pitturare modellini

Risultati da 1 a 20 di 20

Discussione: pitturare modellini

  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    7

    pitturare modellini

    salve, sono nuovo in questo campo (o meglio non lo faccio da piu' di 20 anni...) ho comprato da internet un set di pittura acrilica per modellini (marca army painter) e l'ho usata su questi modellini che ho (usciti dal gioco da tavola di d&d, sono di plastica blu o grigi o verdi)...ma sembra che non aderisca bene alcune parti sono ancora del colore della plastica quasi come se la pittura era bagnata e quindi non aderiva. ho letto su internet che con questi colori si deve/può prima usare uno spray primer del colore base che voglio e poi ci pitto sopra, e addirittura anche un barattolino con un liquido e ci immergo la miniatura dopo averla colorata (non ho capito cosa fa ,forse per togliere la lucentezza)...ne sapete qualcosa? o sapete indicarmi come fare bene questa cosa? grazie

    ps. posso unire due colori? tipo per avere un viola mischio rosso e blu

  2. #2
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    4.308

    Re: pitturare modellini

    Per quel che riguarda l'aderenza del pigmento alla superficie, potrebbe darsi che ci sia un problema di surface agent/release agent, fondamentalmente una patina di sostanza chimica usata per far staccare meglio la plastica dallo stampo.
    Si risolve lavando il modellino con del normalissimo sapone, vanno molto bene il sapone per i piatti e persino lo shampoo: una bella bacinella di acqua tiepida, un po' di detergente, una bella lavata.
    Se hai un vecchio spazzolino a portata di mano tanto meglio, struscia bene nei punti più nascosti/interni/difficili da raggiungere. Sciacqua abbondantemente, lascia asciugare, e voilaT, risolto.

    Il primer è decisamente utile, e non necessariamente in spray/bomboletta (ce n'è anche a pennello); ci sono varie scuole di pensiero su quale colore dare, io ti consiglio una tonalità intermedia e neutra, un bel grigio: va bene per colori freddi - verde, viola, blu - e per colori caldi - giallo, rosso, arancio - che siano nelle tonalità più scure o in quelle più chiare.
    Se usi bombolette, ricorda di andarci cauto o rischi di fare accumuli di colore poco belli sui punti più esposti: spruzzate brevi, a distanza, e passaggi multipli da varie orientazioni offrono il risultato migliore. La fretta crea disastri.

    Il barattolino è lo shader, in particolare Army Painter ne produce in tre tonalità diverse (dal più chiaro e giallognolo al più scuro e nerastro), e serve per fare rapidamente delle ombreggiature, una sorta di filtro o maschera sopra ai colori che hai dato: lo shader ha un solvente specifico che inverte la tensione superficiale, quindi le particelle di pigmento tendono ad accumularsi non ai bordi (come nelle comunissime macchie di calcare, per capirci), ma bensì al centro, tanto più se si tratta di concavità o recessi nel modello stesso = ombreggiature rapide.
    Occhio che quello che dici tu è A) non a base d'acqua come i colori acrilici, quindi serve tutta una serie di accorgimenti e B) si usa facendo dipping, cioè immergendo il modello nel liquido (molto viscoso), facendo sgocciolare via l'eccesso, e quindi lasciandolo asciugare spennellando via quanto cola sulla base. Un modello "dippato" è da badare col fucile per un'oretta, mentre gli cola via l'eccesso di shader, e asciuga completamente in circa 24 ore.
    L'effetto finale è molto buono, e funge anche da protettivo, ma per quel che mi riguarda è troppa sbatta. Troppa, troppa, troppa. Ci sono altre soluzioni, e molte marche di colori acrilici propongono degli shader di vari colori e tonalità da dare con il pennello, sempre a base d'acqua e con tempi di utilizzo più comodi. Vedi tu.

    Combinare i colori è tanto un'arte quanto questione di esperienza, perchè ogni pigmento reagisce in modo sottilmente diverso. E' certamente fattibile, tenendo ben conto della ruota del colore e dei toni opposti (per scurire il giallo si usa il rosa, per scurire il rosso si usa il verde, eccetera), e del fatto che alcune tonalità non sono ottenibili combinando colori in varie proporzioni e sei costretto a comprare il colore che ti serve.
    In particolare certi toni chiari e vividi, siano essi gialli, violetti, azzurri, non sono replicabili con facilità, e aggiungere nero/bianco crea tonalità fortemente desaturate (ma magari è quello lo scopo).
    Ultima modifica di golem101; 26-01-18 alle 12:56
    Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.
    Chi non conosce la paura, non conosce il valore del coraggio.

