[CLUB] NAPOLI [CLUB] NAPOLI - Pagina 822

Pagina 822 di 847 PrimaPrima ... 322722772812820821822823824832 ... UltimaUltima
Risultati da 16.421 a 16.440 di 16921

Discussione: [CLUB] NAPOLI

  1. #16421
    Senior Member L'avatar di Karas
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.148

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Maledetto Liverpool

    di Fabio Piscopo

    Istanbul, 25 maggio 2005, Stadio Olimpico Atatürk. Il Milan è avanti tre a zero nella finale di Champions League contro il Liverpool. Una squadra formidabile, quella rossonera, con Dida in porta, Cafu, Stam, Nesta e Maldini in difesa, Pirlo, Gattuso e Seedorf a centrocampo, Kaka a supporto di Crespo e Shevchenko. Pippo Inzaghi è finito addirittura in tribuna per scelta tecnica, giusto per rendere l'idea della qualità di quella rosa, nettamente la più forte dell'era di Ancelotti a Milanello. La prima frazione di gioco è stata un knock-out tecnico memorabile, roba da mischiare le squadre durante l'intervallo se si giocasse tra amici. Quello che accade dopo entrerà nella storia del calcio. Una rimonta imprevedibile, surreale, irripetibile, la più grande delusione della carriera di Carletto, un trauma che riuscirà a metabolizzare solo due anni più tardi ad Atene, sempre in finale, sempre contro i Reds.

    Facciamo un passo avanti di undici anni. Ancelotti è sulla panchina del Napoli e ritrova sulla sua strada il Liverpool. Sembra destino che da qui debbano passare tutti i momenti decisivi della carriera del tecnico reggiano. Nella stagione 2018-2019, il Liverpool diventa l'arma di distrazione di massa definitiva nei giudizi sull'operato di Ancelotti al Napoli. Basti pensare a quanto si sia marciato sulla mitologica parata di Allison su Milik. Il tormentone "Il Napoli è arrivato a un passo da eliminare i futuri campioni d'Europa" è la hit della primavera 2019. Poco importa che quella partita si sia giocata sostanzialmente a una porta e che il Liverpool abbia sprecato una mezza dozzina di palle gol clamorose. Quando c’è da raccontare una realtà parallela, tutto fa brodo. Come fa brodo il tre a zero nell'amichevole estiva di Edimburgo e la vittoria all'esordio in Champions, due successi che arricchiscono ulteriormente la sceneggiatura su una squadra competitiva per ogni traguardo e reduce da un mercato da 10.

    Il recente pareggio di Anfield completa il quadro, consentendo a qualche irriducibile lacchè di continuare a sproloquiare sulla grandezza di Re Carlo, a De Laurentiis di etichettare come "gufi" coloro che osano avanzare appunti alla sua meravigliosa creatura, e allo stesso Ancelotti di ribadire che la squadra lo segue. Tutto questo fino a ieri. Perché ieri va male, talmente male che De Laurentiis torna nell’ombra e Carletto si assume addirittura qualche responsabilità, a parole. Perché di fatto espone ulterioremnte alla gogna i suoi giocatori che oggi ha deciso di mandare in ritiro. Quel ritiro tanto osteggiato un mese fa diventa il rimedio a tutti i mali e conferma, dopo la storia degli spogliatoi del San Paolo di settembre, che in questo Napoli il confine tra allenatore di calcio e capa e lignamme è assai labile.

    Che sia maledetto il Liverpool, meravigliosa squadra di calcio e gigantesca foglia di fico che da un anno sta tenendo in piedi un progetto tecnico sgangherato.

    (Dalla pagina fb di bellavista social club)

  2. #16422
    Senior Member
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    7.085

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da Mister Zippo Visualizza Messaggio
    Veramente quelli con la valigia in mano sono quelli in scadenza, Callejon e Mertens. Gli altri non hanno mostrato mal di pancia e anche chi è in scadenza non ha chiuso ad un possibile rinnovo. Per il resto, non abbiamo avuto cessioni, abbiamo preso uno dei migliori difensori del campionato e confermato tutti. Quali sarebbero le riserve di Sarri? Rog, Diawara e Pavoletti hanno salutato da tempo.
    Hai ragione.
    A Napoli trionfa la serenità

