PDA

Visualizza Versione Completa : La crisi finanziaria globale



Pagine : [1] 2

Edward Green
15-10-17, 10:13
Riapro questo topic, unicamente dedicato al sistema finanziario globale, perchè si stanno moltiplicando segnali strani nel sistema.

Ora, sono passati 10 anni dall'inizio della crisi. E tendezialmente in un sistema capitalistico le crisi sono cicliche. Dato che non stiamo vivendo nel boom economico degli anni '60, qualcuno incomincia seriamente chiedersi cosa sta succedendo con le borse che vanno solo su.

Tipo l'economist:
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/22281996_1406197872761984_1664975842756216128_n.pn g?oh=679640a11278a582c1e82d4418242b64&oe=5A7C283A

Ma anche Schauble: https://finanza.repubblica.it/News/2017/10/09/schaeuble_avverte_nuova_crisi_finanziaria_possibil e_ridurre_rischi_liquidita_-111/


Schaeuble in particolare ha detto che c'è il rischio di una nuova crisi finanziaria globale, che verrebbe generata dalla "bolla" alimentata dai trilioni di dollari di aiuti che le banche centrali hanno pompato nei mercati.

Le banche sono tornate pienamente a fare il lavoro sporco: https://www.bloomberg.com/news/articles/2017-10-11/goldman-sachs-offers-first-swaps-on-riskiest-type-of-bank-debt

Goldman Has a New Way for You to Bet on the Next Banking Crisis

Qua spiegazione in italiano: http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/10/13/SPY-FINANZA-I-derivati-che-scommettono-contro-le-banche-europee/787052/



E James Rickard, parla di una bolla tremenda anche in Cina: https://dailyreckoning.com/greatest-financial-bubble-history/

Insomma, le borse vanno su come kamikaze:
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/22382492_10212920262314232_5573257654492616368_o.j pg?oh=63e2aa0797a51d22c02ccd239bdae5d9&oe=5A7E9D40

E i debiti pure:
https://www.mckinsey.com/~/media/McKinsey/Global%20Themes/Employment%20and%20Growth/Debt%20and%20not%20much%20deleveraging/PNG_Web_MGI_Debt_ex_1.ashx


Ora, dato che mi vorrei tutelare :smugranking: (non si sa mai, magari va tutto bene madama la marchesa per i prossimi anni), qualcuno di voi ha mai acquistato oro fisico? Se si come? Che cifra minima?

stuckmojo
16-10-17, 10:39
Oro fisico - compra monete tipo sovereigns.

Sul resto, io mi aspetto un'altra crisi che potrebbe finire con governi che iniziano a stampare soldi pesanti per infrastruttura ed industria. Non QE, ma finanziamento diretto di capitale per roba tipo autostrade, energia, infrastruttura industriale.

Come difendersi? La logica e' di fare un po' di hedging ma cercare comunque valore. La mia strategia - a livello empirico:

-30% in liquidita' spalmata tra 5 valute diverse (USD/GBP/CHF/SGD/CAD)
-25% in tre fondi investimento a maturita' tipo pensione
-30% in azioni "defensive" tipo Unilever/BAE/Shell e dividend payers
il resto ad altissimo rischio

Chiwaz
16-10-17, 10:41
Vedete? spendendo tutto in modelle non ho di questi problemi :asd:

caesarx
16-10-17, 12:05
Vedete? spendendo tutto in modelle non ho di questi problemi :asd::rotfl:

TeoN
16-10-17, 12:32
Vedete? spendendo tutto in modelle non ho di questi problemi :asd:

Questi no ma tanti altri si :asd: sopratutto perche' li spendi PER FOTOGRAFARLE!

koba44
16-10-17, 13:47
E James Rickard, parla di una bolla tremenda anche in Cina: https://dailyreckoning.com/greatest-financial-bubble-history/

Immobili.

Edward Green
16-10-17, 15:13
Oro fisico - compra monete tipo sovereigns.

Sul resto, io mi aspetto un'altra crisi che potrebbe finire con governi che iniziano a stampare soldi pesanti per infrastruttura ed industria. Non QE, ma finanziamento diretto di capitale per roba tipo autostrade, energia, infrastruttura industriale.

Come difendersi? La logica e' di fare un po' di hedging ma cercare comunque valore. La mia strategia - a livello empirico:

-30% in liquidita' spalmata tra 5 valute diverse (USD/GBP/CHF/SGD/CAD)
-25% in tre fondi investimento a maturita' tipo pensione
-30% in azioni "defensive" tipo Unilever/BAE/Shell e dividend payers
il resto ad altissimo rischio

Ok. Fa conto che sono povero però :chebotta:

Quanti euro per l'oro, come minimo?

Kayato
16-10-17, 16:25
Ma il topic sulla crisi non era stato chiuso perché oramai non esiste più?

Tyreal
17-10-17, 13:23
Vedete? spendendo tutto in modelle non ho di questi problemi :asd:

:bua:

Edward Green
17-10-17, 19:51
Oggi il Dow Jones ha fatto un nuovo record, superando momentaneamente i 23.000 punti.

Fate conto che dall'elezione di Trump, nel novembre scorso, ha guadagnato qualcosa come 5000 punti. In meno di un anno.

Incredibile.

wesgard
17-10-17, 20:53
Oggi il Dow Jones ha fatto un nuovo record, superando momentaneamente i 23.000 punti.

Fate conto che dall'elezione di Trump, nel novembre scorso, ha guadagnato qualcosa come 5000 punti. In meno di un anno.

Incredibile.

La follia, completamente avulso dalla realta'. Speriamo continui cosi' per l'eternita' ma temo sia impossibile.

Edward Green
18-10-17, 11:25
La follia, completamente avulso dalla realta'. Speriamo continui cosi' per l'eternita' ma temo sia impossibile.


le parole d Mark Connors, global head risk advisor di Credit Suisse: «Che sia la minaccia di una guerra nucleare, un uragano, le intromissioni politiche russe, pare che ormai nulla possa distrarre o preoccupare gli investitori rispetto alla loro unica priorità: mandare sempre più in alto il mercato azionario Usa. Anche Richard Thaler, vincitore la scorsa settimana del Premio Nobel proprio per aver spiegato l'irrazionalità dei mercati finanziari, ha detto intervistato da Bloomberg Television che non riusciva a capire e spiegarsi cosa continuasse a far salire i titoli».

http://www.ilsussidiario.net/img/img_site/grafici/Dip_buying.jpg

stuckmojo
18-10-17, 11:45
la proporzione P/E di certe aziende del Dow Jones e' 400 e oltre. E continuano a comprarle.

Tyreal
18-10-17, 15:35
Una nuova bolla?

koba44
18-10-17, 16:35
Chi li tira fuori i soldi per comprare? Sono interni o esteri?
Se esteri, est asia o medio oriente?

Necrotemus
18-10-17, 21:39
Pu' che altro non capisco il perche'.

Se la cosa e' cosi' evidente in un forum di videogiochi, quale e' l'interesse di chi ha in mano le leve per contrastare e rettificare la cosa (se la cosa in se' e' un male)?

Edward Green
18-10-17, 21:45
Pu' che altro non capisco il perche'.

Se la cosa e' cosi' evidente in un forum di videogiochi, quale e' l'interesse di chi ha in mano le leve per contrastare e rettificare la cosa (se la cosa in se' e' un male)?

Chi? La verità è che nessuno controlla più la baracca. Pure i banchieri centrali seguono l'onda, probabilmente perchè non saprebbero fare altro.

Stiamo parlando di un mercato globale con milioni di investitori e miliardi di consumatori.

Guarda la crisi del 2008 e come è avvenuta. C'erano banchieri ceo e cfo di banche globali che non capivano niente di quello che stava succedendo.

Necrotemus
18-10-17, 21:54
Chi? La verità è che nessuno controlla più la baracca. Pure i banchieri centrali seguono l'onda, probabilmente perchè non saprebbero fare altro.

Stiamo parlando di un mercato globale con milioni di investitori e miliardi di consumatori.

Guarda la crisi del 2008 e come è avvenuta. C'erano banchieri ceo e cfo di banche globali che non capivano niente di quello che stava succedendo.

Magari mi son lasciato intortare dai film sull'argomento, ma mi pare di aver capito che contromisure e limiti alla speculazione non siano mai stati attuati.

Edito per meglio riformulare.

C'e' aria di tempesta, non si sa quando e quanto, ma si sa che verra'.
Ora normalmente uno fa il conto di cosa puo' salvare di sicuro, cosa puo' azzardare se impiega un po' di risorse e preventiva i danni.
Una batosta l'abbiamo avuta tutti 10 anni fa e chi piu' chi meno ha toccato tutti nel personale (famiglie, lavoro, cerchia stretta).

Anche mettendo sul tavolo il piu' completo disinteresse ('tanto c'ho il diesel') in certi ambiti, perche' non ci si prepara almeno per evitare una emergenza caotica e guidarla in una controllata?

Edward Green
18-10-17, 22:47
C'e' aria di tempesta, non si sa quando e quanto, ma si sa che verra'.
Ora normalmente uno fa il conto di cosa puo' salvare di sicuro, cosa puo' azzardare se impiega un po' di risorse e preventiva i danni.
Una batosta l'abbiamo avuta tutti 10 anni fa e chi piu' chi meno ha toccato tutti nel personale (famiglie, lavoro, cerchia stretta).

Anche mettendo sul tavolo il piu' completo disinteresse ('tanto c'ho il diesel') in certi ambiti, perche' non ci si prepara almeno per evitare una emergenza caotica e guidarla in una controllata?

Presupponi degli attori razionali, quando invece sono molto spesso irrazionali. Alcune piccole spiegazioni:

- alcuni sul mercato fanno come dici te, ma questo non vuol dire che un mercato di milioni di investitori sia razionale uguale

- nessuno sa realmente cosa sta succedendo nel mercato globale perchè è impossibile saperlo. Non puoi conoscere la quantità esatta dei capitali sporchi. Delle truffe. Dei prodotti finanziari avariati. Non hai conoscenze specifiche sul sistema dei paradisi fiscali o su quello che sta succedendo nello shadow banking system. Ci si basa su delle stime approssimative e incomplete.

- uno pensa sempre di cavarsela. Esattamente come chi fuma 2 pacchetti di sigarette al giorno (prima o poi smetto, ma per ora sto bene, vediamo più avanti, ecc).
Ergo molti, anche temendo future crisi, rimangono dentro perchè pensano di perdere soldi. Nel 2012/13 molti pensavano che sarebbe esplosa l'eurozona (pure io lo pensavo), invece siamo ancora qua. Ergo uno non sa mai calcolare bene il momento esatto, a meno che non abbia informazioni particolari o intuisca il momento esatto.

- molti sono disinteressati visto che non ci capiscono niente o non gliene frega nulla. Parlo di moltissimi politici, giornalisti, ecc, quindi non della massaia di Voghera. Semplicemente si fidano delle autorità finali (banchieri centrali, banchieri, ecc). Le quali a loro volta si fidano di report compilati da subordinati scoordinati, i quali a loro volta sono influenzati in un gioco perverso da altri report che magari sono prodotti da altre banche, ecc, ecc.

- ci sono enormi interessi in ballo. E quindi se l'emergenza controllata prevede un ridimensionamento di certi patrimoni, qualcuno potrebbe non essere d'accordo.

Insomma usiamo una metafora: siamo sul Titanic.

a) In cabina di comando ci sono gli alti ufficiali che tentano di manovrare la nave, ma non capiscono più molto bene le informazioni che arrivano sul ponte di comando, non riescono a vedere cosa hanno davanti e spaventati usano solo le leve che conoscono, fra cui spingere il motore al massimo (sono convinti che più si va veloci, più la nave funziona meglio).

b) Nel reparto motore ci sono altri ufficiali che non capiscono cosa stanno facendo in sala comando, che timidamente segnalano che il motore sta andando a manetta e non si sa quanto reggerà.

c) In altre parti della nave ci sono altri ulteriori ufficiali che segnalano delle falle nello scafo, ma comunicano solo con pochi altri ufficiali e non hanno un quadro generale della situazione. Inoltre in certe parti della nave non possono accedere.

d) In prima classe ci sono diversi personalità facoltose che hanno fretta di arrivare al porto o fanno soldi sul fatto che la nave più è veloce, più è efficiente. Quindi chiedono di aumentare la velocità e fregarsene dei problemi in corso. I loro affari prima di tutto.

e) Sempre in prima classe ci sono diversi leader dei vari reparti della nave che litigano, fanno affari e concludono accordi. Il tema principale è come favorire la propria area di competenza e regolare i vari spazi.

f) In seconda e terza classe c'è la maggior parte della gente, impegnata nel proprio particolare ruolo. Chi agiato, chi meno. Ascoltano i vari appelli di turno, guardano le orchestre, viaggiano fra i vari ristoranti e le varie aree, ma soprattutto hanno poco tempo per pensare alla grande nave.
Molti pensano che prima o poi si arriverà al mitico porto. Ognuno ha la sua idea di porto.

g) Qualche membro della prima, seconda, terza classe, ogni tanto tenta di unire il puzzle e si domanda: ma se andiamo così veloci, con una tale nebbia, non rischiamo di far esplodere di nuovo il motore sfasciando lo scafo? O di sbattere contro qualcosa? E cosa? Ma sono piccole voci, sovrastate dal baccano delle varie orchestre, dallo schiamazzo dei vari agitatori e dalle comunicazioni dei vari leader.

h) Qualche pazzo o visionario si chiede quante scialuppe sono rimaste sulla nave (forse 0). E propone di costruirne di nuove per salvare tutti in casi di affondamento. Lo ascoltano due gatti. Gli altri gli danno dell'apocalittico.
Qualche altro pazzo propone di visitare prima o poi un'altra nave, per vedere come si potrebbe stare.

i) Circola il sospetto che parte degli ufficiali/leader di area siano mentalmente instabili, eccessivamente stressati, megalomani o imbottiti di "droghe". Altri li accusano di manifesta incompentenza. Non si capisce nemmeno che rapporto reale hanno con le aree della nave "proibite".

Ora assegnate ad ogni lettera il ruolo reale :asd:

Necrotemus
18-10-17, 23:02
...super-cut ..
Ora assegnate ad ogni lettera il ruolo reale :asd:

Ottima metafora chiarificatrice, grazie mille :)

Vado a farmi le scorte di Dinki-di

koba44
18-10-17, 23:45
Le società più cspitalizzate (tolte le tecnologiche) che P/E hanno attualmente? E le energetiche/petrolifere.?

Edward Green
02-11-17, 22:10
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/23130549_10155806117765750_8843016785112781368_n.p ng?oh=917503a2344d48266c89a85a97ce8877&oe=5A6FF9E4

Bolla in impennata?

Necrotemus
02-11-17, 22:56
http://mashable.com/2013/12/16/cameron-winklevoss-bitcoin/#SQFyzQuXBiqb


"Small bull case scenario for Bitcoin is a 400 billion USD dollar market cap, so 40,000 USD a coin, but I believe it could be much larger. When this will happen, if it happens, I don't know, but if it happens, it will probably happen much faster than anyone imagines," wrote Winklevoss.

abaper
03-11-17, 07:13
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/23130549_10155806117765750_8843016785112781368_n.p ng?oh=917503a2344d48266c89a85a97ce8877&oe=5A6FF9E4

Bolla in impennata?Lo spero con tutto il cuore. Così le schede video potranno tornare a prezzi ragionevoli

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk

Autovelox
03-11-17, 08:56
Lo spero con tutto il cuore. Così le schede video potranno tornare a prezzi ragionevoli

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando TapatalkSei rimasto indietrissimo. Nessuno da anni usa più le schede per minare: solo asic.

abaper
03-11-17, 17:57
Sei rimasto indietrissimo. Nessuno da anni usa più le schede per minare: solo asic.Ma le gpu sono le stesse delle schede video

Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk

Autovelox
04-11-17, 11:56
Ma le gpu sono le stesse delle schede video
No, sono chip dedicati alle sole operazioni di mining. Non sono programmabili una volta in silicio.

Edward Green
04-12-17, 14:53
https://it.businessinsider.com/le-borse-mondiali-capitalizzano-100mila-miliardi-di-dollari-ma-per-goldman-sachs-la-corsa-e-finita/


Le Borse mondiali capitalizzano 100mila miliardi di dollari, ma per Goldman Sachs la corsa è finita

Vi proponiamo un grafico che mostra il valore delle azioni di tutte le società quotate sulle Borse mondiali. Tecnicamente equivale alla capitalizzazione di Borsa dell’intero pianeta Terra e chiunque lo veda rimane senza parole. Solo negli ultimi mesi il “world market cap” è schizzato a quasi 100.000 miliardi di dollari:

https://cdn.gelestatic.it/businessinsider/it/2017/12/goldman-sachs-1.png

Ho riportato questo grafico sulla capitalizzazione di Borsa totale in all’inizio di giugno di quest’anno. A quel punto”, ha scritto, “la capitalizzazione totale a livello mondiale ammontava a 74.000 miliardi di dollari, oggi è a quota 93.000 miliardi”

L’analista di Goldman Sachs Christian Mueller-Glissmann e i suoi colleghi pensano che il “bull market su qualunque cosa” stia volgendo al termine. “La media del percentile di valutazione tra azioni, obbligazioni e credito è la più alta registrata dal 1900”, scrivono, e darà luogo a due probabili scenari a medio termine: una “lenta sofferenza” o una “rapida sofferenza” quando una correzione darà inizio a un bear market, ossia una fase ribassista.

É tutto sono controllo! :smugranking:

Edward Green
06-12-17, 11:56
Oltre a tutte le distorsioni del sistema finanziario, ora abbiamo anche che fare la velocità dell'automazione:

http://www.corriere.it/economia/17_dicembre_06/modello-amazon-supermercati-lavori-rischio-l-commerce-25aa226e-da18-11e7-97c8-2b2709c9cc49.shtml


[B]Il modello Amazon nei supermercati
I lavori a rischio per l’e-commerce

La sperimentazione del colosso fondato da Bezos con gli store senza cassieri. L’impatto delle vendite alimentari su Internet decollano grazie ad Amazon Fresh. Gli investimenti in formazione delle aziende della distribuzione decollano del 137% in 10 anni

E poi...

http://fortune.com/2017/11/29/robots-automation-replace-jobs-mckinsey-report-800-million/
http://money.cnn.com/2017/11/28/technology/job-automation-report/index.html

The McKinsey Global Institute cautions that as many as 375 million workers will need to switch occupational categories by 2030 due to automation.

http://www.ilsussidiario.net/img/img_site/grafici/Robots1.png

Mettiamo anche che le cifre siano gonfiate. Ma anche solo 100 milioni di posti persi sono una roba allucinante. Anche perchè, data la velocità degli avanzamenti tecnologici, sarà molto difficile riqualificare la gente in breve tempo.

Fra l'altro noi siamo insieme alla Germania un dei paesi più industrializzati d'Europa. Per quanto in Italia le robe arrivano in modo lento, l'impatto ci sarà.

