26a giornata serie a-covid-19 26a giornata serie a-covid-19 - Pagina 57

Pagina 57 di 104 PrimaPrima ... 747555657585967 ... UltimaUltima
Risultati da 1.121 a 1.140 di 2079

Discussione: 26a giornata serie a-covid-19

  1. #1121
    Senior Member L'avatar di Volo
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    4.917

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Frykky Visualizza Messaggio
    Coronavirus, Fabiano Di Marco: «Atalanta-Valencia è stata una bomba biologica»

    responsabile Pneumologia del Papa Giovanni XXIII
    ma loro dicono in campo però

  2. #1122
    Since 13-11-01 L'avatar di Bobo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Ravenholm
    Messaggi
    10.279

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Quelli che "aaaaaaaaahhhhh, bisognava sprangare tutto fin dall'inizio, cospargere le strade di benzina e chiudere in casa pure i coleotteri", parlano evidentemente da un altro mondo: quando il virus è arrivato in Italia, era considerato (un po' da chiunque) un'altra influenza stagionale e poco più. E in tutto l'occidente, nessuno aveva mai avuto problemi col coronavirus. Di dichiarazione di pandemia da parte dell'oms, MANCO L'OMBRA.
    Quattromila morti in Cina, significavano sostanzialmente zero.
    I casi c'erano ma erano pochi e le terapie intensive non avevano nessun sovraccarico.
    In sintesi, pareva una situazione gestibile.

    D'altro canto, all'epoca il sistema economico era tutto in funzione, a pieno regime: aziende, laboratori vari, locali di ogni tipo, cantieri. Tessuto produttivo che marciava come sempre e che come sempre garantiva la sussistenza ai lavoratori e al paese.
    Quindi pochissimi casi, a fronte di un danno economico che sarebbe stato più o meno quello di una finanziaria a rovescio. Chi è che avrebbe detto "blocchiamo tutto", in quel momento?
    I politici italiani sono per la maggior parte dei cialtroni, e fin qua ci siamo.
    Ma quale politico (di QUALUNQUE paese) avrebbe mai detto ai suoi cittadini "stop a tutte le attività, chiudetevi in casa" senza avere in mano nessuna evidenza di quella che era la pericolosità del coronavirus?
    Cioè, fino a 10 giorni fa (DIECI giorni, non un mese), Trump e Johnson (quindi non proprio Burundi e Botswana) parlavano del virus come di "un'influenza" o puntavano alla "immunità di gregge" e comunque non avevano ancora nessuna intenzione di chiudere un beato cazzo. Olanda e Brasile non ce l'hanno manco ORA, con Bolsonaro che nega la gravità della situazione e gli olandesi che puntano pure loro all'immunità di gregge. E questa è tutta gente che ha già visto, proprio dal caso italiano, che conseguenze può comportare questo virus.
    E c'è chi voleva che in Italia, due mesi fa, senza avere la percezione del problema, si chiudesse tutto all'istante? Ma che, davvero?
    Tra l'altro, quale politico sarebbe riuscito a far rispettare un lockout simile, che sarebbe piombato come una mazzata economica su una cittadinanza completamente ignara del pericolo? Ad andar bene, lo avrebbero preso per folle, figuriamoci se sarebbe riuscito a far chiudere locali, piazze e perfino aziende.
    Col cazzo.

    A me pare che qua si parli tanto applicando a IERI quel che è la consapevolezza di OGGI.
    Che è una stronzata totale, ovviamente.

    PS: la privacy, quando a rischiare sono la salute pubblica e l'economia (soprattutto la seconda), può essere tranquillamente lasciata da parte.
    Se c'è persino difficoltà a rendersi conto di quale sia la situazione, figuriamoci che speranze ci sono di poter capire le decisioni politiche.
    Chiaro che sono valutazioni a posteriori, e che come detto più volte ci siamo trovati per primi in questa merda: quindi qualche passo falso ci sta.
    Son passi falsi che costano cari... ma ci possono stare.

    Ma avessero chiuso per tempo la provincia di bergamo prima e la lombardia poi, forse la cosa si sarebbe potuta di molto ridimensionare.
    C'è un bellissimo articolo di medium che evidenzia come in questa situazione un singolo giorno prima o dopo possa fare una grandissima differenza.