    Citazione Originariamente Scritto da Roland Visualizza Messaggio
    Sarà, ma fino a un mese fa, erano a contatto con Juve e Inter. Buona parte dei punti li hanno persi in quest'ultimo mese. Si sono imbrocchiti tutti all'improvviso? E se sono così brocchi ora, come hanno fatto a pareggiare a Liverpool senza demeritare? Colpo di culo?
    La realtà è che questi sono usciti mentalmente da tutto, troppo impegnati a guardare al loro portafoglio e solo uno stadio come Anfield li ha riportati con la testa in campo. Per me se Ancelotti dovesse dimettersi, colui che lo sostituirà dovrà essere un sergente di ferro che prende una buona parte della rosa e la spedisce in tribuna. Solo che a quel punto, che obiettivi si possono più raggiungere?
    Ma infatti ho parlato di fine ciclo, non di rincoglionimento della squadra.
    I campioni ci sono ancora, ma molti sono ormai "appagati" (diciamo così )
    Le forze fresche ci sono, ma non sono ancora pronte per trascinare la squadra.

    Quando ci sono gli stimoli giusti, allora i big scendono in campo in maniera convinta e la squadra mostra ancora il suo valore.
    Quando questi stimoli non ci sono, i big non danno il massimo e le giovani leve non sono ancora in grado di tenere su la baracca da soli.

    Al netto poi delle responsabilità di Ancelotti, che si sono sia nell'aver accettato in silenzio il mercato sia nella gestione degli stimoli della squadra sia nelle scelte tattiche.

    Mertens, Callejon, Insigne, Allan....se loro non danno il massimo chi - oggi - può prendere il loro posto?


    L'avrò scritto altre volte, ma la cosa che mi soprese di più fu la gestione della cessione di Hamsik. Lo scorso anno il Napoli giocò bene fin quando rimase in corsa per CL e scudetto (= stimoli in grado di rivitalizzare un gruppo appagato). Quando a dicembre capì di essere fuori dai giochi, la squadra tirò i remi in barca e mollò defintiivamente. Hamsik, capitano e titolare, se ne andò in Cina quasi nottetempo, con la società che non si preoccupò neppure di comprare un sostituto. E non l'ha preso neppure questa estate

    "non è stato ceduto nessuno".

  3. #16423
    Senior Member L'avatar di Mister Zippo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Napoli
    Messaggi
    4.056
    Gamer IDs

    Steam ID: MisterZippo

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Mal di pancia vuol dire che qualcuno vuole andar via. Nessuno ha mai manifestato questo sentimento. Al limite Allan che però comunque è sempre uno dei più positivi.
    Hamsik è stato ceduto a gennaio scorso, ovvero la stagione passata. Anche lì Ancelotti ha fallito, lo ha provato come regista ma con alterni risultati. La squadra soffre per altre cose, sicuramente la presenza di un presidente-padrone, sicuramente.

    C'è bisogno di campioni o giocatori affermati per azzeccare una vittoria in un mese e mezzo? C'è bisogno di campioni per avere un'identità? Non scherziamo dai.
    Mancano i leader? E' anche in questo chi è che ci dovrebbe mettere una pezza, seppur parzialmente, se non l'allenatore? La squadra non è tale, tanti giocatori messi alla rinfusa e 39328 formazioni diverse....Ancelotti è in confusione più totale.
    Ultima modifica di Mister Zippo; 02-12-19 alle 23:34

  4. #16424
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.463

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da Vitor Visualizza Messaggio
    quello che ha detto che era contrario al ritiro, creando i presupposti per la ribellione? O è Davide?
    La ribellione è scoppiata PRIMA che Ancelotti dichiarasse di essere contrario al ritiro.
    Non ha "creato i presupposti" di nulla.

    Citazione Originariamente Scritto da Roland Visualizza Messaggio
    Sarà, ma fino a un mese fa, erano a contatto con Juve e Inter. Buona parte dei punti li hanno persi in quest'ultimo mese. Si sono imbrocchiti tutti all'improvviso? E se sono così brocchi ora, come hanno fatto a pareggiare a Liverpool senza demeritare? Colpo di culo?
    La realtà è che questi sono usciti mentalmente da tutto, troppo impegnati a guardare al loro portafoglio e solo uno stadio come Anfield li ha riportati con la testa in campo. Per me se Ancelotti dovesse dimettersi, colui che lo sostituirà dovrà essere un sergente di ferro che prende una buona parte della rosa e la spedisce in tribuna. Solo che a quel punto, che obiettivi si possono più raggiungere?
    Senza dire che col Liverpool (campione d'europa in carica) hanno fatto 2-0 e 1-1, cioè hanno lasciato ai reds un solo punto su sei.
    E il Napoli, finora, è l'unica squadra ad aver battuto il Liverpool. Non ci sono riusciti City, United, Chelsea, Tottenham... nessuno, solo il Napoli.
    Anzi, quelle altre (le big inglesi, cioè) ci hanno quasi tutte perso, tranne lo United.

