Siete costretti al lavoro after-hours? Siete costretti al lavoro after-hours? - Pagina 5

Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 81 a 100 di 107

Discussione: Siete costretti al lavoro after-hours?

  1. #81
    pm qui L'avatar di Absint
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    12.492

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    tradotto i tuoi capi te lo stanno docilmente mettendo in culo..

    se c é una cosa che mi fa cagare sono le promesse in ambito lavorativo (promesse intese come a voce e senza firma su contratto che lega chi di dovere a eseguire la promessa)...come quella mail letta un dì in un certo qual dove, di un presunto bonus che sarebbe arrivato in un tempo impossibile da calcolare tra i tre e 4 anni con un ammontare indefinito e che sarebbe stato calcolato in base a revenues impossibili da prevedere...sulla base di un algoritmo misterioso!

    ahaha come possono certe compagnie pensare che un impiegato non si senta preso per il culo con una roba simile?

  2. #82
    Data Scadenza: Jan 2016 L'avatar di Fruttolo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    16.071

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Le banche che chiedono cose "sulla fiducia" mi fa scompisciare dalle risate.

  3. #83
    Moggi idolo!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    10.812
    Gamer IDs

    PSN ID: ilbelbecchino Steam ID: 76561198018696825

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da Absint Visualizza Messaggio
    tradotto i tuoi capi te lo stanno docilmente mettendo in culo..

    se c é una cosa che mi fa cagare sono le promesse in ambito lavorativo (promesse intese come a voce e senza firma su contratto che lega chi di dovere a eseguire la promessa)...come quella mail letta un dì in un certo qual dove, di un presunto bonus che sarebbe arrivato in un tempo impossibile da calcolare tra i tre e 4 anni con un ammontare indefinito e che sarebbe stato calcolato in base a revenues impossibili da prevedere...sulla base di un algoritmo misterioso!

    ahaha come possono certe compagnie pensare che un impiegato non si senta preso per il culo con una roba simile?
    Ci sono tanti dipendenti che ci cascano per volere o per ignoranza e le aziende lo sanno

  4. #84
    pm qui L'avatar di Absint
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    12.492

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Che merda! Addosso all impiegato!

  5. #85
    Senior Member L'avatar di defmaka
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.951

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da Absint Visualizza Messaggio
    tradotto i tuoi capi te lo stanno docilmente mettendo in culo..
    ahaha come possono certe compagnie pensare che un impiegato non si senta preso per il culo con una roba simile?
    Fa parte del gioco che ci provino, quello che a me ha sempre fatto storcere il naso è che ad un certo punto si scoprono gli altarini e allora tanto vale giocare a carte scoperte e dirsi le cose come sono. Invece c'è molta superficialità, specie nelle risorse umane dove da noi non ci sono specialisti nella gestione delle persone, ma ragazzotti in carriera mandati per fare esperienza manageriale (??). Secondo te è normale che non si riesca a chiarire un percorso di carriera con le risorse umane? Misteri.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Fruttolo Visualizza Messaggio
    Le banche che chiedono cose "sulla fiducia" mi fa scompisciare dalle risate.
    Guarda, quando mi volevano spedire nell'IT io ho detto "bene, visto che mi mandate in un posto dove non girano soldi, datemi almeno una promo".
    Risposta, convocazione dal capo delle risorse umane che mi ha fatto la filippica sulla fiducia per poi spedirmi all'IT. All'epoca io lavoravo nelle risorse umane sui sistemi premianti e ho detto al mio capo " mi mandano all'IT, vedrai che l'anno prossimo mi dimezzano il premio produzione " e il mio capo " no, dai, non è così ". Infatti, il premio è stato più che dimezzato

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Sandro Storti Visualizza Messaggio
    Ci sono tanti dipendenti che ci cascano per volere o per ignoranza e le aziende lo sanno
    Non è tanto cascarci, è che se cmq tieni a fare carriera almeno all'inizio ti metti i maroni in tasca e te la bevi / fai finta di bertela per non sembrare uno scassa cazzi.
    Detta onestamente, io sono cresciuto e ho preso le mie belle promozioni, ma mi domando sempre se ne avrei prese di più mordendomi la lingua.

