Visto. E' decisamente lo stile di Cixin, anche nella Trilogia del Passato della Terra ci sono dinamiche simili, con costruzioni tecnologiche abnormi e tentativi sempre pi¨ estremi per salvare la situazione all'ultimo, creando un'altalena di fiducia e disillusione quando non tutti questi tentativi vanno a buon fine. Ho trovato il film prolisso nell'ultima parte e in genere con un ritmo strano, disomogeneo ma mediamente serrato, immagino abbiano tagliato parecchio o almeno questa Ŕ l'impressione che ne viene fuori. In un paio di occasioni predilige lo spiegone al mostrare, cosa che non mi piace mai molto e in troppi momenti sembra la riedizione videoludica di un qualsiasi film di Emmerich, ma nel complesso non Ŕ male e mi ha intrattenuto. Un po' di spazio ai personaggi non avrebbe guastato, il tizio australiano/cinese Ŕ insopportabile, mi ha ricordato in pi¨ di un momento il protagonista di Death Note (il film) e le sue faccette, onesti gli altri comprimari. Il finale Ŕ veramente, ma veramente tirato via.