    Chiudere il Paese a Febbraio non sarebbe stato giustificabile, rendere la provincia di Bergamo zona rossa per tempo invece si.
    Ed a quel punto la gravità potenziale della situazione era davanti agli occhi di tutto... hanno prevalso le pressioni degli industriali, che poi alla fine si son trovati a dover chiudere lo stesso, e probabilmente lì è nato il patatrak.
    O quantomeno gli ha dato una bella spinta.

    Su Trump, BJ e Bolsonaro stendiamo un velo pietoso.... hanno tantissime cose in comune, e nessuna di queste è positiva.

    - - - Aggiornato - - -

    Coronavirus, interviene la Fifa: campionati verso la ripresa
    Task force da parte del massimo organo calcistico mondiale per scongiurare la cancellazione della stagione 2019-2020.
    Coronavirus, l'appello dei calciatori: "Siamo nella stessa squadra"

    I contagi da Coronavirus hanno ormai raggiunto i cinque continenti. L’emergenza sanitaria è mondiale, anche se i problemi maggiori riguardano l’Europa, dove è critica anche la situazione a livello calcistico.

    I principali campionati europei, ma ormai anche quasi tutti quelli minori, sono fermi a tempo indeterminato. Immaginare una data di ripresa è molto difficile, anche se la decisione dell’Uefa di rinviare l’Europeo alla prossima estate sembra funzionale a una possibile conclusione dei campionati a partire dalla tarda primavera con conclusione in estate inoltrata.

    L’ostacolo maggiore per realizzare tutto questo è tuttavia rappresentato dai molti contratti in scadenza il prossimo 30 giugno, non sono quelli relativi ai prestiti. Come permettere a giocatori e allenatori in questione di restare tesserati per le attuali squadre anche dopo la data che segna tradizionalmente la fine di una stagione.

    A questo sta lavorando la Fifa che, in un documento rivelato dall'agenzia 'Reuters', ipotizza la possibilità di estendere in maniera automatica i contratti di giocatori e allenatori che terminerebbero il 30 giugno. Sarebbe, questa, la soluzione ideale per evitare lo scenario più drastico, quello di cancellare l’attuale annata e ripartire da quella successiva ad agosto. Certo la conclusione della stagione 2019-2020 a luglio comporterebbe conseguenze a catena, come ad esempio quelle sulle date del calciomercato. A questo proposito la Fifa sta vagliando la possibilità di estendere la campagna trasferimenti fino al mese di gennaio.

    Nel dettaglio la Fifa starebbe studiando misure concrete per contrastare la pesante crisi economica con la quale dovrà fare i conti il mondo del calcio. Il 'Times' ha svelato che in un documento nel quale la pandemia da Covid-19 verrebbe vista come una ‘causa di forza maggiore’, una situazione imprevista che impedisce l’adempimento dei contratti. Gli statuti consentirebbero quindi alla Fifa di introdurre una serie di misure d’emergenza. Al momento, comunque, nessuna decisione definitiva è stata ancora presa e ogni discussione è rinviata alle valutazioni di un gruppo di lavoro all’interno della stessa Fifa.

    SPORTAL.IT | 26-03-2020 20:44

  3. #1123
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.439

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Bobo Visualizza Messaggio
    Ma avessero chiuso per tempo la provincia di bergamo prima e la lombardia poi, forse la cosa si sarebbe potuta di molto ridimensionare.
    C'è un bellissimo articolo di medium che evidenzia come in questa situazione un singolo giorno prima o dopo possa fare una grandissima differenza.

    Chiudere il Paese a Febbraio non sarebbe stato giustificabile, rendere la provincia di Bergamo zona rossa per tempo invece si.
    Chiudere tutto quando?
    A metà febbraio, i buoi erano già belli che scappati (se è vero che i risultati del contagio li vedi con due settimane di ritardo rispetto a quando avviene il contagio).

    Io, l'unica cosa che rimprovero davvero alla politica è l'aver lasciato partire i treni verso il sud.
    E' successo perchè c'è stata la fuga di notizie sul lockdown e perchè non sono state presidiate le stazioni.
    Lì ci sono colpe precise e, se il problema dovesse estendersi davvero all'intero paese, non ci saranno scuse.