    Poi, oh, può anche essere che il Liverpool sia la "gigantesca foglia di fico" di cui si parla in quell'articolo... però, i risultati questi sono.

    Citazione Originariamente Scritto da Mister Zippo Visualizza Messaggio
    Mal di pancia vuol dire che qualcuno vuole andar via. Nessuno ha mai manifestato questo sentimento. Al limite Allan che però comunque è sempre uno dei più positivi.
    Vero, finora non si è mai sentito di un giocatore che volesse essere ceduto.

    Comunque, secondo me, Allan e Koulibaly potrebbero andare altrove a prendere tranquillamente il doppio dei soldi.
    Ultima modifica di tomlovin; 03-12-19 alle 09:17

  5. #16425
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    846

    Re: [CLUB] NAPOLI


  6. #16426
    Senior Member L'avatar di Mister Zippo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Napoli
    Messaggi
    4.056
    Gamer IDs

    Steam ID: MisterZippo

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    La ribellione è scoppiata PRIMA che Ancelotti dichiarasse di essere contrario al ritiro.
    Non ha "creato i presupposti" di nulla.


    Senza dire che col Liverpool (campione d'europa in carica) hanno fatto 2-0 e 1-1, cioè hanno lasciato ai reds un solo punto su sei.
    E il Napoli, finora, è l'unica squadra ad aver battuto il Liverpool. Non ci sono riusciti City, United, Chelsea, Tottenham... nessuno, solo il Napoli.
    Anzi, quelle altre (le big inglesi, cioè) ci hanno quasi tutte perso, tranne lo United.

    Poi, oh, può anche essere che il Liverpool sia la "gigantesca foglia di fico" di cui si parla in quell'articolo... però, i risultati questi sono.


    Vero, finora non si è mai sentito di un giocatore che volesse essere ceduto.

    Comunque, secondo me, Allan e Koulibaly potrebbero andare altrove a prendere tranquillamente il doppio dei soldi.
    Quali segni di ribellione c'erano prima del ritiro? Facevano schifo al cazzo, quindi De Laurentiis ha messo tutti in "punizione"

    Ancelotti è stato l'autore di gare importanti contro il Liverpool, dove sicuramente è ancora un maestro nel preparare certe partite. Ma in campionato è un'altra storia, un vero pianto greco.

  7. #16427
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3.195
    Gamer IDs

    Steam ID: NickSpaccimma

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    La ribellione è scoppiata PRIMA che Ancelotti dichiarasse di essere contrario al ritiro.
    No.
    Dice che c'è rimasto sulo 'o mare | ¡Madre de Dios! ¡Es el Pollo Diablo!

  8. #16428
    Nato stanco L'avatar di Vitor
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.920

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    La ribellione è scoppiata PRIMA che Ancelotti dichiarasse di essere contrario al ritiro.
    Non ha "creato i presupposti" di nulla.
    ehm, no.

  9. #16429
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.463

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da Mister Zippo Visualizza Messaggio
    Quali segni di ribellione c'erano prima del ritiro? Facevano schifo al cazzo, quindi De Laurentiis ha messo tutti in "punizione"

    Ancelotti è stato l'autore di gare importanti contro il Liverpool, dove sicuramente è ancora un maestro nel preparare certe partite. Ma in campionato è un'altra storia, un vero pianto greco.
    Citazione Originariamente Scritto da pity Visualizza Messaggio
    No.
    Citazione Originariamente Scritto da Vitor Visualizza Messaggio
    ehm, no.
    Ancelotti ha dichiarato di essere contrario al ritiro nel momento in cui gli è stato esplicitamente chiesto.
    Che, se non ricordo male, è dopo quella famosa partita di CL dopo la quale i giocatori si rifiutarono di tornare in ritiro.
    Cioè, non so se mi spiego: per quel che ricordo io, il Napoli era GIA' in ritiro (quindi in punizione) quando Ancelotti dichiarò che lui era contrario e comunque la dichiarazione arrivò nella serata in cui i giocatori si rifiutarono di tornare in ritiro.

