TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora - Pagina 713

Pagina 713 di 845 PrimaPrima ... 213613663703711712713714715723763813 ... UltimaUltima
Risultati da 14.241 a 14.260 di 16884

Discussione: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

  1. #14241
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1.814

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Rage Visualizza Messaggio
    Quindi ammetti la possibilità che chi arriva dall'estero abbia una maggior propensione a delinquere? Con propensione a delinquere =/= "tutti delinquono per forza", per capirci.
    No perché è un discorso condivisibile il tuo, balmung (mi pare) ha detto una cosa simile poco più indietro, è ovvio e palese che la certezza della pena e l'efficienza giudiziaria sta alla base di tutto, così come è ovvio e palese che l'immigrazione si intersechi con questo problema peggiorandolo. Non è che vanno puniti gli stranieri in quanto stranieri, va punito chi delinque e basta. Molto semplicemente, si sta dicendo che c'è una maggior propensione a delinquere tra gli stranieri in relazione al loro numero - cosa che, mi pare, tu non sia riuscito a smentire:
    non sono riuscito a smentirla soprattutto perchè non intendevo smentirla. io semplicemente smentisco che questa informazione sia utile a qualcosa di più che a un generico orientamento degli organi investigativi di polizia (che davanti a una denuncia di stupro potrebbero legittimamente in assenza di indizi orientare le indagini verso eventuali frequentazioni di immigrati di certi paesi), e se del caso ai servizi sociali (per fare campagne mirate a denunciare dove presumibilmente ci sono i casi più difficili).
    non mi sembra un'informazione utile nè alla politica giudiziaria (che deve prevedere di punire gli stupri di qualsiasi nazionalità con la medesima fermezza), nè a quella sull'immigrazione (perchè a un immigrato dal paese X non si può chiudere la porta in faccia con la motivazione che il paese X è in cima alla lista degli stupratori; tantomeno a un immigrato di un paese che sta "solo" a 1500 km da X).
    ora poichè la discussione verteva sull'immigrazione, ribadisco: posso tranquillamente ammettere che statisticamente i cittadini di determinati paesi abbiano un'incidenza superiore nelle statistiche dei reati, ma è un'informazione inutile ai fini della politica sull'immigrazione, perchè che si proibisca a una persona di venire in italia sulla base di una statistica è inaccettabile, che riguardi il suo paese o che riguardi genericamente il continente da cui proviene. esattamente come io non accetterei che mi venisse negato il visto in un paese perchè tra i mafiosi c'è un'elevata percentuale di italiani.

    sono intervenuto perchè si parlava di immigrati dall'africa subsahariana che "portano con se il biglietto da visita del cannibalismo". quello dello stupro era soltanto un esempio in un ragionamento, a valle del quale si è spalancato un abisso di contestazione del quale non colgo nè il significato nè le motivazioni, soprattutto perchè come tu stesso hai notato, non sono affatto un difensore del lassismo imperante, tuttaltro, e condivido in pieno quanto ha scritto balmung più indietro (con la postilla che trovo divertente che il partito che più di tutti ha creato il dissesto giudiziario, ora lo cavalca ).
    spero ci saremo capiti, perchè mi interessa farmi capire

    Citazione Originariamente Scritto da Rage Visualizza Messaggio
    Io qualche post indietro ho detto che per me un immigrato irregolare che viene riconosciuto colpevole di un reato dovrebbe essere espulso. E' una normativa così assurdamente impensabile, xenofoba e fascista?
    un immigrato irregolare colpevole di un reato dovrebbe scontarne la pena prevista, prima ancora di essere espulso (cosa che spesso non si riesce a fare, dato che non avendo documenti non si sa da dove proviene, o comunque è lungo e complesso stabilirlo). se si riesce a identificarne il paese d'origine va benissimo l'espulsione, ma prima finisce dentro. sennò va come oggi: foglio di via, oops m'è scivolato di mano, a piede libero in attesa di giudizio, volatilizzato nel mentre che scopriamo da dove viene.

    detto questo l'argomento del contendere non era chi è stato condannato (anche solo in primo grado) dopo aver commesso un reato. era chi arriva nel momento in cui arriva, e secondo alcuni si porta dietro un marchio. razzista, per l'appunto
    Ultima modifica di Ronin; 07-02-18 alle 15:30

  2. #14242
    Il Paparazzo L'avatar di Chiwaz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    6.404

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Porca miseria, ho fatto un casino, ho schiacciato EDITA invece di QUOTA.
    Meno male che scrivi prima sul notepad

    Vedo anche che hai editato alla parte a cui stavo rispondendo.