    Ed a quel punto la gravità potenziale della situazione era davanti agli occhi di tutto... hanno prevalso le pressioni degli industriali, che poi alla fine si son trovati a dover chiudere lo stesso, e probabilmente lì è nato il patatrak.
    O quantomeno gli ha dato una bella spinta.
    Non credo proprio che il problema fossero gli industriali.
    Il problema era tutto il resto: commercio, artigianato, locali vari (bar, cinema, teatri, ristoranti, stadi, ecc.), cantieri... una miriade di attività che produce e dà lavoro a molta più gente, rispetto alle fabbriche.
    Tra l'altro, le fabbriche sono state proprio le ultime ad essere chiuse, quando ormai il contagio era già esploso da tempo.

  4. #1124
    Geppe Brillo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.474

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Chiudere tutto quando?
    A metà febbraio, i buoi erano già belli che scappati (se è vero che i risultati del contagio li vedi con due settimane di ritardo rispetto a quando avviene il contagio).

    Io, l'unica cosa che rimprovero davvero alla politica è l'aver lasciato partire i treni verso il sud.
    E' successo perchè c'è stata la fuga di notizie sul lockdown e perchè non sono state presidiate le stazioni.
    Lì ci sono colpe precise e, se il problema dovesse estendersi davvero all'intero paese, non ci saranno scuse.


    Non credo proprio che il problema fossero gli industriali.
    Il problema era tutto il resto: commercio, artigianato, locali vari (bar, cinema, teatri, ristoranti, stadi, ecc.), cantieri... una miriade di attività che produce e dà lavoro a molta più gente, rispetto alle fabbriche.
    Tra l'altro, le fabbriche sono state proprio le ultime ad essere chiuse, quando ormai il contagio era già esploso da tempo.
    ma mi sembra ovvio che l'oltre mezzo milione di persone che ogni giorno in Lombardia andavano e che in parte ancora vanno a lavorare strette nei capannoni e nelle catene di montaggio non abbiano contribuito al diffondersi del contagio, é evidente. Infatti le province italiane più colpite non sono affatto quelle più industrializzate, sono quelle con più bar e ristoranti.

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

  5. #1125
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.439

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Sbonk Visualizza Messaggio
    ma mi sembra ovvio che l'oltre mezzo milione di persone che ogni giorno in Lombardia andavano e che in parte ancora vanno a lavorare strette nei capannoni e nelle catene di montaggio non abbiano contribuito al diffondersi del contagio, é evidente. Infatti le province italiane più colpite non sono affatto quelle più industrializzate, sono quelle con più bar e ristoranti.
    Uno parla di chi ci avrebbe perso di più a chiudere (con Bobo si parlava di chi avrebbe spinto di più per non chiudere).
    Sbonk capisce che le fabbriche non c'entrano con la diffusione del virus e dà una risposta che non c'entra assolutamente nulla.

    Certe cose non le cambia manco il coronavirus.

  6. #1126
    Geppe Brillo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.474

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Uno parla di chi ci avrebbe perso di più a chiudere (con Bobo si parlava di chi avrebbe spinto di più per non chiudere).
    Sbonk capisce che le fabbriche non c'entrano con la diffusione del virus e dà una risposta che non c'entra assolutamente nulla.

    Certe cose non le cambia manco il coronavirus.
    manco capisci quello che scrivi tu stesso, é incredibile quanto sei idiota non c'è niente da fare, hai scritto tu che "l'unica cosa che rimproveri alla politica é di aver lasciato partire i treni verso sud", quindi non gli rimproveri di non aver chiuso le fabbriche, che tuttora stanno andando avanti e infatti tuttora i contagi aumentano ogni giorno, a migliaia. E se guardate i tamponi fatti in Lombardia giornalmente siamo oltre il 40% tra i tamponi fatti e le positività riscontrate, che vuol dire che i numeri reali sono molto, molto più alti.

    Poi hai scritto anche "ma va la colpa non é degli industriali (che si lamentano ad ogni chiusura prospettata, ma non sapendo leggere dubito tu abbia potuto leggere i giornali), é del commercio, dei bar, dei ristoranti", infatti grazie alla potentissima lobby di bar e ristoranti questi stessi sono chiusi da due settimane (fra l'altro il tempo massimo di incubazione del virus) e sul fronte contagi non é cambiato quasi nulla.



