? Ovvio che non è la regola però io la vedo come un modo per non prendersi determinate responsabilità. Se si rimane nel limbo, ci può stare che uno dei due si rompa i maroni di questa monotonia. Per rottura non intendo necessariamente il tradimento ma ad esempio impiegare più tempo sul lavoro, tempo libero ecc.

Talismano
28-05-17, 14:26
Una firma su un pezzo di carta non comporta nessuna responsabilità. A maggior ragione nel 2017

pap77
28-05-17, 14:46
Una firma su un pezzo di carta non comporta nessuna responsabilità. A maggior ragione nel 2017

Lo so ma è una prova di maturità, una ufficialità di amore verso l'altra persona

defmaka
28-05-17, 14:47
La verità è che le piace di più il suo lavoro che il tuo gazzo. E considerando che il lavoro non è certo una bella cosa, mi farei delle domande sul tuo gazzo.
Also, da quanto state insieme?
Also, shinxela sei tu?

Ah, ma non siamo su j4s :rotfl: scusate, mi era comparso nei feed di tapatalk :asd:


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Talismano
28-05-17, 15:02
Lo so ma è una prova di maturità, una ufficialità di amore verso l'altra persona
Ma non diciamo cazzate

Huxley
28-05-17, 15:16
La verità è che le piace di più il suo lavoro che il tuo gazzo. E considerando che il lavoro non è certo una bella cosa, mi farei delle domande sul tuo gazzo.
Also, da quanto state insieme?
Also, shinxela sei tu?

Ah, ma non siamo su j4s :rotfl: scusate, mi era comparso nei feed di tapatalk :asd:


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

tutto bellissimo :rotfl:

pap77
28-05-17, 15:38
Ma non diciamo cazzate

Le donne alle quali "non piace" il matrimonio non hanno mai trovato nessuno che le ha chiesto di sposarle.

Talismano
28-05-17, 15:43
Non scambiare le tue idee per fatti assodati.

arus
28-05-17, 17:00
che lotta fra titani. l'unica maniera per farmi essere d'accordo con talismano è metterlo contro pap77. :popcorn:

Don Luca
28-05-17, 17:30
che lotta fra titani. l'unica maniera per farmi essere d'accordo con talismano è metterlo contro pap77. :popcorn:

Quoto, anche se al di fuori di questo scontro ogni tanto mi ci trovo d'accordo con Talismano. In quei brevi sprazzi di tempo che non è bannato :asd:

Talismano
28-05-17, 17:34
Sprazzi di qualità

pap77
28-05-17, 22:07
Non mi interessa il tifo, altri possono anche dire il loro punto di vista, magari esce un dibattito costruttivo

Talismano
28-05-17, 22:12
Scusa eh, ma cosa vuoi imbastire un dibattito costruttivo con uno che dice che basta una firma su un foglio di carta per far si che tu sia un marito/moglie migliore ?

pap77
28-05-17, 22:39
Scusa eh, ma cosa vuoi imbastire un dibattito costruttivo con uno che dice che basta una firma su un foglio di carta per far si che tu sia un marito/moglie migliore ?

E chi lo dice che il matrimonio si limita a una firma? Io no. Per me è un passo importante che tutte le coppie prima o poi dovrebbero fare, un gesto di maturità, ci si espone al 100% verso la persona che si ama. Con questo non voglio mettere ansia a coloro che ancora sono fidanzati, ci mancherebbe [emoji1]

arus
28-05-17, 23:46
ci si espone matrimonio o meno. e quelli che non lo fanno, non lo fanno manco con la firma in calce e il tutto risulta un fallimento e dramah.
è questo che ti si contesta. te c'hai sta fissa del posto di lavoro fisso e la famiglia tradizionale. cazzi tua, ma risulta anacronistico e pedante.

Necronomicon
29-05-17, 06:19
Per me la storia dell'op, è finita.

Forse è una opinione drastica ma tu sei in modalità "mi sento trascurato" a ragione, a lei non sembra fregare nulla.