  3. #14243
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1.814

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Chiwaz Visualizza Messaggio
    Vedo anche che hai editato alla parte a cui stavo rispondendo.
    ve l'ho detto, che sono un po' dislessico. se non mi rileggo, non riesco a esprimermi compiutamente.

  4. #14244
    Senior Member L'avatar di Rage
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    1.719

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Il semplice fatto di riconoscere che il dato esista E' qualcosa, perché si è paralizzati in una condizione dove anche solo ventilare che certe nazionalità siano più collegate ai reati di altre ti porta addosso una shitstorm di perbenismo spicciolo.
    Sull'utilità pratica della cosa non sono d'accordo, perché le politiche sull'immigrazione dovrebbero tener conto di questo fatto - non necessariamente impedendo l'accesso agli stranieri, quella è un'estremizzazione che hai stabilito tu. Sarebbe già una vittoria avere un sostegno UE per le spese di salvataggio, accoglienza e una ripartizione dei migranti tra i vari stati dell'Unione, per fare un esempio proprio rapidissimo.
    Tu ritieni inaccettabili alcune cose, potresti considerare che il cittadino medio (quello bifolco ignorante razzista e tutto ciò che vuoi) ritenga invece inaccettabile che nel proprio giardino si ammucchi gente che delinque a iosa e minaccia la sua sicurezza personale più di quanto faccia un cittadino italiano.
    E che sì, magari ritenga anche accettabile non farli proprio entrare in Italia, visto che anche con tutti i fondi del mondo, col miglior organismo di sicurezza possibile e con le pene più severe e certe che ci possano essere, si sta sempre introducendo un elemento di rischio maggiore. Sarà razzista indubbiamente, però se lo è, forse, esiste un motivo piuttosto fondato no?

  5. #14245
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1.814

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Rage Visualizza Messaggio
    E che sì, magari ritenga anche accettabile non farli proprio entrare in Italia, visto che anche con tutti i fondi del mondo, col miglior organismo di sicurezza possibile e con le pene più severe e certe che ci possano essere, si sta sempre introducendo un elemento di rischio maggiore. Sarà razzista indubbiamente, però se lo è, forse, esiste un motivo piuttosto fondato no?
    rispondo con henry ford: se avessi ascoltato i desideri dei miei clienti, avrei prodotto cavalli più veloci. c'è senza dubbio un fondamento che va capito per agire sulle cause che lo generano, non per questo necessariamente la soluzione è quella propugnata da persone totalmente prive di competenze specifiche sul tema.
    quello che tu chiami perbenismo (e per molti indubbiamente lo è), per quanto mi riguarda fa parte delle garanzie costituzionali (un giorno potrei esserci io, accomunato ad un gruppo di persone da colpire dietro la copertura di un'incidenza statistica, un rischio che nell'italia rancorosa di oggi a me personalmente pare significativo, e quindi nella proposta politica cerco chi propone soluzioni che mantengono comunque i principi di equità e responsabilità personale).

    nota inoltre che il legame causa-effetto non è così ovvio, magari delinquono più della media autoctona proprio perchè emarginati senza scelta dagli atteggiamenti razzisti. e posso pure capire il discorso, piuttosto che impegnare risorse per dar loro opportunità, preferisco impegnare risorse per tenerli lontani, anche se personalmente lo ritengo illusorio (continueranno a venire e non potremo fermarli, perchè alla fine dei conti non siamo disposti a usare la brutalità che occorrerebbe per farlo veramente). ci si conterà anche su questo, prima o poi, fino ad allora ritengo di vivere in un paese dove questa posizione (=quella del blocco navale totale, intendo) è minoritaria, e quindi chi la sostiene deve accettare di essere minoranza, almeno nella rappresentanza parlamentare attuale, nella prossima si vedrà.

    tutto il resto (rinegoziazione ue, trattati, distribuzione migranti, ecc.) sono pratiche cui tutti sono favorevoli, non sono neppure argomento di discussione.
    ora mi perdonerai, ma non vorrei affrontare ogni aspetto della politica dell'immigrazione, discussione che come ho più volte detto mi annoia terribilmente. io sono intervenuto per stigmatizzare una posizione precisa apertamente razzista (=marchio di infamia), non con la pretesa di dirimere ogni questione in merito.