Edward Green
08-12-17, 00:38
Ormai questo topic lo uso come deposito a futura memoria della prossima crisi :asd:

http://www.scmp.com/comment/insight-opinion/article/2120679/another-global-financial-crisis-imminent-and-here-are-four

Niall Ferguson says that, based on the similarity between present conditions and those before the 2008 Great Recession, there is reason to believe another global slowdown is on the way

stuckmojo
08-12-17, 10:32
Ormai questo topic lo uso come deposito a futura memoria della prossima crisi :asd:

http://www.scmp.com/comment/insight-opinion/article/2120679/another-global-financial-crisis-imminent-and-here-are-four

Niall Ferguson says that, based on the similarity between present conditions and those before the 2008 Great Recession, there is reason to believe another global slowdown is on the way

Non c'era bisogno di scomodare Niall Ferguson (che ammiro parecchio). La differenza enorme e' che ora i tassi sono a zero e QE non funzionerebbe piu'. Ci sara' da ridere a questo giro.

anton47
08-12-17, 12:14
Non c'era bisogno di scomodare Niall Ferguson (che ammiro parecchio). La differenza enorme e' che ora i tassi sono a zero e QE non funzionerebbe piu'. Ci sara' da ridere a questo giro.infatti vincerà il povero vecchio berlusca :bua: (cui daranno le colpe di tutto)

gmork
13-12-17, 19:30
i bit coin e la pazzia della finanza globale ci daranno tante soddisfazioni :sisi:

Edward Green
07-01-18, 15:52
Se negli Usa la situazione è quella che è, e in Europa vige una situazione surreale dettata dalla BCE, in Cina: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2018-01-06/sempre-piu-smartphone-e-viaggi-all-estero-cina-spunta-bolla-credito-consumo-210937.shtml?uuid=AETSZ5cD&utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook

Sempre più smartphone e viaggi all’estero: in Cina spunta la bolla del credito al consumo


Poco tempo fa, il governatore della banca centrale Zhou Xiaochuan, durante un discorso ufficiale ha parlato di un Minsky moment, riferendosi ai timori sull’eccessivo indebitamento e ai pericoli per la stabilità del sistema finanziario della seconda economia mondiale.

I problemi maggiori sul debito in Cina, al momento, sono nella crescita rapidissima del credito al consumo, nei prestiti al settore delle costruzioni e nella massa di Npl, ormai oltre i 1.600 miliardi di yuan (251 miliardi di dollari), ai massimi dal 2008.



L’orologio del debito pubblico cinese misura oltre 4.600 miliardi di dollari. Una cifra che va moltiplicata per 2,5 se si considerano anche i debiti dei veicoli finanziari delle municipalità locali. E che supera, dunque, gli 11.500 miliardi di dollari Usa. Numeri da prendere con le pinze: la Cina ha ancora una struttura da Paese emergente per quanto riguarda il debito, soprattutto per l’opacità che lo circonda. La prudenza è dunque d’obbligo. Il debito aggregato (governo, società, famiglie) è salito al 257% del Pil, stando ai dati del governo. Tuttavia, secondo diversi analisti di Hong Kong tale cifra andrebbe moltiplicata per quindici, per arrivare a un numero vicino al reale.


La classe media ha voglia di consumo. Fa la coda per avere l’ultimo iPhone, vuole viaggiare nelle capitali europee. E si indebita. Il volume del credito al consumo in Cina negli ultimi due anni è aumentato di oltre 35 volte. Secondo China Securitization Analytics, nel 2017 i prestiti sono saliti a 489,4 miliardi di yuan (75,3 miliardi $). Un vero e proprio boom.

Tutto procede come previsto.

Ronin
07-01-18, 23:03
Scusa se te lo dico, ma ormai questo mantra per cui la crisi è crisi, mentre la ripresa è solo preludio della crisi Ventura è lo stesso metodo del mago della pioggia (a forza di predire che domani piove, prima o poi domani piove davvero).
Crisi e riprese da sempre si susseguono, se non metti una data smentibile di quando ci sarà la prossima crisi sono solo chiacchiere sul tempo che fa.

Edward Green
08-01-18, 00:57
Scusa se te lo dico, ma ormai questo mantra per cui la crisi è crisi, mentre la ripresa è solo preludio della crisi Ventura è lo stesso metodo del mago della pioggia (a forza di predire che domani piove, prima o poi domani piove davvero).
Crisi e riprese da sempre si susseguono, se non metti una data smentibile di quando ci sarà la prossima crisi sono solo chiacchiere sul tempo che fa.

Questa è proprio un'argomentazione del cazzo Ronin e te la smonto punto per punto. :asd:

1) La storiella della pioggia non ha senso, perchè semplicemente ogni crisi è diversa dalle altre ed è frutto di variabili diverse, per quanto possano somigliarsi. Spesso facciamo raffronti con le crisi passate, ma come si suol dire "la storia non si ripete, ma ama far rima".
La ripresa come ho già detto non è sempre uguale: può essere strutturale o gonfiata da trucchi economici. Può essere dettata da un'ottimale allocazione di capitale oppure dall'indebitamento continuo = prendere tempo a discapito delle generazioni successive. Può essere dettata dal favorire la parte più efficiente della società, oppure truffare momentaneamente la gente mantenendo le clientele in giro.

Ora secono te che tipo di ripresa è questa? Siamo nel boom economico del dopoguerra? Stessa situazione?

L'indebitamento continuo fatto a cazzo di cane, con i soldi buttati nel cesso, va bene?

A questo punto mi aspetto da te un'ampia rivalutazione del CAF degli anni '80. Che bella quella ripresa. Te la ricordi? Non capisco perchè tutti ora si lamentano di Craxi & Co. :asd:

2) Sai benissimo che è diventato difficilissimo fare previsioni con un sistema globale così instabile. É come essere medici senza avere degli strumenti diagnostici adeguati per prevedere l'evoluzione della malattia del paziente, salvo vedere dagli esami del sangue con dei valori sballatissimi.
Se ti dicessi la data esatta sarei un coglione, perchè la sparerei letteralmente a caso.
E se la sapessi veramente, sarei miliardario. :asd:

Io qua riporto i sintomi che ci arrivano a noi.

Cosa dovrei fare secondo te? Ignorarli perchè così il tuo schema mentale legato alla mitica ripresa dell'anno 2017 sarà preservato dalle brutte notizie che riporto?

Ma allora che cazzo stiamo a fare su un forum, se dobbiamo farci solo i complimenti a vicenda? :asd:

Ritieni che queste notizie sono false. Bene, smentiscile. Prendi e vai a dare dei coglioni a quelli.

Ma dimmi te se adesso un non può parlare delle anomalie, senza per forza mettere ora, giorno e anno dell'apocalisse (come se fosse facile. Fallo te Ronin, forza, illuminaci).
Devo pure fare l'indovino scientifico :asd:

P.s. fra l'altro questo tuo post dimostra o che non hai capito niente della crisi del 2008 o che le tue informazioni sono assai incomplete o che hai una scarsa idea del mondo finanziario globale.

Kayato
08-01-18, 08:41
No guarda molto più semplicemente "se si prevede pioggia tutti i giorni, statisticamente parlando, prima o poi si indovina". Te se un continuo "crisi e bolle" da tutte le parti in tutti i post.

sacramen
08-01-18, 09:19
No guarda molto più semplicemente "se si prevede pioggia tutti i giorni, statisticamente parlando, prima o poi si indovina". Te se un continuo "crisi e bolle" da tutte le parti in tutti i post.

Nel 2008 Paulson diceva orgoglioso che "Se l'economia sta tirando allora vuol dire va tutto bene...". Poco tempo dopo ci fu uno dei peggiori crolli della storia.
Tutti a dire che non c'erano indicatori che affermavano in un prossimo crollo del sistema bancario peccato che le lo stesso sistema bancario investiva potentemente sul proprio fallimento e c'hanno fatto una bella fortuna alle spese dello stato che ha dovuto metter la pezza ai casini.

Purtroppo è nel concetto stesso di "bolla" il non voler vedere gli indicatori... E' un pò come nel gioco d'azzardo al casinò, c'è chi sa darsi un limite e chi pensa di poter vincere sempre nonostante la consapevolezza che alla fine il banco è sempre in attivo. Il gioco è lo stesso però solo quelli esperti riescono a guadagnarci, gli altri vengono usati per l'ingrasso.

Edward non sta dicendo "Guardate che il tal giorno ci sarà la crisi", sta dicendo "Guardate che se le cose andranno avanti così ci aspetta solo lammerda"

Ronin
08-01-18, 11:19
Io qua riporto i sintomi che ci arrivano a noi.

Cosa dovrei fare secondo te?

ho toccato un nervo scoperto? per carità, scrivi pure quel che vuoi, non ho ambizioni censorie, nè tantomeno penso di averne capito più di te (o più di chiunque, visto che sostanzialmente nessuno ci capisce niente) in tema di finanza globale, un settore le cui variabili sono così tante che appunto la sfera di cristallo e i tarocchi valgono tanto quanto l'analisi matematica. il mio post peraltro non contiene argomentazioni, solo constatazioni: oramai sono anni che preconizzi il crollo dell'italia, della ue e della civiltà occidentale tutta con tanta costanza che viene da sospettare che ti dispiaccia che non sia ancora accaduto :bua:
continua pure tranquillo, io volevo solamente mettere le mani avanti per evitare che dopo decine di migliaia di "sta per crollare tutto" arrivi pure un "ve l'avevo detto io che sarebbe crollato tutto, e da tempi non sospetti" :rotfl:

ad ogni modo punti sempre il dito contro il debito: fare debito ovviamente significa caricare sul futuro i costi del presente, ma non è un male a prescindere. il debito diventa male solo quando ci si indebita a un tasso superiore a quello con cui si ripagano le cose che si fanno coi soldi presi a debito (mi è venuta un po' involuta, ma così è), per il resto l'indebitamento è il concime senza cui l'imprenditoria non germoglia, e si rimane tutti senza grano per fare il pane.
inoltre va anche considerato che il "debito globale" può anche essere enorme, ma se di fatto siamo indebitati tutti con tutti forse alla fine è in buona parte figurativo: se io ti devo 100 miliardi e tu mi devi 99 miliardi, chi calcola il debito globale giustamente dice che è di quasi 200 miliardi, ma nella sostanza se le cose davvero si mettono così buie da creare un'onda di crisi globale che travolgerà tutti, bastano pochi click per farlo scendere di diversi ordini di grandezza.
craxi e soci (e tanti emuli dopo di loro) ci hanno rovinato non tanto perchè hanno preso soldi a prestito, ma soprattutto perchè li hanno investiti in macchine, alcool e donne, e sperperato il resto (cit.).
questo non vuol dire che io accetti acriticamente le buone notizie come tutto va bene madama la marchesa. ma mantenere un po' di sangue freddo sì, eh.

Chiwaz
08-01-18, 11:22
Ci capisco poco anche io, l'unica cosa che mi sento di dire è questa: diffido di una crescita basata su strumenti economici e non su produzione di beni e servizi.

I primi inevitabilmente prima o poi esplodono.

Edward Green
08-01-18, 11:31
ho toccato un nervo scoperto? per carità, scrivi pure quel che vuoi, non ho ambizioni censorie, nè tantomeno penso di averne capito più di te (o più di chiunque) in tema di finanza globale, un settore le cui variabili sono così tante che appunto la sfera di cristallo e i tarocchi valgono tanto quanto l'analisi matematica. il mio post peraltro non contiene argomentazioni, solo constatazioni: oramai sono anni che preconizzi il crollo dell'italia, della ue e della civiltà occidentale tutta con tanta costanza che viene da sospettare che ti dispiaccia che non sia ancora accaduto :bua:
continua pure tranquillo, io volevo solamente mettere le mani avanti per evitare che dopo decine di migliaia di "sta per crollare tutto" arrivi pure un "ve l'avevo detto io che sarebbe crollato, e da tempi non sospetti" :rotfl:

Guarda te la spiego molto in breve.

Sono preoccupato. Semplicemente preoccupato. Perchè io non sono un benestante come te, nè godo delle sicurezze che hai te. Sono un precario.

Quindi se arriva una nuova crisi, sarò uno di quelli che verrà fottuto per primo. Lo capisci? Invece voi della PA, grazie alle tutele garantite dallo Stato italiano, sarete fottuti per ultimi. Differenza di prospettive.

Dato che siamo su un forum, non lo faccio per dire "ve l'avevo detto" (sai che bella consolazione, eh?), ma per informazione, confronto, e deposito di link da cui attingere. Ed infatti nel primo messaggio di questo thread ho chiesto informazioni su come tutelarsi in caso di nuova tempesta.

Tutto qua.

Kayato
08-01-18, 12:10
Ragionevole, però non puoi vivere con questa angoscia quotidiana. Che poi avere il posto fisso non cambia così tanto, vero hai qualche preoccupazione in meno, ma nella vita c'è sempre quella sfiga che ti può far perdere tutto.

Per la cronaca da come scrivete (te ed altri) sembra proprio che non vedete l'ora che tutto vada a rotoli......

caesarx
08-01-18, 13:54
Ragionevole, però non puoi vivere con questa angoscia quotidiana. Che poi avere il posto fisso non cambia così tanto, vero hai qualche preoccupazione in meno, ma nella vita c'è sempre quella sfiga che ti può far perdere tutto.

Per la cronaca da come scrivete (te ed altri) sembra proprio che non vedete l'ora che tutto vada a rotoli......In realtà sembra l'unico metodo affinché qualcosa veramente cambi...
:boh2:

sacramen
08-01-18, 14:12
Ragionevole, però non puoi vivere con questa angoscia quotidiana. Che poi avere il posto fisso non cambia così tanto, vero hai qualche preoccupazione in meno, ma nella vita c'è sempre quella sfiga che ti può far perdere tutto.

Per la cronaca da come scrivete (te ed altri) sembra proprio che non vedete l'ora che tutto vada a rotoli......

Il problema è che il 99% degli altri se ne sbattono altamente salvo poi piangere miseria quando vengono fuori i casini. Poi tutti a chiedersi indignati sul perchè/percome si sia potuto arrivare a certi livelli di disastro economico e fare spallucce con il solito "Eh, ma non c'erano gli indicatori..."
Purtroppo è un film già visto decine di volte ed il finale è sempre lo stesso: ci sono pochissimi che ci guadagnano (perchè sanno) e tantissimi che ci rimettono (perchè non sanno come stanno le cose/vengono consigliati da quelli che sanno e ti grattano fino all'ultimo euro). Basta guardare l'ultima crisi bancaria di 10 anni fa, sembra sia sopraggiunta così dal nulla (perchè così la facevano vedere, la Lehman Brothers era data come solidissima il giorno stesso in cui venne messa in fallimento :facepalm:) mentre invece era da almeno un decennio che si andava avanti col vento in poppa verso la scogliera.
Tanto che la Lagarde, all'epoca ministro dell'economia francese, ad un G8 riferì a Paulson "C'è uno tsunami all'orizzonte e voi ci state chiedendo quale costume vogliamo indossare..." :fag: Tutti sapevano dove si andava a finire ma non fecero nulla perchè a quel punto era un treno inarrestabile se non con uno schianto.

L'unica cosa certa è che non si è fatto nulla per prevenire certi disastri e se a distanza di anni la reazione è ancora quella del "Sembra proprio che non vedete l'ora che vada tutto a rotoli..." allora meritiamo veramente i punk con le lame...

- - - Aggiornato - - -


In realtà sembra l'unico metodo affinché qualcosa veramente cambi...
:boh2:

In realtà è l'unico metodo per far vedere di voler cambiare qualcosa salvo poi lasciare tutto come sta.
Obama c'ha fatto una campagna elettorale sulla crisi bancaria...

Ronin
08-01-18, 14:13
In realtà sembra l'unico metodo affinché qualcosa veramente cambi...
:boh2:

vorrei rispondere che ne esiste almeno un altro, ed è cambiare noi stessi, ma magari sembra troppo retorico (è retorico perchè non siamo disposti a farlo, in realtà).
la cupio dissolvi ha il suo fascino, soprattutto tra i giovani, inutile negarlo. in realtà, avremmo bisogno più di ristrutturazioni, che non di demolizioni e ricostruzioni.


se a distanza di anni la reazione è ancora quella del "Sembra proprio che non vedete l'ora che vada tutto a rotoli..." allora meritiamo veramente i punk con le lame...

ritengo che ci sia un seme di apertura che può germogliare. qual è dunque la reazione "giusta" per evitare i punk con le lame? votare "bene"? insufficiente, non ha mai fermato alcuna delle crisi passate. non avere debiti? magari pure, ma di fatto non ti protegge dal tracollo di valore eventuale del tuo patrimonio, inoltre ragionando così si cade nella profezia che si autoavvera (siccome la crisi è prossima ventura non investo, così non mi indebito, così il PIL va a rotoli e la crisi arriva davvero). non investire in alcun prodotto finanziario? saggia posizione, ma poi coi soldi qualcosa devi farci, anche tenerli sotto il materasso non esime da rischi.
cosa dovremmo fare esattamente, a parte ovviamente lavorare per tirar su guadagni onesti e non credere agli imbonitori della politica? a volte leggendovi mi sembra che la proposta sia spendere tutto il possibile, così quando la crisi arriva non hai più neppure niente da perdere :bua:

Necronomicon
08-01-18, 14:16
Io dico 2022, come data.
Perché scadano i buoni ventennali presi da mio padre e, siccome la mia famiglia ha scalogna incredibile, credo fallirà il mondo per non farmi avere quei soldi :asd:

Comunque è evidente che la crescita è basata su fattori che interessano ben poco i comuni mortali. Come dice Chiwaz, non è una ricchezza tangibile ma solo virtuale e basta un attimo.
Poi c'è il discorso che le realtà produttive si stanno spostando verso una minore occupazione generale in favore di tecnologie automatiche e non è difficile pensare che presto saranno più le persone che non lavorano che quelle che lavorano

Ronin
08-01-18, 14:25
Comunque è evidente che la crescita è basata su fattori che interessano ben poco i comuni mortali.

se lo dici tu.
se quest'anno nel mio territorio c'è +1% nel settore costruzioni è anche perchè l'ha fatto la mia azienda mobilitando risorse di fonte UE, anche grazie al lavoro mio e dei miei colleghi. quel +1% vuol dire più stipendi nelle tasche di più muratori (idraulici, elettricisti, ecc. mestieri qualificati), e in futuro vorrà dire ospedali meno fatiscenti e più sicuri. se c'è a livello nazionale è perchè altri committenti hanno fatto operazioni simili in altri territori. nell'immensità dei numeri globali si perde di vista il contributo del singolo, ma senza i contributi dei singoli il valore globale va a ramengo in maniera rapidissima. trovo questo genere di disfattismo puramente autolesionista.

sacramen
08-01-18, 15:10
ritengo che ci sia un seme di apertura che può germogliare. qual è dunque la reazione "giusta" per evitare i punk con le lame? votare "bene"? insufficiente, non ha mai fermato alcuna delle crisi passate. non avere debiti? magari pure, ma di fatto non ti protegge dal tracollo di valore eventuale del tuo patrimonio, inoltre ragionando così si cade nella profezia che si autoavvera (siccome la crisi è prossima ventura non investo, così non mi indebito, così il PIL va a rotoli e la crisi arriva davvero). non investire in alcun prodotto finanziario? saggia posizione, ma poi coi soldi qualcosa devi farci, anche tenerli sotto il materasso non esime da rischi.
cosa dovremmo fare esattamente, a parte ovviamente lavorare per tirar su guadagni onesti e non credere agli imbonitori della politica? a volte leggendovi mi sembra che la proposta sia spendere tutto il possibile, così quando la crisi arriva non hai più neppure niente da perdere :bua:

Fino a che non si capisce il fatto che le banche hanno un paracadute chiamato STATO non si risolverà nulla. Negli USA hanno fatto quel casino proprio perchè lo stato ne ha tratto precedentemente i benefici da una bolla immobiliare che faceva galoppare l'economia. E quella bolla ha poi fatto tracollare tutto perchè lo stato ha dovuto metterci la pezza per non trovarsi i punk con le lame. Ora, serve a qualcosa "votare bene"? No, perchè negli USA votare Obama è servito solamente a farsi prendere per il culo visto che non è cambiato nulla.
Le "bolle" sono come serbatoi dove non sai con esattezza qual'è la reale capienza. Puoi cercare di riempirli con un minimo di salvaguardia oppure riempirli accazzo. Ma nel mondo reale se io lo faccio esplodere mi brasano all'istante, nel mondo bancario son pacche sulle spalle e "Ritenta, sarai più fortunato".

