Genitori curano autismo con candeggina, nuova "moda" in Gran Bretagna - Pagina 2

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 21 a 25 di 25

Discussione: Genitori curano autismo con candeggina, nuova "moda" in Gran Bretagna

  1. #21
    Senior Member L'avatar di BlackCaesar
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Rotterdam
    Messaggi
    975

    Re: Genitori curano autismo con candeggina, nuova "moda" in Gran Bretagna

    Citazione Originariamente Scritto da Bicio Visualizza Messaggio
    Ma a due anni non credo che sia possibile diagnosticare l'autismo
    È l'età media a cui si diagnostica.

  2. #22
    Si sbrighi, coglionazzo! L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    24.157

    Re: Genitori curano autismo con candeggina, nuova "moda" in Gran Bretagna

    Citazione Originariamente Scritto da squallwii Visualizza Messaggio
    Bello vedere che ci sono cretini anche fuori confine.
    Tutto il mondo è paese
    eh ma all'estero

  3. #23
    La Nonna L'avatar di Lux !
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    29.473

    Re: Genitori curano autismo con candeggina, nuova "moda" in Gran Bretagna

    Citazione Originariamente Scritto da squallwii Visualizza Messaggio
    Bello vedere che ci sono cretini anche fuori confine.
    Tutto il mondo è paese
    Di solito le cretinate le importiamo dall'estero

  4. #24
    01100100 01101001 0111001 L'avatar di Kronos The Mad
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    10.605

    Re: Genitori curano autismo con candeggina, nuova "moda" in Gran Bretagna

    Approfondimenti sulla soluzione miracolosa dal sito MedBunker:


    MMS, ci voleva un ragazzino, ma in gamba

    Volete diventare dei piccoli "medbunker" anche voi?

    Bene, prendete esempio da Rhys Morgan, un ragazzo di quindici anni che ha seguito tutta la trafila di chi ha una malattia seria e volendo risolverla prova anche a cercare su internet. Spesso queste storie finiscono male perchè qualcuno casca nelle trappole di ciarlatani senza scrupoli e con molto desiderio di denaro ma la storia di Rhys ha avuto un finale diverso. Il ragazzo è stato in gamba ed ha utilizzato lo spirito giusto, quello critico, che dovrebbe avere ognuno di noi quando cerca informazioni sulla salute sul web.


    Rhys non si è fermato alle solite farneticazioni di successi terapeuci e risultati miracolosi, non si è lasciato impressionare dalle "testimonianze video ormai dirompenti" e non ha abboccato ai giochi di parole pseudoscientifici che adornano tutte le truffe mediche. Ha semplicemente usato la testa, il buon senso ed un po' di perspicacia.

    Continua


    Malato di Morbo di Crohn Rhys ha cercato qualche notizia su internet ed è finito in uno dei tanti forum "salutisti" che consigliano di tutto e di più (e sconsigliano la medicina) per guarire da qualsiasi malattia. Nel suo caso si trattava di un composto abbastanza comune in internet e che si sta diffondendo anche in Italia. Il suo nome è MMS, Mineral Miracle Solution(qualcosa come "soluzione minerale miracolosa") ed il suo profeta è un certo Jim Humble, spacciato a volte come ingegnere aerospaziale, altre come inventore, mentre sembra che il suo lavoro fosse di tecnico nelle miniere d'oro. Le promesse ed i successi millantati da questa pozione sono un classico: guarisce tantissime malattie (dalle più banali a quelle più gravi, AIDS e cancro compresi), non esistono effetti collaterali, testati dall'uso da parte di migliaia di persone e sono tantissimi i testimoni che possono giurare sulla sua efficacia. I gestori del forum consigliano l'MMS al ragazzo per guarire dalla sua malattia. Gli elencano le proprietà curative, lo tranquillizzano sui "numerosi studi" che provano l'efficacia e sicurezza del prodotto e lo informano sui costi.
    Le spiegazioni del presunto meccanismo d'azione? I soliti giri di parole mischiati a termini "parascientifici" che fanno-tanto-figo e che non possono essere smentiti in quanto non hanno nessun significato medico.