  6. #86
    Data Scadenza: Jan 2016 L'avatar di Fruttolo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    16.071

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da defmaka Visualizza Messaggio
    Non è tanto cascarci, è che se cmq tieni a fare carriera almeno all'inizio ti metti i maroni in tasca e te la bevi / fai finta di bertela per non sembrare uno scassa cazzi.
    Detta onestamente, io sono cresciuto e ho preso le mie belle promozioni, ma mi domando sempre se ne avrei prese di più mordendomi la lingua.
    In verità dimostri capacità di negoziazione e di come "funzionano le cose". Alla lunga paga a mio avviso, dall'altra parte chi ha un po' di capoccia lo nota.

  7. #87
    Senior Member L'avatar di darkeden82
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cusano Milanino
    Messaggi
    5.582

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da defmaka Visualizza Messaggio
    Ad esempio, se non ho la reperibilità pagata, perchè devo tenere il cellulare accesso dopo l'orario di lavoro?
    col cazzo,ma mi sono guadagnato ,negli anni, il "potere" di poter rispondere "col cazzo".
    bisogna vedere anche che peso si ha nell'ecosistema in cui ci si ritrova.

    Tendenzialmente io penso che la prima reazione dovrebbe essere
    1) chiedere soldi,si deve lavorare ( BENE ) e andare incontro all'azienda ,ma pagati.
    2) se non danno i soldi accettare
    3) dopo un pò chiedere soldi per il punto 2) e se non arrivano smettere.
    4) se obbligano e non pagano andarsene o dare un aut aut all'azienda
    5) se non c'è lavoro ( che può essere visto come "non c'è lavoro" ma anche come " non sono abbastanza per il mercato del lavoro" investire sulla propria persona fino ad allargarsi il mercato/far capire all'azienda che o pagano o addio e ripetere la 3).

    solitamente chi non può contrattare minimamente è chi svolge una mansione dove può essere facilmente sostituito.

    svolgere determinati lavori non è una cosa "brutta", io non la vedo male, ma vanno considerati lucidamente pro e contro.
    un impiegato che fa data entry che potere potrà mai avere nei confronti della propria azienda sapendo che chiunque potrebbe sostituirlo ?
    ok magari ci sei finito per bisogno a farlo..ma nessuno è incatenato al proprio posto di lavoro....

    ( che poi sia sbagliato che il datore di lavoro abbia certi atteggiamenti sono d'accordo e non si discute )

    pro:
    possono essere svolti senza tanti "sbattimenti",finisci le 8 ore arrivi a casa e via ,ti gratti le palle per 16 ore.
    contro :
    se qualcosa va storto non ci si può lamentare perchè tanto per ogni persone che si lamenta ce ne sono 100 che pregano per lavorare.


    Ad ogni modo sono dell'idea,che potrà essere anche non condivisa, che si raccoglie per ciò che ha seminato.
    Non sono un genio nè un fenomeno, ma io ho fatto la mia limitata carriera e ricevo offerte quotidianamente,molti miei ex colleghi con cui sono stato per 10 anni in ufficio no.
    che differenze ci sono ?Abbiamo avuto le stesse chance, stesso lavoro,stesso ambiente.

    Io la sera , nei week end e nei periodi "soft" al lavoro studiavo
    le mie 8 ore valevano 12 di molti di loro per intensità
    non mi facevo 8 pause
    risultato?
    io ho avuto quel che ho avuto , molti sono lì a dire "che culo darkeden" o "eeee ma io faccio colloqui ma non trovo lavoro"

    chi ha ragione?
    io dicendo che il mercato è attivo
    o loro dicendo che non trovano un cazzo?
    tutta questione di punti di vista
    Ultima modifica di darkeden82; 06-01-19 alle 11:32

    MERCATO DEL MILAN


  8. #88
    Moggi idolo!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    10.812
    Gamer IDs

    PSN ID: ilbelbecchino Steam ID: 76561198018696825

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da defmaka Visualizza Messaggio
    Non è tanto cascarci, è che se cmq tieni a fare carriera almeno all'inizio ti metti i maroni in tasca e te la bevi / fai finta di bertela per non sembrare uno scassa cazzi.
    Detta onestamente, io sono cresciuto e ho preso le mie belle promozioni, ma mi domando sempre se ne avrei prese di più mordendomi la lingua.
    Si, se sai che il dito in culo porterà a risultati. Ma quanti non sanno che anche dando un rene non avranno mai indietro niente o solo briciole?
    O quanti danno il culo e ricevono un "bravo" per 30 anni e son contenti così?

