Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza - Pagina 4

Pagina 4 di 5 PrimaPrima ... 2345 UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 84

Discussione: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

  1. #61
    Marotta Vattene L'avatar di MrVermont
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    La provincia fiorentina
    Messaggi
    9.433

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio
    Senza negare la verità di fondo, sento il bisogno di specificare che è comunque una cosa che dipende dai posti. L'Italia è l'unico paese che ho visto di persona dove il personale qualificato non viene retribuito in modo sensato. Che sia operaio, coltivatore diretto, meccanico, impiegato in ufficio tecnico, eccetera.
    Il più delle volte non viene retribuito in modo sensato nemmeno l'impego stesso, indipendentemente dalle qualifiche del personale.
    Infatti questo è il problema grosso di questo paese e degli imprenditori italiani. Perchè è vero il discorso che per guadagnare è giusto che uno si faccia il culo, il problema però è che un bella fetta degli imprenditori di sto paese pretendono che uno si spacchi il culo per uno stipendio che definire misero è un complimento. Poi si parla tanto che la produttività non sale etc. Ma francamente considerando come ragionano tanti imprenditori soprattutto nelle aziende mediopiccole quale dovrebbe essere la ragione che spinge il dipendente a spaccarsi la schiena se poi tanto se gli va di culo, gli dan dei buoni pasto in aggiunta allo stipendio minimo previsto dal CCNL (secondo come manco quelli)?

  2. #62
    Lei gioca a stecca? L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    29.736

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    domanda per i lavoratori esteri: fuori dall'italia esistono i CCNL ? i vari ccnl sono una cazzo di selva senza senso

  3. #63
    Senior Member L'avatar di darkeden82
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cusano Milanino
    Messaggi
    4.876

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da Lo Zio Visualizza Messaggio
    domanda per i lavoratori esteri: fuori dall'italia esistono i CCNL ? i vari ccnl sono una cazzo di selva senza senso
    dipende da paese a paese zio

    MERCATO DEL MILAN


  4. #64
    Lei gioca a stecca? L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    29.736

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    eh ok, ad esempio?

  5. #65
    Senior Member L'avatar di darkeden82
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Cusano Milanino
    Messaggi
    4.876

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    in usa mi pare è tutto molto lasciato ai privati a parte un minimo salariale

    nell'est europeo vale la stretta di mano al bar

    MERCATO DEL MILAN


  6. #66
    Lei gioca a stecca? L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    29.736

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza


  7. #67
    Senior Member L'avatar di Necrotemus
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Lothian
    Messaggi
    1.483
    Gamer IDs

    Steam ID: 76561197970991015

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da Lo Zio Visualizza Messaggio
    domanda per i lavoratori esteri: fuori dall'italia esistono i CCNL ? i vari ccnl sono una cazzo di selva senza senso
    Qui in UK no. C'e' il salario minimo su base oraria, per il resto la stessa occupazione viene retribuita a seconda del distretto con alcune fluttuazioni. Discorso a parte organizzazioni grosse o pubbliche, che applicano un sistema a gradi e anzianita' (interna) di lavoro


  8. #68
    Senior Member L'avatar di Algarde
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    2.361

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da Lo Zio Visualizza Messaggio
    domanda per i lavoratori esteri: fuori dall'italia esistono i CCNL ? i vari ccnl sono una cazzo di selva senza senso
    In Spagna si è tipo da noi

  9. #69
    Senior Member
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Messaggi
    903

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da Frappo Visualizza Messaggio
    tipo l'orologio rotto che segna l'ora esatta ben due volte al giorno.

    faccio presente solo che questo atteggiamento, vale anche per i lavori normali, quelli con CNL

    "signò, lavoro 10 ore alla settimana in nero e mi hanno accettato la domanda del RdC. Chimmelofaffare?"

    contenti voi
    Il problema è che, in alcuni settori e in alcune zone d'Italia, si è creato un vero e proprio cartello per i salari.
    Tanto, lavoro non c'è, pagano tutti uguale; quo vadis?
    Così almeno hanno concorrenza.