Non è che se mio suocero da domani non investe più in prodotti finanziari va a rotoli il sistema, il sistema va a rotoli NONOSTANTE mio suocero. Solo che chi fa andare a rotoli il sistema non viene nemmeno toccato dalla merda che invece sotterra mio suocero a cui viene mangiato fino all'ultimo euro...

E' un pò la stessa cosa dello spread over 500 per le puttane di Berlusconi quando sanno tutti perchè è successo il casino. E guardacaso di mezzo c'erano sempre le banche e qualche governo.

Chiwaz
08-01-18, 15:12
a volte leggendovi mi sembra che la proposta sia spendere tutto il possibile, così quando la crisi arriva non hai più neppure niente da perdere :bua:

E' la mia filosofia, dal 2002 ! :proud:

Ronin
08-01-18, 15:39
scusami, sacramen (tra l'altro c'hai un nick che coi miei parenti veneti... :bua: ma vabbeh). le banche, lo spread, lammerda globale, lo stato, le puttane di berlusconi, le bolle, obama, i governi stranieri. non ho capito niente di niente, ma soprattutto, la domanda era: cosa dovrei fare? IO, mica gli altri, che con le crisi ci guadagnano e quindi continueranno a farle accadere ciclicamente (hanno solo bisogno che il mercato inverta la marcia, per tosare i fessi del "domani girerà come ieri").
riproviamoci.


E' la mia filosofia, dal 2002 ! :proud:

:rullezza:
(così aiuti anche noi perchè il PIL va su :asd:)

Chiwaz
08-01-18, 15:43
Ah guarda, come faccio girare io l'economia... :asd:

Pinhead81
08-01-18, 15:50
Ah guarda, come faccio girare io l'economia... :asd:
Volevo fare un fake chiamato "Conto di Chiwaz" e postare messaggi vuoti in tutto il forum ma non ho voglia, fai conto che l'abbia fatto :asd:

Chiwaz
08-01-18, 15:55
Cretino :rotfl:

sacramen
08-01-18, 16:11
scusami, sacramen (tra l'altro c'hai un nick che coi miei parenti veneti... :bua: ma vabbeh). le banche, lo spread, lammerda globale, lo stato, le puttane di berlusconi, le bolle, obama, i governi stranieri. non ho capito niente di niente, ma soprattutto, la domanda era: cosa dovrei fare? IO, mica gli altri, che con le crisi ci guadagnano e quindi continueranno a farle accadere ciclicamente (hanno solo bisogno che il mercato inverta la marcia, per tosare i fessi del "domani girerà come ieri").
riproviamoci.

Riguardo il mio nick: chiedi ai tuoi parenti se conoscono l'Anonima Magnagati :asd:

Riguardo il resto: TU, come del resto tutti gli altri comuni mortali, devi solamente prepararti al prossimo disastro. Quindi, riportandomi al tuo post precedente, è inutile ragionare sul singolo stato ed il proprio governo quando l'economia ormai è globale ed è un immenso gavettone di merda che si gonfia, si gonfia, si gonfia, si gonfia, finchè fa PUM e devi solo pregare il signore che il tuo ombrello regga l'urto.
L'economia attuale non è certo dettata dai peti di un PdC ma dalle cagate partorite dalle banche che da sole possono far crollare governi (vedi lo spread e le puttane di Berlusconi) quindi se tu pensi di essere anche minimamente influente in questo panorama beh, auguri.

Capisco che il parlar continuamente di crisi imminente come fa Edward non sia piacevole ma non è nemmeno piacevole legger di gente che fottesega a fronte ad uno scenario tutt'altro che idilliaco. Qualche anno fa su queste pagine mi son trovato di fronte a gente che mi spiegava come l'unico modo per far ripartire un'economia affossata dal debito pubblico fosse aumentare le opere pubbliche... aumentando il debito :facepalm:
Ecco, ora mi rendo conto che non c'è modo per farci imparare la lezione.


Ah, per inciso, nemmeno io ho una soluzione a tutto questo. L'unica cosa che posso fare è rinforzare l'ombrello...

Ronin
08-01-18, 16:27
continuo a non capire.
se il cittadino comune non ci può fare niente, allora fa bene a fare PROPRIO come voi stigmatizzate, e cioè indebitarsi finchè c'è qualcuno che gli fa credito, tanto il crack è inevitabile, almeno fino a che non c'è il crack avremo vissuto meglio, dopo saremo tutti NPL e chissenefrega. :boh2:
in tal caso, cosa perdi tempo a lanciar segnali? tanto una rotta da correggere non c'è.

sacramen
08-01-18, 16:55
continuo a non capire.
se il cittadino comune non ci può fare niente, allora fa bene a fare PROPRIO come voi stigmatizzate, e cioè indebitarsi finchè c'è qualcuno che gli fa credito, tanto il crack è inevitabile, almeno fino a che non c'è il crack avremo vissuto meglio, dopo saremo tutti NPL e chissenefrega. :boh2:
in tal caso, cosa perdi tempo a lanciar segnali? tanto una rotta da correggere non c'è.

Eccerto, se il problema è fare debito ad cazzum come lo risolvi? Facendo più debito, ovvio.
Porta questo ragionamento a livelli statali e potremo star sicuri per decenni...

Ronin
08-01-18, 17:09
Eccerto, se il problema è fare debito ad cazzum come lo risolvi? Facendo più debito, ovvio.
Porta questo ragionamento a livelli statali e potremo star sicuri per decenni...

eh uffa, e io che ti volevo ergere a mia guida, faro nella nebbia e luce nelle tenebre, ma tu ti rifiuti di splendere per indicarmi la via :bua:

Edward Green
08-01-18, 17:09
continuo a non capire.
se il cittadino comune non ci può fare niente, allora fa bene a fare PROPRIO come voi stigmatizzate, e cioè indebitarsi finchè c'è qualcuno che gli fa credito, tanto il crack è inevitabile, almeno fino a che non c'è il crack avremo vissuto meglio, dopo saremo tutti NPL e chissenefrega. :boh2:
in tal caso, cosa perdi tempo a lanciar segnali? tanto una rotta da correggere non c'è.

Ti rispondo io:

- informandoti, informi anche agli altri e quindi fai capire come vanno le cose a quelli più vicini a te. Non sei tu quello che parli di risvegliare le coscienze? Bene, fagli capire cosa stanno combinando nelle alte sfere e chi sono i colpevoli

- informandoti potrai attuare delle misure di emergenze e sicurezza (se hai capitali a disposizione), a partire dall'acquisto di beni rifugio e/o diversificare gli investimenti, ecc, ecc.

- informandoti eviterai di votare o dare il consenso alle classi dirigenti responsabili del disastro

Diciamo che i primi 2 punti sono quelli più importanti. Monitorare il Sistema serve semplicemente per salvare quel che si può del proprio culo.

Ronin
08-01-18, 17:13
1 a che pro, se votare comunque non serve, e comunque il momento della crisi è imprevedibile? :uhm: avvisami tu con un nuovo thread, quando siamo molto-molto-vicini :asd: (è vero, ho spesso parlato di risvegliare le coscienze; ma io intendevo nel senso di farsi cittadino attivo, che sorveglia quello che fanno le istituzioni del proprio territorio: questo è un agire che porta risultati, invece voi stessi mi dite che a livello cui operano questi fenomeni finanziari non ci arrivo neppure col binocolo, e allora perchè agitarsi?)

2 beni rifugio? ce ne fossero (ok, uno c'è: la casa dove vivi; ma quella già la ho comprata e riqualificata). diversificare? ma se la crisi sarà globale. capitali? dovrei prenderli a debito :bua:

3 non c'è messaggio in cui non legga che chi non ne fa parte è perfino peggio :boh2:

Edward Green
08-01-18, 17:26
1 a che pro, se votare comunque non serve, e comunque il momento della crisi è imprevedibile? :uhm: avvisami tu con un nuovo thread, quando siamo molto-molto-vicini :asd: (è vero, ho spesso parlato di risvegliare le coscienze; ma io intendevo nel senso di farsi cittadino attivo, che sorveglia quello che fanno le istituzioni del proprio territorio: questo è un agire che porta risultati, invece voi stessi mi dite che a livello cui operano questi fenomeni finanziari non ci arrivo neppure col binocolo, e allora perchè agitarsi?)

Ronin, il 90% dei cittadini là fuori manco sa come è fatto il sistema off-shore, che è la più grave truffa della Storia... se pure noi che sappiamo qualcosa stiamo zitti, allora buonanotte. Tanto vale darsi alla criminalità dei colletti bianchi o chinare la testa.
Anche perchè puoi pure continuare a sorvegliare solo le istituzioni locali (e sono d'accordo), ma se queste vedono sparire i fondi perchè a livello globale se li sono mangiati, che fai?
Se non denunci le elite bancarie, perchè "ehi tanto sono irrangiungibili", allora abbiamo già perso in partenza.

P.s. il fatto che abbia aperto il Thread significa che non siamo più lontani. Le anomalie sono ormai troppe. Così come gli allarmi (mi sembra di rivedere il 2006/7. Anche allora l'Italia cresceva bene). E ripeto: non lo dico io.



2 beni rifugio? ce ne fossero (ok, uno c'è: la casa dove vivi; ma quella già la ho comprata e riqualificata). diversificare? ma se la crisi sarà globale. capitali? dovrei prenderli a debito :bua:

Oro, pietre preziose, terreni, arte. Se hai i capitali.

Se no, amen.

Ronin
08-01-18, 17:37
Se non denunci le elite bancarie, perchè "ehi tanto sono irrangiungibili", allora abbiamo già perso in partenza.

guarda, in tutta onestà non credo si trovi non solo in italia, ma in tutto l'occidente un cittadino che non sia già completamente convinto che le banche siano mediamente associazioni a delinquere protette dalla legge, e non da ieri. ci vorrà qualcosa di più.


Oro, pietre preziose, terreni, arte.

tutte queste cose (a parte i terreni che non valgono nulla) hanno valore solamente finchè ci sono danarosi compratori che glielo assegnano. comprarle non ci protegge dalla crisi_globale(TM) :boh2:
(a meno che non facciamo parte della mafia offshore a nostra volta :asd: )

Edward Green
08-01-18, 18:00
guarda, in tutta onestà non credo si trovi non solo in italia, ma in tutto l'occidente un cittadino che non sia già completamente convinto che le banche siano mediamente associazioni a delinquere protette dalla legge, e non da ieri. ci vorrà qualcosa di più.

Si, ma siamo ancora a livello di "gentismo". Quando parlo alla gente del sistema off-shore cadono quasi tutti dal pero. Pensano ancora a quattro industriali che portano i soldi in Svizzera. Questa è la loro idea di paradiso fiscale.
Inoltre faccio un discorso di priorità. Il sistema off-shore è infinitamente più pericoloso e dannoso, rispetto al dipendente statale che cazzeggia.



tutte queste cose (a parte i terreni che non valgono nulla) hanno valore solamente finchè ci sono danarosi compratori che glielo assegnano. comprarle non ci protegge dalla crisi_globale(TM) :boh2:
(a meno che non facciamo parte della mafia offshore a nostra volta :asd: )

Ronin, secondo te perchè li chiamano beni rifugio?

I terreni li puoi coltivare.
L'oro è considerato comunque prezioso anche in tempo di guerra. Fa te.

Ronin
08-01-18, 18:12
l'oro (così come arte e gioielli) è prezioso solo se hai la forza militare per difenderlo, e i terreni li puoi coltivare solo se i motociclisti punk non ci scorrazzano sopra (e peraltro ce ne sono a milioni di ettari abbandonati, in italia, te lo ripeto, non valgono niente). l'unica difesa contro il tracollo della società occidentale è... la società occidentale. è quella che dobbiamo difendere :boh2:

Kayato
08-01-18, 18:36
Giusto per ricordare che qua (forse proprio quelli che stanno commentando) erano usciti con:

- costruire desalinatori per risolvere il problema della scarsità d'acqua al sud
- il turismo in italia non serve a nulla.

Necronomicon
08-01-18, 18:56
se lo dici tu.
se quest'anno nel mio territorio c'è +1% nel settore costruzioni è anche perchè l'ha fatto la mia azienda mobilitando risorse di fonte UE, anche grazie al lavoro mio e dei miei colleghi. quel +1% vuol dire più stipendi nelle tasche di più muratori (idraulici, elettricisti, ecc. mestieri qualificati), e in futuro vorrà dire ospedali meno fatiscenti e più sicuri. se c'è a livello nazionale è perchè altri committenti hanno fatto operazioni simili in altri territori. nell'immensità dei numeri globali si perde di vista il contributo del singolo, ma senza i contributi dei singoli il valore globale va a ramengo in maniera rapidissima. trovo questo genere di disfattismo puramente autolesionista.Che ego spropositato devi avere per ricondurre tutto alla tua azione salvifica? :Asd:

Ronin
08-01-18, 19:00
vedo che hai capito tutto :snob:

Necronomicon
08-01-18, 19:07
vedo che hai capito tutto :snob:Non commentavo nel merito della risposta.
Avrai anche ragione, ma ovviamente il settore pubblico fa storia a sé e mi domando se chi ci lavora abbia una reale percezione di che accade in un qualsiasi momento storico.

Ronin
08-01-18, 19:11
il settore pubblico comprende milioni di persone, e ben poche di loro sono alfano junior.
tutte le altre hanno mogli, mariti, figli, fratelli, padri, madri, anche soltanto amici che lavorano nel privato. così come questi a loro volta hanno mogli... amici che lavorano nel pubblico. sono solo gli hater del web, che sono soli con il loro monitor.

sacramen
08-01-18, 19:38
l'oro (così come arte e gioielli) è prezioso solo se hai la forza militare per difenderlo, e i terreni li puoi coltivare solo se i motociclisti punk non ci scorrazzano sopra (e peraltro ce ne sono a milioni di ettari abbandonati, in italia, te lo ripeto, non valgono niente). l'unica difesa contro il tracollo della società occidentale è... la società occidentale. è quella che dobbiamo difendere :boh2:

Quindi, come si difende una società che sistematicamente si suicida un paio di volte a secolo con misure economiche assurde?

Edward Green
08-01-18, 20:45
l'oro (così come arte e gioielli) è prezioso solo se hai la forza militare per difenderlo, e i terreni li puoi coltivare solo se i motociclisti punk non ci scorrazzano sopra (e peraltro ce ne sono a milioni di ettari abbandonati, in italia, te lo ripeto, non valgono niente). l'unica difesa contro il tracollo della società occidentale è... la società occidentale. è quella che dobbiamo difendere :boh2:

Allora datti da fare a denunciare il sistema finanziario globale, perchè se no col cavolo che salverai la civiltà occidentale :asd:
Per quanto tu ti possa impegnare nel tuo piccolo a livello territoriale, se domani salta l'eurozona ciao ciao ai bilanci.

Comunque vedo che tu tratteggi uno scenario ancora più negativo del mio. Allora come bene rifugio dovresti comprare pistole e fucili.

Ronin
08-01-18, 23:21
tanto non saprei usarli efficacemente :boh2:


Quindi, come si difende una società che sistematicamente si suicida un paio di volte a secolo con misure economiche assurde?

ah, non l'ho mica aperto io il thread di chi ha capito tutto della finanza, ma poi non c'ha niente in mente su cosa fare :asd:
per come la vedo io la società capitalista non si suicida, più che altro nel capitalismo a tempi regolari succede qualcosa che separa i soldi dai creduloni (semicit.). ciò non impedisce che il banco salti involontariamente causa errore degli apprendisti stregoni, ovviamente.
la (parziale) soluzione passa per il mondo reale, per quanto mi riguarda: ho fatto l'esempio della casa in cui vivi, quella anche se perde di valore nominale perchè l'euro(pa) va a ramengo è comunque un tetto sopra la testa e un involucro che ti difende dalle intemperie. sotto sotto, io non credo che l'esito delle future crisi sarà tale da toglierci la possibilità di avere la luce elettrica, il riscaldamento, l'acqua corrente, quindi investire in soluzioni che riducono queste spese per me è investimento sicuro, come lo è nell'istruzione e nell'abitazione dei figli: non avendo ancora finito, sono sostanzialmente all'interno del cuscinetto di (ragionevole) sicurezza.

nel frattempo ci si sceglie un lavoro che va nella direzione di sostenerla, la civiltà: talvolta faccio esempi che mi riguardano, e non perchè io sia un esempio eccezionale, al contrario, proprio perchè sono un esempio alla portata di molti, molti che però vedo disperdere grandi energie tra vittimismo, solipsismo, egoismo e una solitudine disperata e spaventosa, per paradosso amplificata da mezzi che dovrebbero consentirci di comunicare come mai prima, e purtroppo stiamo usando per lacerare un tessuto sociale che pure esiste e resiste.

caesarx
09-01-18, 00:19
tanto non saprei usarli efficacemente :boh2:



ah, non l'ho mica aperto io il thread di chi ha capito tutto della finanza, ma poi non c'ha niente in mente su cosa fare :asd:
per come la vedo io la società capitalista non si suicida, più che altro nel capitalismo a tempi regolari succede qualcosa che separa i soldi dai creduloni (semicit.). ciò non impedisce che il banco salti involontariamente causa errore degli apprendisti stregoni, ovviamente.
la (parziale) soluzione passa per il mondo reale, per quanto mi riguarda: ho fatto l'esempio della casa in cui vivi, quella anche se perde di valore nominale perchè l'euro(pa) va a ramengo è comunque un tetto sopra la testa e un involucro che ti difende dalle intemperie. sotto sotto, io non credo che l'esito delle future crisi sarà tale da toglierci la possibilità di avere la luce elettrica, il riscaldamento, l'acqua corrente, quindi investire in soluzioni che riducono queste spese per me è investimento sicuro, come lo è nell'istruzione e nell'abitazione dei figli: non avendo ancora finito, sono sostanzialmente all'interno del cuscinetto di (ragionevole) sicurezza.

nel frattempo ci si sceglie un lavoro che va nella direzione di sostenerla, la civiltà: talvolta faccio esempi che mi riguardano, e non perchè io sia un esempio eccezionale, al contrario, proprio perchè sono un esempio alla portata di molti, molti che però vedo disperdere grandi energie tra vittimismo, solipsismo, egoismo e una solitudine disperata e spaventosa, per paradosso amplificata da mezzi che dovrebbero consentirci di comunicare come mai prima, e purtroppo stiamo usando per lacerare un tessuto sociale che pure esiste e resiste.Io sono nella tua stessa identica situazione, e pure il tuo ottimismo non ce l'ho.
Ho casa di proprietà, riusciamo a mettere da parte qualcosa per il futuro, spero di riuscire a costruire un futuro per mia figlia ma...


