Economisti o matematici a me!

Risultati da 1 a 17 di 17

Discussione: Economisti o matematici a me!

  1. #1
    Senior Member L'avatar di raistlin85
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    999

    Economisti o matematici a me!

    Uhm, non mi è molto chiaro questo concetto espresso.
    L'articolo parlava di fiscal compact che contiene la clausola di Maastricht secondo cui i Paesi membri non devono avere un rapporto debito/PIL (nominale) superiore al 3%.

    "Consideriamo il caso dell’Italia. Attualmente rispettiamo il criterio di Maastricht avendo un rapporto deficit/Pil al di sotto del 3%. Tuttavia l’Italia è altresì caratterizzata da un basso tasso di crescita strutturale (circa lo 0.5%). In questo caso è possibile che il deficit strutturale calcolato dalla Commissione sia intorno al 2% del PIL chiaramente eccedente lo 0.5%. L’Italia dovrebbe dunque fare una manovra correttiva di circa lo 0.5% annuo (8-10 miliardi) per rientrare nonostante il fatto che rispetti i criteri di Maastrict ."

    Quello che non capisco è: se il Paese ha un debito/PIL pari 2% (e quindi che rispetta il trattato) perché secondo l'articolo andrebbe fatto un aggiustamento dello 0,5% per rientrare???

  2. #2
    Il Drago Dormiente L'avatar di Zhuge
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    17.009
    Gamer IDs

    Steam ID: zhuge88

    Re: Economisti o matematici a me!

    perché Scioible pretende che uno stato guadagni invece di perdere

    https://www.worldoftrucks.com/en/onl...e.php?id=92274
    Corsair Carbide 200R - Asrock Z97 Extreme4 - Intel Core i7 4790 3.60GHz Quad Core - Arctic Cooling Freezer 13 - Corsair Vengeance 8GB 1600MHz - Samsung 840 EVO 250GB MZ-7TE250BW - Seagate Barracuda 2TB ST2000DM001 - Gigabyte G1 Gaming GTX 1070 8GB - Corsair CS650M 650W - Windows 8.1 64bit DSP OEI

  3. #3
    Senior Member L'avatar di b@st@rd
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Marte
    Messaggi
    111

    Re: Economisti o matematici a me!

    ma dove lo hai letto questo articolo? boh, quest'articolo non ha senso, se la crescita del PIL è del 0,5%, sarà pure risicato, ma se il deficit cresce dello stesso tasso, il rapporto rimane uguale.

    Che vuole dire "In questo caso è possibile che il deficit strutturale calcolato dalla Commissione sia intorno al 2% del PIL chiaramente eccedente lo 0.5% "?

  4. #4
    Senior Member +1 L'avatar di ZioYuri78R
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Into the pota.
    Messaggi
    3.158
    Gamer IDs

    PSN ID: ZioYuri78 Steam ID: ZioYuri78

    Re: Economisti o matematici a me!



    Morte alla limonata!

  5. #5
    Senior Member L'avatar di b@st@rd
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Marte
    Messaggi
    111

    Re: Economisti o matematici a me!

    ecco, ho capito. Chi ha scritto l'articolo si è scordato una parola.

    "In questo caso è possibile che il deficit strutturale calcolato dalla Commissione cresca intorno al 2% del PIL chiaramente eccedente lo 0.5% "

    cosi forse ha un senso

  6. #6
    Senior Member L'avatar di raistlin85
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    999

    Re: Economisti o matematici a me!

    Citazione Originariamente Scritto da b@st@rd Visualizza Messaggio
    ma dove lo hai letto questo articolo? boh, quest'articolo non ha senso, se la crescita del PIL è del 0,5%, sarà pure risicato, ma se il deficit cresce dello stesso tasso, il rapporto rimane uguale.

    Che vuole dire "In questo caso è possibile che il deficit strutturale calcolato dalla Commissione sia intorno al 2% del PIL chiaramente eccedente lo 0.5% "?
    Se il deficit è al 2% vuol dire che se il pil nominale è 100 il debito è 102.
    Inoltre crescita dello 0.5% vuol dire che l'anno prima il pil era poco più di 99.50. Quindi quel 2% è eccedente allo 0.5% perché fa riferimento al valore del pil pari a 100 e non 99.50.
    Di conseguenza il deficit è minore del 3%... perché allora è necessario questo aggiustamento?

    L'unica cosa che mi viene in mente è che quel 2% fa riferimento ad un pil reale e in caso di deflazione al 1.5% sarebbe necessaria una manovra dello 0.5% per stare dentro. Ma non c'è scritto.

    Ps. Come si vede che non avete studiato alla bocconi.
    Ultima modifica di raistlin85; 19-08-16 alle 02:16

  7. #7
    Senior Member L'avatar di b@st@rd
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Marte
    Messaggi
    111

    Re: Economisti o matematici a me!