    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

  7. #1127
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.439

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Sbonk Visualizza Messaggio
    manco capisci quello che scrivi tu stesso, é incredibile quanto sei idiota non c'è niente da fare, hai scritto tu che "l'unica cosa che rimproveri alla politica é di aver lasciato partire i treni verso sud", quindi non gli rimproveri di non aver chiuso le fabbriche, che tuttora stanno andando avanti e infatti tuttora i contagi aumentano ogni giorno, a migliaia. E se guardate i tamponi fatti in Lombardia giornalmente siamo oltre il 40% tra i tamponi fatti e le positività riscontrate, che vuol dire che i numeri reali sono molto, molto più alti.

    Poi hai scritto anche "ma va la colpa non é degli industriali (che si lamentano ad ogni chiusura prospettata, ma non sapendo leggere dubito tu abbia potuto leggere i giornali), é del commercio, dei bar, dei ristoranti", infatti grazie alla potentissima lobby di bar e ristoranti questi stessi sono chiusi da due settimane (fra l'altro il tempo massimo di incubazione del virus) e sul fronte contagi non é cambiato quasi nulla.
    Credo che la tua incapacità di comprendere un testo scritto sia roba da lasciare nei manuali.

    1) Io non ho detto che è stato l'unico errore, ho detto che è l'unica cosa che rimprovero.
    Qualunque imbecille capisce la differenza tra "errore imperdonabile" ed "errore scusabile". Tu no, ovviamente.
    Non chiudere le attività (indistintamente da quali siano) è scusabile quando non si capisce bene il fenomeno, non bloccare i treni no, in nessun caso in cui ci sia un'epidemia.
    2) Non ho mai parlato di lobby.
    Qualunque imbecille (sempre tranne te, ovviamente) capisce che per perdere consensi non serve necessariamente la pressione di una lobby: basta fare qualcosa che sia contrario agli interessi di tanta gente e che venga percepito come ingiustificato. E quellie chiusure sarebbero ricadute esattamente in questa casistica. Tu, da quel che ho scritto, cosa hai capito? "La lobby dei bar, dei ristoranti, ecc." oppure "il virus si è diffuso nei bar e non nelle fabbriche". Cioè, al solito, lo zero totale.

    Ti commenti da solo, non serve manco deriderti.
    Ultima modifica di tomlovin; 27-03-20 alle 01:12

  8. #1128
    Geppe Brillo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.474

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    si tomlovin si, adesso non ho voglia di discutere con un povero analfabeta funzionale, vado a dormire cosciente che sei considerato lo zimbello pure sul forum che moderi

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

  9. #1129
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.439

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Sbonk Visualizza Messaggio
    si tomlovin si, adesso non ho voglia di discutere con un povero analfabeta funzionale, vado a dormire cosciente che sei considerato lo zimbello pure sul forum che moderi
    Vai a dormire cosciente che quando vedi un testo scritto devi girarti dall'altra parte.
    E' meglio, per te e per tutti.

  10. #1130
    Geppe Brillo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    9.474

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Uno parla di chi ci avrebbe perso di più a chiudere (con Bobo si parlava di chi avrebbe spinto di più per non chiudere).
    Sbonk capisce che le fabbriche non c'entrano con la diffusione del virus e dà una risposta che non c'entra assolutamente nulla.

    Certe cose non le cambia manco il coronavirus.
    come ultima cosa vorrei solo far notare la povertà umana di una persona che fa battute sul coronavirus, che non fanno più ridere da un pezzo, dopo che su questo forum ho condiviso storie personali sulla vicenda relative a persone a me care.

    Fai schifo e sei stupido, fattene una ragione.

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

  11. #1131
    since 07-10-01 L'avatar di Frykky
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8.543

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    L'OMS non parlava di pandemia.

    E grazie al cazzo non lo era


  12. #1132
    Sancta Santorum L'avatar di frittole
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    into the Underworld
    Messaggi
    11.703
    Gamer IDs

