Ma perché tra videogiochi e film non c'è ancora amore?

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Ma perché tra videogiochi e film non c'è ancora amore?

  1. #1
    Beeeep beeeeeeep! L'avatar di TGMbot
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    22.305

    Ma perché tra videogiochi e film non c'è ancora amore?


  2. #2
    Evangelista del Kebab L'avatar di Neko
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    214
    Gamer IDs

    Gamertag: Dye Moroboshi Steam ID: dyemoroboshi
    Ah, ma quindi le OMI non esistono?

  3. #3
    Evangelista del Kebab L'avatar di Neko
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    214
    Gamer IDs

    Gamertag: Dye Moroboshi Steam ID: dyemoroboshi
    Seriamente, io preferisco che i due mondi se ne stiano ben distinti e abbastanza lontani. Ottime le contaminazioni (tipo il mocap usato anche nel cinema, oppure l'utilizzo dei movimenti di camera tipici del cinema nell cutscene), ma non vorrei che le influenze portassero a strane degenarazioni. Cioè, mi è piaciuto un sacco il taglio di Max Payne 3, ma credo che, ad esempio, Kojima dovrebbe fare il regista e non il game designer. I miei due cent, ovviamente.

  4. #4
    Junior Member L'avatar di paolone
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Vigevano
    Messaggi
    5

    Re: Ma perché tra videogiochi e film non c'è ancora amore?

    Pixels? E' proprio il fatto che la trama di quel film non abbia né capo né coda, che lo rende - a mio avviso - il più fedele e sincero omaggio che il mondo del cinema abbia mai dedicato agli 'arcade' degli anni Ottanta. La premessa assurda, il tentativo di salvare il mondo, la schematica ripetizione dei livelli, i "codici" che tutti quanti da ragazzini speravamo di scoprire per assicurarci un'invincibilità che, ahimè, si sono inventati gli sceneggiatori solo trent'anni dopo, sono tutti elementi che il film riprende di sana pianta dai giochi che cita, facendoli propri. Chi ha scritto quel film ha giocato come un matto e si vede. Ha seguito l'evoluzione del medium e si vede. Poi possiamo questionare su Adam Sandler e sulla qualità media della recitazione quanto vogliamo... ma non erano altrettanto sgrezze le animazioni dei personaggi che facevamo muovere con il joystick nel 1986? Sui gusti non si può discutere, ma a me il film è sinceramente piaciuto. L'ho trovato divertente e leggere la tua recensione mi ha fatto venire voglia di rivederlo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su