    Citazione Originariamente Scritto da raistlin85 Visualizza Messaggio
    Se il deficit è al 2% vuol dire che se il pil nominale è 100 il debito è 102.
    Inoltre crescita dello 0.5% vuol dire che l'anno prima il pil era poco più di 99.50. Quindi quel 2% è eccedente allo 0.5% perché fa riferimento al valore del pil pari a 100 e non 99.50.
    Di conseguenza il deficit è minore del 3%... perché allora è necessario questo aggiustamento?

    L'unica cosa che mi viene in mente è che quel 2% fa riferimento ad un pil reale e in caso di deflazione al 1.5% sarebbe necessaria una manovra dello 0.5% per stare dentro. Ma non c'è scritto.

    Ps. Come si vede che non avete studiato alla bocconi.
    un bocconiano che non distingue il debito pubblico dal deficiti?
    Tra l'altro mi sono riletto il tuo primo post e hai proprio scritto rapporto debito / PIL.
    Leggiti bene la differenza tra deficit e debito: il deficit è sempre riferito ad un anno e si ha quando le entrate sono inferiori alle uscite, mentre il debito pubblico è lo stock di debito che ci portiamo dagli anni passati, che aumenta con i deficit e diminuisce con gli avanzi.

    Se il PIL è 100 e il rapporto deficit / PIL è 2%, allora il deficit è 2. Non so come tu faccia a tirare fuori un debito a 102 da questo rapporto, perché non c'è assolutamente alcuna indicazione al riguardo; comunque con un debito a 102 e PIL a 100 avremmo un rapporto di 102%, mica del 2%.

    EDIT: Anche secondo me l'autore dell'articolo ha omesso qualche parte, perché messa cosi non si capisce cosa voglia intendere.
    Inoltre nella stima del deficit da parte della commissione non è stata presa in considerazione l'ipotesi di deflazione, in quanto l'inflazione prevista per il triennio 2015-17 è di 0,2% , 1% e 1,9% stando a questo articolo
    https://www.investireoggi.it/economi...zi/?refresh_ce
    Ultima modifica di b@st@rd; 19-08-16 alle 08:40

  8. #8
    Senior Member L'avatar di Stefansen
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    1.487

    Re: Economisti o matematici a me!

    Ammettiamo che il PIL è 100. Se deficit/PIL = 2% allora deficit = 2
    Ora se il prossimo anno è prevista una crescita dello 0,05% significa che il PIL del prossimo anno sarà PIL=100,05
    Se mantengo un deficit di 2 il rapporto sarà deficit/PIL=1,9% quindi in teoria dovrei alzarlo dello 0,1%

  9. #9
    B1-66ER ¥€$ L'avatar di KymyA
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    6.393
    Gamer IDs

    Gamertag: KymyA PSN ID: KymyA Steam ID: KymyA

    Re: Economisti o matematici a me!

    Non serve aver studiato alla Bocconi per capire che LA PRENDEREMO NEL CULO. Quanto farà male dipende dal pil...

  10. #10
    Senior Member L'avatar di raistlin85
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    999

    Re: Economisti o matematici a me!

    Citazione Originariamente Scritto da b@st@rd Visualizza Messaggio
    un bocconiano che non distingue il debito pubblico dal deficiti?
    Tra l'altro mi sono riletto il tuo primo post e hai proprio scritto rapporto debito / PIL.
    Leggiti bene la differenza tra deficit e debito: il deficit è sempre riferito ad un anno e si ha quando le entrate sono inferiori alle uscite, mentre il debito pubblico è lo stock di debito che ci portiamo dagli anni passati, che aumenta con i deficit e diminuisce con gli avanzi.

    Se il PIL è 100 e il rapporto deficit / PIL è 2%, allora il deficit è 2. Non so come tu faccia a tirare fuori un debito a 102 da questo rapporto, perché non c'è assolutamente alcuna indicazione al riguardo; comunque con un debito a 102 e PIL a 100 avremmo un rapporto di 102%, mica del 2%.

    EDIT: Anche secondo me l'autore dell'articolo ha omesso qualche parte, perché messa cosi non si capisce cosa voglia intendere.
    Inoltre nella stima del deficit da parte della commissione non è stata presa in considerazione l'ipotesi di deflazione, in quanto l'inflazione prevista per il triennio 2015-17 è di 0,2% , 1% e 1,9% stando a questo articolo
    https://www.investireoggi.it/economi...zi/?refresh_ce
    non ho mai detto che debito e deficit sono la stessa cosa. Semplicemente si parla di deficit se il rapporto tra debito e pil è superiore a 100, altrimenti si parla di avanzo.
    Comunque visto che l'autore di quel post è un politico, ci sta che possa aver sbagliato .
    Rileggendo l'articolo si parla di bassa inflazione e non deflazione ergo la mia ipotesi è scorretta...

  11. #11
    GoldMember L'avatar di cobolo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Prealpi Orobiche
    Messaggi
    1.945

    Re: Economisti o matematici a me!

    Alla fine del mondo sarà tutto azzerato
    Te la farà annusare, ma neanche in maniera diretta. Tipo solo l'odore delle dita dopo che se l'è grattata. Ovviamente si intende tutto in chiave metaforica, non arriverete a condividere una simile intimità.