    PSN ID: MarcoTV2000 Steam ID: restorehope

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Io, l'unica cosa che rimprovero davvero alla politica è l'aver lasciato partire i treni verso il sud.
    E' successo perchè c'è stata la fuga di notizie sul lockdown e perchè non sono state presidiate le stazioni.
    Lì ci sono colpe precise e, se il problema dovesse estendersi davvero all'intero paese, non ci saranno scuse.
    .
    Io tutte ste colpe al Governo non le do, o almeno ad una parte di quel governo che cinicamente ha spedito la bozza del primo decreto alla CNN poi facendo gli gnorri quando la CNN ha mostrato da dove veniva il FAX, ma comunque, il Governo, Conte, come ho gia' scritto la settimana scorsa pensava di avere a che fare con gente senziente non con idioti conclamati, cosi' come e' successo la settimana scorsa, quando c'e' stato un altro esodo, in parte bloccato a Villa S.Giovanni.
    Sono stati fatti errori, quelli si, Conte a Dicembre/Gennaio parlava di Contagio che non sarebbe arrivato mai da noi, Zingaretti si faceva i selfi bevendo spritz, etc....errori sono stati fatti nei pronto soccorsi che sono stati vettori di contagio, questo a detta di Medici e Virologi non me lo sto inventando io, e poi ci sono le figure mitologiche che non hanno avuto il coraggio quando la situazione era ancora controllabile di chiudere e dichiarare zona rossa, il Bergamasco dove il Sindaco Gori si faceva ritrarre con la moglie a cena in ristorante, era il 21 di Febbraio se non sbaglio, con l'hastaga Bergamononsiferma.
    [

  13. #1133
    Moderatore L'avatar di tomlovin
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.439

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Sbonk Visualizza Messaggio
    come ultima cosa vorrei solo far notare la povertà umana di una persona che fa battute sul coronavirus, che non fanno più ridere da un pezzo, dopo che su questo forum ho condiviso storie personali sulla vicenda relative a persone a me care.

    Fai schifo e sei stupido, fattene una ragione.
    Era un riferimento alla quarantena e alla necessità di cambiare le proprie abitudini.
    Tu, con la tua solita manovra ipocrita, l'hai rovesciata per poter accusare e passare da vittima.
    Per inciso, le tue "storie personali" non le ho calcolate manco per sbaglio. Così, tanto per fare capire quanta intenzione ci potesse essere di scherzare su roba simile.

    E' palese che, oltre ad avere evidenti difficoltà nel capire, sei anche viscido e misero.
    Quando lo capirai, sarà sempre troppo tardi.

    Citazione Originariamente Scritto da Frykky Visualizza Messaggio
    L'OMS non parlava di pandemia.

    E grazie al cazzo non lo era
    Ma appunto .
    Non si aveva ancora la percezione di quanto grave sarebbe diventata, la situazione.

    Citazione Originariamente Scritto da frittole Visualizza Messaggio
    Io tutte ste colpe al Governo non le do, o almeno ad una parte di quel governo che cinicamente ha spedito la bozza del primo decreto alla CNN poi facendo gli gnorri quando la CNN ha mostrato da dove veniva il FAX, ma comunque, il Governo, Conte, come ho gia' scritto la settimana scorsa pensava di avere a che fare con gente senziente non con idioti conclamati, cosi' come e' successo la settimana scorsa, quando c'e' stato un altro esodo, in parte bloccato a Villa S.Giovanni.
    Sono stati fatti errori, quelli si, Conte a Dicembre/Gennaio parlava di Contagio che non sarebbe arrivato mai da noi, Zingaretti si faceva i selfi bevendo spritz, etc....errori sono stati fatti nei pronto soccorsi che sono stati vettori di contagio, questo a detta di Medici e Virologi non me lo sto inventando io, e poi ci sono le figure mitologiche che non hanno avuto il coraggio quando la situazione era ancora controllabile di chiudere e dichiarare zona rossa, il Bergamasco dove il Sindaco Gori si faceva ritrarre con la moglie a cena in ristorante, era il 21 di Febbraio se non sbaglio, con l'hastaga Bergamononsiferma.
    Oddio, il blocco dei treni si poteva fare anche PRIMA (o al massimo contestualmente) con il lockdown, eh...

    Poi, boh, questa idea della popolazione di idioti... non so quanto stia in piedi.
    Cioè, ci sono alcuni casi conclamati (vedi anche in questo forum), e fin qua niente da dire. Ma quelli sono fisiologici, ovunque.
    Sarei curioso di sapere se esiste realmente, un popolo a cui viene rivolto un invito, una indicazione, un consiglio (tipo "restate a casa") e l'INTERA popolazione lo esegue.
    No, la Cina (che è un regime) non fa testo. Sto parlando di paesi (più o meno) democratici.
    Ultima modifica di tomlovin; 27-03-20 alle 11:10

  14. #1134
    Senior Member
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    1.871

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Con il senno di poi forse si poteva fare di piu', però se considerate come gli altri in europa si sono mossi dopo il dramma da noi...
    A me Conte al momento non dispiace, è un dramma per chi si trova nella condizione di dover scegliere se lavorare o vivere.
    Il metodo migliore sarebbe stato quello cinese ma non abbiamo la forza economica e politica di applicarlo, penso si stia facendo il massimo con le risorse che abbiamo.