La cosa del medico è un totale rifiuto di riconoscere un problema e prendersi responsabilità.
"Sarò malata" par quasi una presa per il culo.

E, beh, ha un altro. Con cui lavora.

NOXx
30-05-17, 10:30
Fai esattamente come fa lei, vediamo come reagisce.

Se non ha reazioni, se per lei è tutto nella norma, mettiti l'anima in pace e nell'idea che forse è meglio chiuderla prima di far danni.

Inviato dal mio LG-D855

Ray
31-05-17, 15:46
se pap avesse ragione il numero di divorzi non sarebbe enorme ed in costante aumento. Ma visto come stanno le cose....

Talismano
31-05-17, 16:02
Vabbe ma quando mai Pap ha avuto ragione ?

pap77
31-05-17, 17:45
se pap avesse ragione il numero di divorzi non sarebbe enorme ed in costante aumento. Ma visto come stanno le cose....

Perché siamo una generazione di rincoglioniti, vogliamo primeggiare in ogni situazione. Letale in un rapporto di coppia non ascoltare le esigenze dell'altra persona.

Talismano: cerco di dire la mia, magari sbaglio

Don Luca
31-05-17, 20:51
Le generazioni nuove sono sempre peggiori, agli occhi delle precedenti.

La verità è che non sono necessariamente migliori o peggiori, sono semplicemente diverse perchè si adattano a un contesto sociale che è in continuo mutamento.

Chi non comprende (o non accetta) questa cosa vedrà sempre le generazioni nuove come "rincoglioniti".

unkn0wn
31-05-17, 22:31
Ovviamente NON concordo con pap77.
Il matrimonio non è garanzia di successo di un rapporto duraturo e maturo tra due persone. E non lo è nemmeno dell'amore.

E non vale per tutti avere come scopo ultimo crearsi una famiglia attraverso il matrimonio ed i figli. Sembra quasi che se non si inseguono questi due scopi, l'esistenza sia inutile.
Chiaramente l'istinto umano aiuta tutto il discorso, almeno sul garantire una discendenza alla propria specie. Ma, purtroppo o per fortuna, l'essere umano è dotato anche di intelletto, per cui può decidere liberamente e senza farsi condizionare dalle convenzioni - il matrimonio è uno di queste.

A proposito di 'odia matrimonio e figli', la Lei una volta ha sognato di essersi sposata - con me - e di aver vissuto quel sogno come un incubo, da tanto che le mancava il respiro.
Fai conto, pap77, che a questo punto, pure se io lo volessi, una proposta di matrimonio verrebbe bellamente rifiutata, oltre ad essere inutile.
Come faccio a saperlo? Ha sempre rivendicato, con molta determinazione, anche di fronte alla sua famiglia, di non volerlo mai fare, nemmeno da morta.


La verità è che le piace di più il suo lavoro che il tuo gazzo. E considerando che il lavoro non è certo una bella cosa, mi farei delle domande sul tuo gazzo.
Also, da quanto state insieme?
Also, shinxela sei tu?

Ah, ma non siamo su j4s :rotfl: scusate, mi era comparso nei feed di tapatalk :asd:


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Beh, come dicevo nel post, quasi 3 anni.

Il mio gazzo è bellissimo, non può essere colpa sua!ONEELEVEN!!

A parte scherzi, non so quanto influisca il lavoro sul resto. Nel senso se sfrutta il lavoro per non avere da pensare al resto o se il resto ha sempre avuto meno importanza.
Come dicevo, però, in questo momento sta sfruttando un'occasione unica di lavoro.. non so se a discapito del resto...


Per me la storia dell'op, è finita.

Forse è una opinione drastica ma tu sei in modalità "mi sento trascurato" a ragione, a lei non sembra fregare nulla.

La cosa del medico è un totale rifiuto di riconoscere un problema e prendersi responsabilità.
"Sarò malata" par quasi una presa per il culo.

E, beh, ha un altro. Con cui lavora.
Sul discorso 'sono malata' sono d'accordo al 100% con te, sembra un voler scaricare la responsabilità a qualcos'altro.