  3. #3
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    7

    Re: pitturare modellini

    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio
    Per quel che riguarda l'aderenza del pigmento alla superficie, potrebbe darsi che ci sia un problema di surface agent/release agent, fondamentalmente una patina di sostanza chimica usata per far staccare meglio la plastica dallo stampo.
    Si risolve lavando il modellino con del normalissimo sapone, vanno molto bene il sapone per i piatti e persino lo shampoo: una bella bacinella di acqua tiepida, un po' di detergente, una bella lavata.
    Se hai un vecchio spazzolino a portata di mano tanto meglio, struscia bene nei punti più nascosti/interni/difficili da raggiungere. Sciacqua abbondantemente, lascia asciugare, e voilaT, risolto.

    Il primer è decisamente utile, e non necessariamente in spray/bomboletta (ce n'è anche a pennello); ci sono varie scuole di pensiero su quale colore dare, io ti consiglio una tonalità intermedia e neutra, un bel grigio: va bene per colori freddi - verde, viola, blu - e per colori caldi - giallo, rosso, arancio - che siano nelle tonalità più scure o in quelle più chiare.
    Se usi bombolette, ricorda di andarci cauto o rischi di fare accumuli di colore poco belli sui punti più esposti: spruzzate brevi, a distanza, e passaggi multipli da varie orientazioni offrono il risultato migliore. La fretta crea disastri.

    Il barattolino è lo shader, in particolare Army Painter ne produce in tre tonalità diverse (dal più chiaro e giallognolo al più scuro e nerastro), e serve per fare rapidamente delle ombreggiature, una sorta di filtro o maschera sopra ai colori che hai dato: lo shader ha un solvente specifico che inverte la tensione superficiale, quindi le particelle di pigmento tendono ad accumularsi non ai bordi (come nelle comunissime macchie di calcare, per capirci), ma bensì al centro, tanto più se si tratta di concavità o recessi nel modello stesso = ombreggiature rapide.
    Occhio che quello che dici tu è A) non a base d'acqua come i colori acrilici, quindi serve tutta una serie di accorgimenti e B) si usa facendo dipping, cioè immergendo il modello nel liquido (molto viscoso), facendo sgocciolare via l'eccesso, e quindi lasciandolo asciugare spennellando via quanto cola sulla base. Un modello "dippato" è da badare col fucile per un'oretta, mentre gli cola via l'eccesso di shader, e asciuga completamente in circa 24 ore.
    L'effetto finale è molto buono, e funge anche da protettivo, ma per quel che mi riguarda è troppa sbatta. Troppa, troppa, troppa. Ci sono altre soluzioni, e molte marche di colori acrilici propongono degli shader di vari colori e tonalità da dare con il pennello, sempre a base d'acqua e con tempi di utilizzo più comodi. Vedi tu.

    Combinare i colori è tanto un'arte quanto questione di esperienza, perchè ogni pigmento reagisce in modo sottilmente diverso. E' certamente fattibile, tenendo ben conto della ruota del colore e dei toni opposti (per scurire il giallo si usa il rosa, per scurire il rosso si usa il verde, eccetera), e del fatto che alcune tonalità non sono ottenibili combinando colori in varie proporzioni e sei costretto a comprare il colore che ti serve.
    In particolare certi toni chiari e vividi, siano essi gialli, violetti, azzurri, non sono replicabili con facilità, e aggiungere nero/bianco crea tonalità fortemente desaturate (ma magari è quello lo scopo).
    grazie di cuore molto gentile, professionale e preciso
    ho usato il primer spray ora e aspetot che si asciughi. ho letto che conviene dare il primer base,e massimo altri 2 o 3 colori...e' giusto?
    cioe tipo la base verde,il colore sull'armatura, sui capelli e massimo un altro colore....a me pare poco xD per un goblin so stato 1 ora ahahahh e manco mi piace...poi un consiglio per un drago? ho fatto la pelle rossa ma volevo dare delle sfumature piu' scure ...conviene? e' venuto malissimo xD

  4. #4
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    4.308

    Re: pitturare modellini

    Citazione Originariamente Scritto da kakashi85sl Visualizza Messaggio
    grazie di cuore molto gentile, professionale e preciso
    ho usato il primer spray ora e aspetot che si asciughi. ho letto che conviene dare il primer base,e massimo altri 2 o 3 colori...e' giusto?
    No, non lo è. Affatto.
    Dare un numero limitato di colori ha senso quando si hanno numeri elevati di pezzi da mettere in formazione (tipo fare due battaglioni da 20 fantaccini ciascuno), e se non vuoi diventare pazzo e vecchio prima di finire, fai il minimo indispensabile per arrivare a poter mettere in tavola qualcosa di colorato.
    Poi ovviamente dipende come i colori vengono dati, e se ci si dà un'ombreggiata rapida (quel dipping nello shader Army Painter di cui abbiamo già discusso), che trasforma un pezzo molto piatto e banale in uno più che decente e quasi ben definito.