    Fantozzi e il modello fantozziano non se lo sono mica inventati Villaggio e compagnia.

  9. #89
    Senior Member
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    13.138

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Di base sono d’accordo con te Dark.

    Ma ripeto

    In germania(ancora per poco pero) trovi anche da scopare le scale e ti danno (per legge) 8 euri netti all’ora.

    Molto fa la situazione economica di un paese

    8 euri netti sono poco meno di quello che prendi io da quinto livello impiegato come project engineer

    Per carità,non faccio niente di incredibile però sicuramente è già un lavoro piu specializzato il mio.

    E qui pero si torna a quello che dicevi,comprati un libro di grammatica tedesca e inizia a imparare...
    Ultima modifica di Cek; 06-01-19 alle 14:02

  10. #90
    Lei gioca a stecca? L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    40.882
    Gamer IDs

    Gamertag: Huncl3

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da darkeden82 Visualizza Messaggio
    chi ha ragione?
    io dicendo che il mercato è attivo
    o loro dicendo che non trovano un cazzo?
    tutta questione di punti di vista
    la verità è nel mezzo

  11. #91
    Senior Member L'avatar di darkeden82
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cusano Milanino
    Messaggi
    5.582

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da Cek Visualizza Messaggio
    Di base sono d’accordo con te Dark.

    Ma ripeto

    In germania(ancora per poco pero) trovi anche da scopare le scale e ti danno (per legge) 8 euri netti all’ora.

    Molto fa la situazione economica di un paese

    8 euri netti sono poco meno di quello che prendi io da quinto livello impiegato come project engineer

    Per carità,non faccio niente di incredibile però sicuramente è già un lavoro piu specializzato il mio.

    E qui pero si torna a quello che dicevi,comprati un libro di grammatica tedesca e inizia a imparare...
    io parlavo della situazione attuale italiana.

    ovvio che all'estero pagano di più.una figura come la mia a Zurigo sono 150/180k annui.

    in b4 "vacci"

    risposta : "non ho voglia di affrontare tutto quello che ci sarebbe da fare"

    MERCATO DEL MILAN


  12. #92
    pm qui L'avatar di Absint
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    12.492

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da darkeden82 Visualizza Messaggio
    col cazzo,ma mi sono guadagnato ,negli anni, il "potere" di poter rispondere "col cazzo".
    bisogna vedere anche che peso si ha nell'ecosistema in cui ci si ritrova.

    Tendenzialmente io penso che la prima reazione dovrebbe essere
    1) chiedere soldi,si deve lavorare ( BENE ) e andare incontro all'azienda ,ma pagati.
    2) se non danno i soldi accettare
    3) dopo un pò chiedere soldi per il punto 2) e se non arrivano smettere.
    4) se obbligano e non pagano andarsene o dare un aut aut all'azienda
    5) se non c'è lavoro ( che può essere visto come "non c'è lavoro" ma anche come " non sono abbastanza per il mercato del lavoro" investire sulla propria persona fino ad allargarsi il mercato/far capire all'azienda che o pagano o addio e ripetere la 3).

    solitamente chi non può contrattare minimamente è chi svolge una mansione dove può essere facilmente sostituito.

    svolgere determinati lavori non è una cosa "brutta", io non la vedo male, ma vanno considerati lucidamente pro e contro.
    un impiegato che fa data entry che potere potrà mai avere nei confronti della propria azienda sapendo che chiunque potrebbe sostituirlo ?
    ok magari ci sei finito per bisogno a farlo..ma nessuno è incatenato al proprio posto di lavoro....

    ( che poi sia sbagliato che il datore di lavoro abbia certi atteggiamenti sono d'accordo e non si discute )

    pro:
    possono essere svolti senza tanti "sbattimenti",finisci le 8 ore arrivi a casa e via ,ti gratti le palle per 16 ore.
    contro :
    se qualcosa va storto non ci si può lamentare perchè tanto per ogni persone che si lamenta ce ne sono 100 che pregano per lavorare.