  6. #14246
    The Crimson Ghost L'avatar di Kayato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Veneto
    Messaggi
    9.118
    Gamer IDs

    Steam ID: kayato601

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Minchia siamo tornati indietro di secoli con "gli africani cannibali", che poi è una teoria nata qua dentro, i "giornali" (virgolettato voluto) più fantasiosi al massimo si sono spinti al "rito vodoo"

    Per la cronaca ricordo che l'africa è un continente e generalizzazioni come "non vado in botswana perché in africa c'è ebola" che è come dire "non vado in italia perché in europa c'è la guerra" riferito ai fatti in ucraina.
    Referral:
    Linkem: contattatemi per PM (un mese gratis per entrambi)

    Topic Co-op di TGM:
    http://www.thegamesmachine.it/forum/...op-di-tgm.html
    Per passare dalle parole ai fatti! Abbiamo anche un server discord
    Disponibile per insegnare/giocare in co-op a questi titoli

  7. #14247
    ¯\_(ツ)_/¯ L'avatar di ZTL
    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    10.979
    Gamer IDs

    Steam ID: alberace

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Minchia siamo tornati indietro di secoli con "gli africani cannibali", che poi è una teoria nata qua dentro, i "giornali" (virgolettato voluto) più fantasiosi al massimo si sono spinti al "rito vodoo"
    Dovresti stare più attento, forse.


    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Per la cronaca ricordo che l'africa è un continente e generalizzazioni come "non vado in botswana perché in africa c'è ebola" che è come dire "non vado in italia perché in europa c'è la guerra" riferito ai fatti in ucraina.
    Senza offesa, queste puntualizzazioni sono veramente idiote.
    Il livello della discussione non è basso come il tuo ragonamento.


  8. #14248
    The Baluba L'avatar di Frappo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    valle aurina
    Messaggi
    1.208

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da bellaLI! Visualizza Messaggio
    boldronin


    fatality!

  9. #14249
    The Crimson Ghost L'avatar di Kayato
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Veneto
    Messaggi
    9.118
    Gamer IDs

    Steam ID: kayato601

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da ZTL Visualizza Messaggio
    Dovresti stare più attento, forse.



    Senza offesa, queste puntualizzazioni sono veramente idiote.
    Il livello della discussione non è basso come il tuo ragonamento.
    La "teoria dei cannibali" era riferito ai fatti di macerata.
    Referral:
    Linkem: contattatemi per PM (un mese gratis per entrambi)

    Topic Co-op di TGM:
    http://www.thegamesmachine.it/forum/...op-di-tgm.html
    Per passare dalle parole ai fatti! Abbiamo anche un server discord
    Disponibile per insegnare/giocare in co-op a questi titoli

  10. #14250
    ¯\_(ツ)_/¯ L'avatar di ZTL
    Data Registrazione
    Jul 2017
    Messaggi
    10.979
    Gamer IDs

    Steam ID: alberace

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    La "teoria dei cannibali" era riferito ai fatti di macerata.
    Usa i quote, allora, visto che la discussione è partita per la tangente decine di post fa.


  11. #14251
    Senior Member L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    3.950

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Ronin Visualizza Messaggio
    non sono riuscito a smentirla soprattutto perchè non intendevo smentirla. io semplicemente smentisco che questa informazione sia utile a qualcosa di più che a un generico orientamento degli organi investigativi di polizia (che davanti a una denuncia di stupro potrebbero legittimamente in assenza di indizi orientare le indagini verso eventuali frequentazioni di immigrati di certi paesi), e se del caso ai servizi sociali (per fare campagne mirate a denunciare dove presumibilmente ci sono i casi più difficili).
    non mi sembra un'informazione utile nè alla politica giudiziaria (che deve prevedere di punire gli stupri di qualsiasi nazionalità con la medesima fermezza), nè a quella sull'immigrazione (perchè a un immigrato dal paese X non si può chiudere la porta in faccia con la motivazione che il paese X è in cima alla lista degli stupratori; tantomeno a un immigrato di un paese che sta "solo" a 1500 km da X).
    ora poichè la discussione verteva sull'immigrazione, ribadisco: posso tranquillamente ammettere che statisticamente i cittadini di determinati paesi abbiano un'incidenza superiore nelle statistiche dei reati, ma è un'informazione inutile ai fini della politica sull'immigrazione, perchè che si proibisca a una persona di venire in italia sulla base di una statistica è inaccettabile, che riguardi il suo paese o che riguardi genericamente il continente da cui proviene. esattamente come io non accetterei che mi venisse negato il visto in un paese perchè tra i mafiosi c'è un'elevata percentuale di italiani.