    Il mio consiglio è quello di cercare in rete immagini e delle miniature che stai dipingendo e vedi come le hanno pittate per la presentazione al pubblico. Al di là di tue personalissime varianti (tunica blu invece che rossa, scudo con fondo verde invece che viola, eccetera), il metro di misura su come distribuire la colorazione ce l'hai già pronto.
    Su Youtube poi c'è l'universo di videotutorial.
    Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.
    Chi non conosce la paura, non conosce il valore del coraggio.

  5. #5
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    7

    Re: pitturare modellini

    conosci qualche shader decente a prezzo basso? magari come dicevi quelli che si usano col pennello. su amazon quelli di army painter costano troppo...alcuni 80 euro o.o .

  6. #6
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    4.308

    Re: pitturare modellini

    I barattoli del Quickshade della Army Painter costano una quarantina di CAD$, quindi li approssimo a circa 25 € ciascuno.

    Altrimenti, sempre della stessa marca, ci sono le boccette di Washes della linea Warpaints (gli acrilici), che sono le lavature con agente surfattante che dicevo nel primo reply. Disponibili in diversi colori, costano poco più di 3€ (c'è ovviamente anche meno materiale) e si applicano a pennello.

    Se vuoi andare su altre marche, c'è tutta la linea di Washes della GW, e credo anche nella linea P3, assieme a degli Ink (che però funzionano in modo abbastanza diverso), così come fra i Vallejo. Però se hai cominciato con una linea di colori, il mio consiglio è rimanere su quella, per una questione di crescente esperienza pratica sul comportamento di ogni specifico pigmento.
    Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.
    Chi non conosce la paura, non conosce il valore del coraggio.

  7. #7
    Senior Member L'avatar di swuopa
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    388

    Re: pitturare modellini

    Lo shader di cui parli é sostituibile con un barattolo di impregnante per legno da 5 euro. Svolge lo stesso lavoro con gli stessi effetti diciamo allo 80% dopo averci fatto un po' di pratica. Se poi provi a diluire fino a trovare la giusta tonalità e densità.... L'effetto lucido che lascia o togli con una lacca opaca a fine lavoro.

    Guarda qui come usa lo shader. Io l'ho fatto con l'impegnante ma dopo aver sperimentato per bene. Ho usato quello noce.

    https://youtu.be/Xxm7Y0IJ10U

  8. #8
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    7

    Re: pitturare modellini

    ok grazie mille a entrambi. ho preso dei colori iniziali di circa 25 euro di army painter e alcuni sono veramente brutti XD tipo il marrone non rende minimamente il colore della pelle...sbaglio qualcosa io? mica devo usarli con l'acqua?

  9. #9
    Senior Member L'avatar di swuopa
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    388

    Re: pitturare modellini

    Citazione Originariamente Scritto da kakashi85sl Visualizza Messaggio
    ok grazie mille a entrambi. ho preso dei colori iniziali di circa 25 euro di army painter e alcuni sono veramente brutti XD tipo il marrone non rende minimamente il colore della pelle...sbaglio qualcosa io? mica devo usarli con l'acqua?
    Quale? Quello zombie? Il marrone suppongo per tizi di colore o mob, cmq mescolalo al rosa o skin tone come viene chiamato se non erro.
    Cmq non prendere le mie parole per ori colato sono un principiante. Ho fatto giusto zombicide e ora sto iniziando una espansione, seguendo i video di Sorastro.
    Se riesco a fare foto decenti posto le foto son curioso di sapere se son lavori almeno accettabili.

  10. #10
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    7

    Re: pitturare modellini





    le foto fanno veramente schifo xD ma i modellini ....anche

  11. #11
    Senior Member L'avatar di Mike
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    401

    Re: pitturare modellini

    Provo a buttare li qualche cosa al volo, in attesa che ti risponda Golem: non è che esageri appunto col colore ? Nel senso: non so con le miniature, ma sui modelli piu grandi tipo aerei io mettevo il primer,ma poi il colore lo diluivo molto e facevo diversi passaggi fino a rendere uniforme il colore (anche 6 o 7 volte).
    Guardando queste miniature ho l'impressione che tu abbia messo un botto di colore sopra il primer una volta e bata.