    Ad ogni modo sono dell'idea,che potrà essere anche non condivisa, che si raccoglie per ciò che ha seminato.
    Non sono un genio nè un fenomeno, ma io ho fatto la mia limitata carriera e ricevo offerte quotidianamente,molti miei ex colleghi con cui sono stato per 10 anni in ufficio no.
    che differenze ci sono ?Abbiamo avuto le stesse chance, stesso lavoro,stesso ambiente.

    Io la sera , nei week end e nei periodi "soft" al lavoro studiavo
    le mie 8 ore valevano 12 di molti di loro per intensità
    non mi facevo 8 pause
    risultato?
    io ho avuto quel che ho avuto , molti sono lì a dire "che culo darkeden" o "eeee ma io faccio colloqui ma non trovo lavoro"

    chi ha ragione?
    io dicendo che il mercato è attivo
    o loro dicendo che non trovano un cazzo?
    tutta questione di punti di vista
    be non posso che quotare ogni singola parola

  13. #93
    Senior Member L'avatar di gnappinox1
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.820

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Quoto darkenden al 100%

    Nella mia esperienza, prima di cambiare lavoro e finire a Torino, avevo chiesto un aumento 3 volte, la prima volta mi hanno risposto "certo Gnappo, io non sono avaro, se meriti ti do tutti i soldi che vuoi (credici)", passati 3 mesi senza l'ombra di un aumento ho chiesto di nuovo, mi hanno risposto, che gli aumenti ci sarebbero stati fra 2/3 anni, in quel periodo ho iniziato a cercare lavoro e soprattutto a studiare per allargare le mie competenze, dopo altri 3 mesi, quando avevo ricevuto le prime offerte, ho chiesto ancora una volta un aumento, non mi hanno risposto, a quel punto, ho accettato l'offerta migliore che ho trovato e sono andato via.

    Mi facevano tutti discorsi del tipo, noi siamo una piccola realtà, ma siamo in costante crescita, mi chiedevano se avevo qualcuno da proporre come informatico di riserva ( certo, delle volte ritardavano a pagarmi lo stipendio per 2/3 mesi, e volevano altro personale da sfruttare )

    Non immaginate le parole che mi hanno tirato dietro, ho passato 2 mesi (il periodo di preavviso) a sostenere quasi una discussione a settimana, ed a parer loro sono uno stronzo, perchè non li ho avvisati 6 mesi prima che volevo cambiare lavoro.

    E soprattutto oltre ad avvisarli 6 mesi prima, se nel frattempo trovavano il mio sostituto poi dovevo essere io a licenziarmi anche se non avevo trovato alcun lavoro "perchè così sarebbe stato equo" cit. entrambi avremmo avuto le stesse possibilità di restare fregati.

    Che si fottano

    Edit:

    Riguardo al lavoro extra, beh, considera che ero io quello con le chiavi, che doveva aprire la mattina e chiudere la sera, questo significa che dovevo arrivare 20 minuti prima ed uscivo 20 minuti dopo, dopo che tutti andavano via ed io chiudevo tutto, attaccavo l'allarme e mettevo il lucchetto alla porta.

    Ore extra capitavano 2/3 volte al mese, ed ovviamente non erano ne retribuite ne fatte recuperare con permessi.
    Ultima modifica di gnappinox1; 06-01-19 alle 22:18

  14. #94
    Senior Member L'avatar di tigerwoods
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Oxford / Samarate
    Messaggi
    9.360

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    ecco, io avrei iniziato a cercare la prima volta che tardavano a pagarmi lo stipendio

  15. #95
    Senior Member L'avatar di gnappinox1
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    4.820

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da tigerwoods Visualizza Messaggio
    ecco, io avrei iniziato a cercare la prima volta che tardavano a pagarmi lo stipendio
    Con il senno di poi era da fare così, ma considera che avrei dovuto spostarmi sempre di almeno 50km, soprattutto ero alla prima esperienza lavorativa e stupidamente pensavo al "siamo una famiglia" non una ditta ( messaggio che ripete il capo con ogni nuovo ragazzo, ma che poi quando capitava che si sbottonasse diceva "se un tizio non va bene, un modo per buttarlo fuori lo trovo lo stesso, non esiste il posto fisso"