    sono intervenuto perchè si parlava di immigrati dall'africa subsahariana che "portano con se il biglietto da visita del cannibalismo". quello dello stupro era soltanto un esempio in un ragionamento, a valle del quale si è spalancato un abisso di contestazione del quale non colgo nè il significato nè le motivazioni, soprattutto perchè come tu stesso hai notato, non sono affatto un difensore del lassismo imperante, tuttaltro, e condivido in pieno quanto ha scritto balmung più indietro (con la postilla che trovo divertente che il partito che più di tutti ha creato il dissesto giudiziario, ora lo cavalca ).
    spero ci saremo capiti, perchè mi interessa farmi capire

    un immigrato irregolare colpevole di un reato dovrebbe scontarne la pena prevista, prima ancora di essere espulso (cosa che spesso non si riesce a fare, dato che non avendo documenti non si sa da dove proviene, o comunque è lungo e complesso stabilirlo). se si riesce a identificarne il paese d'origine va benissimo l'espulsione, ma prima finisce dentro. sennò va come oggi: foglio di via, oops m'è scivolato di mano, a piede libero in attesa di giudizio, volatilizzato nel mentre che scopriamo da dove viene.

    detto questo l'argomento del contendere non era chi è stato condannato (anche solo in primo grado) dopo aver commesso un reato. era chi arriva nel momento in cui arriva, e secondo alcuni si porta dietro un marchio. razzista, per l'appunto
    Il tuo problema, che è molto diffuso peraltro, è l'ostinarsi a seguire un percorso logico inverso.
    Mentre normalmente l'idea nasce in ragione di un impulso esterno e si sviluppa e modifica in ragione della realtà fenomenica, nel caso di taluni succede l'opposto.

    Si parte dall'idea, da una convinzione dogmatica, e si reinterpreta la realtà sino a quando questa si dimostra coerente all'idea iniziale. Quelle statistiche ridicole, che citi non solo tu ma anche autorevoli quotidiani, assolvono proprio a questa funzione.
    Plasmare, cioè, la realtà, affinché la mia tesi trovi conferma.


    "ehhh, i reati sono commessi in larga parte da italianiii"


    Urrà, con un esercizio retorico abbiamo vinto un dibattito. Ma la realtà dei fatti rimane immutata.

    La cosa grottesca dei wot di queste ultime pagine, è che l'associazione immigrazione e cannibalismo l'hai fatta tu.

    Se vai indietro e rileggi i reply, noterai come il mio brevissimo post era una risposta a Battlerossi. L'utente in questione, richiamando i fatti di Macerata, si era detto basito dalla insensibilità dimostrata dal nigeriano carnefice (o presunto tale, come i sjw si affrettano a precisare) che, ricordiamolo, ha dissezionato una ragazza.

    Il mio intervento, che ti avrà fatto saltare dalla sedia, era teso ad evidenziare come in talune comunità certe condotte violente siano tutt'altro che rare.

    Il vilipendio dei resti umani, fatto che ci fa inorridire, può essere anche un rituale. Il cannibalismo è cosa documentata, non è un'invenzione sulla quale ci si possa fare dell'ironia (Nel qual caso vale l'invito fatto in precedenza, a recarsi di persona in quei posti. Armati di olio e rosmarino).

    Nondimeno, il punto, che hai perso completamente di vista nella foga di dare addosso ai razzisti, non era questo.

    Ma: quegli individui cresciuti in una società che li abitua alla violenza sin dalla tenera età, presentano la medesima sensibilità e pietas di chi a quella brutalità è sempre stato estraneo?

    Questo, per chi si professa cittadino del mondo ed è veramente anti-razzista, era un assist clamoroso per un goal a porta vuota
    Perchè avrebbe consentito di esordire con una frase nota: "è colpa della società". O altro.