  10. #70
    Senior Member L'avatar di TeoN
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Amstelveen
    Messaggi
    4.933
    Gamer IDs

    Steam ID: teon72

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    In Francia è peggio che da noi. In Germania ci sono ma diversi. In Olanda esiste una tutela sul minimo salariale orari etc ma non i ccnl come i nostri

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk



    Un Uomo non educato dal dolore rimane sempre bambino
    Thomas Mann

  11. #71
    The Baluba L'avatar di Frappo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    valle aurina
    Messaggi
    1.573

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da MrVermont Visualizza Messaggio
    Infatti questo è il problema grosso di questo paese e degli imprenditori italiani. Perchè è vero il discorso che per guadagnare è giusto che uno si faccia il culo, il problema però è che un bella fetta degli imprenditori di sto paese pretendono che uno si spacchi il culo per uno stipendio che definire misero è un complimento. Poi si parla tanto che la produttività non sale etc. Ma francamente considerando come ragionano tanti imprenditori soprattutto nelle aziende mediopiccole quale dovrebbe essere la ragione che spinge il dipendente a spaccarsi la schiena se poi tanto se gli va di culo, gli dan dei buoni pasto in aggiunta allo stipendio minimo previsto dal CCNL (secondo come manco quelli)?
    mi mancava il tuo intervento kompagno
    Ultima modifica di Frappo; 10-06-19 alle 16:47

  12. #72
    The Baluba L'avatar di Frappo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    valle aurina
    Messaggi
    1.573

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio
    Senza negare la verità di fondo, sento il bisogno di specificare che è comunque una cosa che dipende dai posti. L'Italia è l'unico paese che ho visto di persona dove il personale qualificato non viene retribuito in modo sensato. Che sia operaio, coltivatore diretto, meccanico, impiegato in ufficio tecnico, eccetera.
    Il più delle volte non viene retribuito in modo sensato nemmeno l'impego stesso, indipendentemente dalle qualifiche del personale.
    in due settimane ho collezionato 170 ore di lavoro, ieri (domenica) ho finito alle 21.
    I miei dipendenti all'ora costano più di me

    in Italia si spende un botto per tutto: tasse, infrastrutture, energia, burocrazia, giustizia, lavoro. Quel che resta è percentualmente una miseria.
    In compenso a parità di ore di lavoro rispetto al resto dell'UE produciamo la metà ma noi abbiamo i sindacati che abbiamo. Il merito è uno schifo (per alcuni è fascista) quindi guai a relazionare il lavoro alla produttività

    Che tu sia dipendente o autonomo o imprenditore cambia relativamente, il 65% dell'economia è nelle mani dello Stato, a meno che tu non sia tra i "furbi"
    e i furbi non hanno categoria, checcè ne dica il fenomeno col pugno alzato qui sopra (ecco forse siuto per alcuni statali è forse più facile fare il furbo )

    la guerra sociale tra dipendenti e imprenditori è la situazione perfetta per tutelare questo sistema, anche grazie al sostituto d'imposta, e per alcuni il '68 non è mai passato e siamo il paese dell'invidia, dove a mia moglie dopo averne squadrato l'auto in quanto (secondo il fine pensatore che le si era affiancato) era leggermente al di sopra della norma, hanno sputato addosso. (auto che aveva 8 anni e valeva ben 13500€). Poi però si fanno i selfie se passa il calciatore analfabeta con la Gallardo.
    Stessa cosa accaduta a mio padre anni fa, li con l'aggiunta di uno "sporco capitalista" che non guasta mai (Mio padre è morto a 80 anni avendo lavorato fino a due settimane prima di schiattare)
    Invece una mia dipendente è 5 mesi che è casa in malattia, un'altra anni fa è stata a casa due anni in maternità, l'altra si è licenziata e poi quando ha scoperto che non c'era più la disoccupazione per chi si licenziava ha cercato di farci causa, un'altra dopo averla passata a tempo indeterminato è stata a casa 4 mesi in malattia e quando è tornata è venuta a lamentarsi perchè gli altri avevano preso un premio produzione aggiuntivo (erano stati davvero bravi) e lei no, un'altra gli ultimi 6 mesi prima di andare in pensione li ha passati a casa (pagata) con scuse varie ma fa nulla:
    imprenditori bastardi! Sopratutto nelle PMI
    Ultima modifica di Frappo; 10-06-19 alle 16:47

  13. #73
    Malmostoso L'avatar di Necronomicon
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    14.975

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Comincio a credere tu faccia cagare nella selezione personale, comunque.