  12. #12

    Re: Economisti o matematici a me!

    Citazione Originariamente Scritto da raistlin85 Visualizza Messaggio
    non ho mai detto che debito e deficit sono la stessa cosa. Semplicemente si parla di deficit se il rapporto tra debito e pil è superiore a 100, altrimenti si parla di avanzo.
    Comunque visto che l'autore di quel post è un politico, ci sta che possa aver sbagliato .
    Rileggendo l'articolo si parla di bassa inflazione e non deflazione ergo la mia ipotesi è scorretta...

    Non ho capito un cazzo. Ma nemmeno tu mi sa...



    - - - Updated - - -

    Ah, comunque sappi che il PIL è presentato sempre tutto bello già deflazionato. Le variazioni sono sempre presentate destagionalizzate e corrette degli effetti del calendario.
    http://rationalwiki.org/w/images/7/70/Russells-teapot-pascals-wager.jpg

    firma non a norma

  13. #13
    Senior Member L'avatar di b@st@rd
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Marte
    Messaggi
    111

    Re: Economisti o matematici a me!

    Citazione Originariamente Scritto da raistlin85 Visualizza Messaggio
    non ho mai detto che debito e deficit sono la stessa cosa. Semplicemente si parla di deficit se il rapporto tra debito e pil è superiore a 100, altrimenti si parla di avanzo.
    Comunque visto che l'autore di quel post è un politico, ci sta che possa aver sbagliato .
    Rileggendo l'articolo si parla di bassa inflazione e non deflazione ergo la mia ipotesi è scorretta...
    Oddio ma cosa mi tocca sentire...
    Avanzo e disavanzo sono i saldi tra le entrate e le uscite in un certo anno:
    1. Entrate superiori a uscite, saldo positivo e quindi avanzo
    2. Uscite superiori alle entrate, saldo negativo e quindi disavanzo o deficit.

    La somma dei deficit degli anni passati va a costituire il debito pubblico. Se in un anno ho un deficit, andrò a incrementare il debito, se ho un avanzo lo vado ad abbassare.

    Tutte le politiche fiscali e le manovre correttive sono finalizzare a ridurre il deficit o addirittura a creare avanzo per non appesantire il debito pubblico, che altrimenti diventa eccessivo e insostenibile.

    Inviato dal mio MI 4W utilizzando Tapatalk

  14. #14
    Senior Member L'avatar di b@st@rd
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Marte
    Messaggi
    111

    Re: Economisti o matematici a me!

    Ah mi sa che ti tocca rivedere anche i rapporti.
    Un rapporto debito pil pari a 100 é praticamente insostenibile, nessuna impresa o governo che sia troverebbe investitori disposti ad acquistare titoli di debito (con cui viene finanziato il deficit) con un rapporto debito pil pari a 100. Voglio pensare che ti sia sbagliato e che intendessi 1 invece che 100.

    Comunque vatti davvero a riguardare le definizioni di avanzo, deficit, debito e pil. Tra l'altro Maastricht fornisce proprio due rapporti da rispettare: un rapporto deficit/PIl pari al 3% (quindi se il PIL é 100, il deficit in un certo anno non può superare 3) e un rapporto debito /Pil di 60% (se il PIL é 100, il debito massimo é 60). Quest'ultima condizione non é rispettata da noi, in Italia il rapporto debito PIL si attesta intorno a 130%, cioè il debito é 1,3 volte il PIL



    Inviato dal mio MI 4W utilizzando Tapatalk

  15. #15
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.471

    Re: Economisti o matematici a me!

    Summon giappone

  16. #16
    Senior Member L'avatar di raistlin85
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    999

    Re: Economisti o matematici a me!

    Citazione Originariamente Scritto da b@st@rd Visualizza Messaggio
    Oddio ma cosa mi tocca sentire...
    Avanzo e disavanzo sono i saldi tra le entrate e le uscite in un certo anno:
    1. Entrate superiori a uscite, saldo positivo e quindi avanzo
    2. Uscite superiori alle entrate, saldo negativo e quindi disavanzo o deficit.

    La somma dei deficit degli anni passati va a costituire il debito pubblico. Se in un anno ho un deficit, andrò a incrementare il debito, se ho un avanzo lo vado ad abbassare.

    Tutte le politiche fiscali e le manovre correttive sono finalizzare a ridurre il deficit o addirittura a creare avanzo per non appesantire il debito pubblico, che altrimenti diventa eccessivo e insostenibile.

    Inviato dal mio MI 4W utilizzando Tapatalk
    Perdonami... rapporto debito/pil superiore a 1 (100 era inteso in percentuale).

  17. #17
    B1-66ER ¥€$ L'avatar di KymyA
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    6.393
    Gamer IDs

    Gamertag: KymyA PSN ID: KymyA Steam ID: KymyA

    Re: Economisti o matematici a me!

    Deficit diccelo a qualche altro.
    Deficit sarai te

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su