  16. #96
    Senior Member L'avatar di Naporsocapo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    593
    Gamer IDs

    Steam ID: Naporsocapo

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Citazione Originariamente Scritto da gnappinox1 Visualizza Messaggio
    Quoto darkenden al 100%

    Nella mia esperienza, prima di cambiare lavoro e finire a Torino, avevo chiesto un aumento 3 volte, la prima volta mi hanno risposto "certo Gnappo, io non sono avaro, se meriti ti do tutti i soldi che vuoi (credici)", passati 3 mesi senza l'ombra di un aumento ho chiesto di nuovo, mi hanno risposto, che gli aumenti ci sarebbero stati fra 2/3 anni, in quel periodo ho iniziato a cercare lavoro e soprattutto a studiare per allargare le mie competenze, dopo altri 3 mesi, quando avevo ricevuto le prime offerte, ho chiesto ancora una volta un aumento, non mi hanno risposto, a quel punto, ho accettato l'offerta migliore che ho trovato e sono andato via.

    Mi facevano tutti discorsi del tipo, noi siamo una piccola realtà, ma siamo in costante crescita, mi chiedevano se avevo qualcuno da proporre come informatico di riserva ( certo, delle volte ritardavano a pagarmi lo stipendio per 2/3 mesi, e volevano altro personale da sfruttare )

    Non immaginate le parole che mi hanno tirato dietro, ho passato 2 mesi (il periodo di preavviso) a sostenere quasi una discussione a settimana, ed a parer loro sono uno stronzo, perchè non li ho avvisati 6 mesi prima che volevo cambiare lavoro.

    E soprattutto oltre ad avvisarli 6 mesi prima, se nel frattempo trovavano il mio sostituto poi dovevo essere io a licenziarmi anche se non avevo trovato alcun lavoro "perchè così sarebbe stato equo" cit. entrambi avremmo avuto le stesse possibilità di restare fregati.

    Che si fottano

    Edit:

    Riguardo al lavoro extra, beh, considera che ero io quello con le chiavi, che doveva aprire la mattina e chiudere la sera, questo significa che dovevo arrivare 20 minuti prima ed uscivo 20 minuti dopo, dopo che tutti andavano via ed io chiudevo tutto, attaccavo l'allarme e mettevo il lucchetto alla porta.

    Ore extra capitavano 2/3 volte al mese, ed ovviamente non erano ne retribuite ne fatte recuperare con permessi.
    Io ho lavorato per una (piccola) società dal 2011 al 2015... contratti osceni, progetto, co.co.co e via dicendo... nel 2013 a Settembre mi han fatto un tempo determinato, dopo avermi lasciato a casa un mese senza stipendio.. rinnovato un anno dopo, sempre a tempo determinato... col tempo determinato non hai preavviso... a Giugno 2015 ho trovato un nuovo lavoro... ho dato le dimissioni il Venerdì, è il mercoledì successivo ho iniziato dall’altra parte.. il passaggio di consegne? Telepatico

  17. #97
    Senior Member L'avatar di tigerwoods
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Oxford / Samarate
    Messaggi
    9.360

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    vedi pasta, fatto bene a studiare, così mi sono saltato tutta la fase contratti demmerd

  18. #98
    Moggi idolo!
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Melbourne
    Messaggi
    10.812
    Gamer IDs

    PSN ID: ilbelbecchino Steam ID: 76561198018696825

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    Io lavoro in una multinazionale dove la HR è la "padrona" al 50% insieme al fratello. Non vi dico cosa han detto al discorso di fine anno.
    Se non fosse che questo lavoro si trova nella zona Comfort... meglio in fabbrica a battere il ferro

  19. #99
    Senior Member L'avatar di tigerwoods
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Oxford / Samarate
    Messaggi
    9.360

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    eh vabbè mo ce lo devi dire però

  20. #100
    Data Scadenza: Jan 2016 L'avatar di Fruttolo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    16.071

    Re: Siete costretti al lavoro after-hours?

    no

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista
The Games Machine
Seguici su