    Altra cosa che potrebbe aiutare a rendere piu dettagliate le miniature,gli inchiostri per fare le ombre o le tecniche per schiarire parti del pippotto.

  12. #12
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    4.308

    Re: pitturare modellini

    Citazione Originariamente Scritto da kakashi85sl Visualizza Messaggio
    ok grazie mille a entrambi. ho preso dei colori iniziali di circa 25 euro di army painter e alcuni sono veramente brutti XD tipo il marrone non rende minimamente il colore della pelle...sbaglio qualcosa io? mica devo usarli con l'acqua?
    Citazione Originariamente Scritto da kakashi85sl Visualizza Messaggio




    le foto fanno veramente schifo xD ma i modellini ....anche
    Beh, non ti abbattere, i colori sembrano comunque ben distribuiti e dati con precisione.
    Dalle foto sembra che basti un wash generico (prova il dipping con quello che hai preso, o il classico Agrax Earthshade della linea GW) per dargli maggiore definizione ed esaltare i dettagli.

    Esempio da minia dipinte da me con tecniche e risultati differenti (dall'altro topic):

    1) Wash minimi, semplice drybrush o lumeggiature ridotte all'osso, nessuna stratificazione:


    Non un granchè.

    2) Wash più sensati, lumeggiature o drybrush all'occorrenza, pochissime stratificazioni.


    Meglio, ma ancora migliorabile.

    3) Wash, stratificazione colore, lumeggiature:


    Ancora meglio. Sicuramente migliorabile, ma decisamente accettabile e soddisfacente.

    Comunque il mantra nell'uso degli acrilici è quello del sensei Duncan Rhodes: TWO THIN COATS.
    In linea di principio, fai due parti colore e una parte acqua, passa due o più mani di colore (aspetta che quella prima sia completamente asciutta) per ottenere un tono uniforme e solido. In più ti aiuta a fare "memoria muscolare" nell'uso del pennello, e ti permette di correggere più agilmente errori e sbavature.


    PS: ciao Mike.
    Ultima modifica di golem101; 03-02-18 alle 12:38
    Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.
    Chi non conosce la paura, non conosce il valore del coraggio.

  13. #13
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    7

    Re: pitturare modellini

    ok quindi devo cmq diluire il colore con acqua...il problema e' che essendo miniature e io ne faccio si e no 2 o 3 uguali (solo i goblin avevano colori simili) alla fine uso una o due goccie di colore...dovrei metterci una goccia di acqua xD ...raga potreste spiegarmi questi termini che usate? ripeto sono novellino

    WASH ?
    stratificazione --> sarebbe fare piu' passate di colore?
    lumeggiature?
    drybrush --> sarebbe sporcare il pennello di colore e asciugarlo un po' su un cartone o altro in modo che abbia poco colore sopra?

    thxxxxx

  14. #14
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    4.308

    Re: pitturare modellini

    Wash/Shade/Ombreggiature

    Ne abbiamo parlato nei post precedenti. Un colore, generalmente scuro, con un diluente speciale che lo fa accumulare nei recessi/concavità e crea le ombre in modo rapido e comodo. Ci mette un po' ad asciugare e ovviamente scurisce il colore di base, fattore da tenere a mente. Farlo prima o dopo lumeggiature, stratificazioni o drubrush fa ottenere risultati differenti.

    Layering/Stratificazione

    Colori dello stesso tono di quello base, ma progressivamente più chiari, più diluiti o con una formulazione di partenza traslucida che vengono dati per coprire una superficie evitando tuttavia il tono più scuro nei recessi. Crea gradienti ed esalta ulteriormente il contrasto con le ombreggiature.

    Highlights/Lumeggiature

    Come per le stratificazioni/layering, ma in questo caso viene passato solo sul "bordo" più estremo della superficie interessata un colore particolarmente più chiaro del tono usato. Fa spiccare in modo chiaro le forme della miniatura anche a distanza, e spinge al massimo il contrasto chiaroscuro creato con le ombreggiature.

    Drybrush/Pennello asciutto

    Proprio come hai detto tu, con due puntigli: 1) usa pennelli specifici o vecchi e ormai senza punta definita, perchè tende a rovinvare le setole e 2) il pennello deve essere asciutto, anche solo umido non va bene. Si passa in modo leggero con movimenti rapidi sulla miniatura, e le superfici più in rilievo vengono schiarite in modo abbastanza omogeneo. Alcuni fanno anche gradienti con drybrush di colori progressivamente più chiari (e passaggi più leggeri e superficiali) e un wash finale che omogeneizza il tutto in modo continuo. Ma bisogna avere esperienza.