    Voi sapete che Ancelotti si espresse in tal senso PRIMA di quella data?

  10. #16430
    Senior Member L'avatar di Roland
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.389

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Ancelotti ha dichiarato di essere contrario al ritiro nel momento in cui gli è stato esplicitamente chiesto.
    Che, se non ricordo male, è dopo quella famosa partita di CL dopo la quale i giocatori si rifiutarono di tornare in ritiro.
    Cioè, non so se mi spiego: per quel che ricordo io, il Napoli era GIA' in ritiro (quindi in punizione) quando Ancelotti dichiarò che lui era contrario e comunque la dichiarazione arrivò nella serata in cui i giocatori si rifiutarono di tornare in ritiro.

    Voi sapete che Ancelotti si espresse in tal senso PRIMA di quella data?
    E' vero, la squadra era già in ritiro, e fu quando andò in ritiro che dichiarò di non concordare. Quindi prima di quella serata. Quella sera nessuno parlò. Ancelotti andò in ritiro mentre gli altri andarono a casa.

  11. #16431
    Senior Member L'avatar di Roland
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.389

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da Mister Zippo Visualizza Messaggio
    Quali segni di ribellione c'erano prima del ritiro? Facevano schifo al cazzo, quindi De Laurentiis ha messo tutti in "punizione"

    Ancelotti è stato l'autore di gare importanti contro il Liverpool, dove sicuramente è ancora un maestro nel preparare certe partite. Ma in campionato è un'altra storia, un vero pianto greco.
    Segni di rbellione non ci furono, ma nemmeno è da dimenticare che le prestazioni al ribasso coincisero sinistramente con le ennesime "grandi" dichiarazioni del nostro presidente su Mertens e Callejon. Senza dimenticare che nessuno a mai spiegato cosa successe con Insigne che portarono all'abbraccio a Salisburgo. Forse non venne fuori sui giornali, ma nello spogliatoio le cose non andavano nel migliore dei modi nemmeno prima.

    Citazione Originariamente Scritto da Zuma Visualizza Messaggio
    Ma infatti ho parlato di fine ciclo, non di rincoglionimento della squadra.
    I campioni ci sono ancora, ma molti sono ormai "appagati" (diciamo così )
    Le forze fresche ci sono, ma non sono ancora pronte per trascinare la squadra.

    Quando ci sono gli stimoli giusti, allora i big scendono in campo in maniera convinta e la squadra mostra ancora il suo valore.
    Quando questi stimoli non ci sono, i big non danno il massimo e le giovani leve non sono ancora in grado di tenere su la baracca da soli.

    Al netto poi delle responsabilità di Ancelotti, che si sono sia nell'aver accettato in silenzio il mercato sia nella gestione degli stimoli della squadra sia nelle scelte tattiche.

    Mertens, Callejon, Insigne, Allan....se loro non danno il massimo chi - oggi - può prendere il loro posto?


    L'avrò scritto altre volte, ma la cosa che mi soprese di più fu la gestione della cessione di Hamsik. Lo scorso anno il Napoli giocò bene fin quando rimase in corsa per CL e scudetto (= stimoli in grado di rivitalizzare un gruppo appagato). Quando a dicembre capì di essere fuori dai giochi, la squadra tirò i remi in barca e mollò defintiivamente. Hamsik, capitano e titolare, se ne andò in Cina quasi nottetempo, con la società che non si preoccupò neppure di comprare un sostituto. E non l'ha preso neppure questa estate

    "non è stato ceduto nessuno".
    A me sembra strano che gli stimoli vengano a mancare un mese e mezzo dopo l'inizio della stagione. Fino a quel momento, non si stava esprimendo un calcio stellare, ma il Napoli era comodo terzo dietro a Juve e Inter che vincevano tutte le partite. Poi improvvisamente hanno smesso di vincere anche con squadre non di prima fascia. Per me è successo altro.
    Riguardo Hamsik, lui voleva andare a prendere i soldi in Cina e lo si è voluto accontentare per quanto fatto negli anni a Napoli. Che il Napoli e Ancelotti non abbiano acquistato un vero regista (ruolo fondamentale in passato per Ancelotti) è stato sicuramente un errore. Ma non tale da portare a quello che stiamo vedendo oggi.
    Ultima modifica di Roland; 03-12-19 alle 20:02