  15. #1135

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    A me il governo non dispiace considerando la natura straordinaria di questo evento e guardando alle azioni degli stati esteri. Onestamente pensare che potevano esserci meloni e capitan baracca al potere, coi loro video complottisti, dio cosa ci siamo scampati. Oltretutto la presa di posizione forte con l'UE é davvero encomiabile.
    Diciamo che noi non siamo stati bravissimi nel gestire la situazione, ma tutti gli altri paesi sono davvero stati di gran lunga piú coglioni.

  16. #1136
    Senior Member L'avatar di Brambo
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    2.828

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Ma infatti, noi siamo stati il primo paese europeo colpito (quindi i più sfigati e meno preparati) e conteporaneamente il modello da seguire, non c'è un cazzo da lamentarsi su
    Che poi le cose a posteriori potevano essere fatte meglio, questo è vero sempre.

  17. #1137
    Nato stanco L'avatar di Vitor
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    8.095

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    due cosucce su cose che si potevano fare in Lombardia
    https://www.internazionale.it/report...Sp2aiB9oB5sFr8

    Angelo Giupponi, direttore dell’Agenzia regionale emergenza urgenza di Bergamo, ha dichiarato di aver inviato il 22 febbraio un’email all’assessorato al welfare della Regione Lombardia, diretto da Giulio Gallera, in cui sottolineava “l’urgente necessità di allestire degli ospedali esclusivamente riservati a ricoverati per Covid-19, così da evitare promiscuità con altri pazienti e quindi diffusione del virus nelle strutture ospedaliere”. Sul Wall street journal, Giupponi ha dichiarato di aver ricevuto questa risposta: “Non dormiamo da tre giorni, non abbiamo voglia di leggere le tue cazzate”.
    e qui https://www.tpi.it/cronaca/alzano-lo...8wSyuBoa0Euai4
    Una nota riservata dell’Istituto Superiore di Sanità - che noi di TPI abbiamo potuto visionare - evidenziava, già lo scorso 2 marzo , “l’incidenza di contagi da Covid-19 nei comuni bergamaschi di Alzano Lombardo e Nembro, e anche in quello bresciano di Orzinuovi, raccomandandone l’isolamento immediato e la chiusura, con la creazione di una zona rossa come quella di Codogno”. Ciò tuttavia non è mai avvenuto. E tutt’oggi quell’area è il focolaio principale che ha fatto diventare Bergamo il lazzaretto d’Italia

    Ma perché mai chiudere la zona più produttiva d'Italia, poi chi la sente Confindustria

    Citazione Originariamente Scritto da frittole Visualizza Messaggio
    Io tutte ste colpe al Governo non le do, o almeno ad una parte di quel governo che cinicamente ha spedito la bozza del primo decreto alla CNN poi facendo gli gnorri quando la CNN ha mostrato da dove veniva il FAX, ma comunque, il Governo, Conte, come ho gia' scritto la settimana scorsa pensava di avere a che fare con gente senziente non con idioti conclamati, cosi' come e' successo la settimana scorsa, quando c'e' stato un altro esodo, in parte bloccato a Villa S.Giovanni.
    ragazzi però un attimo, qua si continua a dare la colpa alla gente quando i dati del ministero dell'Interno dicono che il NOVANTASEI PER CENTO dei controlli effettuati mostrano persone in regola. Ma veramente vogliamo credere che il prolungarsi di questa pandemia sia per colpa di quattro idioti e non del fatto che fino a due giorni fa continuava ad andare a lavorare un sacco di gente? I dati del tracciamento della Lombardia mostrano che il 40% delle persone continua a muoversi, tranne il SABATO e la DOMENICA. Cosa vorrà mai dire?
    Per non parlare del fatto che tanti - tantissimi - casi sono nati dagli ospedali, da cui si è diffuso il contagio a macchia d'olio perché il personale sanitario è costretto a lavorare senza i DPI o comunque con materiale non sufficiente. (oltre al fatto che tutta la crisi è dovuta al fatto che a causa di 20 anni di tagli non ci sono abbastanza posti in terapia intensiva, well done)
    Mettiamolo ben in chiaro di chi sono le responsabilità, non ce la prendiamo con due imbecilli (che sono imbecilli, eh) che si sono fatti il barbecue.