Sul lavoro, sono certo al 100% che non ci sia un altro - e non è un modo di dire-, un po' per l'ambiente, un po' perché non è il tipo di persona che 'capisce' la malizia sensuale e sessuale dei ragazzi.

In generale lei non ha sempre preso l'iniziativa ma almeno c'era.
La cosa che pure mi ha fatto pensare è che sempre più spesso ultimamente, quando si trattava di fare sesso, non riusciva a concentrarsi sul momento, per cui carezze e baci le provocavano solletico e risatine invece di eccitazione. In più, mentre prima si riusciva a farlo anche a luci accese, 'ora' preferisce farlo al buio o quasi.

Ultimo quote per NoXx: agire come agisce lei significa non interessarsi più a niente di lei, allontanarsi maggiormente. Non credo sia il risultato desiderato nè una tattica che possa funzionare a lungo termine.

La cosa che mi fa dare di matto è che qualsiasi strategia possa mettere in pratica mi fa ottenere sempre lo stesso risultato. Ultimamente anche domande banali da parte mia sembra che la facciano irritare nelle risposte che dà.

Sinceramente l'idea di ricominciare da capo, di nuovo e per l'ennesima volta, con tutto, mi pesa. Sper(av)o di aver trovato la persona con cui restare per la vita...

Necronomicon
31-05-17, 22:41
O ti ha friendzonato senza però dirtelo, ancora, oppure ha un altro. Ne sono più convinto man mano che aggiungi dettagli

arus
01-06-17, 09:27
finita. mi spiace davvero, ma tutte TUTTE le info portano a crederlo. e onestamente, una che si comporta così è meglio perderla presto per aver tempo di leccarsi le ferite, realizzare che non era affatto un rapporto "corretto" e pensare a creare il successivo con basi completamente diverse.
te lo dico perchè la mia prima relazione di 10 anni aveva parecchie analogie alle "assurdità" della tua signora attuale.
fuggi, sciocco!

Necronomicon
08-06-17, 13:54
Con il vaginogramma piatto non c'è che da dichiarare la morte sessuale della relazione e staccare la spina per lasciarla andare.

Don Luca
08-06-17, 14:24
Con il vaginogramma piatto

:pippotto:

arus
08-06-17, 17:31
Con il vaginogramma piatto non c'è che da dichiarare la morte sessuale della relazione e staccare la spina per lasciarla andare.

92 minuti di applausi

Mr.Cilindro
10-06-17, 21:05
chiarisci tutto

poi lasciala se non sei ancora convinto

altrimenti stai insieme per i prossimi 35 anni con una che non ti vuole vedere neanche a luci accese, come si faceva 50 anni fa

unkn0wn
21-08-17, 11:38
Non ho più risposto ma ho elaborato le vostre risposte.

Ci eravamo ripresi un po', direi, abbiamo passato dei mesi tranquilli, in cui siamo tornati una coppia come si deve, abbiamo anche ripreso a fare sesso, anche se non con ritmi e modalità ideali per me.

Senonchè, per le ferie, in settimana siamo stati dai suoi ed ho avuto 3 scazzi per delle situazioni che non mi stavano granchè bene. Probabilmente ho esagerato, il punto è che poi siam rimasti in silenzio per lungo tempo, col risultato che poi non ci siamo neanche voluti salutare.
Poi lei è rimasta dai suoi e io sono tornato a casa mia ed in sostanza per altri problemi che avevo (indipendenti da lei, insomma ero scazzato con più fronti) non le ho voluto rispondere nè l'ho richiamata. Il risultato è che non ci siamo sentiti (nè via telefono nè via messaggio) per 4 giorni, fino a quando non siamo ritornati entrambi alla nostra casa, dove conviviamo.

Ieri sera mi ha chiesto un po' cosa era successo a casa mia e cosa era successo con lei.
In sostanza le ho parlato ancora più chiaramente: che mi sembra che ci sia poca contaminazione tra i nostri rispettivi mondi e che il sesso continua ad essere un problema. Ora spiego meglio i 2 punti.