    Una bevuta al giorno e gli effetti si sentiranno subito.
    Tanti ci cascano (in Italia esistono forum dedicati a questa sostanza), acquistano la boccettina magica sul web, preparano la pozione e la bevono e guai a contraddirli, c'è chi dice di sentirsi meglio e chi trova il sapore disgustoso ma insiste nella pericolosa tortura. Non li ferma nemmeno la nausea che accusano quasi tutti ai primi sorsi della bevanda. La vendita di questo inutile e pericoloso intruglio è selvaggia, spesso è introdotta con un meccanismo di "multilevel marketing", vi è cioè un venditore che ha alle sue dipendenze altri venditori ed ognuno guadagna a provvigioni e sulle vendite dei "subagenti": un commercio senza alcun fine medico ma con l'unico scopo di guadagnare alle spalle degli ingenui.

    La ragione come al solito viene a mancare, l'affidarsi a gente senza titoli per curare malattie diventa una cosa normale e se qualcuno prova a spiegare che quella pozione non serve a nulla e può anche essere pericolosa, apriti cielo...e se questo qualcuno è poi un medico, un farmacologo o un biologo peggio ancora: fuck the power!


    Ma quasi sempre iniziano degli effetti collaterali, principalmente malessere, nausea, vomito, ma niente paura...qual è la scusa tipica dei ciarlatani quando si accusano i primi disturbi causati dalla loro "cura"? La disintossicazione!

    Quando una cura alternativa comincia a dare problemi il ciarlatano dice sempre che è un segnale di funzionamento, che questo significa che il corpo si sta "disintossicando" e via un'altra dose di pozione.

    Ma il ragazzo non ci sta.
    Studia la composizione dell'intruglio, si informa, e scopre che...quella pozione dal nome tanto invitante altro non è se non candeggina[aggiornamento: oggi la sostanza è usata soprattutto come disinfettante].
    Già.

    Vendono candeggina come cura per tutte le malattie.


    Stupefatti? E perchè? La stessa pozione è venduta anche in Italia e c'è pure la variante per le malattie della pelle della quale ho parlato qualche mese fa.

    Candeggina industriale, mica acqua fresca.


    Nelle diluizioni consigliate dal fabbricante l'MMS equivale proprio a candeggina industriale e provoca nausea, vomito, disidratazione ed irritazioni dell'apparato digerente. Per diluizioni inferiori si può arrivare anche a danni da intossicazione acuta, insufficienza renale, insufficienza respiratoria e persino morte. Di benefici, naturalmente, neanche l'ombra.

    Rhys è stupefatto e non vede l'ora di chiedere chiarimenti a chi gli ha consigliato quell'intruglio, anzi, pensa, il fatto che si sia accorto di quella truffa farà piacere a chi gli ha consigliato il beverone.


    Così non si perde d'animo e torna nel forum dei "naturopati", li avverte della cosa, li informa dei disturbi e dei potenziali pericoli e cosa accade? Non lo immaginate?
    Bannato. Cancellato, espulso. La clientela potrebbe spaventarsi.

    Rhys non si da per vinto e denuncia la cosa prima in un sito internet che apre per l'occasione e poi in un video.
    Di lui si accorge la stampa che gli chiede un'intervista. Appare così sul Guardian la storia del piccolo investigatore della pseudomedicina.

    La notizia fa allora il giro del mondo, ne parlano altri quotidiani, alcuni notiziari televisivi ed il suo nome valica l'oceano, fino a quando persino la FDA è costretta ad analizzare il problema sottolineando in una dichiarazione ufficiale la pericolosità del composto e proibendone la vendita. Nel frattempo Rhys diventa un piccolo personaggio: lo invitano in programmi televisivi, conferenze, lo premiano e persino la sua scuola lo aiuta nella sua attività menzionandolo come esempio di capacità di ragionamento. Il suo è diventato un caso nazionale ed è stato chiamato "Bleachgate" (se volessimo tradurlo in linguaggio giornalistico italiano suonerebbe più o meno come "candeggiopoli")



    Così si fa. Bravo.