...mi guardo attorno e vedo una classe dirigente degna del peggior Luigi XV, il mondo della politica che si circonda di Yes man abominevoli, signori dirigenti dello stato la cui unica occupazione è lo scarica barile, e carriere costruite sul lecchinaggio più abbietto a prescindere dall' esistenza di un minimo di capacità.

Onestamente, nonostante il mio stipendio sia assolutamente dignitoso (per quanto notevolmente più basso di quello degli uscieri di Palazzo dei Normanni e Palazzo Madama :fag: ), non riesco a non essere incazzato e a non vedere un futuro plumbeo...
:boh2:

Ronin
09-01-18, 01:32
se c'è una cosa che mi è rimasta addosso dalle mie letture comuniste giovanili, è la passione per la frase di gramsci "pessimismo della ragione, ottimismo della volontà".
vedi davvero soltanto quello? io vedo un enorme numero di persone (e non soltanto nel pubblico), che si danna l'anima per curare gli ammalati, per trasmettere conoscenze agli alunni/studenti, per ripulire le strade, per proteggere le persone dai malviventi, per produrre ricchezza e prodotti utili ai clienti, per competere a viso aperto sui mercati, per spegnere gli incendi, per costruire ponti e strade (non solo fisiche), e per mille altre attività che ci rendono società. ne vedo a milioni, e generano l'ottimismo della mia volontà. e poi vedo anche quello che vedete tu, ed edward, e genera il pessimismo della ragione. ma quest'ultimo deve servire a rendere più efficace l'altro, non a spegnerlo :boh2:

sacramen
09-01-18, 08:02
se c'è una cosa che mi è rimasta addosso dalle mie letture comuniste giovanili, è la passione per la frase di gramsci "pessimismo della ragione, ottimismo della volontà".
vedi davvero soltanto quello? io vedo un enorme numero di persone (e non soltanto nel pubblico), che si danna l'anima per curare gli ammalati, per trasmettere conoscenze agli alunni/studenti, per ripulire le strade, per proteggere le persone dai malviventi, per produrre ricchezza e prodotti utili ai clienti, per competere a viso aperto sui mercati, per spegnere gli incendi, per costruire ponti e strade (non solo fisiche), e per mille altre attività che ci rendono società. ne vedo a milioni, e generano l'ottimismo della mia volontà. e poi vedo anche quello che vedete tu, ed edward, e genera il pessimismo della ragione. ma quest'ultimo deve servire a rendere più efficace l'altro, non a spegnerlo :boh2:

Infatti io mi alzo ogni giorno alle 6:00 per mandare avanti una baracca che dà da mangiare a 11 famiglie (ottimismo della volontà) ma al contempo so che mi converrebbe mandare tutto alla malora perchè consapevole della presenza degli eredi di Gramsci e di altre correnti politiche che negli anni si sono magnati qualsiasi cosa possibile (pessimismo della ragione -> consapevolezza).
Cosa credi, che il resto del mondo fuori dal tuo ufficio sia una manica di fancazzisti che aspettano l'intervento di qualcuno come nelle campagne dell'ex URSS? Non esiste solo il settore pubblico anzi, gli stati vanno avanti grazie al settore privato perchè senza quello sarebbero paragonabili a buchi neri che fanno debito con regimi esponenziali. Son quasi 40 anni che continuo a guardare casini su casini creati da professionisti del settore bancario che fanno spallucce ogni volta e purtroppo mi rendo conto che l'unica mia alternativa al guardare è... riparami.

caesarx
09-01-18, 09:20
se c'è una cosa che mi è rimasta addosso dalle mie letture comuniste giovanili, è la passione per la frase di gramsci "pessimismo della ragione, ottimismo della volontà".
vedi davvero soltanto quello? io vedo un enorme numero di persone (e non soltanto nel pubblico), che si danna l'anima per curare gli ammalati, per trasmettere conoscenze agli alunni/studenti, per ripulire le strade, per proteggere le persone dai malviventi, per produrre ricchezza e prodotti utili ai clienti, per competere a viso aperto sui mercati, per spegnere gli incendi, per costruire ponti e strade (non solo fisiche), e per mille altre attività che ci rendono società. ne vedo a milioni, e generano l'ottimismo della mia volontà. e poi vedo anche quello che vedete tu, ed edward, e genera il pessimismo della ragione. ma quest'ultimo deve servire a rendere più efficace l'altro, non a spegnerlo :boh2:Allora, io ho una visione limitata al mio settore...

...ed al ministero della cultura e degli esteri, per tutta una serie di situazioni, e da una posizione privilegiata a Roma la sensazione è che il settore pubblico vada avanti per la buona volontà di un numero limitato di dipendenti, ancor più limitato di funzionari e quasi nullo di dirigenti.
E la cosa più agghiacciante è che dai tempi di Cadorna va questa parte non è cambiato nulla.

Il sistema di selezione della dirigenza che ha portato a Caporetto, rivoluzionato in fretta e furia solo in funzione di Caporetto (giusto perché sennò non esisteva più l'Italia) è sopravvissuto a Caporetto, è sopravvissuto alla Seconda Guerra mondiale, nonostante i danni che ha creato (leoni guidati da asini), ed è sopravvissuto anche alla lotta alla lotta alla mafia (dopo aver patito vittime illustri, i cui sforzi ed integrità morale sono oramai pura retorica).

È un sistema guidato da asini che tengono esclusivamente al proprio tornaconto personale, che si circondano di loro simili per non avere nessuno che rompa loro le palle nel gestirsi i cazzi propri, che inevitabilmente li seguiranno in futuro per riprodurre all'infinito un sistema che, a causa dei tagli di bilancio, assume sempre più tirapiedi piuttosto che gente capace.

Questo comporta che, nell'ordine:
- Il carico di lavoro permane invariato, il numero di onesti lavoratori assunti "casualmente" diminuisce, chi lavora oggi lavorerà di più domani;
- chi non lavora non sbaglia, gli errori vengono commessi solo da chi viene mandato a lavorare, con inevitabili ripercussioni sulla carriera;
- quei pochi capaci che per fortuna, capacità, raccomandazioni o congiunture astrali favorevoli, raggiungono i massimi livelli si piegano al sistema per non essere buttati fuori.

Ora, l'unico momento della storia d'Italia in cui questo sistema di cose si sia magicamente interrotto è la citata Caporetto, in cui o si metteva ai vertici qualcuno capace o finiva l'Italia.

Se permetti io spero nel merdazzone assoluto, in una nuova Caporetto (economica, perché di guerre all'orizzonte non se ne vedono) in cui o si salva l'Italia o si muore, perché non voglio che mia figlia cresca nel paese in cui sono vissuto, e sto vivendo, io.

Chiaro il concetto?
:bua:

Ronin
09-01-18, 09:45
Infatti io mi alzo ogni giorno alle 6:00 ...
Cosa credi, che il resto del mondo fuori dal tuo ufficio sia una manica di fancazzisti che aspettano l'intervento di qualcuno come nelle campagne dell'ex URSS? Non esiste solo il settore pubblico anzi

:legge:


io vedo un enorme numero di persone (e non soltanto nel pubblico), che si danna l'anima per curare gli ammalati, per trasmettere conoscenze agli alunni/studenti, per ripulire le strade, per proteggere le persone dai malviventi, per produrre ricchezza e prodotti utili ai clienti, per competere a viso aperto sui mercati, per spegnere gli incendi, per costruire ponti e strade (non solo fisiche)

come si vede, non lo credo affatto, e se avessi davvero letto quello che ho scritto non ti sarebbe neanche venuto il dubbio.
che tu ti alzi alle 6.00 o che io tiri tardi portandomi il lavoro a casa fino all'1.30 di notte (come ieri sera) a me non sembra il punto: anche hitler dormiva 4 ore al giorno. il punto a me sembra che solo col tuo monitor vivi un mondo ectoplasmatico popolato solamente di traditori, vigliacchi, arraffoni e soverchianti orde comuniste immaginarie: nel fuhrerbunker, appunto. chiuso lì dentro perdi di vista l'esistenza di una società di rapporti, di un bene comune, di legami tra le persone, di amor proprio anche, oltre che di impegno civile e sociale che è esperienza di tanti. e rimani solo, in attesa della falce e martello che sventola sul reichstag.
io non sono un trascinatore di folle e pertanto non sono nelle condizioni di indicare una via risolutiva. ma so riconoscere un mantra consolatorio con cui si identifica un nemico esterno (nel tuo caso i banchieri, per altri la UE, per altri ancora i migranti) come chiodo cui appendere tutti i mali.


Chiaro il concetto?
:bua:

chiaro, ma permettimi di non condividerlo.
vuoi una nuova caporetto, eppure la storia che tu stesso riporti insegna che la caporetto precedente è stata soltanto una parentesi. se vogliamo rimanere nel paragone la tua posizione mi sembra quella di falkenhayn, vuole concentrare la battaglia a verdun per fiaccare il morale francese, ma perchè verdun diventi la trappola che cerca occorre che la francia ci butti dentro tutto quello che ha, che è l'esatto opposto di quello che farebbe qualcuno col morale fiaccato: una contraddizione decisiva, il cui risultato sarà gettare via risorse con cui si poteva vincere la guerra. allo stesso modo tu desideri un nuovo showdown nella convinzione che esso sarà risolutivo, quando invece proprio quanto accaduto dopo lo showdown precedente dimostra che non sarà così.
se vuoi un cambiamento duraturo non c'è altra strada che l'occupazione caparbia, un posto dopo l'altro, di quel sistema che hai descritto, da parte di giovani eticamente non corrosi, che questo sistema clientelare e corruttivo non lo accettano più (anche se talvolta devono chinare il capo di fronte all'ordine gerarchico): perchè le guerre moderne si vincono con la produzione massiva e continuata dei mezzi bellici, non con la scorciatoia di uno scontro rapido e decisivo (che era appunto la grande illusione già della WWI e poi della WWII); scommetto che lì dentro ce ne sono già altri oltre a te.

caesarx
09-01-18, 10:12
:legge:



come si vede, non lo credo affatto, e se avessi davvero letto quello che ho scritto non ti sarebbe neanche venuto il dubbio.
che tu ti alzi alle 6.00 o che io tiri tardi portandomi il lavoro a casa fino all'1.30 di notte (come ieri sera) a me non sembra il punto: anche hitler dormiva 4 ore al giorno. il punto a me sembra che solo col tuo monitor vivi nel tuo mondo immaginario popolato solamente di traditori, vigliacchi, arraffoni e soverchianti orde comuniste immaginarie: nel fuhrerbunker, appunto. chiuso lì dentro perdi di vista l'esistenza di una società di rapporti, di un bene comune, di legami tra le persone, di amor proprio anche, oltre che di impegno civile e sociale che è esperienza di tanti. e rimani solo, in attesa della falce e martello che sventola sul reichstag.
io non sono un trascinatore di folle e pertanto non sono nelle condizioni di indicare una via risolutiva.



chiaro, ma permettimi di non condividerlo.
vuoi una nuova caporetto, eppure la storia che tu stesso riporti insegna che la caporetto precedente è stata soltanto una parentesi. se vogliamo rimanere nel paragone la tua posizione mi sembra quella di falkenhayn, vuole concentrare la battaglia a verdun per fiaccare il morale francese, ma perchè verdun diventi la trappola che cerca occorre che la francia ci butti dentro tutto quello che ha, che è l'esatto opposto di quello che farebbe qualcuno col morale fiaccato: una contraddizione decisiva, il cui risultato sarà gettare via risorse con cui si poteva vincere la guerra. allo stesso modo tu desideri un nuovo showdown nella convinzione che esso sarà risolutivo, quando invece proprio quanto accaduto dopo lo showdown precedente dimostra che non sarà così.
se vuoi un cambiamento duraturo non c'è altra strada che l'occupazione caparbia, un posto dopo l'altro, di quel sistema che hai descritto, da parte di giovani eticamente non corrosi, che questo sistema clientelare e corruttivo non lo accettano più (anche se talvolta devono chinare il capo di fronte all'ordine gerarchico): perchè le guerre moderne si vincono con la produzione massiva e continuata dei mezzi bellici, non con la scorciatoia di uno scontro rapido e decisivo (che era appunto la grande illusione già della WWI e poi della WWII); scommetto che lì dentro ce ne sono già altri oltre a te.Quale parte de "il sistema si autoalimenta" non è chiara?
:bua:

Sempre per parlare di cose che conosco.

Nel lontano anno 1999, su un corso di accademia di 52 allievi ufficiali dei carabinieri c'erano 4 figli di colonnello dei carabinieri.

Nel meno lontano 2009 su un corso da 30 allievi ufficiali ce ne erano più di una decina.

Ad oggi si viaggia su questi ultimi numeri.

Ora, delle due l'una: o il QI dei figli degli ufficiali superiori è schizzato negli ultimi anni, oppure abbiamo un problema di selezione.
:boh2:

Ronin
09-01-18, 10:18
abbiamo un problema di selezione, che si risolve solo ingollando il doppio di guano da parte di quelli che raccomandati non sono, di modo che pian piano occupano livelli elevati, da cui fra vent'anni saranno LORO a fare i selezionatori, e avranno l'occasione di dimostrare che si meritano la meritocrazia.

tu speri in uno showdown purificatore che per quanto mi riguarda tutte le altre volte che c'è stato non ha purificato niente, anzi semmai ha chiesto il sacrificio proprio di alcuni tra i migliori, salvando tutti i raccomandati e gli imboscati salvo capri espiatori troppo in vista per essere salvati.
io preferisco lavorare per allontanare quello showdown, che ti devo dire. semmai ricordati di me, se sarò ancora vivo dopo :bua:

sacramen
09-01-18, 10:30
abbiamo un problema di selezione, che si risolve solo ingollando il doppio di guano da parte di quelli che raccomandati non sono, di modo che pian piano occupano livelli elevati, da cui fra vent'anni saranno LORO a fare i selezionatori, e avranno l'occasione di dimostrare che si meritano la meritocrazia.

tu speri in uno showdown purificatore che per quanto mi riguarda tutte le altre volte che c'è stato non ha purificato niente, anzi semmai ha chiesto il sacrificio proprio di alcuni tra i migliori, salvando tutti i raccomandati e gli imboscati salvo capri espiatori troppo in vista per essere salvati.
io preferisco lavorare per allontanare quello showdown, che ti devo dire. semmai ricordati di me, se sarò ancora vivo dopo :bua:

Questo si chiama "mantenere lo status quo".
Il problema è che lo status quo attuale non solo non va bene ma promette i disastri. Disastri che già ci sono stati e che ogni volta son stati sempre più pesanti.
E nuovamente, qui non si parla del lavoro di un singolo ufficio o di una singola provincia, regione, stato, si parla di finanza mondiale. Qualcosa che va al di là delle capacità/impegno del singolo ma che dovrebbe essere nelle mani di chi dovrebbe governarli quei singoli. E di nuovo, non intendo dire che il politico xxx ci salverà, dico solo che dovrebbe essere nel comune interesse fra nazioni tenere a bada un settore autoreferenziale che si finanzia a spese delle nazioni stesse.

Edward Green
09-01-18, 10:47
ne vedo a milioni, e generano l'ottimismo della mia volontà. e poi vedo anche quello che vedete tu, ed edward, e genera il pessimismo della ragione. ma quest'ultimo deve servire a rendere più efficace l'altro, non a spegnerlo :boh2:

Ma no Ronin, su questo ti do ragione. Là fuori ci sono milioni di persone che tengono in piedi onestamente la baracca e li vedo anch'io. Basta solo pensare a tutto il mondo associazionistico, fatto di volontari che si fanno il culo per niente.

Semmai la domanda è: quale delle due realtà è più forte e sta vincendo?

Io vedo certi potentati in vantaggio...

Ronin
09-01-18, 11:06
Questo si chiama "mantenere lo status quo".

nient'affatto. semmai si chiama non stare con le mani in mano.
allontanare lo showdown significa lavorare non solo per generare ricchezza (o per usare alla massima efficienza quella che ci hanno dato in mano), ma anche per correggere i guasti di cui parli: ci sono interi settori dell'economia (e non solo il terzo settore) che lavorano con lo scopo di limitare e correggere i danni del "mainstream", dalle bonifiche di siti inquinati all'efficienza energetica, dalla riqualificazione del costruito alla valorizzazione degli spazi industriali dismessi potrei farti esempi a decine, e non certo solo nel pubblico. è questo che intendevo con lo "scegliersi un lavoro che sostiene la società".

anche non facendone parte, pretendere attivamente che le leggi della comunità li sostengano è un buon modo per impegnare il tempo, ad esempio: ogni mattone preso singolarmente è un'inezia che non fermerà la valanga, quando la valanga cadrà, ma un livello in cui i mattoni tutti insieme formano un muro impenetrabile esiste, anche se non lo sappiamo calcolare. c'è chi impegna il tempo libero a spiegare che non c'è mattone che tenga, e chi lo impegna ad accumulare mattoni (non necessariamente io e te, dico in generale). quando sarà il momento della verità, potremmo anche scoprire che ci sono abbastanza mattoni nel muro.

o magari no, ma in ogni caso questa divisione per cui il pubblico è un altro mondo fuori dal mondo è deleteria prima di tutto per chi non ne fa parte (ancora una volta: traditori e orde comuniste dappertutto, per quanto immaginarie); oggi le imprese evolute parlano di corporate social responsibility, e gli enti pubblici evoluti parlano di new public management (e anche oltre, ma qui in italia già è avanzato): i mondi sono comunicanti, sempre più dirigenti pubblici applicano le tecniche di management dell'impresa e sempre più imprese applicano i principi etici dello stato. non si vede perchè la lente dei media mainstream punta altrove, e perchè il sistema ha tutto l'interesse a far credere di essere inattaccabile, ma proprio voi che vi piccate di essere i più lungimiranti forse dovreste ogni tanto guardare meno lontano, ma più in profondità :boh2:


Semmai la domanda è: quale delle due realtà è più forte e sta vincendo?