    Qua a cosa finita andrebbe fatta una specie di Norimberga ma noi stiamo ancora a pensare ai runner e alle autocertificazioni.
    Ultima modifica di Vitor; 27-03-20 alle 12:33

  18. #1138
    Sancta Santorum L'avatar di frittole
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    into the Underworld
    Messaggi
    11.703
    Gamer IDs

    PSN ID: MarcoTV2000 Steam ID: restorehope

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Vitor Visualizza Messaggio
    due cosucce su cose che si potevano fare in Lombardia
    https://www.internazionale.it/report...Sp2aiB9oB5sFr8



    e qui https://www.tpi.it/cronaca/alzano-lo...8wSyuBoa0Euai4
    Una nota riservata dell’Istituto Superiore di Sanità - che noi di TPI abbiamo potuto visionare - evidenziava, già lo scorso 2 marzo , “l’incidenza di contagi da Covid-19 nei comuni bergamaschi di Alzano Lombardo e Nembro, e anche in quello bresciano di Orzinuovi, raccomandandone l’isolamento immediato e la chiusura, con la creazione di una zona rossa come quella di Codogno”. Ciò tuttavia non è mai avvenuto. E tutt’oggi quell’area è il focolaio principale che ha fatto diventare Bergamo il lazzaretto d’Italia

    Ma perché mai chiudere la zona più produttiva d'Italia, poi chi la sente Confindustria
    Ma in effetti leggevo di Alzano Lombardo e scopro le allucinanti metodologie che hanno applicato, cioe' ad un anestesista viene l'illuminazione di fare il tampone al tizio che era arrivato sofferente con i sintomi di polmonite,etc...e questi dopo averlo fatto constatato che era Covid19, cosa fanno chiudono e poi riaprono di nuovo il pronto soccorso senza sanificarlo??. Mah.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da tomlovin Visualizza Messaggio
    Oddio, il blocco dei treni si poteva fare anche PRIMA (o al massimo contestualmente) con il lockdown, eh...

    Poi, boh, questa idea della popolazione di idioti... non so quanto stia in piedi.
    Cioè, ci sono alcuni casi conclamati (vedi anche in questo forum), e fin qua niente da dire. Ma quelli sono fisiologici, ovunque.
    Sarei curioso di sapere se esiste realmente, un popolo a cui viene rivolto un invito, una indicazione, un consiglio (tipo "restate a casa") e l'INTERA popolazione lo esegue.
    No, la Cina (che è un regime) non fa testo. Sto parlando di paesi (più o meno) democratici.

    Si pero' se si poteva fare prima e non e' stato fatto, successivamente e' stato replicato l'avviso e pochi giorni fa ancora ed ancora, ma la gente ogni volta faceva il contrario, non me le sono sognate le fine a Villa San Giovanni di macchine che tornavano dal Nord, o i tizi che hanno fermato il furgone a noleggio dopo il casello di Molfetta mi sembra e se ne sono tornati a casa a piedi, con tanto di Trolley. Sul fatto che se alla gente dici X quelli fanno Y ti do ragione, ma essendo una situazione di emergenza si poteva semplicemente fare mente locale e stare fermi.
    Ed intanto leggo che il Clone di Trump e' positivo......
    [

  19. #1139
    since 07-10-01 L'avatar di Frykky
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8.543

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Bojo


  20. #1140
    Since 13-11-01 L'avatar di Bobo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Ravenholm
    Messaggi
    10.279

    Re: 26a giornata serie a-covid-19

    Citazione Originariamente Scritto da Vitor Visualizza Messaggio
    due cosucce su cose che si potevano fare in Lombardia
    https://www.internazionale.it/report...Sp2aiB9oB5sFr8



    e qui https://www.tpi.it/cronaca/alzano-lo...8wSyuBoa0Euai4
    Una nota riservata dell’Istituto Superiore di Sanità - che noi di TPI abbiamo potuto visionare - evidenziava, già lo scorso 2 marzo , “l’incidenza di contagi da Covid-19 nei comuni bergamaschi di Alzano Lombardo e Nembro, e anche in quello bresciano di Orzinuovi, raccomandandone l’isolamento immediato e la chiusura, con la creazione di una zona rossa come quella di Codogno”. Ciò tuttavia non è mai avvenuto. E tutt’oggi quell’area è il focolaio principale che ha fatto diventare Bergamo il lazzaretto d’Italia