  12. #16432
    Nato stanco L'avatar di Vitor
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    7.920

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Ancelotti ha dichiarato di essere contrario al ritiro nel momento in cui gli è stato esplicitamente chiesto.
    Che, se non ricordo male, è dopo quella famosa partita di CL dopo la quale i giocatori si rifiutarono di tornare in ritiro.
    Cioè, non so se mi spiego: per quel che ricordo io, il Napoli era GIA' in ritiro (quindi in punizione) quando Ancelotti dichiarò che lui era contrario e comunque la dichiarazione arrivò nella serata in cui i giocatori si rifiutarono di tornare in ritiro.

    Voi sapete che Ancelotti si espresse in tal senso PRIMA di quella data?
    Cronologia degli eventi.
    4 novembre, ora di pranzo: De Laurentiis annuncia il ritiro
    4 novembre, pomeriggio, conferenza stampa pre-Salisburgo: Ancelotti dice che non è d'accordo con il ritiro
    5 novembre: Napoli-Salisburgo 1-1 e ammutinamento

  13. #16433
    Senior Member L'avatar di Karas
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.148

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Fahrenheit 081

    di Gianmarco Volpe

    Koulibaly spazza l’area di rigore, ma la palla torna subito nel pieno controllo della Juventus. Da un quarto d’ora, più o meno da quando il Napoli ha trovato il gol del pareggio grazie a un’azione solitaria di Lozano, si gioca a una sola porta. Pjanic riceve e consegna palloni a un ritmo infernale, Alex Sandro e Cuadrado s’alzano minacciosi sugli esterni, De Ligt e Bonucci hanno ormai piantato i piedi sulla linea di centrocampo. Tuttavia, la linea di difesa del Napoli non dà segnali di cedimento. Koulibaly, Manolas e Maksimovic paiono, anzi, esaltarsi nelle pieghe d’una partita che va assomigliando sempre più a una battaglia ideologica, gettandosi a capofitto contro ogni pericolo e caricandosi a vicenda dopo ciascun intervento decisivo.

    A Roma la serata è tiepida e piacevole, una leggera brezza dal lato Tevere muove bandiere e striscioni, colorati e non. La partita sale d’intensità tanto che in tribuna d’onore pure il presidente del Consiglio, Matteo Salvini, mette da parte smartphone e dirette Facebook per non perdersi quelle fasi cruciali per l’esito dell’incontro, accompagnate dal rumoreggiare sempre più intenso del pubblico, anche di quello neutrale. Al suo fianco, i presidenti delle due squadre, Andrea Agnelli ed Edo De Laurentiis, guardano la partita apparentemente impassibili. La finale di Coppa Italia stavolta pare doversi decidere sul filo del rasoio.

    Maurizio Sarri comanda ai giocatori della Juventus di far girare la palla con ancora più velocità. Sull’altra panchina, Massimiliano Allegri strilla a quelli del Napoli di mordere gli avversari alle caviglie. Per entrambe le squadre la posta in gioco è altissima e vale un’intera stagione. La Juve ha ormai accantonato ogni velleità di vittoria dello Scudetto cedendo il passo all’inarrestabile Inter di Conte, sulla quale è riuscita tuttavia ad avere la meglio in semifinale di Coppa Italia. La sconfitta in finale di Champions per 6 a 0 contro il City di Guardiola, che in conferenza stampa prima dell’incontro aveva dichiarato di non essere degno di confrontarsi col suo maestro Sarri, ha portato la dirigenza bianconera a concedere un ultimatum all’allenatore: o la Coppa Italia o l’esonero.

    Non scotta meno la panchina di Allegri, subentrato ad Ancelotti ma incapace di far cambiar passo ai suoi in campionato. Il Napoli s’appresta a chiudere la stagione nono in classifica malgrado l’inserimento in rosa di sette centrocampisti difensivi sopra il metro e novantacinque e la fucilazione in Piazza Mercato di Mertens e Callejon come nemici della napoletanità. Nel finale di stagione il tecnico livornese ha varato un 3-6-1 con Lozano unica punta che sembra dare un qualche equilibrio alla squadra, riuscita infine a battere di misura la Fiorentina in semifinale di Coppa Italia spingendo l’intera redazione del Napolista a scendere a Napoli per una notte di bagordi, caroselli e bagni nelle fontane, a seguito della quale tutti e tre sono stati arrestati in virtù del Decreto Sicurezza Ter voluto dal nuovo governo neroverde.