è un criterio che non ho mai usato per scegliere da che parte stare, e invecchiando non si diventa certo più flessibili :asd:
bene o male questo sporco sistema squilibrato garantisce a miliardi di persone un tenore di vita (non solo come comodità fisiche, anche come possibilità di sviluppo culturale) che 100 anni fa non si sarebbero potuti permettere neppure una manciata di re ed imperatori. lo fa tenendo ai margini fasce imponenti della popolazione mondiale, per carità. ma anche il tenore di vita di tanti paesi "poveri" emergenti è superiore a quello dei ricchi di 100 anni prima.

inoltre non credo che la cricca dei potentati offshore abbia interesse a una vittoria di annientamento: hanno comunque bisogno di lavoro che crei un minimo di ricchezza distribuita, per prelevarne un pochetto da ciascuno. i pericoli di tracollo del sistema non vengono da scelte volontarie, perchè nessuna volpe vuol sterminare il pollaio che le garantisce di avere da mangiare.

Edward Green
09-01-18, 11:18
è un criterio che non ho mai usato per scegliere da che parte stare, e invecchiando non si diventa certo più flessibili :asd:
bene o male questo sporco sistema squilibrato garantisce a miliardi di persone un tenore di vita (non solo come comodità fisiche, anche come possibilità di sviluppo culturale) che 100 anni fa non si sarebbero potuti permettere neppure una manciata di re ed imperatori. lo fa tenendo ai margini fasce imponenti della popolazione mondiale, per carità. ma anche il tenore di vita di tanti paesi "poveri" emergenti è superiore a quello dei ricchi di 100 anni prima.

Ma no, Ronin, non hai capito la mia domanda :asd:

Riformulo: da una parte hai in Occidente gente più o meno onesta che manda avanti la baracca. Dall'altra parte invece parassiti e/o criminali, sia nei bassifondi che ai massimi livelli. Ecco, io mi sto chiedendo chi sta "vincendo" a livello di influenza sul lungo periodo.

balmung
09-01-18, 11:23
abbiamo un problema di selezione, che si risolve solo ingollando il doppio di guano da parte di quelli che raccomandati non sono, di modo che pian piano occupano livelli elevati, da cui fra vent'anni saranno LORO a fare i selezionatori, e avranno l'occasione di dimostrare che si meritano la meritocrazia.

tu speri in uno showdown purificatore che per quanto mi riguarda tutte le altre volte che c'è stato non ha purificato niente, anzi semmai ha chiesto il sacrificio proprio di alcuni tra i migliori, salvando tutti i raccomandati e gli imboscati salvo capri espiatori troppo in vista per essere salvati.
io preferisco lavorare per allontanare quello showdown, che ti devo dire. semmai ricordati di me, se sarò ancora vivo dopo :bua:

quello che hai scritto in precedenza è ragionevole oltreché condivisibile. Però da questo reply, e non voglio assolutamente offenderti, sembri un sognatore.
Chi ingoia il doppio del guano prima o poi esaurisce le energie. O, sic et simpliciter, nonostante gli sforzi profusi non riuscirà mai a raggiungere un obiettivo per fattori esterni non dominabili.

non è disfattismo, ma realismo riconducibile alla consapevolezza della difficoltà di dare attuazione agli strumenti rimediali fin qui proposti.

Quello che personalmente noto, è la volontà di scaricare la responsabilità di quanto succede su chi ne ha subito/subisce le conseguenze.

Disoccupazione giovanile --->I giovani hanno poca voglia di lavorare/Non hanno spirito di sacrificio.

Chiwaz
09-01-18, 11:27
Più che altro se vuoi uno showdown devi avere ben pronta e a disposizione una classe dirigente da sostituire. Se no è solo uno sfogo temporaneo e torni al punto di partenza.

Non dico che al momento non ci sia, perché mi rifiuto di credere che in Italia siano tutti pirla, ma di sicuro non è organizzata.

Ronin
09-01-18, 11:32
@edward: appunto ti dico che nè parassiti nè criminali hanno interesse a vincere la battaglia (battaglia che peraltro non viene combattuta). i parassiti sanno che deve esserci una quantità crescente di ricchezza diffusa, perchè sia accettabile il loro prelievo, così come i criminali sanno che deve esserci una sensazione di sicurezza generale più o meno sotto controllo, per tollerare i loro traffici. chi esagera viene stritolato, perchè si trova contro entrambi i presunti "schieramenti" (che in realtà non combattono tra loro).
avrete anche ragione sul fatto che il mondo non è salvabile, ma io non ho mai mirato così in alto. e intendo continuare a salvare quello che posso, finchè posso, per quanto poco sia.


Più che altro se vuoi uno showdown devi avere ben pronta e a disposizione una classe dirigente da sostituire. Se no è solo uno sfogo temporaneo e torni al punto di partenza.

pensaci e vedrai che se ce la hai, non serve neppure lo showdown, perchè la qualità di quella al potere è così bassa che le possibilità per infiltrarsi e sostituirla ci sono. è il sistema stesso che usa la grancassa della propaganda per farti credere di essere inamovibile, così si perpetua più facilmente. ma non lo è.
in realtà in tutti gli showdown, sotto la pressione dell'emergenza, si è salvata la gran parte della classe responsabile dello showdown stesso, perchè per formarne una nuova di classe dirigente occorrono le generazioni.

nel mentre che le generazioni passano, è insensato tenere quelli i primi nuovi dirigenti che hai formato parcheggiati in attesa del grande_showdown_che_non_arriva_mai. tanto vale metterli a limitare i danni e a farsi scafati nei livelli inferiori :boh2:


quello che hai scritto in precedenza è ragionevole oltreché condivisibile. Però da questo reply, e non voglio assolutamente offenderti, sembri un sognatore.
Chi ingoia il doppio del guano prima o poi esaurisce le energie. O, sic et simpliciter, nonostante gli sforzi profusi non riuscirà mai a raggiungere un obiettivo per fattori esterni non dominabili.

non è disfattismo, ma realismo riconducibile alla consapevolezza della difficoltà di dare attuazione agli strumenti rimediali fin qui proposti.

Quello che personalmente noto, è la volontà di scaricare la responsabilità di quanto succede su chi ne ha subito/subisce le conseguenze.

Disoccupazione giovanile --->I giovani hanno poca voglia di lavorare/Non hanno spirito di sacrificio.

figurati, nell'italia incarognita di oggi semmai è un complimento :asd:
poi mi criticate perchè parlo di me, ma io parlo di quello che conosco :boh2:
ingollare il doppio di guano per quanto mi riguarda non è un sogno, ma caparbia pratica quotidiana :bua:
è certamente un percorso difficile (pessimismo della ragione, cit.), e aggiungo non lineare, pieno di frenate, ricadute indietro e curve pericolose. chi non lo percorre sta bene fermo dove sta :boh2:

quello che a me da fastidio semmai sono le generalizzazioni usate per giustificare il caso singolo: non ho lavoro perchè c'è la disoccupazione, e/o perchè ci sono i raccomandati (no, non ce l'hai perchè non sei qualificato abbastanza, perchè i migliori ce l'hanno, e lo trovano anche in mezzo alle raccomandazioni altrui).

io non ti so dire se il percorso che io e tanti altri stiamo compiendo sarà in grado di raddrizzare il sistema della pubblica amministrazione; sono convinto di sì (ottimismo della volontà), ma anch'io come tutti "vedo" uno spezzone geograficamente e settorialmente limitato, per cui magari mi sbaglio. però effetti positivi ne porta, per quanto limitati possano essere. e posso dirti che a livello di miglioramento delle condizioni del singolo funziona eccome, via via che capisci come muoverti, come evitare gli scontri che non puoi vincere, e soprattutto come far sì che i fiumi che non potresti arrestare scorrano nella direzione giusta.

sacramen
09-01-18, 11:37
nient'affatto. semmai si chiama non stare con le mani in mano.
allontanare lo showdown significa lavorare non solo per generare ricchezza (o per usare alla massima efficienza quella che ci hanno dato in mano), ma anche per correggere i guasti di cui parli: ci sono interi settori dell'economia (e non solo il terzo settore) che lavorano con lo scopo di limitare e correggere i danni del "mainstream", dalle bonifiche di siti inquinati all'efficienza energetica, dalla riqualificazione del costruito alla valorizzazione degli spazi industriali dismessi potrei farti esempi a decine, e non certo solo nel pubblico. è questo che intendevo con lo "scegliersi un lavoro che sostiene la società".

anche non facendone parte, pretendere attivamente che le leggi della comunità li sostengano è un buon modo per impegnare il tempo, ad esempio: ogni mattone preso singolarmente è un'inezia che non fermerà la valanga, quando la valanga cadrà, ma un livello in cui i mattoni tutti insieme formano un muro impenetrabile esiste, anche se non lo sappiamo calcolare. c'è chi impegna il tempo libero a spiegare che non c'è mattone che tenga, e chi lo impegna ad accumulare mattoni (non necessariamente io e te, dico in generale). quando sarà il momento della verità, potremmo anche scoprire che ci sono abbastanza mattoni nel muro.

o magari no, ma in ogni caso questa divisione per cui il pubblico è un altro mondo fuori dal mondo è deleteria prima di tutto per chi non ne fa parte (ancora una volta: traditori e orde comuniste dappertutto, per quanto immaginarie); oggi le imprese evolute parlano di corporate social responsibility, e gli enti pubblici evoluti parlano di new public management (e anche oltre, ma qui in italia già è avanzato): i mondi sono comunicanti, sempre più dirigenti pubblici applicano le tecniche di management dell'impresa e sempre più imprese applicano i principi etici dello stato. non si vede perchè la lente dei media mainstream punta altrove, e perchè il sistema ha tutto l'interesse a far credere di essere inattaccabile, ma proprio voi che vi piccate di essere i più lungimiranti forse dovreste ogni tanto guardare meno lontano, ma più in profondità :boh2:


Ronin, tu continui a ragionare sul fatto che non bisogna pensare continuamente alla crisi altrimenti si arriva alla crisi quindi è meglio a ragionare sul come fare per allontanare la crisi. Ok, l'ho capito.
Il problema della crisi imminente però rimane.

E' come pensare di evitare gli scontri in Israele puntando a mantenere lo status quo. Rispettabilissima come idea ma se in 50 anni di mantenimento dello status quo non è cambiato nulla FORSE è il caso di rivedere qualcosa in quel processo di pace tanto sbandierato per riempirsi la bocca senza però sporcarsi le mani e scaricare le rogne agli altri.

Nella finanza mondiale funziona allo stesso modo, i casini si ripetono ciclicamente perchè si mantiene lo status quo. Puoi pensare di alzare muri sperando che reggano ma se la valanga è via via più grande (perchè dopo la crisi del 2008 le soluzioni attuate non hanno affatto portato a miglioramenti, hanno di fatto aumentato le dimensioni della possibile valanga successiva) tu che fai? Speri che il muro regga o cerchi di scansarti?

Ronin
09-01-18, 12:03
la finanza è la valanga, sull'impedire la quale nessuno di noi ha alcun potere.
una volta preso atto che quanto ho da difendere non si può scansare, fino all'ultimo cercherei di rinforzare il muro.

forse come esempio sarebbe più calzante il terremoto: non sai esattamente dove e quando accadrà, perciò non c'è alcun modo di "scansarsi" da esso. l'unica cosa che puoi fare è stare sotto un tetto abbastanza resistente, oppure all'aperto :boh2:

Edward Green
09-01-18, 12:12
@edward: appunto ti dico che nè parassiti nè criminali hanno interesse a vincere la battaglia (battaglia che peraltro non viene combattuta). i parassiti sanno che deve esserci una quantità crescente di ricchezza diffusa, perchè sia accettabile il loro prelievo, così come i criminali sanno che deve esserci una sensazione di sicurezza generale più o meno sotto controllo, per tollerare i loro traffici. chi esagera viene stritolato, perchè si trova contro entrambi i presunti "schieramenti" (che in realtà non combattono tra loro).

Ma ne sei così sicuro? La storia è piena di parassiti/criminali che non si sono accontentati e hanno trascinato tutto a fondo (e non solo loro stessi).

Hai mai avuto a che fare con gente irrazionale o comportamenti irrazionali? Hanno un peso enorme in queste faccende.


P.s. comunque in ogni thread ormai sta diventando Ronin vs Backstage :asd:

Ronin
09-01-18, 12:21
nessuno di loro è riuscito nell'impresa di trascinare tutto a fondo, neppure hitler. permettimi di sostenere che i criminali attuali mi paiono piuttosto mediocri rispetto al suo livello.
i comportamenti irrazionali ci sono certamente, ma fanno parte di quelle deviazioni a cui ritengo si debba cercare di opporsi.


in ogni thread ormai sta diventando Ronin vs Backstage 2 : 1 :asd:

fixed :mibullo:

Edward Green
09-01-18, 12:49
nessuno di loro è riuscito nell'impresa di trascinare tutto a fondo, neppure hitler. permettimi di sostenere che i criminali attuali mi paiono piuttosto mediocri rispetto al suo livello.
i comportamenti irrazionali ci sono certamente, ma fanno parte di quelle deviazioni a cui ritengo si debba cercare di opporsi.


Guarda che ci sono infinite sfumature fra il "va tutto bene" e "apocalisse termonucleare con 7 miliardi di morti" :asd:

sacramen
09-01-18, 13:49
la finanza è la valanga, sull'impedire la quale nessuno di noi ha alcun potere.
una volta preso atto che quanto ho da difendere non si può scansare, fino all'ultimo cercherei di rinforzare il muro.

forse come esempio sarebbe più calzante il terremoto: non sai esattamente dove e quando accadrà, perciò non c'è alcun modo di "scansarsi" da esso. l'unica cosa che puoi fare è stare sotto un tetto abbastanza resistente, oppure all'aperto :boh2:

I problemi nascono appunto quando si tace sulla valanga in arrivo o sui pericoli dei terremoti. Nel primo caso mi sposto, nel secondo cerco di capire se il mio tetto può resistere. Di certo non mi metto con la paletta e secchiello a spostare terra/neve in modo da ritardare l'inizio della slavina...

E comunque ti faccio notare che se la finanza è una valanga sappi che qualsiasi valanga può essere scansata. Se sai che puoi salvare qualcosa lo sposti.
Se so che fra circa 5 anni potrebbe esserci una valanga finanziaria è ovvio che farò fatica a spostare tutta la mia famiglia in un altro stato ma posso sempre pensare di salvaguardarmi finanziariamente in modo da subire una minore ripercussione sulla mia vita. I miei risparmi sarebbero tutelati? Il mio mutuo a tasso variabile sulla casa potrebbe diventare un gigadildo pronto a sfasciarmi le viscere?
Se non ho informazioni su una possibile crisi, o meglio se tutti dicono che le cose vanno bene quando forse ci sarebbe da stare attenti, si rischia appunto una nuova crisi come il 2008. Che per inciso ci ha toccato pure in minima parte, mentre negli USA è stato un disastro sociale...

Ronin
09-01-18, 14:12
Se sai che puoi salvare qualcosa lo sposti.

non più tardi di 10 messaggi fa m'hai detto tu che non c'è difesa, ovvero non c'è niente che il singolo possa fare :boh2:
e tutto sommato sono anche abbastanza d'accordo, d'altro canto a parte la casa propria e l'oro citato da edward (che però poi bisogna vedere se nel momento del bisogno è davvero tuo), non è che ci sia molto altro: titoli di stato? con gli stati più o meno tutti in bilico sul baratro, se non proprio complici dei killer come dice edward. azioni? con la ripresa appesa a un filo. obbligazioni? ibidem, più i rischi subordinate. forex/derivati/materie prime/monete/opzioni binarie? gioco d'azzardo puro legalizzato. bitcoin? vale quanto detto per l'oro (ha un valore fino a che gli altri glielo assegnano... e se gli altri vanno a ramengo...). immobiliare? ti rimane il valore fisico dell'immobile, ma non è comunque detto che non ti mangino quello finanziario, e cogli inquilini morosi protetti dalla legge. contanti? parte l'inflazione e ciao, per tacere dei rischi di furto fisico. ETF? la soglia di ingresso è molto alta, e comunque resta il rischio-paese. assicurazioni, fondi comuni? paghi più di commissione di quello che guadagni e non è detto che tu non perda comunque tutto. titoli indicizzati? ma se la crisi sarà globale. trasloco all'estero? bah, se un paese cade davvero, a catena vanno giù tutti.
l'unica reale maniera per difendere la propria ricchezza è continuare a produrne altra :boh2:

PS: indebitarsi a tasso fisso e investire a tasso variabile è come respirare col naso e petare col didietro e non viceversa, una regola base che tutti conoscono, non un distillato di approfondite conoscenze esoteriche sui mercati finanziari globali :asd:

sacramen
09-01-18, 15:02
non più tardi di 10 messaggi fa m'hai detto tu che non c'è difesa, ovvero non c'è niente che il singolo possa fare :boh2:
e tutto sommato sono anche abbastanza d'accordo, d'altro canto a parte la casa propria e l'oro citato da edward (che però poi bisogna vedere se nel momento del bisogno è davvero tuo), non è che ci sia molto altro: titoli di stato? con gli stati più o meno tutti in bilico sul baratro, se non proprio complici dei killer come dice edward. azioni? con la ripresa appesa a un filo. obbligazioni? ibidem, più i rischi subordinate. forex/derivati/materie prime/monete/opzioni binarie? gioco d'azzardo puro legalizzato. bitcoin? vale quanto detto per l'oro (ha un valore fino a che gli altri glielo assegnano... e se gli altri vanno a ramengo...). immobiliare? ti rimane il valore fisico dell'immobile, ma non è comunque detto che non ti mangino quello finanziario, e cogli inquilini morosi protetti dalla legge. contanti? parte l'inflazione e ciao, per tacere dei rischi di furto fisico. ETF? la soglia di ingresso è molto alta, e comunque resta il rischio-paese. assicurazioni, fondi comuni? paghi più di commissione di quello che guadagni e non è detto che tu non perda comunque tutto. titoli indicizzati? ma se la crisi sarà globale. trasloco all'estero? bah, se un paese cade davvero, a catena vanno giù tutti.
l'unica reale maniera per difendere la propria ricchezza è continuare a produrne altra :boh2:

PS: indebitarsi a tasso fisso e investire a tasso variabile è come respirare col naso e petare col didietro e non viceversa, una regola base che tutti conoscono, non un distillato di approfondite conoscenze esoteriche sui mercati finanziari globali :asd:

Queste sono cose che dovrebbero essere chiarite da chi FA finanza. Perchè investire in obbligazioni subordinate su suggerimento della banca quando non so cosa significhi e non ho nemmeno i requisiti per acquistarle non è un investimento ma una truffa.
Quindi se chi FA finanza può generare un disastro sarebbe almeno lecito chiarire cosa fare per non entrare in quel disastro.