    Ma perché mai chiudere la zona più produttiva d'Italia, poi chi la sente Confindustria



    ragazzi però un attimo, qua si continua a dare la colpa alla gente quando i dati del ministero dell'Interno dicono che il NOVANTASEI PER CENTO dei controlli effettuati mostrano persone in regola. Ma veramente vogliamo credere che il prolungarsi di questa pandemia sia per colpa di quattro idioti e non del fatto che fino a due giorni fa continuava ad andare a lavorare un sacco di gente? I dati del tracciamento della Lombardia mostrano che il 40% delle persone continua a muoversi, tranne il SABATO e la DOMENICA. Cosa vorrà mai dire?
    Per non parlare del fatto che tanti - tantissimi - casi sono nati dagli ospedali, da cui si è diffuso il contagio a macchia d'olio perché il personale sanitario è costretto a lavorare senza i DPI o comunque con materiale non sufficiente. (oltre al fatto che tutta la crisi è dovuta al fatto che a causa di 20 anni di tagli non ci sono abbastanza posti in terapia intensiva, well done)
    Mettiamolo ben in chiaro di chi sono le responsabilità, non ce la prendiamo con due imbecilli (che sono imbecilli, eh) che si sono fatti il barbecue.


    Qua a cosa finita andrebbe fatta una specie di Norimberga ma noi stiamo ancora a pensare ai runner e alle autocertificazioni.
    Ecco, esattamente quello che stavo dicendo io.
    Quoto al 110% tutto.

    Aggiungo che in merito alla non chiusura della zona di Bergamo, avevo letto un articolo che parlava delle indicazioni date dagli enti locali che chiedevano la creazione di una zona rossa (lo stesso sindaco, a posteriori, ha detto che dopo una prima fase in cui neanche loro si erano perfettamente resi conto della gravità ed hanno minimizzato su pressione delle realtà economiche locali, aveva poi ad un certo punto chiesto la chiusura totale).
    A detta di quell'articolo, confindustria bergamo avrebbe detto di si (si era cmq già alla fine della prima settimana di marzo... scuole già chiuse, zone rosse già attive... nessuno ha mai parlato di chiudere tutto a febbraio) ma quella regionale no.... perchè riteneva che le perdite sarebbero state eccessive.

    Due o tre giorni dopo, tutta l'italia è diventata zona arancione... senza che a bergamo e dintorni ci fossero ulteriori strette: la maggior parte della gente ha continuato a lavorare ed ha continuato a diffondere l'infezione.

    Ecco, questa è l'unica grossa colpa che si può dare al governo nella gestione dell'emergenza.
    Avessero avuto le palle di chiudere bergamo e dintorni una settimana prima della zona arancione nazionale (e per chiudere intendo CHIUDERE) probabilmente la situazione attuale sarebbe molto diversa.


    Aggiungo un'altra cosa.
    Articolo del 2019 (non ricordo più se l'ho postato qui o dall'altra parte): il 30% delle infezioni ospedaliere d'europa avvengono in Italia.
    Viene da se che in una situazione del genere, di fronte ad una malattia altamente infettiva, gli ospedali italiani sono stati un vettore allucinante per la moltiplicazione dei contagi.

    Poi a disastro già avvenuto hanno cominciato a separare reparti, ingressi ed ospedali... ma nel nostro sistema sanitario, che poi per tante cose ci regala anche delle eccellenze, c'era un enorme problema di fondo che in questo caso ha contribuito molto probabilmente ad essere i primi.

    Diceva qualche settimana fa Roberta Villa, per cercare di spiegare la cosa.
    Francia, Germania ed Italia sono i Paesi europei con i maggiori contatti con la Cina.
    E noi siamo quelli con i peggiori problemi (mi pare insieme alla grecia) riguardo alla facilità di contagio/infezione all'interno degli ospedali.

    Basta fare 2+2, ed ecco che forse la sfiga non è l'unica ragione dietro al fatto di essere stati i primi

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista
The Games Machine
Seguici su