    Negli ultimi dieci minuti di partita la Juve aumenta il ritmo e si rende ancor più pericolosa. Meret prima nega la doppietta a Higuain, poi salva su un tap-in a botta sicura di Dybala, infine para una punizione potente e insidiosa di Cristiano Ronaldo. Si va ai supplementari, ma il copione non cambia. Al minuto 118 i bianconeri tentano una nuova penetrazione centrale con uno scambio stretto tra Dybala e Higuain. Quest’ultimo si presenta a tu per tu con il portiere azzurro, ma all’ultimo interviene Manolas franando sull’argentino in tackle scivolato. L’arbitro lascia correre, gli juventini non sanno bene come reagire poiché la situazione è loro sconosciuta. Nel caos generale il portiere del Napoli rilancia lungo e pesca nella metà campo avversaria un solitario Llorente. Quest’ultimo appare meno confuso dei compagni di squadra, ma da quattro mesi a questa parte non è in grado di giocare un pallone se non per fare sponda. Con suo sollievo vede accorrere in suo soccorso Lorenzo Insigne, che viene servito sulla corsa e s’invola verso l’area avversaria. Insigne cerca di superare il portiere della Juventus, che un mese prima ha cambiato nome in Scesni per rendersi la vita più facile in Italia, ma si allunga troppo il pallone. Decide allora di simulare vergognosamente, tuffandosi in piena area e alzando le mani già in caduta per chiedere scusa all’umanità e alla redazione di Rai Sport. L’arbitro però fischia il fallo. È calcio di rigore. Il Var non può farci nulla perché è stato definitivamente spento all’inizio dell’anno su richiesta degli Agnelli.

    Lo Stadio Olimpico ribolle, gli juventini ancora non realizzano che cosa stia succedendo, i telecronisti della Rai lasciano le loro postazioni, si denudano e corrono via verso il Lungotevere urlando con le braccia al cielo. Anche i tifosi del Napoli sugli spalti appaiono sbigottiti, ma perché per evitare problemi la procura di Roma li ha sostituiti con dei cartonati a grandezza naturale con l’espressione sbigottita, un pezzo di pizza in una mano e un mandolino nell’altra. I tifosi in carne ed ossa sono stati invece traghettati nei sotterranei del ministero della Difesa, dove il neoministro Meloni ha intenzione di arruolarli come Crociati per la prossima spedizione nel Vicino Oriente.

    È lo stesso Insigne a incaricarsi del tiro. Sistema il pallone e prende una lunga rincorsa. Higuain, ormai completamente calvo, cerca d’infastidirlo facendo rimbalzare sul proprio cranio la luce dei riflettori dell’Olimpico. Per Lorenzo è il pallone più pesante della vita. Si gira verso l’allenatore per esserne rinfrancato. Poi si ricorda che il suo allenatore è Allegri. Si gira verso la tribuna, individua Matteo Salvini vestito di tutto punto da generale dell’Armata Rossa, che tira fuori il braccio e verte il pollice verso il basso. Allora Insigne guarda giù e scopre che la sua maglia è diventata a strisce bianche e nere. Guarda in alto e lancia un urlo fortissimo, che spacca la notte. È il minuto 120. Lo stadio non emette più un suono. L’arbitro Orsato porta il fischietto alla bocca, ma ne esce un suono strano, insistente, perforante. È lo squillo della mia sveglia. “Ocouf loc icomaival”, mi fa Insigne. Che cazzo vuol dire, Insì? Lui ripete, impassibile, scandendo, prima di congedarmi: “Ocouf loc icomaival”.


    😂😂😂

  14. #16434
    Oltremodo sconveniente L'avatar di pity
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3.195
    Gamer IDs

    Steam ID: NickSpaccimma

    Re: [CLUB] NAPOLI

    I convocati: Callejon, Di Lorenzo, Elmas, Fabian Ruiz, Gaetano, Hysaj, Insigne, Karnezis, Koulibaly, Leandrinho, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Maksimovic, Mario Rui, Meret, Mertens, Ospina, Younes, Zielinski.

    I convocati: Callejon, Di Lorenzo, Elmas, Fabian Ruiz, Gaetano, Hysaj, Insigne, Karnezis, Koulibaly, Leandrinho, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Maksimovic, Mario Rui, Meret, Mertens, Ospina, Younes, Zielinski.