    La risposta dell'inventore della pozione magica alla candeggina è arrivata puntuale. Si tratta di una lunghissima e demenziale lista dei luoghi comuni più tipici che leggiamo puntualmente quando ascoltiamo le argomentazioni dei venditori di miracoli sul web. Frasi come "lo usano milioni di persone", "non c'è bisogno di provarne l'efficacia in quanto la prova è in chi lo usa", "non c'è bisogno di documenti, tutte le carte sono su internet..." e così via, per concludersi con la più tipica uscita di scena complottistica: "chiedetevi piuttosto perchè l'FDA ne ha proibito la vendita". Saranno furbi questi imbonitori ma a fantasia...
    La conclusione della replica di Humble è sempre quella:

    However, the fact still remains that MMS has been used by millions.
    Hundreds of thousands have improved their health and hundreds of thousands of lives have been saved.


    In ogni caso, resta il fatto che l'MMS è stato utilizzato da milioni [di persone]. Centinaia di migliaia di essi si sentono meglio e sono state salvate altrettante vite.

    Ma in tutta questa storia c'è una morale positiva.

    Un quindicenne ha mostrato molto più sale in zucca ed intelligenza di persone più adulte che si lasciano abbindolare da cure inutili anche pagandole profumatamente. Mi sembra una notizia che bilancia tutte quelle volte che ci siamo dovuti arrendere davanti alla stupidità umana o alla mancanza di logica o critica di molti individui. Quante volte siamo rimasti a bocca aperta davanti alla faciloneria di certe persone apparentemente sveglie e furbe? Quante volte i creduloni ci hanno stupìto?

    Un ragazzino che smonta un imbroglio mondiale è una notizia che rinfresca il cervello!

    Attenzione, il prodotto è in vendita (su internet) anche in Italia, sempre come panacea per decine di malattie: occhio a cosa acquistate quindi.

    Vale per tutto, anche per la cosa che sembra più credibile e "scientifica": verificate sempre quello che vi propongono. Non esistono cure miracolose. Le informazioni "mediche" che si trovano su internet sono spesso insicure, non controllate ed a volte pericolose.

    Quando avete un dubbio su un prodotto o una cura chiedete lumi al vostro medico e se anche lui non è convinto (molto probabilmente un medico non sarà al corrente di una "terapia" esistente solo su internet) chiedete un altro parere. Ma prendiamo l'abitudine di ragionare da soli finchè la nostra cultura ce lo permette. Usiamo la logica, la critica, una posizione in partenza cauta e scettica che deve diventare favorevole solo di fronte a prove, dimostrazioni e punti fermi. Chi vi vende la panacea...lo fa per guadagnare non per curare. I guaritori pensano ai nostri soldi, non alla nostra salute.

    Prendiamo esempio da Rhys.

    Stiamo parlando oltretutto di prodotti venduti per curare malattie anche gravi ed ogni decisione quindi è preziosa e delicata.


    Chissà se anche in Italia sarà il volto di un giovanissimo (ahhh un piccolo MedBunker, magari!) a denunciare finalmente tutte le truffe mediche che si trovano su internet...sarebbe pure ora...

    Anzi, un invito a tutti quelli che "credono" alle medicine alternative: impegnatevi a smascherare i ciarlatani ed i truffatori, date la caccia a chi vuole imbrogliare voi, i vostri cari ed i vostri amici, non gli date possibilità di espandere la loro clientela, rintracciateli e svergognateli invece di ergerli a geni incompresi, ci guadagneremo tutti per il semplice motivo che l'interesse è comune a tutti.

    Alla prossima.


    Dell'avvenimento ha parlato Query on line, la rivista del CICAP in formato digitale.


  5. #25
    Si sbrighi, coglionazzo! L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    24.157

    Re: Genitori curano autismo con candeggina, nuova "moda" in Gran Bretagna

    bah, io toglierei tutti gli avvisi di sicurezza e lascerei la natura al suo continuo compito di migliorarsi

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su