    Nessuno criminalizza un individuo per la propria origine etnica. Nemmeno si può puntare il dito verso chi proviene da una regione del mondo particolarmente pericolosa. O avere nei confronti di costoro un atteggiamento pregno di pregiudizi.

    Ma, è di palese evidenza che chi sin da bambino ha assistito, o assunto in prima persona, a comportamenti particolarmente violenti, ha un atteggiamento diverso rispetto a chi ne è stato sempre estraneo.

    Mettere una donna su di un tavolo, afferrare una mannaia ed iniziare a colpire le caviglie per separare il piede dal resto, è una scena che potrebbe fare inorridire taluni. Farla a pezzi, asportarne alcuni organi, essiccarne la vagina magari per portarsela dietro come portafortuna, non è una scena cui molta gente è abituata.

    Lo sanno anche i muri che vi sono ambienti difficili, dove chi vi cresce o ci vive è destinato ad assorbirne l'influenza negativa.

    Collegandomi al mio precedente post sulla sanzione penale, secondo voi, qual è l'utilità di istituti come il perdono giudiziale? Per quale ragione l'ordinamento ritiene inopportuno irrogare una sanzione al minorenne, del quale si è già accertata l'imputabilità, la colpevolezza e la punibilità ?

    Perchè, semplicemente, si ritiene che nei minori alcune volte il carcere possa fare più male che bene
    Una ratio similare è sottesa all'istituto della libertà condizionale.

    Il razzismo, quello vero, nasce da discorsi come i tuoi. Dal minimizzare fenomeni violenti. Dalla volontà di negare la realtà, con esercizi di retorica che manifestano la loro insensatezza dinnanzi a fatti di cronaca così orribili.

    Il risultato è l'incomprensione e, quindi, la rabbia con la gente che "spara ai negri".

    Non appena si è evidenziato come in talune società non vi sia il rispetto dei valori fondamentali della CEDU, hai premuto la frizione e inserito la quarta. Partendo con una filippica sul razzismo.

    E chiudo con una considerazione finale.
    Talune circostanze o sopravvenienze, assumono rilievo anche per l'ordinamento. Una delle funzioni fondamentali demandate all'amministrazione statale, è la tutela della pubblica sicurezza. Cui è riconducibile anche l'attività di prevenzione dei reati.

    Rilevato che le risorse sono limitate, è evidente che i controlli vanno esperiti non seguendo il caso, ma avendo riguardo delle circostanze di cui sopra.Al contempo, la funzione preventiva della legge penale deve essere garantita elaborando delle disposizioni che puniscano con maggior fermezza fatti connotati da particolare disvalore sociale.

    Il che non significa essere razzisti o avere pregiudizi verso qualcuno.Ma essere dotati di semplice buonsenso.

    Perchè, altrimenti, dovremmo considerare incostituzionale la norma che attribuisce un trattamento sanzionatorio differente al membro di una associazione per delinquere finalizzata alle estorsioni, rispetto al membro dell'associazione per delinquere di tipo mafioso che pone in essere un'estorsione. Pongono in essere lo stesso comportamento: vanno dal negoziante ed estorcono denaro. Perchè ad uno si irroga una pena nettamente superiore rispetto all'altro?

    La stessa cosa potrebbe dirsi della distribuzione geografica delle direzioni distrettuali e investigative antimafia. Perchè le DDA e DIA sono maggiormente presenti a Reggio Calabria, Napoli e Palermo e non invece, che ne so, a Pontey in valle d'Aosta? Eppure lì potrebbero saperla lunga.

    Conoscere cosa succede in Africa oggi, sapere i comportamenti che tengono le comunità islamiche nei rispettivi paesi, avere cognizione delle usanze di chi intende stabilirsi nella nostra nazione, è l'unico modo per anticipare le probabili condotte delittuose.

    Ma per te questo è razzismo. Dunque, come disse Minniti, siamo all'anticamera dei disordini sociali.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Kayato Visualizza Messaggio
    Minchia siamo tornati indietro di secoli con "gli africani cannibali", che poi è una teoria nata qua dentro, i "giornali" (virgolettato voluto) più fantasiosi al massimo si sono spinti al "rito vodoo"

    Per la cronaca ricordo che l'africa è un continente e generalizzazioni come "non vado in botswana perché in africa c'è ebola" che è come dire "non vado in italia perché in europa c'è la guerra" riferito ai fatti in ucraina.
    Ma, infatti, che ne sa questa gente.
    Due belle taniche di olio, le spezie che usano i porchettari d'Ariccia, e via su un volo verso Kampala.