Per il discorso contaminazione dei nostri mondi: io vedo i suoi amici, lei vede i miei ma la vedo poco propensa a fare cose insieme se quella cosa proprio non le interessa per niente. Non è il voler costringere qualcuno a fare qualcosa, io sarei molto contento di fare cose nuove e diverse che possono interessare maggiormente lei e non lo vedo nemmeno come un ricatto.
Per il discorso sesso, le ho detto chiaramente che quando ci stavamo conoscendo ero solito saltarle addosso (così come in altre esperienze ho sempre fatto), approfittare di qualsiasi momento per dare sfogo al mio lato più istintivo. Ora invece, per paura di suoi rifiuti, non lo faccio più ed addirittura quelle volte che mi viene voglia non tento l'approccio per evitare di ricevere una reazione per me non piacevole.
Inutile dire che per me entrambi i punti sono mandatori.

Ovviamente tutto questo sta portando diritto alla situazione di chiusura del nostro rapporto. Ieri notte è stato abbastanza traumatico ed entrambi non siamo riusciti a chiudere occhio.
Ora mi chiedo: per chi convive, come vivete i due punti di cui sopra? La sessualità con il/la vostr* partner? Vi trovate in completa sintonia?

Non nego di essere assalito da mille dubbi, non so se sto andando nella direzione giusta, nel senso che nel complesso con lei sto bene ma poi analizzo alcune situazioni e rosico o ci sto male.
Mi/ci pare di star buttando via quasi 3 anni, tanto più che stavamo progettando un paio di passi importanti...

Sono già passato nelle scorse storie nella fase di chiusura di un rapporto ma stavolta è diverso, tanto più che mai come stavolta ci ho investito molto e a maggior ragione sono stato più serio nei suoi confronti.

Probabilmente ho scritto in maniera confusa, se è così è perché lo sono...
So che mi avete detto che è finita... è davvero così?

Talismano
21-08-17, 11:43
Se lei non è disposta a cambiare le sue posizioni (pun intendend ), la vedo dura sistemare la situazione. Per esperienza ti dico che forzarsi su determinati comportamenti ti porterebbe solo ad esplodere in maniera ancora più coreografica più in là nel tempo

ZIROBRAC
25-08-17, 21:34
sempre detto che per il 90% delle donne il sesso non è importante ,dealla con this

Neo88
26-08-17, 20:52
sempre detto che per il 90% delle donne il sesso non è importante ,dealla con this
come per noi il 90% dei loro hobby non sono importanti ma gli stiamo dietro , quindi se voglio chiavare 4 volte a settimana chiaviamo 4 volte alla settimana e devi pure sorridere.

Karas
28-08-17, 11:33
Secondo me è finito l'amore. State insieme per abitudine ( o perché condividete lo stesso appartamento) Se per lei è piu importante il lavoro, la carriera e al matrimonio e ai figli non ci pensa proprio....cosa ci stai ancora a fare insieme? per il sesso ? meh

Bonzino
31-08-17, 09:36
Ascolta uno che ne capisce: allontanati. Mi pare evidente che in lei sta scemando l'interesse per te. Quindi vedi se lei ritorna, con un atteggiamento diverso. Altrimenti, cambia e guarda altrove.

Nota, tu sei cambiato negli ultimi tempi? Il tuo fisico come è messo rispetto a quando vi siete conosciuti?
L'erezione quanto durava prima e quanto oggi? Dopo i 25 anni e quando il partnership​ è uguale è fisiologico una perdita nella forza penica. Non voglio offenderti è chiaro. Ma te lo chiedo per capire dove si trova il problema?

Magari lei ti respinge, quando vuoi fare sesso,perché non susciti l'attrazione di prima. Puoi risolvere la cosa solo se prima esamini in modo obiettivo il problema.

