MSI Trident - wattaggio

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: MSI Trident - wattaggio

  1. #1
    Senior Member L'avatar di squallwii
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.212

    MSI Trident - wattaggio

    Buondý.

    E' uscito qualche giorno fa il mini pc msi trident (sebbene mi risulti che mediaworld, in esclusiva, ancora non lo abbia fisicamente disponibile)



    Al di lÓ del prezzo un p˛ altino, sebbene pc davvero piccolo, mi ha incuriosito l'alimentatore da 230W.

    Tendenzialmente su un pc con gtx 1060 Ŕ riportato sul sito nvidia un qualcosa mi pare sui 500/600W. Come fa a funzionare con poco pi¨ di un terzo di tale wattaggio? Che mi son perso?

    Thanks

  2. #2
    Senior Member L'avatar di GeeGeeOH
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    5.158

    Re: MSI Trident - wattaggio

    Di base la GTX 1060 consuma circa 130W e l'i7 6700 65W (ed il resto del PC Ŕ poca cosa), questo senza considerare poi chip selezionati ad hoc che riescono a consumare ancora meno.

    Ma ci sono marche che fanno alimentatori marcati da 500W che in effetti ne erogano solo la metÓ... e suppongo le case produttrici di schede video ne tengono conto... e quindi alzano il tiro per le loro raccomandazioni.

    Ovviamente quando si parla di pre-assemblati, la casa che li fa, pu˛ studiare con precisione i consumi e rosicchiare fino al minimo indispensabile...
    Poi i 230W indicati li potrebbero essere solo indicativi mentre hanno un alimentatore che arriva effettivamente a 270/300W se serve...
    Ultima modifica di GeeGeeOH; 20-11-16 alle 09:38

  3. #3
    Senior Member L'avatar di squallwii
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.212

    Re: MSI Trident - wattaggio

    Ah ok, buono a sapersi.

    Grazie per le info

    inviato dal mio p9 lite tramite tapatalk

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su