    Mandaci una cartolina

  12. #14252
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1.814

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da balmung Visualizza Messaggio
    E chiudo con una considerazione finale.
    Talune circostanze o sopravvenienze, assumono rilievo anche per l'ordinamento. Una delle funzioni fondamentali demandate all'amministrazione statale, è la tutela della pubblica sicurezza. Cui è riconducibile anche l'attività di prevenzione dei reati.

    Rilevato che le risorse sono limitate, è evidente che i controlli vanno esperiti non seguendo il caso, ma avendo riguardo delle circostanze di cui sopra.
    questa considerazione, che digiti con l'aria di sbattermela in faccia, mentre è la stessa che ho fatto io, dimostra che non hai letto (o capito) quello che ho scritto, sicchè si verifica la paradossale situazione per cui io sono d'accordo con molto di quello che scrivi, ma tu non sei d'accordo con quello che scrivo io (per il fatto che c'è il mio nome sopra, par di capire, visto che nel merito e a parte l'insensato e inconcludente sproloquio sulla violenza ambientale, è identico a quello che hai scritto tu).
    mi disiscrivo dal thread, tanto ci pensi tu a dire (a tua insaputa, par di capire ) quel che avrei detto io.

  13. #14253
    Senior Member L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    3.950

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Non lo so Ronin. A mia discolpa posso dire che l'Italiano non è la prima lingua che ho studiato.
    Però
    non mi sembra un'informazione utile nè alla politica giudiziaria (che deve prevedere di punire gli stupri di qualsiasi nazionalità con la medesima fermezza), nè a quella sull'immigrazione (perchè a un immigrato dal paese X non si può chiudere la porta in faccia con la motivazione che il paese X è in cima alla lista degli stupratori; tantomeno a un immigrato di un paese che sta "solo" a 1500 km da X).
    ora poichè la discussione verteva sull'immigrazione, ribadisco: posso tranquillamente ammettere che statisticamente i cittadini di determinati paesi abbiano un'incidenza superiore nelle statistiche dei reati, ma è un'informazione inutile ai fini della politica sull'immigrazione, perchè che si proibisca a una persona di venire in italia sulla base di una statistica è inaccettabile, che riguardi il suo paese o che riguardi genericamente il continente da cui proviene. esattamente come io non accetterei che mi venisse negato il visto in un paese perchè tra i mafiosi c'è un'elevata percentuale di italiani.
    tu come lo intendi?

    Buonaserata eh.

  14. #14254
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1.814

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Ronin
    io semplicemente smentisco che questa informazione sia utile a qualcosa di più che a un generico orientamento degli organi investigativi di polizia (che davanti a una denuncia potrebbero legittimamente in assenza di indizi orientare le indagini verso eventuali frequentazioni di immigrati di certi paesi), e se del caso ai servizi sociali (per fare campagne mirate a denunciare dove presumibilmente ci sono i casi più difficili).
    la riga sopra
    (quando si dice il taglio selettivo; poraccio, se non ti scrivi da solo quello a cui ti piace risponderti non ce la fai a sostenere la discussione. buona serata anche a te, ti rispondo soltanto per educazione, ma ora basta)

  15. #14255
    Senior Member L'avatar di balmung
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Χαλκίς
    Messaggi
    3.950

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    bah, ammetto che nell'ultima risposta non ho visto una parte rilevante, che in ogni caso avevo quotato nel primo reply. Ad ogni modo credo tu abbia perso un passaggio fondamentale. Nel tuo reply operi riferimento ad interventi solo post delictum, io invece mi riferisco ad azioni ante-delictum.

    Discorso che va a ricollegarsi direttamente a quanto scritto in precedenza sull'effetto intimidatorio della norma penale. La prevenzione dei reati si definisce prevenzione proprio perchè è orientata ad scongiurare l'evento lesivo, non a perseguire quello già posto in essere.

  16. #14256
    Il Paparazzo L'avatar di Chiwaz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    6.404

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Ecco, per esempio iniziative come queste mi dicono che c'è gente anche intelligente che però purtroppo non ci arriva

    http://lameladinewton-micromega.blog...alla-politica/

    A ottant’anni dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia e dopo il folle gesto razzista avvenuto a Macerata, è urgente mettere in campo il maggior numero di azioni efficaci contro il diffondersi dei razzismi.