    Glaze/Tinta

    Colori estremamente diluiti (1 parte colore e 4-5 o più parti di acqua) passate in modo uniforme su una superficie per cambiare leggermente la tonalità, senza farlo accumulare nei recessi. Ad esempio un glaze giallo rende più vivido il verde, uno viola crea dei rossi o dei blu più profondi, uno marrone, o blu, o verde sul grigio crea sfumature specifiche, eccetera. In alcuni casi esistono degli ink o inchiostri specifici, che alcune volte vengono confusi con i wash/shade, ma non funzionano allo stesso modo a causa dell'agente surfattante che abbiamo già discusso.

    Feathering

    Una tecnica ibrida fra lumeggiatura, stratificazione e tinta. Colore diluito come per il glaze, passato a strati successivi come per la stratificazione, aggiungendo toni sempre più chiari fino ad arrivare alla lumeggiatura. Almeno 10+ passaggi, anche fino a 20. Tantissima pazienza e pianificazione, ma si ottengono gradienti estremamente omogenei su superfici interessanti come i panneggi di un mantello, la membrana di un'ala rettiliana o insettosa, effetti magici, eccetera.
    Ultima modifica di golem101; 03-02-18 alle 19:17
    Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.
    Chi non conosce la paura, non conosce il valore del coraggio.

  15. #15
    Senior Member L'avatar di swuopa
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    388

    Re: pitturare modellini

    Premettendo che non avevo mai fatto nulla di simile a meno che imbiancare casa possa essere considerata come esperienza utile acquisita...

  16. #16
    Senior Member L'avatar di swuopa
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    388

    Re: pitturare modellini

    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio
    Beh, non ti abbattere, i colori sembrano comunque ben distribuiti e dati con precisione.
    Dalle foto sembra che basti un wash generico (prova il dipping con quello che hai preso, o il classico Agrax Earthshade della linea GW) per dargli maggiore definizione ed esaltare i dettagli.

    Esempio da minia dipinte da me con tecniche e risultati differenti (dall'altro topic):

    1) Wash minimi, semplice drybrush o lumeggiature ridotte all'osso, nessuna stratificazione:


    Non un granchè.

    2) Wash più sensati, lumeggiature o drybrush all'occorrenza, pochissime stratificazioni.


    Meglio, ma ancora migliorabile.

    3) Wash, stratificazione colore, lumeggiature:


    Ancora meglio. Sicuramente migliorabile, ma decisamente accettabile e soddisfacente.

    Comunque il mantra nell'uso degli acrilici è quello del sensei Duncan Rhodes: TWO THIN COATS.
    In linea di principio, fai due parti colore e una parte acqua, passa due o più mani di colore (aspetta che quella prima sia completamente asciutta) per ottenere un tono uniforme e solido. In più ti aiuta a fare "memoria muscolare" nell'uso del pennello, e ti permette di correggere più agilmente errori e sbavature.


    PS: ciao Mike.
    Fantastici. In media diciamo l'ultimo, quanto tempo ti occupa?

  17. #17
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Hamilton, Ontario
    Messaggi
    4.308

    Re: pitturare modellini

    Diciamo una giornata, un paio d'ore la mattina, tre al pomeriggio, altre due o tre dopocena. Misura estremamente approssimativa.

    Però tieni conto che non ho mai a disposizione una intera giornata per fare una minia dall'inizio alla fine, che ho generalmente una dozzina o più di pezzi in vari stadi di lavorazione allo stesso tempo, e che io sono particolarmente lento a dipingere per tutta una serie di motivi.

    Conosco altri modellisti che ottengono risultati (molto) migliori in metà tempo. Ma sono troppo vecchio per struggermi e disperarmi nel confronto.

    Ah, vi ricordo che abbiamo un topic dedicato allo showcase delle proprie creazioni:
    https://www.thegamesmachine.it/forum...e-dipinte.html
    Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.
    Chi non conosce la paura, non conosce il valore del coraggio.

  18. #18
    Senior Member L'avatar di swuopa
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    388

    Re: pitturare modellini

    Appena passerò da aberrazioni a creazioni posterò anche li

  19. #19
    Junior Member
    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    7

    Re: pitturare modellini

    una giornata???? XD io solo per i goblin ho perso tempo..circa un ora ahahah ora capisco perche' i vostri sono bellismi ahhaha

  20. #20
    Senior Member L'avatar di Mike
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    401

    Re: pitturare modellini

    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio

    PS: ciao Mike.

    Ciao Golem !

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su