Bonzino
31-08-17, 09:38
Ho sbaliato doppio post

Carver
03-09-17, 14:12
il posto in op non l'ho letto, il resto sì. Vorrei solo dire che in tutte le relazioni durature viene a mancare quel qualcosa. Lei non vuole più scopare, ti tradisce, tu la tradisci, tu non sei quello di una volta, se non la cerchi lei non ti cerca. Però tre anni sono tanti ma pochi. Se dopo tre anni le fai cagare pensare di passarci 30 anni insieme è da stupidi.

putroppo quelle "bellissime" relazioni per la vita di una volta ormai si mostrano per quello che sono, in pochi compiono certi passi e i figli arrivano e al terzo anno di vita hanno già i genitori separati.

Pavone Allibratore
08-09-17, 22:37
novità?

citizen5
28-08-18, 16:45
Una firma su un pezzo di carta non comporta nessuna responsabilità. A maggior ragione nel 2017
porta una responsabilità, che tu in quanto uomo lo pigli in culo in caso lei decidesse di andare a negri

citizen5
28-08-18, 17:01
Ciao a tutti,
sono nuovo ma sono vecchio, sono lo sconosciuto per antonomasia. La verità è che forse è stato piallato tutto e ho ricreato l'account :fag:

Scrivo per avere delle idee più chiare e dei pareri da persone esterne che possano giudicare secondo quello che scrivo e perché non mi va di raccontare certe cose ad amici stretti (per N motivi).

Long story short:
Sono fidanzato da quasi 3 anni e convivo da più da di 1 con la mia ragazza, che chiameremo Violante. Lei è una persona determinata ed indipendente, due caratteristiche, tra le altre, che me l'hanno fatta piacere. E' anche estremamente socievole, testarda, stakanovista sul lavoro, un po' femminista ed odia il matrimonio ed i figli. In due parole: anti-conformista. Per me elementi importanti su cui fondare il rapporto ce ne sono sempre stati, tant'è che addirittura, dopo pochi mesi che ci conoscevamo, avevo già fortissima intenzione di convivere con lei. Poi, per una serie di vicissitudini, questo evento è stato posticipato.

Ultimamente, sicuramente dal mio punto di vista, le cose non sembrano andare bene.
Abbiamo recentemente cambiato lavoro: buone posizioni per entrambi, io ci investo in maniera più o meno normale - ho già dato tanto qualche anno fa -, lei è in un'azienda importante e ci sta investendo tantissime energie perché rappresenta un investimento per il suo futuro.

Il problema è che noto, da parte sua, nei miei confronti meno attenzione ed attrazione. Questo scatena in me frustrazione per cui, in maniera ciclica, sbrocco e le dico cosa non va per me e cosa mi piacerebbe migliorare.

Capitolo attenzioni: rispetto agli inizi - ma è anche comprensibile - comunichiamo di meno. Non che intenda comunicare 24h su 24 ma, a parte la mattina, abbiamo modo di parlarci solo la sera - e non sempre. Peccato però che durante la giornata, un po' per il suo lavoro, un po' per il suo modo di essere, so che parla con altre persone - e non necessariamente di lavoro. Per cui vengo a sapere di cose importanti che la riguardano anche dopo molto tempo e dopo che altre persone l'hanno già saputo. Lo so perché a volte si confonde e afferma di avermele già dette quando è ovvio che quelle informazioni le sto conoscendo in quel momento e le ha dette ad altre persone.
Inoltre per lavoro viaggia abbastanza e conosce la destinazione solo qualche ora prima. A me piacerebbe anche sapere quali sono i suoi spostamenti (posti, alberghi) nel momento in cui sta accadendo, non perché non mi fidi, ma per una forma naturale di attenzione e di preoccupazione. Non sono ansioso e non sono pressante, anzi. (mesi fa non si faceva problemi ad aggiornarmi.)