    I convocati: Callejon, Di Lorenzo, Elmas, Fabian Ruiz, Gaetano, Hysaj, Insigne, Karnezis, Koulibaly, Leandrinho, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Maksimovic, Mario Rui, Meret, Mertens, Ospina, Younes, Zielinski.

    I convocati: Callejon, Di Lorenzo, Elmas, Fabian Ruiz, Gaetano, Hysaj, Insigne, Karnezis, Koulibaly, Leandrinho, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Maksimovic, Mario Rui, Meret, Mertens, Ospina, Younes, Zielinski.
    Dice che c'è rimasto sulo 'o mare | ¡Madre de Dios! ¡Es el Pollo Diablo!

  15. #16435

    Re: [CLUB] NAPOLI

    De Laurentiis ingabbia Ancelotti: non ha libertà di parola, non decide sul ritiro e non può consumare i vestiti https://www.calciomercato.com/news/d...a-non-de-58348


  16. #16436
    Senior Member L'avatar di Karas
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.148

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Dalla pagina de Bella vista social club

    -------------
    Come ti spacco una squadra in 10 mosse

    di Gianmarco Volpe

    Per giocare con noi è necessario procurarsi un gruppo di calciatori unito, allegro, che gioca il miglior calcio del campionato, che è reduce dalla peggior delusione sportiva della sua carriera ma che ha anche polverizzato per tre volte consecutive ogni record della storia del club. Ce l’hai? Partiamo.

    1. Fissa obiettivi irrealistici. Dai per scontati i risultati raggiunti in passato dalla tua squadra, sminuiscili pubblicamente (affermare che i 91 punti che due settimane prima hai festeggiato con lo champagne nello spogliatoio sono un “traguardo personale” dell’ex allenatore andrà benissimo), attribuisci ai giocatori e alla guida tecnica la responsabilità della mancata vittoria dello scudetto l’anno passato.

    2. Tra gli uomini da mandar via, scegli quelli con maggiore personalità e quelli più importanti per continuare a giocare un calcio all’avanguardia. Chiedi al nuovo allenatore di rivalutare gli elementi già scartati dal precedente, così che possano essere bocciati una seconda volta e dati via a un valore ancora più basso.

    3. Imponi un nuovo modulo. Possibilmente uno che metta fuori ruolo il capitano, il vice capitano e alcuni degli spiriti guida della squadra. Il 4-4-2 può fare al caso tuo.

    4. Togli ogni punto di riferimento. Proponi una formazione diversa ogni partita. Fai fare turn-over pure al magazziniere. Utilizza i giocatori in tante posizioni diverse, non dare mai l’idea di aver trovato il giusto equilibrio. Elimina qualsiasi traccia d’identità della squadra, falle perdere uno stile di gioco riconosciuto, adotta strategie differenti e contraddittorie tra una partita e l’altra. Vivi nel segno della discontinuità, lascia che al precedente ordine prevalga un caos controllato e permanente. Un caos calmo.

    5. Intervieni sul funzionamento di una macchina che già funziona. Cambia i ritmi di lavoro, rendili più blandi, sostituisci l’intero staff, anche il medico sociale considerato il migliore in circolazione. Affida quanti più incarichi di rilievo possibile a parenti dell’allenatore, così che chiacchiere e malignità possano presto avvelenare l’ambiente.

    6. Entra in modalità calciomercato permanente. Metti platealmente in vendita i tuoi gioielli in pieno campionato, cedi il tuo capitano senza rimpiazzarlo a sessione di mercato già conclusa, tratta allo sfinimento il tuo centrocampista di maggior valore salvo poi negargli il trasferimento in un club più ricco e prestigioso. Impegnati per dare la sensazione che nessuno resterà a lungo.

    7. Allontana i tifosi. Insultali, accosta a più riprese alle curve l’idea di camorra e droga, aumenta indiscriminatamente i prezzi dello stadio. Tieni orgogliosamente gli spalti vuoti.

    8. Crea aspettative non soddisfatte. Lascia che la stampa accosti grandi nomi alla tua squadra. James Rodriguez andrà benone: non premurarti di smentire, anzi alimenta le voci con enigmatici tweet ammiccanti. E poi non comprarlo. Dai messaggi contraddittori. Mostra interesse per il centravanti di un’altra squadra, corteggia lui e la moglie e infine lasciatelo sfuggire mentre affermi di avere massima fiducia nel tuo centravanti.