  14. #74
    Senior Member L'avatar di tigerwoods
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Oxford / Samarate
    Messaggi
    8.031

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    In uk non ho ccnl, idem il contratto che mi avevano proposto a monaco, chiesto cifra e quella hanno proposto. O almeno credo era tutto in crucchese
    Anche in Liechtenstein no ccnl

  15. #75
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    12, Grimmauld Place
    Messaggi
    6.054

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da Frappo Visualizza Messaggio
    in due settimane ho collezionato 170 ore di lavoro, ieri (domenica) ho finito alle 21.
    I miei dipendenti all'ora costano più di me

    in Italia si spende un botto per tutto: tasse, infrastrutture, energia, burocrazia, giustizia, lavoro. Quel che resta è percentualmente una miseria.
    In compenso a parità di ore di lavoro rispetto al resto dell'UE produciamo la metà ma noi abbiamo i sindacati che abbiamo. Il merito è uno schifo (per alcuni è fascista) quindi guai a relazionare il lavoro alla produttività

    Che tu sia dipendente o autonomo o imprenditore cambia relativamente, il 65% dell'economia è nelle mani dello Stato, a meno che tu non sia tra i "furbi"
    e i furbi non hanno categoria, checcè ne dica il fenomeno col pugno alzato qui sopra (ecco forse siuto per alcuni statali è forse più facile fare il furbo )

    la guerra sociale tra dipendenti e imprenditori è la situazione perfetta per tutelare questo sistema, anche grazie al sostituto d'imposta, e per alcuni il '68 non è mai passato e siamo il paese dell'invidia, dove a mia moglie dopo averne squadrato l'auto in quanto (secondo il fine pensatore che le si era affiancato) era leggermente al di sopra della norma, hanno sputato addosso. (auto che aveva 8 anni e valeva ben 13500€). Poi però si fanno i selfie se passa il calciatore analfabeta con la Gallardo.
    Stessa cosa accaduta a mio padre anni fa, li con l'aggiunta di uno "sporco capitalista" che non guasta mai (Mio padre è morto a 80 anni avendo lavorato fino a due settimane prima di schiattare)
    Invece una mia dipendente è 5 mesi che è casa in malattia, un'altra anni fa è stata a casa due anni in maternità, l'altra si è licenziata e poi quando ha scoperto che non c'era più la disoccupazione per chi si licenziava ha cercato di farci causa, un'altra dopo averla passata a tempo indeterminato è stata a casa 4 mesi in malattia e quando è tornata è venuta a lamentarsi perchè gli altri avevano preso un premio produzione aggiuntivo (erano stati davvero bravi) e lei no, un'altra gli ultimi 6 mesi prima di andare in pensione li ha passati a casa (pagata) con scuse varie ma fa nulla:
    imprenditori bastardi! Sopratutto nelle PMI
    Se era una filippica per dirmi che la mia visione dal basso è fallace, hai sprecato il tempo. Perchè la mia visione dal basso non voleva essere una fotografia della realtà, ma una scrematura di tutte le fregnacce ideologico-economiche che ammantano la realtà di ... fuffa.
    Il punto è che per i motivi più disparati, il lavoro in Italia (almeno fino al 2010) aveva un disconnect clamoroso fra quelle che erano le competenze (di formazione o sul campo) e quelle che era la retribuzione, così come fra la fatica oggetiva compiuta e la retribuzione (again). Da quel che mi dicono, è se possibile andato peggiorando.

    Se invece, era un approfondimento sui perchè e i percome, sfondi una porta aperta. Anzi, stai in occhio che ti faccio da trampolino di lancio quando vai a parlare dei "furbi" (Fincantieri annega nella merda).
    Però ancora una volta faccio un po' di puntiglio: ci sono strane fasce in cui le cose o non vanno nemmeno con le bestemmie (commercianti, piccoli imprenditori, certi autonomi e poi salti alla media impresa al di fuori dell'alimentare), e altri che invece vanno abbastanza a meno che non si facciano cappelle imbarazzanti (piccola impresa specializzata, con le eccezioni dei momenti strani). Visti e vissuti di persona.
    Senza entrare nel merito - che onestamente non ho un'idea aggiornata o chiarissima - l'impressione è che le soluzioni economiche siano state o delle robe AoE senza capire che andavano scaglionate e proporzionate, oppure dei caso per caso che non sono state valutate organicamente e hanno creato più sbilanci che altro.

    Tutto questo senza aprire il barattolo di vermi dei lavoratori abusatori delle tutele (e dell'impossibilità di disfarsene per impiegare gente più qualificata e più volenterosa) e dei sindacati che invece che proteggere i diritti dei lavoratori proteggono quelli che squalificano i colleghi facendo le peggio maialate, essendo divenuti a loro volta delle istituzioni "auto-sostenenti", la cui prima preoccupazione è giustificare la propria esistenza invece che svolgere il proprio ruolo.

    Però l'aneddotica dei parenti o delle ore settimanali non la mettiamo proprio in campo, perchè è una gara su cui mi sento di competere anche se so benissimo che non porta a nulla oltre a dimostrare chi piscia più lontano.