Capitolo attrazione: non facciamo sesso da praticamente due mesi.
Agli inizi, come è ovvio che fosse, ci davamo dentro. Da quando abbiamo cominciato a convivere la cosa è andata in calando - e ci sta pure questo - ma siamo arrivati al punto che, prima di questa fase, i miei 'approcci' - non tutti - per fare sesso venissero respinti perché non avesse voglia.
Ora: da questo punto di vista sono sempre stato passionale ed istintivo ed in passato non ho mai avuto problemi del genere, anzi. Inoltre non stiamo insieme da così tanto da poter dire che sia un percorso naturale per persone che non hanno nemmeno 40 anni!
Lei sembra non farsene un cruccio; ha anche detto, dopo i miei sbrocchi, che forse può dipendere da alterazioni fisiche/psicologiche e che sarebbe stata disposta ad andare da un medico per capirne di più. Finora, parandosi dietro il 'troppo lavoro', non ci è mai andata. Nè tantomeno credo che potrebbe servirle a qualcosa dal momento che sembra completamente asessuata. Dal mio punto di vista, chi non è interessato/a a fare sesso con il/la proprio/a partner semplicemente non prova più attrazione - e questo gliel'ho anche detto.

La cosa che più mi tormenta è che non seguono da parte sua delle azioni per cercare di risolvere ed ovviamente lei si sente logorata dai miei sfoghi ciclici. In generale non ama le discussioni e afferma che queste possono far parte di quelle inutili. Tra le varie cose - parole sue - è concentrata 'sul lavoro al 70%, sul resto (che non riguarda 'scocciature' e cose inutili) al 30%'.
Mi può anche stare bene, ma nel 30%, tra famiglia, amici, conoscenti, dovrebbe esserci anche il nostro rapporto, a cui mi pare stia dando poco peso, almeno personalmente.

Insomma, ci sto male e apparentemente sembri che tocchi solo me e comincio a farmi pensieri di allontanarmi da lei.

Scusa la cattiveria, so che ci sono di mezzo dei sentimenti e fa male, ma secondo me c'è la probabilità che gli piace o già si fa i cavoli suoi con qualcun altro. Ti rinnovo le mie scuse, ma anche io ero innamorato e sposato con una con un carattere di merda ma che ammiravo per la coerenza in tutto ed ero convinto che non fosse in grado di mentire perchè troppo diretta e monolitica. Morale della favola nel momento in cui si è iniziato a scopare poco a me mi si sono accese le lampadine. Non ho trovato nessuna pistola fumante, ma comunque ha fatto sparire i suoi vecchi telefoni e tramite un amico che lavora nella telefonia ho scoperto che si è attivata una sim nuova a mia insaputa. Cavolo se ne fa di una sim nuova e segreta? Adesso siamo separati e puo fare quello che vuole, ma quello che io ho detto a te me lo dicevano pure a me altri separati. Mogli verso cui i mariti avevano una fede incrollabile che manco il Papa verso Dio hanno poi scoperto che il vero motivo della separazione era un terzo, nonostante le mogli/fidanzate giurassero sulla vita dei figli che non era vero.
La donna è brava a farti sentire una merda quando salta la relazione, rinfacciandoti anche le inezie e le discussioni di anni prima, mentre la verità e molto più semplice, sono dei rettili con la propensione a mentire e a vedere il proprio unico interesse. Goebel diceva che in ogni donna c'è un piccolo ebreo, il che dovrebbe fare riflettere. Non perchè gli ebrei siano così, sia chiaro, ma perchè un nazista che considerava gli ebrei il male(doppiogiochisti, attaccati al denaro, vigliacchi) pensava che queste caratteristiche negative fossero anche nelle donne.
Sostituiamo ebrei e nazisti con i cristiani. La nemesi della cristianità era il diavolo e per i cristiani c'è un piccolo diavolo in ogni donna
Quello che fa male non è perdere la persona, ma è la delusione nello scoprire che alla fine ci si puo fidare solo di noi stessi......e di rari amici

citizen5
28-08-18, 17:13
Non ho più risposto ma ho elaborato le vostre risposte.

Ci eravamo ripresi un po', direi, abbiamo passato dei mesi tranquilli, in cui siamo tornati una coppia come si deve, abbiamo anche ripreso a fare sesso, anche se non con ritmi e modalità ideali per me.