    Al riguardo è quanto mai opportuno il documento sottoscritto dalle Associazioni e Società Scientifiche italiane degli antropologi*. Nel testo si sottolinea come lo studio e l’approfondimento della diversità (biologica e culturale) abbiano ormai chiarito che l’umanità non è costituita da un insieme di gruppi tra loro separati e incapaci di sviluppare forme di convivenza, scambio e condivisione. Al tempo stesso, non vi sono basi ereditarie che giustificano l’esistenza di “gerarchie sociali” basate su supposte ineguaglianze cognitive o comportamentali tra gruppi umani. Infine, le diversità culturali rimandano a una selva di somiglianze create da continui contatti e interazioni, piuttosto che a una tragica serie di muri e di barriere.

  17. #14257
    Senior Member L'avatar di iWin uLose
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.192

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Ronin Visualizza Messaggio
    senza acredine, è quello che dicono anche tutti i razzisti .
    Veramente no

    I veri razzisti hanno una caratteristica specifica: sono razzisti, che è ben diverso da avere un pregiudizio basato sulla propria percezione della realtà (che può essere giusta o sbagliata). Pensano che i negri siano esseri inferiori, che abbiano un sudore oleoso, che siano una specie di scimmie parlanti. Pensano che se prendi un negro appena nato e lo fai crescere a Rovaniemi, resterà comunque una specie di bestia ammaestrata. E' una cosa un po' diversa dal leggero restringimento di culo che ti prende oggi, se ti trovi in un vicolo alle tre di notte e ti vengono contro cinque coloreds di due metri: certo, potrebbero anche essere i Minnesota Timberwolves in vacanza, ma sai che il calcolo delle probabilità non gioca a tuo favore.

  18. #14258
    Senior Member L'avatar di stuckmojo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    677

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Chiwaz Visualizza Messaggio
    Ecco, per esempio iniziative come queste mi dicono che c'è gente anche intelligente che però purtroppo non ci arriva

    http://lameladinewton-micromega.blog...alla-politica/



    vince tutto.

  19. #14259
    Senior Member L'avatar di abaper
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Pavia, provincia di
    Messaggi
    4.190

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da iWin uLose Visualizza Messaggio
    Veramente no

    I veri razzisti hanno una caratteristica specifica: sono razzisti, che è ben diverso da avere un pregiudizio basato sulla propria percezione della realtà (che può essere giusta o sbagliata). Pensano che i negri siano esseri inferiori, che abbiano un sudore oleoso, che siano una specie di scimmie parlanti. Pensano che se prendi un negro appena nato e lo fai crescere a Rovaniemi, resterà comunque una specie di bestia ammaestrata. E' una cosa un po' diversa dal leggero restringimento di culo che ti prende oggi, se ti trovi in un vicolo alle tre di notte e ti vengono contro cinque coloreds di due metri: certo, potrebbero anche essere i Minnesota Timberwolves in vacanza, ma sai che il calcolo delle probabilità non gioca a tuo favore.
    Io manco so chi sono i Minnesota Timberwolves.

    Inviato dal mio ASUS_Z00AD utilizzando Tapatalk

  20. #14260
    Senior Member L'avatar di caesarx
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Nel Villaggio dell'Emiro, con la speranza di scappare
    Messaggi
    3.900

    Re: TITANIC II - Il Transatlantico vive ancora

    Citazione Originariamente Scritto da Ronin Visualizza Messaggio
    questa considerazione, che digiti con l'aria di sbattermela in faccia, mentre è la stessa che ho fatto io, dimostra che non hai letto (o capito) quello che ho scritto, sicchè si verifica la paradossale situazione per cui io sono d'accordo con molto di quello che scrivi, ma tu non sei d'accordo con quello che scrivo io (per il fatto che c'è il mio nome sopra, par di capire, visto che nel merito e a parte l'insensato e inconcludente sproloquio sulla violenza ambientale, è identico a quello che hai scritto tu).
    mi disiscrivo dal thread, tanto ci pensi tu a dire (a tua insaputa, par di capire ) quel che avrei detto io.
    Tipico...
    ...there's no need to say thank you, the best way to say it is beeing here and fight with us. - Skip

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su