  16. #76
    The Baluba L'avatar di Frappo
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    valle aurina
    Messaggi
    1.573

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio
    Se era una filippica per dirmi che la mia visione dal basso è fallace, hai sprecato il tempo. Perchè la mia visione dal basso non voleva essere una fotografia della realtà, ma una scrematura di tutte le fregnacce ideologico-economiche che ammantano la realtà di ... fuffa.
    Il punto è che per i motivi più disparati, il lavoro in Italia (almeno fino al 2010) aveva un disconnect clamoroso fra quelle che erano le competenze (di formazione o sul campo) e quelle che era la retribuzione, così come fra la fatica oggetiva compiuta e la retribuzione (again). Da quel che mi dicono, è se possibile andato peggiorando.

    Se invece, era un approfondimento sui perchè e i percome, sfondi una porta aperta. Anzi, stai in occhio che ti faccio da trampolino di lancio quando vai a parlare dei "furbi" (Fincantieri annega nella merda).
    Però ancora una volta faccio un po' di puntiglio: ci sono strane fasce in cui le cose o non vanno nemmeno con le bestemmie (commercianti, piccoli imprenditori, certi autonomi e poi salti alla media impresa al di fuori dell'alimentare), e altri che invece vanno abbastanza a meno che non si facciano cappelle imbarazzanti (piccola impresa specializzata, con le eccezioni dei momenti strani). Visti e vissuti di persona.
    Senza entrare nel merito - che onestamente non ho un'idea aggiornata o chiarissima - l'impressione è che le soluzioni economiche siano state o delle robe AoE senza capire che andavano scaglionate e proporzionate, oppure dei caso per caso che non sono state valutate organicamente e hanno creato più sbilanci che altro.

    Tutto questo senza aprire il barattolo di vermi dei lavoratori abusatori delle tutele (e dell'impossibilità di disfarsene per impiegare gente più qualificata e più volenterosa) e dei sindacati che invece che proteggere i diritti dei lavoratori proteggono quelli che squalificano i colleghi facendo le peggio maialate, essendo divenuti a loro volta delle istituzioni "auto-sostenenti", la cui prima preoccupazione è giustificare la propria esistenza invece che svolgere il proprio ruolo.
    ma quale filippica Golem in particolar modo con te.
    L'Italia non è un paese per fare impresa, io mi ritengo fortunato perchè specializzandomi al massimo ho sempre tanto lavoro, ma è un bagno di sangue per tutto quello che c'è attorno ( es. perchè se hai lavoro significa anche che sei papabile di verifiche fiscali "per far cassa", perchè ammettono candidamente che è a quello che servono) e di certo l'attività non sarà tramandata.

    E' un bagno di sangue per qualsiali lavoratore che voglia combinare qualcosa, non a caso tu sei all'estero come lo è mio fratello e tanti altri amici.
    Quel che cercavo di far capire è che gente come te non è all'estero perchè gli imprenditori sono stronzi, come alludono i fenomeni qui sopra.
    Citazione Originariamente Scritto da golem101 Visualizza Messaggio
    Però l'aneddotica dei parenti o delle ore settimanali non la mettiamo proprio in campo, perchè è una gara su cui mi sento di competere anche se so benissimo che non porta a nulla oltre a dimostrare chi piscia più lontano.
    ma quale piscia più lontano, max rispetto per chi lavora poco e incassa molto, c'è poco da vantarsi a fare le ore che faccio. L'anno scorso da settembre a dicembre non ho saltato una domenica al lavoro (il sabato è scontato). E per risolvere casini, non per fatturare di più

    Citazione Originariamente Scritto da Necronomicon Visualizza Messaggio
    Comincio a credere tu faccia cagare nella selezione personale, comunque.
    mi reputo fortunatissimo, negli anni abbiamo visto tanta gente ma le persone che collaborano con noi son brave persone.
    Se c'è da stare a casa ovviamente non si tira indietro nessuno, ma fa parte del gioco
    ho amici e colleghi che non sono stati altrettanto fortunati. Avrei di quegli aneddoti da far accamponare la pelle.
    D'altra parte finchè la mentalità è quella che il datore di lavoro è uno stronzo/evasore/sfruttatore (e così è) questi avranno sempre l'alibi per truffare. Con l'appoggio poi dei giudici del lavoro che sappiamo sempre come si muovono
    Ultima modifica di Frappo; 10-06-19 alle 20:56

  17. #77
    Lei gioca a stecca? L'avatar di Lo Zio
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    Milano
    Messaggi
    29.736

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    ho un parente sindacalista. in pensione.