Senonchè, per le ferie, in settimana siamo stati dai suoi ed ho avuto 3 scazzi per delle situazioni che non mi stavano granchè bene. Probabilmente ho esagerato, il punto è che poi siam rimasti in silenzio per lungo tempo, col risultato che poi non ci siamo neanche voluti salutare.
Poi lei è rimasta dai suoi e io sono tornato a casa mia ed in sostanza per altri problemi che avevo (indipendenti da lei, insomma ero scazzato con più fronti) non le ho voluto rispondere nè l'ho richiamata. Il risultato è che non ci siamo sentiti (nè via telefono nè via messaggio) per 4 giorni, fino a quando non siamo ritornati entrambi alla nostra casa, dove conviviamo.

Ieri sera mi ha chiesto un po' cosa era successo a casa mia e cosa era successo con lei.
In sostanza le ho parlato ancora più chiaramente: che mi sembra che ci sia poca contaminazione tra i nostri rispettivi mondi e che il sesso continua ad essere un problema. Ora spiego meglio i 2 punti.

Per il discorso contaminazione dei nostri mondi: io vedo i suoi amici, lei vede i miei ma la vedo poco propensa a fare cose insieme se quella cosa proprio non le interessa per niente. Non è il voler costringere qualcuno a fare qualcosa, io sarei molto contento di fare cose nuove e diverse che possono interessare maggiormente lei e non lo vedo nemmeno come un ricatto.
Per il discorso sesso, le ho detto chiaramente che quando ci stavamo conoscendo ero solito saltarle addosso (così come in altre esperienze ho sempre fatto), approfittare di qualsiasi momento per dare sfogo al mio lato più istintivo. Ora invece, per paura di suoi rifiuti, non lo faccio più ed addirittura quelle volte che mi viene voglia non tento l'approccio per evitare di ricevere una reazione per me non piacevole.
Inutile dire che per me entrambi i punti sono mandatori.

Ovviamente tutto questo sta portando diritto alla situazione di chiusura del nostro rapporto. Ieri notte è stato abbastanza traumatico ed entrambi non siamo riusciti a chiudere occhio.
Ora mi chiedo: per chi convive, come vivete i due punti di cui sopra? La sessualità con il/la vostr* partner? Vi trovate in completa sintonia?

Non nego di essere assalito da mille dubbi, non so se sto andando nella direzione giusta, nel senso che nel complesso con lei sto bene ma poi analizzo alcune situazioni e rosico o ci sto male.
Mi/ci pare di star buttando via quasi 3 anni, tanto più che stavamo progettando un paio di passi importanti...

Sono già passato nelle scorse storie nella fase di chiusura di un rapporto ma stavolta è diverso, tanto più che mai come stavolta ci ho investito molto e a maggior ragione sono stato più serio nei suoi confronti.

Probabilmente ho scritto in maniera confusa, se è così è perché lo sono...
So che mi avete detto che è finita... è davvero così?

mhhhhh sei andato in ferie dai suoi, mi ricorda sempre più la mia storia in cui le liti più brutte le facevo a causa dei suoi(parassiti siciliani statali), anche l'arrivare al punto della paura di essere rifiutati a letto.
Almeno parte dei nostri problemi erano che con due bambini piccoli si aveva poco tempo per noi, ma nel tuo caso manco questo problema c'è.
Ma se un domani aveste dei figli cosa pensi succederebbe? Te lo dico io, non ti dedicherebbe più manco un secondo del suo tempo.
Togliti la soddisfazione, affittati a sua insaputa una casa e di punto in bianco mollala e dille quello che le va detto.
Sicuramente ti rode il culo che lei in quanto donna se volesse metterebbe in fila uccelli dalla mattina alla sera già dal giorno dopo, mentre tu come uomo avresti inizialmente delle difficoltà anche se ossicinato

Necronomicon
28-08-18, 17:34
Un topic di un anno fa :asd:

citizen5
28-08-18, 18:11
Un topic di un anno fa :asd:

deve restare a monito per le future generazioni

Carver
28-08-18, 18:52
non ricordo se ci ho postato e non so di cosa parla l'op, ma le tipe che si comportano male si lasciano. chi non le lascia è perché se divorzia perde tutto :asd:

golem101
28-08-18, 20:22
'bboni col necroposting...