D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

  1. #1
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    590

    D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

    Allora, masterizzo una campagna di D&d da un paio di anni e ho un problema con alcune azioni dei personaggi.
    Tendenzialmente non tendo a limitarli, anzi, più di una volta ho barato per non farli morire in maniere idiote, ma da un po' utilizzano sempre due "incantesimi" per aggirare situazioni spinose che, secondo me, danneggiano il gioco, in quanto devono spremersi poco le meningi per studiare tattiche e azioni.

    Praticamente i chierici con scolpire pietra riescono sempre a farsi strada verso posti altrimenti difficili da raggiungere (esempio: devono rapire una principessa? Uno si aspetta un piano per intrufolarsi nel castello, uccidere o eludere le guardie e blabla, invece loro fanno due buchi nel muro e sono già in camera sua).

    L'altro mi crea problemi con il druido che, in situazioni in cui ci sono luoghi difficili da raggiungere o villain che tramano contro il bene in segreto, si trasformano in uccellini e volano fino là per farsi i cazzi loro.

    Avete idee per limitare queste situazioni senza imporre ai giocatori di non fare certe scelte?

  2. #2
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    12, Grimmauld Place
    Messaggi
    6.039

    Re: D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

    Che versione delle regole state usando?
    Partro dal presupposto che sia una qualche 3.X (3.0, 3.5, Pathfinder, eccetera), comunque di principio dovrebbe andar bene anche per robe precedenti, e credo pure successive, ma in caso vai a controllare i dettagli e i cavilli.

    La banda del buco.
    Classica situazione in cui ci si concentra sulle misure "offensive" e non abbastanza sulle contromisure difensive. Che magari non sono presenti nella tana dei goblin, nel rifugio dei banditi o nelle rovine infestate, ma sono assai plausibili (se non scontate) in fortezze nobiliari, sedi di gilda, dimore di maghi e sacerdoti, eccetera.
    L'incantesimo Passapareti viene bloccato dal metallo (così come Scolpire Pietra). Una lamina di piombo svolge la doppia funzione di fermare queste magie e quelle di divinazione, quindi non è infrenquente trovarla integrata nelle murature di edifici sensibili. Perchè solo una lamina? Mettiamocene due, o tre, a distanza di qualche centimetro. Tanti incantesimi per fare un solo buco non sono sempre a disposizione. I più fighi potrebbero aver integrato nelle stanze più importanti anche un bel Muro di Forza o Gabbia di Forza, invisibile e impenetrabile. I più stronzi potrebbero aver messo un incantesimo di Simbolo del [a scelta] sulla lamina metallica.

    Se non ci vogliamo mettere difese passive, mettiamocene di reattive, a partire da un Allarme reso permanente, che attira pattuglie di guardie (magari con qualche supporto magico, tipo una coppia di maghi o un chierico e un paladino, per scoraggiare i più intraprendenti), e per chi ha soldi da spendere qualche istanza di Vigilanza e Interdizione. Questi rimangono efficaci anche contro i più decisi, che invece di Passapareti usano Disintegrazione.

    Spingendosi oltre, una Contingenza o due potrebbero rendere l'ingresso o l'uscita più difficili del previsto. Il muro viene bucato? Scatta una evocazione di un Elementale della Roccia, che "nuota" nelle pareti dell'edificio a caccia dei malvestiti. O dopo tot round un Muro di Pietra/Muro di Metallo che sigilla gli invasori all'interno. Un necromante potrebbe usare non morti immateriali vincolati, occultati nella struttura e che emergono quando qualcuno entra senza passare dall'ingresso. Le varianti sono innumerevoli.

    Sono un tenero e innocuo passerotto
    Peccato per te. La metamorfosi del druido gli fa ottenere aspetto fisico, dimensioni, movimento, attacchi fisici, abilità straordinarie e... caratteristiche fisiche. Eh sì, Forza, Destrezza e Costituzione sono quelle della forma adottata, non quelle originali. Niente fringuellini con For 16. E a meno di non avere equipaggiamenti speciali e talenti superganzi da supplementi vari (che sconsiglio a chiunque non sia pronto a elaborare contingenze e contromosse in abbondanza, spendendo tempo e sprecando entusiasmo), niente incantesimi e difese arcane derivanti da sarcazzi indossati.

    Indovina cos'è di moda fra i ricchi e i potenti? La falconeria. Suck it up, bitches. Se uno è davvero ma davvero un bastardo, invece di un comunissimo falcone da arricchito qualsiasi, ha come bestiola da caccia un mostro magico addestrato. O anche più di uno. Roba che normalmente non spaventa nessuno che abbia passato il 1° livello, ma che per un cardellino in incognito equivale al Tarrasque.

    GNAM!



    Ah, e come fanno a sapere senza errore che il cattivo è proprio in quel posto? E che in quel posto c'è proprio il cattivo e non un inganno per fregare i gonzi con false informazioni?
    Googla "scry and fry counters" per avere materiale a profusione su tattiche di controinvasione domestica in un mondo magico.
    Ultima modifica di golem101; 13-10-17 alle 15:43

  3. #3
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    590

    Re: D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

    Intanto grazie
    Comunque sì, giochiamo la 3.5

    Beh, per essere più precisi, ora sono in una città dove sanno che il "boss" è in un tempio inaccessibile dagli estranei e so già che il druido volerà là come un uccellino.
    Il falcone l'avevo già usato in un altro frangente e così avevo infestato un'altra località di falchifreccia usciti da un'evocazione precedente al loro arrivo.