E' come se tu commissionassi il progetto di una casa e alla domanda "E' antisismica?" il progettista ti rispondesse "Boh..."
La situazione attuale nella finanza per il 90% della popolazione mondiale è questa.

Quindi si torna all'inizio del topic: ci sono indicatori? Si. Indicano che va tutto bene? Ellamadonna!!! Le esperienze passate possono dare massima fiducia? Assolutamente no, tant'è che l'andamento sembra quella di una corda di violino che sembra essere al massimo della tensione col rischio che salti...
E si, non c'è niente che io possa farci per prevenire la valanga. Posso solo scansarmi...

Ronin
09-01-18, 15:20
E si, non c'è niente che io possa farci per prevenire la valanga. Posso solo scansarmi...

allora lo fai apposta e non ce lo vuoi dire (perchè lo continui a dire, ma in realtà non pare affatto che ci si possa scansare).

sacramen
09-01-18, 15:24
nessuno di loro è riuscito nell'impresa di trascinare tutto a fondo, neppure hitler. permettimi di sostenere che i criminali attuali mi paiono piuttosto mediocri rispetto al suo livello.
i comportamenti irrazionali ci sono certamente, ma fanno parte di quelle deviazioni a cui ritengo si debba cercare di opporsi.

Infatti per tirar giù un pazzo all'epoca delle radio e giornali è bastato solamente mettere insieme la più grande forza offensiva mai vista nella storia del pianeta e qualche milione di morti.
Una passeggiata...

- - - Aggiornato - - -


allora lo fai apposta e non ce lo vuoi dire (perchè lo continui a dire, ma in realtà non pare affatto che ci si possa scansare).

Scusa, hai ragione.
Non c'è niente per prevenire la valanga. Posso solo crearmi un grosso ombrello che però nessuno ti spiega come dovrebbe essere fatto...

Ronin
09-01-18, 15:28
speravo me lo spiegassi tu. a quanto pare te lo vuoi tenere tutto per te :bua:

Edward Green
09-01-18, 18:22
speravo me lo spiegassi tu. a quanto pare te lo vuoi tenere tutto per te :bua:

Secondo me vi dovreste mettere d'accordo sulla definizione di crollo: che tipo di crisi?

Perchè così ad intuito Sacramen pensa ad un nuovo '29 stile Grande Depressione. Mentre tu mi dai l'idea di aspettarti la guerra termonucleare globale e ritorno al medioevo.
Così a prima impressione.

Ronin
09-01-18, 18:34
boh, io facevo riferimento al titolo del thread (crisi finanziaria globale: un nuovo 2008, più vasto e duraturo, con l'esplosione più o meno contemporanea delle varie bolle citate come tali nei vari link, in tutti i paesi G20 almeno)

Edward Green
09-01-18, 18:36
boh, io facevo riferimento al titolo del thread (crisi finanziaria globale: un nuovo 2008, più vasto e duraturo, in tutti i paesi occidentali almeno)

E allora non capisco perchè tratteggi scenari da guerra nucleare dove beni rifugio e altre soluzioni hanno pochissimo valore.

Per quanto riguarda le soluzioni in caso di nuovo 2008, ti sono già state date e considerato che qualche risparmio dovresti averlo da parte, le puoi attuare senza troppi problemi.

Ronin
09-01-18, 18:49
perchè i beni rifugio, secondo molti analisti, da tempo non sono più tali (l'oro fa più altalene della finanza stessa, i diamanti nel giro di pochissimi anni hanno perso metà del valore), o comunque richiedono elevate competenze (come le opere d'arte), appannaggio in realtà di pochissimi, e comunque soggette a "mode" imprevedibili.
d'altro canto se voi mi parlate di crisi globale, devo presumere che sarà un qualcosa che farà crollare *almeno* il valore degli immobili (altrimenti che crisi è): se è tale, dei terreni non ci si farà niente (salvo appunto coltivarli nel caso in cui avessimo problemi di approvvigionamento alimentare, ma questo è uno scenario sì veramente estremo). forse hai ragione, e ho una certa confusione in testa riguardo a quel che state dicendo che accadrà.

Necronomicon
10-01-18, 00:12
Bene rifugio il diamante? Non è artificiosamente prezioso grazie a un monopolio dei produttori?

Chiwaz
10-01-18, 00:13
Bene rifugio il diamante? Non è artificiosamente prezioso grazie a un monopolio dei produttori?

Per l'appunto :asd:

Dubito che il monopolio venga a cadere per crisi economiche.

Kayato
10-01-18, 00:14
I diamanti sono una fregatura (come investimento) aveva fatto scoppiare il caso Report un anno fa.

Edward Green
10-01-18, 00:15
forse hai ragione, e ho una certa confusione in testa riguardo a quel che state dicendo che accadrà.

Tutto dipende dallo scenario che vuoi prendere in esame:

<2008

=2008

>2008

Grande Depressione

Collasso del sistema economico globale

Grande Destabilizzazione

Terza guerra mondiale


Ad ognuno corrispondono varie soluzioni.

Lux !
10-01-18, 01:05
I diamanti sono una fregatura (come investimento) aveva fatto scoppiare il caso Report un anno fa.

Una fregatura comprarli dalla tua banca che te li rifila al doppio del prezzo di mercato. Più che altro mi preoccuperei del perfezionamento delle tecniche di sintesi.

sacramen
10-01-18, 07:06
perchè i beni rifugio, secondo molti analisti, da tempo non sono più tali (l'oro fa più altalene della finanza stessa, i diamanti nel giro di pochissimi anni hanno perso metà del valore), o comunque richiedono elevate competenze (come le opere d'arte), appannaggio in realtà di pochissimi, e comunque soggette a "mode" imprevedibili.
d'altro canto se voi mi parlate di crisi globale, devo presumere che sarà un qualcosa che farà crollare *almeno* il valore degli immobili (altrimenti che crisi è): se è tale, dei terreni non ci si farà niente (salvo appunto coltivarli nel caso in cui avessimo problemi di approvvigionamento alimentare, ma questo è uno scenario sì veramente estremo). forse hai ragione, e ho una certa confusione in testa riguardo a quel che state dicendo che accadrà.

L'oro e i diamanti variano nel valore sulla base della quantità disponibile sul mercato. Non è un caso se i diamanti vengono tenuti grezzi nelle casseforti, serve appunto per evitarne il crollo del valore.
Se poi tutto d'un tratto l'oro circolante aumenta di quantità nel giro di poco tempo è appunto grazie ai "compro oro" sul territorio che ritirano gioielleria varia sulla base delle necessità del venditore. Necessità che nasce per una crisi economica privata determinata da una crisi più globale.

1/Zero
10-01-18, 08:45
a sto punto tanto vale investire in armi :asd:

stuckmojo
10-01-18, 08:47
a sto punto tanto vale investire in armi :asd:

Always bet on Duke.

Edward Green
10-01-18, 16:28
a sto punto tanto vale investire in armi :asd:

Infatti, bisogna informarsi per il porto d'armi. :asd:

Ottone Erminio
12-01-18, 15:14
Oro fisico - compra monete tipo sovereigns.

Sul resto, io mi aspetto un'altra crisi che potrebbe finire con governi che iniziano a stampare soldi pesanti per infrastruttura ed industria. Non QE, ma finanziamento diretto di capitale per roba tipo autostrade, energia, infrastruttura industriale.

Come difendersi? La logica e' di fare un po' di hedging ma cercare comunque valore. La mia strategia - a livello empirico:

-30% in liquidita' spalmata tra 5 valute diverse (USD/GBP/CHF/SGD/CAD)
-25% in tre fondi investimento a maturita' tipo pensione
-30% in azioni "defensive" tipo Unilever/BAE/Shell e dividend payers
il resto ad altissimo rischio

fondi immobiliari niente?

anton47
12-01-18, 15:22
fondi immobiliari niente?con anghela e i nostri sinistri che invocano continuamente la patrimoniale? :tremo:

Ottone Erminio
12-01-18, 16:09
fondi immobiliari extra euro...

dinofly
19-01-18, 23:49
Limmobiliare è destinato a calare, la generazione precedente cercherà di monetizzare i propi asset sui millennials, senza accorgersi che i millenials non hanno il reddito sufficiente, non avendo accesso alle rendite che la generazione precedente tiene per se.
C'era un'articolo dell economist in merito.

Necronomicon
20-01-18, 02:22
Limmobiliare è destinato a calare, la generazione precedente cercherà di monetizzare i propi asset sui millennials, senza accorgersi che i millenials non hanno il reddito sufficiente, non avendo accesso alle rendite che la generazione precedente tiene per se.
C'era un'articolo dell economist in merito.C'è solo da aspettare per veder disperare questi vecchi che hanno inculato una buona fetta di futuro :asd:

Ronin
20-01-18, 12:31
C'è solo da aspettare per veder disperare questi vecchi che hanno inculato una buona fetta di futuro :asd:

Orfano?

Necronomicon
20-01-18, 12:33
:snob: figlio unico che erediterà tutto :snob: :asd:

Zhuge
29-01-18, 21:48
:snob: figlio unico che erediterà tutto :snob: :asd:

:commosso:

Zhuge
06-02-18, 09:49
Non so se è proprio la sede migliore, ma evito di aprire altre discussioni.

Che cazzo sta succedendo ai mercati in questi giorni? Stanno ritracciando dopo 3 mesi troppo allegri? O ci sono ragioni differenti?

Perché se non c'erano buone ragioni per avere un andamento fortemente rialzista negli ultimi mesi io non ne vedo nemmeno per l'andamento fortemente ribassista in questi ultimi giorni, tra l'altro portato proprio dal mercato americano, in cui le condizioni economiche sono in costante miglioramento...

pasquaz
06-02-18, 10:33
Non so se è proprio la sede migliore, ma evito di aprire altre discussioni.

Che cazzo sta succedendo ai mercati in questi giorni? Stanno ritracciando dopo 3 mesi troppo allegri? O ci sono ragioni differenti?

Perché se non c'erano buone ragioni per avere un andamento fortemente rialzista negli ultimi mesi io non ne vedo nemmeno per l'andamento fortemente ribassista in questi ultimi giorni, tra l'altro portato proprio dal mercato americano, in cui le condizioni economiche sono in costante miglioramento...

la borsa che si muove in maniera completamente slegata dall'economia reale? oh, you!
direi che va tutto come al solito :asd:

pure a me sto tonfo ha del misterioso, e i vari accenni degli esperti a "timori" "previsioni" "presunti futuri rialzi/abbassamenti di vattelapesca" mi sembrano un farfugliare giustificazioni al solito andamento ad cazzum

Il Mira
06-02-18, 10:46
Per il poco che ne capisco è tutto legato alla "paura" che, aumentando i salari, aumenti anche l'inflazione che a sua volta alza i tassi di interesse e le banche centrali riducono l'iniezione di liquidi nel sistema.

Il tutto amplificato a bomba dagli algoritmi di trading

Zhuge
06-02-18, 11:17
Che non tengono conto in europa di quello che ha detto Draghi. Negli USA il rialzo dei tassi è già realtà, ma la paura mi sembra assolutamente irragionevole visto che la Fed non ha previsto una salita ripida per i tassi ed il dollaro debole non fa poi così male agli americani...

Diabolik
06-02-18, 12:07
Sì ma comunque il DJ che perde 4 punti e mezzo in una giornata, e 7 in due giornate consecutive (e ancora dobbiamo vedere come aprirà oggi pomeriggio... ), non è esattamente 'na roba di tutti i giorni... non è mica la borsa di Milano :bua:

Necronomicon
06-02-18, 12:07
Le aziende americane han pubblicato i bilanci e molte stanno pagando una tassa per far rientrare i capitali dall'estero (o una cosa simile, non ho seguito molto) quindi è possibile abbia influito
Ma sicuramente è tutto dovuto al tumore che la pacchia sia finita

Zhuge
06-02-18, 12:43
Le aziende americane han pubblicato i bilanci e molte stanno pagando una tassa per far rientrare i capitali dall'estero (o una cosa simile, non ho seguito molto) quindi è possibile abbia influito
Ma sicuramente è tutto dovuto al tumore che la pacchia sia finita

Sì, il rientro dei capitali/utili made in Trump; ma questo, per quanto impatti sui bilanci, non dovrebbe portare a risultati negativi perché fatto volontariamente dalle varie società al fine, appunto, di far rientrare capitali e lucrare meglio domani. Inoltre se la ragione dietro il calo del DJ fosse solo questa, ci sarebbe un effetto-trascinamento così pensante anche su borse europee ed asiatiche?

anton47
06-02-18, 14:03
stanno mica rialzando lo spread anche a donaldone? :jfs2:

Chiwaz
06-02-18, 15:18
Oggi mi son fatto mille ore di auto, quindi ho sentito su Radio24 una spiegazione al crollo delle borse.

Non ci ho capito un cazzo :asd:
Però ha a che fare con una crisi dei debiti.

sacramen
06-02-18, 15:47
Oggi mi son fatto mille ore di auto, quindi ho sentito su Radio24 una spiegazione al crollo delle borse.

Non ci ho capito un cazzo :asd:
Però ha a che fare con una crisi dei debiti.

Strano, son solo 10 anni che tentano di risolvere questa crisi :bua:

caesarx
06-02-18, 20:29
Adesso arriva Dinofly e ve le suona.

MrVermont
06-02-18, 20:44
Oggi mi son fatto mille ore di auto, quindi ho sentito su Radio24 una spiegazione al crollo delle borse.

Non ci ho capito un cazzo :asd:
Però ha a che fare con una crisi dei debiti.


E' scoppiata la bolla dei prestiti universitari americani? :uhm:

dinofly
06-02-18, 21:09
Ci può anche stare come correzione considerando che i mercati sono in balia dei Bulls da un paio di anni.
Alla fine qualcuno ha pensato bene di chiudere le posizioni, con la Fed che alza i tassi.

iWin uLose
06-02-18, 21:38
Strano, son solo 10 anni che tentano di risolvere questa crisi :bua:
Forse perché il metodo che usano per risolvere la crisi è vendere iPhone X in 750 rate a qualsaisi scappato di casa :jfs3:

Zhuge
06-02-18, 22:17
E' scoppiata la bolla dei prestiti universitari americani? :uhm:

ese

comunque WS ha ritracciato oggi :sisi:

Diabolik
07-02-18, 00:52
ese

comunque WS ha ritracciato oggi :sisi:

Nelle ultime ore, quando qui in Europa avevamo già chiuso baracca a 2 punti e rotti sotto ovviamente :chebotta:

stuckmojo
07-02-18, 09:20
Mah. Da una parte, ci sono quelli tipo CNBC o Bloomberg che "the fundamentals are very strong", per occupazione, PIL e via dicendo. Dall'altra (e io sto dall'altra) quelli che troppi debiti, margini bassissimi, P/E che fanno paura, con l'aggravante (e causale) di un'altra bolla immobiliare piu' grossa di quella del 2007, ma con tassi d'interesse gia' a zero.

Ronin
07-02-18, 10:30
E poi ci sono quelli con Galbraith :bua:

Zhuge
07-02-18, 17:05
Nelle ultime ore, quando qui in Europa avevamo già chiuso baracca a 2 punti e rotti sotto ovviamente :chebotta:

chemmifrega, Banca Intesa è una bomba :smugranking:

Kayato
07-02-18, 17:25
chemmifrega, Banca Intesa è una bomba :smugranking:

Finché non ti fottono i soldi (true story), ma non avevano di recente aumentato i costi dei servizi o portato a pagamento operazioni prima gratuite?

Zhuge
07-02-18, 19:28
Finché non ti fottono i soldi (true story), ma non avevano di recente aumentato i costi dei servizi o portato a pagamento operazioni prima gratuite?

true story cosa? :uhm:

- - - Aggiornato - - -

sì, i canoni dei conti a zero sono saliti a livello degli altri conti correnti :sisi:

Kayato
07-02-18, 22:35
Parenti di milano, avevano investimenti da anni e uno della banca ha iniziato a deviare soldi.....non pochi.

Zhuge
08-02-18, 09:39
Parenti di milano, avevano investimenti da anni e uno della banca ha iniziato a deviare soldi.....non pochi.

Vabbeh ma cosa vuol dire, hanno trovato un ladro come ce ne saranno altri in altre banche, la banca risponde soltanto per responsabilità oggettiva in quel caso. :asd:

Diabolik
08-02-18, 11:56
Vabbeh ma cosa vuol dire, hanno trovato un ladro come ce ne saranno altri in altre banche, la banca risponde soltanto per responsabilità oggettiva in quel caso. :asd:

(e generalmente dopo 20 anni di causa...) :bua:

Zhuge
08-02-18, 12:02
:bua:

Kayato
08-02-18, 14:50
Si sono accordati di tenere tutto in silenzio in cambio di interessi più alti.
Quando ero ancora intesa mi sono capitati un paio di movimenti sospetti da parte della banca, tipo che mi hanno prelevato 200€ dal conto e dopo due giorni sono tornati indietro, chiesto info: "è stato un errore, quando se ne sono accorti hanno rimediato"

Zhuge
08-02-18, 15:04
Cose che capitano. A mio zio avevano addebitato una delega f24 da 4000 euro di un altro. Il cassiere aveva invertito due cifre del numero di cc...

Chiwaz
08-02-18, 15:26
Credo che il top sia stato il 50mila falso che presi da un bancomat.

Diabolik
08-02-18, 15:39
Credo che il top sia stato il 50mila falso che presi da un bancomat.

:uhoh:

Ronin
08-02-18, 15:47
Credo che il top sia stato il 50mila falso che presi da un bancomat.

potevi pure pensarlo, che la banconota da 50mila euro fosse falsa, eh :tsk:

anton47
08-02-18, 21:41
beh! tempo fa alla mì povera moje il catasto aveva attribuito la metà della proprietà di un alloggio di
77 vani! :paura: con una rendita catastale da paura :terrore:
il bello è che l'altra metà è la mia e l'errore di doppia battitura a me non era capitato
naturalmente, per far correggere l'errore prima che ci sequestrassero la presunta "reggia", abbiamo affittato di corsa un baldo geommmetro che si è precipitato a sanare il casino
e indovinate un po' chi ha sostenuto il costo dell'operazione? :arrabbiato:
fortunatamente è un amico e gli ho dato spesso lavoro, quindi mi ha trattato abbastanza bene
N.B.: siamo arrivati in tempo perché la suddetta è lavoratrice indipendente e quindi non soggetta a controlli fiscali incrociati...io, come partita iva, abitante nel nord, senza tessera pd e di carnagione chiara, sarei già finito in galera
ma altrettanto bella è stata la circostanza per la quale abbiamo fatto questa tragica scoperta (metto sotto spoiler per chi non volesse annoiarsi a leggerla)
allora: cambio fornitore dell'energia elettrica
il nuovo, dopo un anno e mezzo, mi manda un modulo in cui, tra l'altro, sono richiesti tutti i dati catastali dell'alloggio
telefono al numero verde e chiedo il perché
mi spiegano che è

l' AGENZIA DELLE ENTRATE che vuole saperlo!

e loro dovranno passarle i dati che ho fornito :eek2:
cioè, io dovevo andare al catasto (che è dell'agenzia delle entrate) per chiedere i dati catastali del mio alloggio e poi trasmetterli all'agenzia delle entrate (che ha il catasto)
:oh:
alice nel paradiso della burocrazia, le normative in italia le fa il cappellaio matto (dopo aver sniffato abbondantemente per esprimersi meglio nei non sense)
prendo una dichiarazione dei redditi e il contratto di acquisto ma poi mi viene in mente che qualche anno fa il catasto era stato "aggiornato" (si fa per dire) e gran parte del lavoro era stato fatto in
albania :paura:
quindi ho chiesto al suddetto amico geommetro di farmi una visurina veloce, l'esperienza mi ha insegnato che la prudenza, con lo stato, non è mai troppa
infatti è venuto fuori l'inghippo :wtf:
è uno tra i troppi, anche se piccoli, problemi che incontro spesso con le strutture pubbliche e, ogni volta, mi chiedo quanto saremmo tutti più benestanti e di quanto sarebbe abbattuto il deficit che si trovasse il modo di razionalizzare almeno un pochino la burocrazia...
prima o poi verrà fuori qualcuno (non necessariamente di macerata) che si metterà a sparare, ma non ai negher...