    9. Utilizza l’allenatore per vicende extracalcistiche. Fallo intervenire con toni eccessivi in un’inutile diatriba col comune a poche ore dall’esordio casalingo in campionato. Successivamente delegittimalo prendendo una decisione tecnica contro il suo parere e mettendo in dubbio i suoi metodi di lavoro.

    10. Insulta i tuoi calciatori. Dai loro dei marchettari se trattano sul rinnovo o se manifestano l’intenzione di andarsene. Metti in discussione la loro professionalità. Esponili al pubblico ludibrio. Evita accuratamente di assumere figure in grado di mediare tra squadra e dirigenza. Costringili a un ritiro sul quale non è d’accordo manco l’allenatore. Multa salatamente i calciatori quando si ribellano. Se necessario, trascinali in tribunale.

    Fatto?

  17. #16437
    Senior Member L'avatar di Mister Zippo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Napoli
    Messaggi
    4.056
    Gamer IDs

    Steam ID: MisterZippo

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Senza offesa, un post evitabile da parte delle vedovelle sarriste.

    Appena glie l'ho fatto notare mi hanno detto che è un post satirico, dove però non viene mai spiegato perchè i calciatori sono esenti da ogni responsabilità

  18. #16438
    Senior Member L'avatar di Karas
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.148

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Giocatori che ti hanno portato in alto a suon di record, amati dal pubblico, da un giorno all'altro vengono etichettati come marchettari attaccati ai soldi, e bada bene tutto questo non è avvenuto dentro un ufficio a telecamere e microfoni spenti, ma sputtanati ai quattro venti, dovrebbero sentirsi responsabili della deriva della squadra? Se il presidente pensava a loro come dei vecchi a fine carriera, non all'altezza di chiedere un contratto piu lauto perché non si è premunito di sostituirli in estate? Ora li hai traditi e ti ritrovi una squadra sfasciata per questo e per altri motivi (L'ALLENATORE E IL FIGLIO SCEMO)
    È così che fa l'aziendalista aurelio?

  19. #16439
    Senior Member L'avatar di Roland
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.389

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da Karas Visualizza Messaggio
    Dalla pagina de Bella vista social club

    -------------
    Come ti spacco una squadra in 10 mosse

    di Gianmarco Volpe


    Fatto?
    Questo elenco mi ha fatto venire in mente le pubblicità di Football Manager. Altra persona innamorata di De Laurentiis immagino.

  20. #16440
    Senior Member L'avatar di Mister Zippo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Napoli
    Messaggi
    4.056
    Gamer IDs

    Steam ID: MisterZippo

    Re: [CLUB] NAPOLI

    Citazione Originariamente Scritto da Karas Visualizza Messaggio
    Giocatori che ti hanno portato in alto a suon di record, amati dal pubblico, da un giorno all'altro vengono etichettati come marchettari attaccati ai soldi, e bada bene tutto questo non è avvenuto dentro un ufficio a telecamere e microfoni spenti, ma sputtanati ai quattro venti, dovrebbero sentirsi responsabili della deriva della squadra? Se il presidente pensava a loro come dei vecchi a fine carriera, non all'altezza di chiedere un contratto piu lauto perché non si è premunito di sostituirli in estate? Ora li hai traditi e ti ritrovi una squadra sfasciata per questo e per altri motivi (L'ALLENATORE E IL FIGLIO SCEMO)
    È così che fa l'aziendalista aurelio?
    Che sia un cafone conclamato è cosa nota, è il suo maggior difetto perchè sebbene resti un padre padrone con un capitale non gigantesco per anni siamo stati la squadra che aveva rivaleggiato ad armi impari contro la Juventus. Però tutte ste magagne sono uscite fuori quando la squadra ha iniziato a fare schifo, Ancelotti ha creato troppe aspettative e i "vecchi" vogliono strappare l'ultimo contratto buono della carriera.

    De La ha le sue colpe, e sono ovviamente visibili, ma considerare i calciatori esseri quasi ultraterreni perchè non possono sbagliare perchè si è assurdo.
    Vogliamo dire che la squadra non gira perchè il pappone ha fatto il pecoraro con Mertens e Callejon? Scaricare tutte le colpe (come farà, beninteso) verso Ancelotti che è in bambola completa già è più criticabile.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su