    Più che altro, se nel gruppo dei cattivi metto anche dei druidi, loro potrebbero in qualche modo percepire il fatto che l'uccellino sia un altro druido?

    Comunque nella mia immaginazione tu sei sempre stato il riferimento gdr di TGM

  4. #4
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    12, Grimmauld Place
    Messaggi
    6.039

    Re: D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

    Un tempio inaccessibile deve essere inaccessibile, non con il custode alla porta messo lì dall'associazione invalidi.
    Inaccessibile a animaletti, curiosi, rivali, ladri, creature magiche, creature extraplanari, stracciacazzi, venditori porta a porta, testimoni di Asmodeus e avventurieri troppo sicuri di se.
    Guardie, trappole, falsi bersagli, vicoli ciechi, contingenze, gas velenosi e costrutti, labirinti extraplanari, gabbie animate omicide, il tutto stratificato fino alla nausea.

    Altrimenti è solo il buco in cui uno va a morire.

    Citazione Originariamente Scritto da Talenz Visualizza Messaggio
    Più che altro, se nel gruppo dei cattivi metto anche dei druidi, loro potrebbero in qualche modo percepire il fatto che l'uccellino sia un altro druido?
    Sicuramente sì. Anche senza ricorrere ad aiuti magici, bastano le basi professionali.
    Ricorda che gli effetti di metamorfosi danno dei bonus consistenti alle prove di Disguise (Camuffarsi? non ricordo la traduzione), mi pare nell'ordine di +10, che però i druidi non hanno solitamente come abilità spinta, mentre le sentinelle druidiche potrebbero usare prove di Conoscenze [natura] per capire che quel fringuellino non si comporta in modo plausibile.

  5. #5
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    590

    Re: D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

    Sì, ma in questo caso è semplicemente un palazzo cittadino occupato dal cattivo che ha conquistato la città.

    Ma già se mi dici che per il druido è fattibile riconoscere altri animali, già è qualcosa

  6. #6
    14,545 L'avatar di Frigg
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.523

    Re: D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

    Chiedo consiglio su una situazione della mia campagna

    Il mio gruppo di avventurieri è assoldato dai nani come banda mercenaria con compiti speciali in una guerra nel sottosuolo. Dopo aver svolto le missioni si dedicano all'esplorazione. Hanno appena affrontato un dungeon labirinto che era nelle mire di un altro gruppo di mercenari. Per avere un vantaggio hanno chiesto a un hafling di scoprire cosa sapeva il gruppo rivale sul labirinto. Il buon hafling ha rubato una pergamena con un grosso indizio su come superare gli enigmi del dungeon e quindi lo hanno razziato.
    Mentre stanno tornando al campo base vengono intercettati dal gruppo derubato che ovviamente non è felice della cosa. sono un gruppo legale mentre i miei amici sono 2 caotici buoni e un caotico neutrale. E' realistico che i legali si accontentino di farsi consegnare metà del tesoro per evitare lo scontro o essendo legli neutrali pretendono tutto in quanto derubati? Sarebbe più interessante chiedere un arbitrato ai nani che li hanno assoldati visto che sono ancora stipendiati dall'esercito?

  7. #7
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    12, Grimmauld Place
    Messaggi
    6.039

    Re: D&d consiglio su come ridimensionare i trick dei personaggi

    Assolutamente l'ultima opzione. Se hai voglia e tempo da metterci, ti consiglio di dare un'occhiata a Crime and Punishment della Atlas Games (linea Penumbra), un vecchio supplemento per la 3.X con regole e regolette (nulla di troppo complesso) su leggi e la loro applicazione in un mondo fantasy; se ti vuoi spingere oltre, recupera anche Dynasties and Demagogues (stessa casa editrice e linea editoriale), dove un capitolo succosissimo sul dibattito politico può essere facilmente riadattato per trasformare i dibattiti legali in equivalenti di scontri all'arma bianca.
    Ti consiglio di provare a caratterizzare le parti in causa in modi estrosi, tipo un tribunale nanico basato sul modello tribale descritto nel suddetto manuale, difensore sciamanico e accusa con consesso di anziani fondamentalisti della tradizione.

    Un processo fra i metodici e tradizionalisti nani, con giuramenti davanti agli antenati, cavilli e casistica di secoli e millenni a cui fare appello, richiami allo jus gentium sul recupero di tesori e abbattimento di mostri predatori, priorità acquisita e preclusione all'azione, fra le sale di una fortezza nanica... magari con quache complotto (chi ha il favore di quale parte e perchè) dietro le quinte per mettere pepe.

    E' un'occasione grandiosa per mettere in primissimo piano personaggi non solo combattenti, far capire che le capacità di relazione possono essere armi altrettanti affilate di un'ascia, e cambiare atmosfera dal solito picchia-nasconditi-fulmina.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su