    un comunista come non ne esistono più manco in russia, sempre incazzato con lo stato, sempre a fare casino perchè sì

    mortacci sua

  18. #78
    Senior Member L'avatar di pasquaz
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2.652

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da Lo Zio Visualizza Messaggio
    ho un parente sindacalista. in pensione.


    un comunista come non ne esistono più manco in russia, sempre incazzato con lo stato, sempre a fare casino perchè sì

    mortacci sua
    anche io ho una parente sindacalista in pensione
    difficile trovare una persona più fancazzista, incapace, incompetente, astiosa e rompipalle.
    Se gli dici che lo stabilimento dove lavorava è andato in crisi nera grazie a lei (esagerazione...) probabilmente lo prende come un complimento.
    btw non si capacita come io possa lavorare...e basta: senza litigare con nessuno, provare a fottere qualcuno, protestare per qualcosa.

  19. #79
    Senior Member L'avatar di Volo
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    3.115

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    mi ricorderò sempre la mia prima (e ultima) riunione sindacale in acciaieria
    durante il pippone tipico di queste occasioni, il sindacalista sul palca riconobbe me e il mio collega (dal colore del casco di sicurezza) come lavoratori di una ditta esterna e ci disse con grande trasporto "E STIANO TRANQUILLI ANCHE I GIOVANI DELLE DITTE TERZE, PERCHE' IL SINDACATO PROTEGGE ANCHE IL LORO POSTO DI LAVORO"
    finisce la riunione, si torna in ufficio e poco dopo arriva la seguente telefonata da parte del gestore del nostro appalto : "dal mese prossimo portate 5 persone in meno al giorno, ciao."


  20. #80
    PLUS ULTRA! L'avatar di golem101
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Località
    12, Grimmauld Place
    Messaggi
    6.054

    Re: Meno lavoratori stagionali estivi a causa del reddito di cittadinanza

    Citazione Originariamente Scritto da Frappo Visualizza Messaggio
    ma quale filippica Golem in particolar modo con te.
    L'Italia non è un paese per fare impresa, io mi ritengo fortunato perchè specializzandomi al massimo ho sempre tanto lavoro, ma è un bagno di sangue per tutto quello che c'è attorno ( es. perchè se hai lavoro significa anche che sei papabile di verifiche fiscali "per far cassa", perchè ammettono candidamente che è a quello che servono) e di certo l'attività non sarà tramandata.

    E' un bagno di sangue per qualsiali lavoratore che voglia combinare qualcosa, non a caso tu sei all'estero come lo è mio fratello e tanti altri amici.
    Immaginavo infatti che fosse più un rant dettato dalla partecipazione in prima persona e dall'avvelenamento morale che ne consegue, è per quello che sono passato alla svelta alla porta aperta.
    E' che la stessa medaglia viene vista dal lato del dipendente e da quello dell'imprenditore, e tutti e due un numero tragicamente alto di volte non tengono in considerazione che esiste anche l'altro - figuriamoci mettere sul piatto della bilancia l'idea che possa avere anche delle ragioni valide.

    Tutta la buona volontà comunque non risolve il fatto che ci sia stata una svalutazione di quelli che sono i meriti (formazione, esperienza, capacità assortite) e ci si trovi a fronteggiare situazioni paradossali di non-retribuzione oltre la sussistenza, o addirittura offensive come i lavori stagionali nel turismo/ristorazione discussi una pagina addietro.
    Anche solo una quindicina di anni fa, quando decisi di mollare il lavoro da mercenario e passare a dipendente per accasarmi un attimo, sentii dei discorsi da barzelletta. Ho idea che non sia molto meglio.

    Citazione Originariamente Scritto da Frappo Visualizza Messaggio
    Quel che cercavo di far capire è che gente come te non è all'estero perchè gli imprenditori sono stronzi, come alludono i fenomeni qui sopra.
    Io sono all'estero perchè un imprenditore italiano mi ci ha fatto arrivare (il sempre mai abbastanza lodato DucaConte Semenzara, che da tre anni fa il nonno a tempo pieno beato lui) e perchè ci sono saputo arrivare facendomi un mazzo tanto prima, durante, e dopo. I due lati della medaglia di cui dicevo prima.
    La differenza vera è che se prima mi facevo il mazzo per potenzialità il più delle volte inespresse (o inesprimibili), ora più corro più benzina mi danno. E' una cosa che dopo svariati anni ancora mi lascia interdetto, per capire quanto "deviante" sia l'ambiente.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Chi Siamo
Forum ufficiale della rivista The Games Machine
Seguici su