Diabolik
08-02-18, 23:41
E intanto arriva 'n'altra scoppola da 4 punti sotto stasera a WS :chebotta:

Ottone Erminio
20-02-18, 10:18
https://www.youtube.com/watch?v=k7x8Qfh5nSE

incidentalmente Malvezzi for president! :asd:

Ottone Erminio
14-05-18, 15:28
i cittadini elvetici saranno chiamati ad esprimersi sulla proposta di iniziativa popolare battezzata “Moneta intera“: se dovesse uscire un “Sì” potrebbe originarsi uno tsunami le cui conseguenze andrebbero ben oltre i confini della Confederazione, investirebbero l’intera Unione europea, e avrebbero forti ripercussioni soprattutto da noi, in Italia


http://www.occhidellaguerra.it/la-moneta-intera-puo-cambiare-destini-delleuropa/


ib4 malati psichiatrici furgonemuniti patiti di carmageddon a stirare cioccolatai confederati.

ZTL
25-07-18, 19:02
Sharing Economy Index

https://timbro.se/allmant/timbro-sharing-economy-index/

(non sapevo dove metterlo)

ZTL
05-10-18, 12:34
L'Albania.

https://www.project-syndicate.org/commentary/albanian-economic-miracle-innovative-policymaking-by-ricardo-hausmann-2018-09

anton47
05-10-18, 13:37
non hanno avuto monti ed epigoni

Kayato
05-10-18, 14:24
non hanno avuto monti ed epigoni

Perché non sono italiani più semplicemente.

anton47
05-10-18, 15:14
Perché non sono italiani più semplicemente.:azz: è vero! dimentico sempre che noi siamo i peggiori!

Firestorm
05-10-18, 15:35
non hanno avuto monti ed epigoniSenza monti che abbassò la spesa avremmo dato il giro, distrusse la domanda ma evitò il default.

500px.com/andream

Chiwaz
05-10-18, 16:27
Secondo me non ha senso confrontare la crescita di Paesi palesemente sottosviluppati rispetto a Paesi che già hanno un livello industriale, finanziario e sociale molto elevato.
E' una crescita che serve ad arrivare al livello di Paesi già sviluppati.

Se consideriamo la curva di crescita di una Nazione con una funzione esponenziale per cui sulle x mettiamo la crescita, e sulle y le risorse da spendere per avanzare, risulta evidente che man mano ti sposti a destra per la stessa quantità di crescita servono risorse nettamente maggiori.
E non penso di sbagliare se dico che siamo un bel po' più a destra dell' Albania. Per ora, almeno :asd:

Non so se mi sono spiegato.

Necrotemus
05-10-18, 16:33
Secondo me non ha senso confrontare la crescita di Paesi palesemente sottosviluppati rispetto a Paesi che già hanno un livello industriale, finanziario e sociale molto elevato.
E' una crescita che serve ad arrivare al livello di Paesi già sviluppati.

Se consideriamo la curva di crescita di una Nazione con una funzione esponenziale per cui sulle x mettiamo la crescita, e sulle y le risorse da spendere per avanzare, risulta evidente che man mano ti sposti a destra per la stessa quantità di crescita servono risorse nettamente maggiori.
E non penso di sbagliare se dico che siamo un bel po' più a destra dell' Albania. Per ora, almeno :asd:

Non so se mi sono spiegato.


Once the North Korea of Europe under Communist dictator Enver Hoxha, Albania’s per capita income level is now 25% that of Germany. If it can maintain its current growth rate, it will reach Germany’s current income in 32 years.

Lo appoggio alla modella del Chiwaz

MrVermont
05-10-18, 16:37
Perché non sono italiani più semplicemente.

C'hai ragione, infatto vedo tutti gli albanesi che son qui in italia che fanno a cazzotti per tornare a corsa nel loro paese :asd:

- - - Aggiornato - - -


Senza monti che abbassò la spesa avremmo dato il giro, distrusse la domanda ma evitò il default.

500px.com/andream

Si si è stato lui, non la BCE che ha iniziato a comprare titoli a manetta come se non ci fosse un domani per evitare che l'Euro andasse a mignotte e con lui tutti i paesi della UE :sisi: no no è stato Monti :sisi:

ZTL
05-10-18, 16:53
Secondo me non ha senso confrontare la crescita di Paesi palesemente sottosviluppati rispetto a Paesi che già hanno un livello industriale, finanziario e sociale molto elevato.
E' una crescita che serve ad arrivare al livello di Paesi già sviluppati.

Se consideriamo la curva di crescita di una Nazione con una funzione esponenziale per cui sulle x mettiamo la crescita, e sulle y le risorse da spendere per avanzare, risulta evidente che man mano ti sposti a destra per la stessa quantità di crescita servono risorse nettamente maggiori.
E non penso di sbagliare se dico che siamo un bel po' più a destra dell' Albania. Per ora, almeno :asd:

Non so se mi sono spiegato.
Boh, io non ho scritto niente :asd:
Seguo solo quello che fa Hausmann (il vecchio capo di Mikk), che ci lavora col governo albanese e spinge sugli indicatori che hanno modellato ad Harvard.


https://www.youtube.com/watch?v=bspdMoP17WU

Chiwaz
05-10-18, 16:58
Ok, era per dire.

41 minuti anche no :asd:

ZTL
05-10-18, 17:20
'o so :asd:

Firestorm
05-10-18, 17:23
http://amp.ilsole24ore.com/pagina/AEZlgBGG

Interessante descrizione di come opera il fondo sovrano norvegese che più o meno vale il 60% del PIL del nostro PIL però.

500px.com/andream

Lux !
05-10-18, 18:16
Secondo me non ha senso confrontare la crescita di Paesi palesemente sottosviluppati rispetto a Paesi che già hanno un livello industriale, finanziario e sociale molto elevato.
E' una crescita che serve ad arrivare al livello di Paesi già sviluppati.

Se consideriamo la curva di crescita di una Nazione con una funzione esponenziale per cui sulle x mettiamo la crescita, e sulle y le risorse da spendere per avanzare, risulta evidente che man mano ti sposti a destra per la stessa quantità di crescita servono risorse nettamente maggiori.
E non penso di sbagliare se dico che siamo un bel po' più a destra dell' Albania. Per ora, almeno :asd:

Non so se mi sono spiegato.

La classica curva ad S :sisi:

anton47
05-10-18, 20:12
Senza monti che abbassò la spesa avremmo dato il giro, distrusse la domanda ma evitò il default.

500px.com/andreambene
e adesso parliamo seriamente anche delle scie radioattive :)

ZTL
16-10-18, 21:11
https://i.imgur.com/DCDCbYc.jpg

Zhuge
17-10-18, 08:12
Meanwhile, in OrbanLand...

https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2018-10-16/il-mistero-riserve-d-oro-ungheresi-decuplicate-due-settimane-191613.shtml?uuid=AEPdJGOG

dinofly
19-03-19, 00:20
Secondo me non ha senso confrontare la crescita di Paesi palesemente sottosviluppati rispetto a Paesi che già hanno un livello industriale, finanziario e sociale molto elevato.
E' una crescita che serve ad arrivare al livello di Paesi già sviluppati.

Se consideriamo la curva di crescita di una Nazione con una funzione esponenziale per cui sulle x mettiamo la crescita, e sulle y le risorse da spendere per avanzare, risulta evidente che man mano ti sposti a destra per la stessa quantità di crescita servono risorse nettamente maggiori.
E non penso di sbagliare se dico che siamo un bel po' più a destra dell' Albania. Per ora, almeno :asd:

Non so se mi sono spiegato.
In una frase..
Rendimenti marginali decrescenti del capitale.

In realtà non c'è evidenza empirica in merito che sostenga la cosa. CI sono shock tecnologici che possono cambiare completamente il paradigma, in quel caso ci sono una serie di curve tipo sigmoide da uno shock all'altro.
Ma è tutto molto ipotetico.

Chiwaz
19-03-19, 13:58
In una frase..
Rendimenti marginali decrescenti del capitale.

In realtà non c'è evidenza empirica in merito che sostenga la cosa. CI sono shock tecnologici che possono cambiare completamente il paradigma, in quel caso ci sono una serie di curve tipo sigmoide da uno shock all'altro.
Ma è tutto molto ipotetico.Come si vede che non hai mai fatto R&D :asd:

dinofly
19-03-19, 18:58
In realtà è uno dei miei core, seguo tutta la valutazione dei progetti R&D di una società farmaceutica italiana da 800M di fatturato.
Ma l'ho fatto anche in altri settori e anche con IIT e CNR (sempre ambito Life Sciences)

Chiwaz
19-03-19, 21:02
In realtà è uno dei miei core, seguo tutta la valutazione dei progetti R&D di una società farmaceutica italiana da 800M di fatturato.
Ma l'ho fatto anche in altri settori e anche con IIT e CNR (sempre ambito Life Sciences)

Peggio ancora.
Ti intendi di R&D e mi vieni a citare singolarità tecnologiche in risposta ad un discorso generale di impiego di risorse nello sviluppo ?

gmork
23-03-19, 06:17
Negativi i rendimenti dei titoli In Usa è allarme recessione
E' la prima volta dal 2007. L'inversione ha previsto tutte le recessioni degli ultimi 60 anni (https://notizie.virgilio.it/top-news/negativi-i-rendimenti-dei-titoli-in-usa-e-allarme-recessione-309165?ref=libero)

peccato, fino ad ora stava andando tutto cosi' bene :asd:

Skywolf
23-03-19, 08:57
Peggio ancora.
Ti intendi di R&D e mi vieni a citare singolarità tecnologiche in risposta ad un discorso generale di impiego di risorse nello sviluppo ?

Della serie siamo poveri ma potrebbe sempre caderci in giardino un meteorite d'oro, e allora... :asd:

Necrotemus
17-08-19, 13:10
Market volatility has been increasing for a number of weeks now. Is this the calm before the storm, and are we in for a global recession?

I would argue that the next global downturn is already upon us. By some indications there are still a lot of positive signals out there in the economy. Politicians in the US talk about the robustness of the US consumer. And yes, the headline figures in spending have been relatively strong given how late we are in a recovery cycle. But if you dig down deeper you start to see some real fragility. US consumers are starting to pare back on credit card debt. They're also spending less on gasoline and motor fuel in the middle of a summer vacation season, which is quite unusual.
If you spread out beyond the borders of the US and look at what's happening around the world, you see the purchasing managers' indexes, which are a very forward-looking indicator of the global economy, are quite weak in places like France and Germany, as well as the US. The bond markets are sending some very negative signals. We've seen inverted bond yield curves in both the US and the UK, and these are one of the best and most important predictors of a coming recession.

I think that the thing that the market is going to be looking for in the future is whether or not there will be a US trade deal with China, and I think that by all indications that's not going to happen. You'll see President Trump trying to step in with a head fake now and again, perhaps pushing tariffs back to help delay the pain throughout the Christmas shopping season. But fundamentally, the US is asking China to make changes in the party, in its economy, in ways that it feels are fundamentally unfair. The Chinese have said that they will not accept anything less than a deal of equals, and I think that President Trump is constitutionally incapable of crafting a win-win deal.

Beyond that, and at a very fundamental level, you're looking at the fact that monetary policy is really tapped out. Central bankers have been the only game in town for the last decade, if not the last four decades, depending on where you would like to put the marker. And the recent rate cut by the Fed simply didn't move markets. I think that we are tapped out on what we can do with monetary policy, and we need fiscal policy now to step in and really create a new growth story.

Unfortunately, governments are gridlocked everywhere - you have leftwing pop parties - rightwing parties growing in many parts of the world. And if the populous come to power you may start to see some real shifts in the licence that companies have to do business as usual. All this to me says that we are headed into the next global downturn.

https://www.ft.com/video/93b4ca05-9541-42fe-a9e6-0349d880df55


L'anno prossimo quindi si ritorna a danzare?
Si comincera' a puntare il dito sui mancati interventi di situazioni simili a quelle trovate nel PanamaLeaks, LuxLeaks e MaltaLeaks?

Imho piu' facile che verrano tassate ancor di piu' le rendite della classe media

Diabolik
17-08-19, 17:35
Certo però che a furia di continuare a dire che ogni anno è quello buono (e il 2017, e il 18, e il 19, solo per restare fra i recenti...), prima o poi ci azzeccheranno, anche solo per una mera questione statistica... :asd:

Necrotemus
18-08-19, 01:14
Bhe se fossero facilmente prevedibili e riconoscibili, non sarebbero delle crisi

sacramen
18-08-19, 13:16
Bhe se fossero facilmente prevedibili e riconoscibili, non sarebbero delle crisi

Ma anche no... Nel 2005 c'erano stati quelli che la crisi l'avevano prevista e c'hanno pure investito sopra. Poi quando le banche hanno capito la portata del casino che avevano fatto hanno deciso di assicurarsi, cosa che ha mandato ancora più in casino il sistema.
Senza contare il fatto che, mentre si assicuravano, continuavano a vendere i prodotti che si assicuravano sul fallimento. Convinti che sarebbero falliti.
Hanno continuato a vendere "merda" per anni e lo sapevano a cosa sarebbero andati incontro ma sono andati avanti ugualmente che tanto a guadagnarci erano solo loro e comunque avevano il paracadute statale.
Lascia stare, se una banca fallisce il giorno dopo aver ricevuto una AAA come rating vuol dire che stiamo parlando di un mondo dove noi siamo solo spettatori di un film che si ripete all'infinito. Con alla regia sempre e solo le banche.

Diabolik
18-08-19, 18:06
Bhe se fossero facilmente prevedibili e riconoscibili, non sarebbero delle crisi

Intendo dire che è facile ripetere ogni anno "l'anno prossimo arriva la crisi"... stante che prima o poi storicamente le crisi arrivano, alla fine ci si prenderà.

Kayato
18-08-19, 19:45
Mi ricorda qualcuno che invocava una nuova "bolla" ogni 3 post.

sacramen
18-08-19, 20:20
Mi ricorda qualcuno che invocava una nuova "bolla" ogni 3 post.

Devi solo pregare che non si avveri ma le basi di un'ulteriore crisi ci sono tutte.
Tutti bravi a dire DOPO che non si poteva prevedere lo scoppio di una bolla ma è un'ulteriore presa per il culo: tutte le bolle hanno chiare caratteristiche che le contraddistinguono e tutte le bolle prima o poi scoppiano. Tutto sta a capire quanto ci metteranno a scoppiare e quanti danni possono fare ma anche lì con un po' di pazienza ci si può arrivare...

Kayato
18-08-19, 21:12
Devi solo pregare che non si avveri ma le basi di un'ulteriore crisi ci sono tutte.
Tutti bravi a dire DOPO che non si poteva prevedere lo scoppio di una bolla ma è un'ulteriore presa per il culo: tutte le bolle hanno chiare caratteristiche che le contraddistinguono e tutte le bolle prima o poi scoppiano. Tutto sta a capire quanto ci metteranno a scoppiare e quanti danni possono fare ma anche lì con un po' di pazienza ci si può arrivare...

Può succedere? Certo.
L'esempio era riferito a ripetere qualcosa ogni giorno prima poi si avvera. Come ripetere ogni giorno "oggi deraglia un treno in italia".......prima o poi succederà ovviamente.

sacramen
18-08-19, 23:02
Può succedere? Certo.
L'esempio era riferito a ripetere qualcosa ogni giorno prima poi si avvera. Come ripetere ogni giorno "oggi deraglia un treno in italia".......prima o poi succederà ovviamente.

No se non ci sono le condizioni.
Diverso invece è dire che va tutto bene, che non c'è nessun pericolo, che si cresce quindi va benissimo quando i dati dicono che all'orizzonte c'è uno tsunami di melma. Dati che tu, io, tutti i normali cittadini non avvezzi alla borsa non sapevamo manco esistessero e nel caso non sapevamo come interpretare. Noi.
Le banche hanno fatto una fortuna su questo "ops, non sapevamo che potesse succedere questo..." e dire che non potrà succedere di nuovo non è solo sbagliato, significa non aver capito la lezione.

Diabolik
18-08-19, 23:22
Sì ma qua stavamo parlando di farlo mettendoci la data precisa, eh...

Salutava Sempre
19-08-19, 07:42
«General Electric ha nascosto 40 miliardi di perdite». Panic selling in BorsaLa denuncia di Harry Markopolos, primo whistlelblower del caso Madoff: “Ge ha messo in piedi una frode contabile più grande di Enron e WorldCom messe assieme”
https://www.ilsole24ore.com/art/general-electric-ha-nascosto-40-miliardi-perdite-panic-selling-borsa-ACO9cue



conviene investire massicciamente in pop corn presumo. :popcorn:

abaper
19-08-19, 08:17
conviene investire massicciamente in pop corn presumo. :popcorn:Aggiungici il quasi certo default dell'argentina e ci scappa anche la frittatona con cipolle e il rutto libero

Inviato dal mio ASUS_X00QSA utilizzando Tapatalk

Zhuge
19-08-19, 08:27
conviene investire massicciamente in pop corn presumo. :popcorn:

ci dovrebbero essere quelli di renzie a buon mercato in effetti

anton47
19-08-19, 08:35
e la germania in recessione che adesso farà deficit dove la mettiamo? :chebotta:

Salutava Sempre
19-08-19, 21:51
Africa, addio al franco CFA. Nel 2020 la moneta unica Eco ancorata allo yuanL'Africa occidentale pronta a mollare il franco CFA e adottare la moneta unica Eco. La valuta potrebbe essere ancorata allo yuan
http://www.affaritaliani.it/politica/geopolitica/africaaddio-franco-cfa-nel-2020-la-moneta-unica-eco-forse-ancorata-allo-yuan-611887.html


prossimamente il gerontofilo d'oltralpe dovrà esportare parecchia democrazia nella françafrique. (https://www.mag24.es/2019/01/22/quei-22-presidenti-africani-ammazzati-negli-ultimi-50-anni-dai-servizi-segreti-francesi-una-storia-che-nessuno-racconta-piu/) :popcorn:

gmork
19-08-19, 21:54
non credo che la cina la prenderebbe bene bene :nono:

NoNickName
27-08-19, 18:43
ma l'Argentina il default periodico ce l'ha in costituzione?

ZTL
27-08-19, 18:47
Un decennio e mezzo di kirchnerismo dopo le follie di Menem ucciderebbo qualsiasi economia.

Firestorm
28-08-19, 06:09
prossimamente il gerontofilo d'oltralpe dovrà esportare parecchia democrazia nella françafrique. (https://www.mag24.es/2019/01/22/quei-22-presidenti-africani-ammazzati-negli-ultimi-50-anni-dai-servizi-segreti-francesi-una-storia-che-nessuno-racconta-piu/) :popcorn:Ancora sta bufala che la Francia ha necessità di avere il Franco CFA?

Ma almeno cambiare le cavare che imparate a memoria che siete noiosi, tra dibba e la Melonichan con sta cavolata vi hanno bruciato il cervello.

Firestorm
28-08-19, 06:13
ma l'Argentina il default periodico ce l'ha in costituzione?Aspetta che facciamo noi il primo poi vedrai che succede pure da noi...

Dopotutto arriva il tizio che spende e spande alla cazzo per tentare di risollevare un'economia ma non funziona così arriva sull'orlo del default, poi arrivano i tizi che con manovre lacrime sangue provano a rimettere in sesto il tutto quindi alla votazione successiva via con il tipo che spende e spande alla cazzo che intanto ha promesso mari e monti e così via in loop...

caesarx
28-08-19, 15:35
Ancora sta bufala che la Francia ha necessità di avere il Franco CFA?

Ma almeno cambiare le cavare che imparate a memoria che siete noiosi, tra dibba e la Melonichan con sta cavolata vi hanno bruciato il cervello.
Non ha necessità, ma fa comodo...

Firestorm
28-08-19, 15:44
Non ha necessità, ma fa comodo...Così ci sta...

Firestorm
29-08-19, 19:27
Intanto l'argentina

https://www.money.it/argentina-default-ristrutturazione-debito-fmi-macri

anton47
29-08-19, 19:54
ci hanno preceduto?

Salutava Sempre
02-09-19, 09:54
per mettere l'amica sessantaseienne di soros (http://www.ilgiornale.it/news/politica/fmi-candidata-dellue-bulgara-kristalina-georgieva-1735665.html) al FMI sarà abolito il limite di età che è di 65.
sapevatelo.

Salutava Sempre
15-02-20, 16:04
l'amichetta di soros ci avvisa che una nuova grande depressione è in arrivo... ma noi siamo preparati, da quella del 2007 non ne siamo mai usciti. :fag:



IMF boss says global economy risks return of Great Depression

Kristalina Georgieva compares today with “roaring 1920s” and criticises UK wealth gap

https://www.theguardian.com/business/2020/jan/17/head-of-imf-says-global-economy-risks-return-of-great-depression

anton47
15-02-20, 17:16
e questi sono gli effetti dei fanatici del globalismo selvaggio, a cominciare proprio da soros
chissà se quel bel personaggino prepara già un attacco speculativo contro di noi come nel '92?

sacramen
17-02-20, 10:32
e questi sono gli effetti dei fanatici del globalismo selvaggio, a cominciare proprio da soros
chissà se quel bel personaggino prepara già un attacco speculativo contro di noi come nel '92?

Fosse solo Soros… Aspetta che passi la ponderazione del rischio sui titoli di stato e poi vedrai come si balla :bua:

anton47
17-02-20, 12:56
soros era un esempio qualsiasi tra i tanti (troppi)

Diabolik
24-02-20, 11:26
Minchia come hanno aperto bene le Borse europee oggi :chebotta: e anche i futures del dow30 sono a -2.5 :bua:

sacramen
24-02-20, 11:40
E l'oro sta andando a livelli quasi record...

Kayato
24-02-20, 14:46
E l'oro sta andando a livelli quasi record...

Il nuovo bene rifugio è l'amuchina. :sisi:

Diabolik
24-02-20, 15:38
Apre WS 3 punti sotto e affossa ancora di più le nostre... sul -4 le principali europee, Milano -5.5 :chebotta:

Zhuge
24-02-20, 15:45
sto bruciando l'ira di iddio ...

Chiwaz
26-02-20, 13:17
Di solito quando ci sono questi crolli dovuti a emergenze, non si ritorna poi agli stessi livelli di prima una volta passata la buriana?

Zhuge
26-02-20, 13:18
dipende, chiwaz

c'è chi sostiene che il mercato (soprattutto USA) fosse alquanto sovraprezzato; e lo sostiene per ragioni credibili, pur considerato che l'economia è più simile all'astrologia che alla matematica :asd:

perciò non è detto che dopo lo scivolone ci sia un immediato rimbalzo

Chiwaz
26-02-20, 14:49
dipende, chiwaz

c'è chi sostiene che il mercato (soprattutto USA) fosse alquanto sovraprezzato; e lo sostiene per ragioni credibili, pur considerato che l'economia è più simile all'astrologia che alla matematica :asd:

perciò non è detto che dopo lo scivolone ci sia un immediato rimbalzo

Capito.
Però, se come mi pare di capire ci aspettasse una bolla, bisognava essere prudenti già prima, no? :boh2:

Zhuge
26-02-20, 15:40
di solito si dice "bisognava essere prudenti" dopo che la bolla è scoppiata :asd:

Chiwaz
26-02-20, 16:10
Ah lo so :asd:
Io poi non ho niente investito, quindi posso parlare a vanvera :asd:

Diabolik
26-02-20, 16:11
Di solito quando ci sono questi crolli dovuti a emergenze, non si ritorna poi agli stessi livelli di prima una volta passata la buriana?

Nel lungo periodo si torna sempre sopra ai livelli di prima... il problema è quanto lungo :bua:

sacramen
27-02-20, 00:21
Il problema è che ogni volta successiva di fanno sempre maggiori danni.
E 12 anni fa la situazione era molto più rosea, mica eravamo quasi in recessione come adesso. Qua si rischia il tonfo serio...

Firestorm
27-02-20, 07:00
Nel lungo periodo si torna sempre sopra ai livelli di prima... il problema è quanto lungo :bua:Eravamo appena arrivati sopra i livelli del 2008 in estate.[emoji16][emoji16]

Camus
27-02-20, 08:41
Di solito quando ci sono questi crolli dovuti a emergenze, non si ritorna poi agli stessi livelli di prima una volta passata la buriana?Sí, storicamente dopo le varie crisi globali il mercato ha sempre recuperato, e tendenzialmente raddoppiato.

Arrivati a questo punto è più il momento di entrare che non di uscire :sisi:

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk

Camus
27-02-20, 08:47
Il problema è che ogni volta successiva di fanno sempre maggiori danni.
E 12 anni fa la situazione era molto più rosea, mica eravamo quasi in recessione come adesso. Qua si rischia il tonfo serio...

L'Italia ha fatto lo scorso trimestre in negativo e grazie al terrorismo psicologico lo farà anche a marzo quindi si andrà in recessione tecnica.

Il problema non è il tonfo è che lo stato italiano è praticamente fermo da anni :sisi:


Nel lungo periodo si torna sempre sopra ai livelli di prima... il problema è quanto lungo :bua:

È un problema solo italiano, gli altri hanno recuperato da tempo


dipende, chiwaz

c'è chi sostiene che il mercato (soprattutto USA) fosse alquanto sovraprezzato; e lo sostiene per ragioni credibili, pur considerato che l'economia è più simile all'astrologia che alla matematica :asd:

perciò non è detto che dopo lo scivolone ci sia un immediato rimbalzo

Ma no, trump ha fatto un po' di doping fiscale che ha aiutato l'economia però nel 2018 il dollaro è stato l'unico a reggere e ora il mercato usa più che sovrapprezzato è ai massimi di tutto.

Un crollo tecnico é prevedibile ma dato il rapporto che si è instaurato tra trump e le borse è difficile che i mercati stornino in modo serio, roba da -10 o - 20, prima delle elezioni.

Dopo tutto è possibile anche perché parliamo di uno dei cicli economici più lunghi della storia

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk

Zhuge
27-02-20, 08:57
esattamente, però ci si chiede quanto possa durare

va anche detto che l'azione dei soggetti sovranazionali sul mercato dei bond ha spinto caterve di danaro sul mercato azionario, quindi la fine di politiche espansive (oggi però meno prevedibile dell'anno scorso, forse) potrebbe spingere il mercato a ritracciare

Camus
27-02-20, 09:06
esattamente, però ci si chiede quanto possa durare

va anche detto che l'azione dei soggetti sovranazionali sul mercato dei bond ha spinto caterve di danaro sul mercato azionario, quindi la fine di politiche espansive (oggi però meno prevedibile dell'anno scorso, forse) potrebbe spingere il mercato a ritracciare

Non è una questione di durare. È che andrà così d'ora in poi.

L'economia finanziaria vive di volatilitá.

Una volta che hai la bce e la federal reserve che la frenano e dall'altra hai store online come amazon che di fatto ti fanno da termometro globale sull'inflazione le valute e le obbligazioni smettono di essere bene rifugio perché hai la certezza di rendimenti quasi negativi nel medio lungo ed in caso di crisi prima non hanno la capacità di recuperare dall'altra le azioni diventano l'unico asset che sul lungo periodo garantisce rendimenti.

In 2 parole, la azioni sono le nuove obbligazioni.

E sì il mercato avrà una bella stecca entro i prossimi due anni, se vince Trump, ma sarà come al solito solo un momento.

Il problema è che governi come la Cina e gli usa lo sanno e stanno investendo sulle infrastrutture, danno lavoro, fanno girare soldi e spingono l'industria e il commercio sul lungo periodo mentre l'Italia al massimo pensa al ponte Morandi...

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk

Diabolik
27-02-20, 10:57
È un problema solo italiano, gli altri hanno recuperato da tempo


Stavo parlando del futuro, mica del passato :asd:

Diabolik
27-02-20, 11:01
Eravamo appena arrivati sopra i livelli del 2008 in estate.[emoji16][emoji16]Se è per quello nel 2000 stavamo a 40k :bua:

Ma siamo solo noi gli sfigati, ad es. per il dow i 29k a cui stava la settimana scorsa erano un record all time... :sisi:

Diabolik
27-02-20, 11:09
E intanto in borsa è lammerdah anche oggi... altro che rimbalzo :bua:

Firestorm
27-02-20, 11:22
E intanto in borsa è lammerdah anche oggi... altro che rimbalzo :bua:Ieri ha rimbalzato.
Oggi è la parabola discendente del rimbalzo.
Fino a che il presidente di una regione, si presenta sui social mettendosi una mascherina creando ancora più panico di quello che già c'è cosa pretendi?

I nostri politici sguazzano nel panico che creano perché è utile alle loro campagne elettorali.

Fontana poteva benissimo andare sui social e dire una mia collaboratrice è risultata positiva quindi cercherò di fare il mio lavoro avendo meno contatti personali possibili, senza la sceneggiata di mettersi la mascherina in diretta (per altro mi risulta mascherina inutile)

Intanto oggi Ricciardi ha detto che le regioni hanno fatto un casino perché le linee guida non dicevano di fare tamponi su pazienti asintomatici, perché i tamponi non sono precisissimi in quanto sono in esame concepito in fretta e furia.
Parla che i veri casi siano circa 190.

Diabolik
27-02-20, 11:27
Ieri ha rimbalzato.
Oggi è la parabola discendente del rimbalzo.
.

Io parlo dei mercati globali, mica di casa nostra soltanto... ieri molti hanno chiuso in parità o in rosso di qualche frazione, il rimbalzo che ci si aspettava non c'è stato. E oggi di nuovo 2 punti sotto... Francoforte è a 12k5 adesso, era a 13k7 esattamente 7gg fa :chebotta:

Firestorm
27-02-20, 11:29
Io parlo dei mercati globali, mica di casa nostra soltanto... ieri molti hanno chiuso in parità o in rosso di qualche frazione, il rimbalzo che ci si aspettava non c'è stato. E oggi di nuovo 2 punti sotto... Francoforte è a 12k5 adesso, era a 13k7 esattamente 7gg fa :chebotta:Va beh li abbiamo le varie agenzie di rating che dipingono il mondo come prossimo alla fine perché dopo il 2008 non vogliono avere problemi...

Zhuge
27-02-20, 11:32
bah, io son dell'idea che qualcuno stia approfittando per bene della situazione, altro che timori

Firestorm
27-02-20, 11:48
bah, io son dell'idea che qualcuno stia approfittando per bene della situazione, altro che timoriMa quello sempre, c'è e ci sarà sempre qualcuno che ne approfitta cavalcando avvenimenti come questi, l'unica speranza è che a gente simile venga una diarrea fulminante da obbligarli a rimanere sul cesso al posto di rimanere in giro a fare danni.

Diabolik
27-02-20, 12:33
Ma quello sempre, c'è e ci sarà sempre qualcuno che ne approfitta cavalcando avvenimenti come questi, l'unica speranza è che a gente simile venga una diarrea fulminante da obbligarli a rimanere sul cesso al posto di rimanere in giro a fare danni.Aspetta e spera... :asd:

Camus
27-02-20, 12:56
bah, io son dell'idea che qualcuno stia approfittando per bene della situazione, altro che timoriQuello è pacifico, si aspettava un'occasione per stornare e ne stanno approfittando

D'altra parte é bene considerare anche che dopo di solito va meglio.

https://uploads.tapatalk-cdn.com/20200227/4a64c33e52268ee3043cc3bad5586829.jpg

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando Tapatalk

Diabolik
27-02-20, 13:16
Quello è pacifico, si aspettava un'occasione per stornare e ne stanno approfittando

D'altra parte é bene considerare anche che dopo di solito va meglio.

https://uploads.tapatalk-cdn.com/20200227/4a64c33e52268ee3043cc3bad5586829.jpg

Inviato dal mio Redmi 5 Plus utilizzando TapatalkComunque già siamo comodamente al secondo posto, come calo... se continua appena un pochino battiamo anche la sars :asd:

Zhuge
27-02-20, 13:16
graficuzzo interessevole :asd:

Chiwaz
27-02-20, 13:27
Fate come me: spendete tutto subito e non avrete di questi problemi :asd:

Camus
27-02-20, 13:38
graficuzzo interessevole :asd:
Valgono sempre le due massime di Warren buffet, avere pazienza e non fare quello che fa la massa



Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Zhuge
27-02-20, 14:03
Fate come me: spendete tutto subito e non avrete di questi problemi :asd:

ese, ne avremmo di altri :asd:

- - - Aggiornato - - -


Valgono sempre le due massime di Warren buffet, avere pazienza e non fare quello che fa la massa



Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

:snob:

Camus
27-02-20, 14:06
ese, ne avremmo di altri :asd:

- - - Aggiornato - - -



:snob:

Lo so, sono bravo :tsk:




Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Zhuge
27-02-20, 14:10
allora facciamo un bell'accordo, io ti do i miei soldi da investire per un po', poi se guadagni mi ridai tutti i soldi + il guadagno, se perdi eccepisco la nullità di tutto e mi restituisci tutti i soldi + gli interessi :fag:

Camus
27-02-20, 14:57
ok, ci vediamo martedì 10 a milano per un caffè :sisi:

Diabolik
27-02-20, 15:16
-3.5 pure oggi, 'rcozzio :chebotta:

Camus
27-02-20, 15:27
-3.5 pure oggi, 'rcozzio :chebotta: a livello di mercati siamo solo all'inizio, però il fmi non ha praticamente rivisto le stime, siamo ancora all'inizio

Necronomicon
28-02-20, 11:42
Ho disinvestito da una roba che mi stava trascinando nella perdita a velocità folli, di solito non si vende in perdita ma è crollata in un abisso che un fondo a scadenza 2022 non recupererebbe più.
Ora aspetto rientri un po' la questione e poi quanto tocchiamo il fondo reinvesto in altro.

Camus
28-02-20, 12:03
Ho disinvestito da una roba che mi stava trascinando nella perdita a velocità folli, di solito non si vende in perdita ma è crollata in un abisso che un fondo a scadenza 2022 non recupererebbe più.
Ora aspetto rientri un po' la questione e poi quanto tocchiamo il fondo reinvesto in altro.
che fondo obbligazionario era ?

Necronomicon
28-02-20, 12:19
Mult Red 12/22 d.
C'erano pochi soldi investiti (15000 euro) ma dopo anni di perdita ferma a 600 euro, in questi giorni sono arrivati a 1000 euro. Cioè, anche basta :asd:
Dallo storico miglioramenti non ne avrebbe fatti :asd:

gmork
28-02-20, 12:28
pochi soldi investiti. 15k euro. il necro c'ha i soooooldi :asd:

Necronomicon
28-02-20, 13:11
pochi soldi investiti. 15k euro. il necro c'ha i soooooldi :asd:Ahah, eh, magari. Un paio di spese impreviste e te li fai fuori :bua:

sacramen
28-02-20, 13:27
Necro, era questo a pagina 3? :bua:
Mancherebbero ancora 2 anni :bua:


Io dico 2022, come data.
Perché scadano i buoni ventennali presi da mio padre e, siccome la mia famiglia ha scalogna incredibile, credo fallirà il mondo per non farmi avere quei soldi :asd:

Comunque è evidente che la crescita è basata su fattori che interessano ben poco i comuni mortali. Come dice Chiwaz, non è una ricchezza tangibile ma solo virtuale e basta un attimo.
Poi c'è il discorso che le realtà produttive si stanno spostando verso una minore occupazione generale in favore di tecnologie automatiche e non è difficile pensare che presto saranno più le persone che non lavorano che quelle che lavorano

Necronomicon
28-02-20, 13:50
Ahah quelli sono i buoni fruttiferi postali. Per ora sono ancora lì, ma sono dietro un vetro con scritto "Rompere in caso di Bagnai/Borghi"

I buoni fatti nel 2002 danno più del doppio del loro valore.
Quelli del 2003 il doppio.
Invece quelli del 2008 danno circa metà del loro valore in più.:bua:

Zhuge
28-02-20, 14:27
io sono due mesi che non ho notizie della pratica di smarrimento buoni che ho fatto a dicembre

MAI AVERE A CHE FARE CON LE POSTE, MAI

Firestorm
28-02-20, 14:49
È qui che siamo tutti più poveri?

Firestorm
28-02-20, 14:52
-3.5 pure oggi, 'rcozzio :chebotta:E pure oggi
Siamo a -12 di perdita cumulata in 5 giorni, ma non preoccupiamoci con i pagliacci che abbia in politica vedremo ritornare ai valori attuali gli investimenti nel 2030.

Tra voglia di protagonismo e i politici da campagna elettorale sarà un anno bellissimo.